L'INTER CREA MA NON SFONDA: È 0-0 A UDINE

Reti inviolate alla Dacia Arena nonostante le tante occasioni per i nerazzurri, che restano terzi in classifica a quota 63 punti

UDINE - Termina senza reti la sfida della 35^ giornata della Serie A TIM tra Udinese e Inter. Alla Dacia Arena, i nerazzurri premono per tutta la partita, producono diverse occasioni da gol ma non riescono a piegare la resistenza dei friulani. In virtù di questo risultato l'Inter mantiene il terzo posto in classifica a quota 63 punti, a tre partite dal termine del campionato.

L'Inter prende subito il controllo delle operazioni. La prima vera occasione del match capita al minuto 14 grazie a Radja Nainggolan, che si fa spazio da circa venticinque metri e lascia partire un destro velenoso deviato in corner da Musso. Nerazzurri ancora pericolosi al 22': D'Ambrosio colpisce di testa sulla punizione di Perisic, Lautaro prova ad intervenire sottomisura ma la sua leggera deviazione aerea manda il pallone appena a lato del palo. L'Udinese mette la testa fuori poco dopo la mezz'ora, con Pussetto abile a guadagnare una punizione dal limite dell'area: De Paul si incarica della battuta ma il suo destro violento viene respinto dalla barriera. Sul finire della prima frazione, i padroni di casa guadagnano campo: al 38' De Paul gestisce ottimamente una ripartenza e allarga per Mandragora, la cui conclusione mancina viene respinta con qualche difficoltà da Handanovic. L'Inter si ributta in avanti appena prima dell'intervallo: Brozovic lascia partire un sinistro dal limite dell'area che termina a lato non di molto. Termina dunque il primo tempo, col risultato ancora fermo sullo 0 a 0.

Si riparte con gli stessi ventidue uomini in campo. E' subito Inter con Lautaro, il cui destro secco dal limite viene respinto da un attento Musso. La partita resta in equilibrio ma sono sempre i nerazzurri ad avere le occasioni migliori: al 56', sul cross di D'Ambrosio, Perisic impatta di testa da buona posizione ma mette alto sopra la traversa. Poco più tardi, l'intervento di De Maio in area piccola è provvidenziale per anticipare Lautaro sul traversone di Perisic, che aveva scavalcato Musso. Spalletti decide allora di aumentare il peso offensivo: al 63' dentro Icardi al posto di Borja Valero. L'Inter resta in pressione: di nuovo protagonista Musso, che respinge coi piedi il destro di Nainggolan deviato col tacco da De Vrij. Al 72' Perisic mette al centro un pallone rasoterra da sinistra, Icardi sfiora soltanto e poi Zeegelaar anticipa di un soffio Lautaro in piena area di rigore, mentre al 76' Musso arriva per primo in presa bassa sul servizio da destra di D'Ambrosio. Per l'assalto finale, Spalletti getta nella mischia Candreva e Keita, rispettivamente al posto di Politano e Lautaro. Al minuto 85, Skriniar interviene di testa sul corner di Candreva sporcato da Lasagna: palla alta. Grande chance nerazzurra subito dopo: Keita sbuca in spaccata sul secondo palo sul cross profondo di D'Ambrosio, Musso è ancora reattivo nel deviare in calcio d'angolo. Il direttore di gara concede quattro minuti di recupero, durante i quali l'Inter preme ma non riesce a sfondare: arriva il triplice fischio finale, Udinese-Inter si chiude a reti inviolate.

Restano tre partite da disputare, tre ostacoli da superare per conquistare la qualificazione alla prossima Champions League: lunedì 13 maggio (ore 20.30) tutti a San Siro per la sfida contro il ChievoVerona!

Sempre #ForzaInter!

UDINESE-INTER 0-0

UDINESE: 1 Musso; 19 Larsen, 87 De Maio, 17 Nuytinck; 77 D'Alessandro (81' 24 Wilmot), 38 Mandragora, 30 Sandro (73' 20 Hallfredsson), 10 De Paul, 90 Zeegelaar; 23 Pussetto (61' 7 Okaka), 15 Lasagna
A disposizione: 88 Nicolas, 27 Perisan, 8 Badu, 14 Micin, 18 Ter Avest
Allenatore: Igor Tudor

INTER: 1 Handanovic; 33 D'Ambrosio, 6 de Vrij, 37 Skriniar, 18 Asamoah; 20 Borja Valero (63' 9 Icardi), 77 Brozovic; 16 Politano (77' 87 Candreva), 14 Nainggolan, 44 Perisic; 10 Lautaro (79' 11 Keita)
A disposizione: 27 Padelli, 5 Gagliardini, 13 Ranocchia, 15 Joao Mario, 21 Cedric Soares, 23 Miranda, 29 Dalbert
Allenatore: Luciano Spalletti

Ammoniti: Sandro (U), D'Ambrosio (U), Borja Valero (I), Brozovic (I)

Recupero: 0' + 4'

Arbitro: Gianluca Rocchi
Assistenti: Meli, Del Giovane
IV uomo: La Penna
Assistenti VAR: Doveri, Di Vuolo


Versi Bahasa Indonesia  日本語版  Versión Española  English Version  中文版 

Load More