Dumfries, primo sigillo nerazzurro: "Un gol che sognavo"

DUMFRIES, PRIMO SIGILLO NERAZZURRO: "UN GOL CHE SOGNAVO"

Le parole dell'esterno olandese, fondamentale nella vittoria nerazzurra all'Olimpico

ROMA - La partita di Denzel Dumfries all'Olimpico, profonda e intensa, può essere sintetizzata con 2 minuti fondamentali per l'esito finale. Al 37' l'olandese, in tuffo disperato, respinge il tiro a botta sicura di Viña. Due minuti più tardi sgasa sulla destra, fiuta il pallone di Bastoni pennellato dalla sinistra, si inserisce in tuffo in area e segna il 3-0, il suo primo gol con la maglia dell'Inter.

Fondamentale, Dumfries, 10° giocatore olandese a segnare con la maglia dell'Inter in Serie A. Al termine del match l'esterno ha raccontato così l'emozione del primo sigillo in nerazzurro: "Lo sognavo da tanto tempo e lo dedico alla mia compagna, che è incinta. Il mio pensiero è assolutamente per lei, per la mia famiglia. Poco prima di segnare sulla bellissima palla di Bastoni ho fatto quel salvataggio disperato che ha significato tanto per la squadra. Mi è piaciuta tanto la reazione della squadra al mio gol: ne avevamo parlato prima del fischio d'inizio di un mio possibile gol, è stato bello".

"Al di là del gol le sensazioni sono belle, soprattutto perché abbiamo giocato alla grande, controllando il gioco. Abbiamo dominato. Sono contento, perché le mie prestazioni sono migliori rispetto al mio inizio qui. Ma sono stati i compagni ad aiutarmi a crescere, questa squadra ha molta fiducia nelle qualità che ha, anche se ci sono avversarie importanti. Sarà una battaglia fino in fondo".


English Version  Versión Española  Versi Bahasa Indonesia  中文版 

Load More