CONTE: "HO ASPETTATIVE ALTISSIME, SONO CONTENTO DI QUELLO CHE STIAMO CREANDO"

Le parole del Mister alla vigilia della sfida contro il Lecce: "La rincorsa è iniziata. Stiamo lavorando duro, vogliamo una squadra in cui il tifoso possa riconoscersi"

APPIANO GENTILE - A poco più di ventiquattro ore dall'esordio a San Siro sulla panchina dell'Inter, Antonio Conte ha incontrato i giornalisti nella sala stampa del Centro Sportivo Suning per rispondere alle domande sulla sfida contro il Lecce, 1^ giornata della Serie A TIM 2019/2020: "C'è sicuramente voglia di iniziare, c'è grande entusiasmo e passione perché inizia una nuova sfida - ha esordito il tecnico nerazzurro -. Sono soddisfatto del lavoro che abbiamo fatto da quando siamo partiti il 7 luglio. Ho trovato grande disponibilità, uomini, non solo calciatori. Questo è l'aspetto principale per me". 

"È sempre importante cercare di partire con il piede giusto, con una vittoria. Ma sarà ancora più importante per me e per i nostri tifosi vedere il giusto atteggiamento, il giusto entusiasmo e la giusta passione. Al di là della vittoria, vogliamo portare un'idea di squadra nella quale il tifoso si possa riconoscere. Teniamo tanto a questo concetto, vogliamo creare entusiasmo perché i nostri tifosi siano orgogliosi della squadra. Le vigilie sono sempre particolari, c'è un ambiente nuovo da conquistare. Ma l'unico mezzo che abbiamo è lavorare sodo per cercare di costruire qualcosa di importante". Il primo incrocio dei nerazzurri avrà un sapore speciale per il Mister: "Sono nato a Lecce ed è una città che ho nel cuore. Sarà sicuramente una partita particolare, sono contenti di affrontare il Lecce in Serie A. Rivedrò tantissime persone, con cui ho un bel rapporto. Sarà una bellissima partita, con vincoli molto forti ma è inevitabile che domani saremo avversari".

Quindi, sul mercato e sugli obiettivi per la stagione: "È giusto che sia la società a parlare di mercato. Fin dal primo giorno c'è stata sempre grande chiarezza con i dirigenti, stiamo proseguendo sulla strada giusta. C'è un rapporto di stima reciproca, sono contento di quello che stiamo creando. Ancora più importante dei nomi è fondamentale creare una base solida, creare una squadra che crede in quello che fa. Stiamo lavorando nella giusta maniera, c'è sicuramente un gap da colmare ma posso dire che la rincorsa è iniziata. Non posso e non voglio che vengano messi dei limiti, solo il tempo potrà dire per quale obiettivo lotteremo. La cosa certa è che per fare qualcosa di straordinario dovremo lavorare meglio degli altri. Abbiamo un gruppo di calciatori che hanno voglia di fare e hanno dato grande disponibilità. Questo è fondamentale, anche se la strada sarà in salita. Vedremo se la nostra sarà una rincorsa verso la vetta sarà lanciata o con step più lenti. Dobbiamo dare il massimo per rendere orgogliosi i nostri tifosi. Questo dev'essere il primo obiettivo e se riusciremo a centrarlo avremo già fatto un bel passo avanti". 

"Ho aspettative altissime e cerco di trasferirle ai miei calciatori, proprio perché non voglio ci siano alibi solo dovute al fatto che ci sono squadre più rodate di noi. Fino a questo momento sono contento del percorso che abbiamo intrapreso insieme al club e ai calciatori. Stiamo lavorando in maniera seria. Quando arrivo al campo sono felice perché vedo giocatori pronti a sudare. non è un aspetto scontato. Siamo entrati dentro l'idea di calcio che vogliamo proporre, poi ovviamente dovremo migliorare tanto e lavorare sui dettagli ma il grosso è stato assimilato. Con i tifosi c'è sempre stata empatia e quando sposo una causa la porto avanti in maniera totale. Sono contento di sapere che domani San Siro sarà pieno, c'è grande entusiasmo, lo avvertiamo. Questo è un aspetto importante per tutti noi, poi toccherà a noi meritarci questo entusiasmo".

Infine una domanda su Lukaku: "Romelu è arrivato carico di entusiasmo, è un ragazzo solare, si è fatto ben volere da subito da tutto il gruppo. Si è messo immediatamente a disposizione e sta lavorando duramente. È arrivato dopo un periodo un po' ai margini con il Manchester United, quindi ha margini di miglioramenti sotto ogni aspetto. È un giocatore importante, ha solo 26 anni e un grande potenziale. Finora ha lavorato in coppia con tutti gli attaccanti e c'è già sintonia. Abbiamo in rosa dei ragazzi bravi, di grande prospettiva e se vogliamo ambire a traguardi importanti ognuno di noi deve migliorarsi. C'è grande disponibilità e sono felice di essere l'allenatore di questo gruppo". 

 

 

 


日本語版  English Version  Versi Bahasa Indonesia  Versión Española  中文版 

Tags: conte
Load More