MANCINI: "IO E FIRENZE? CONTA L'INTER"

APPIANO GENTILE - Domani è il giorno di Fiorentina-Inter, gara della decima giornata della Serie A Tim. Roberto Mancini, che non sarà in panchina allo stadio "Artemio Franchi" in quanto squalificato per due turni, ha incontrato nella tarda mattinata i giornalisti nella sala stampa del centro sportivo "Angelo Moratti". Ecco le sue risposte alle domande dei cronisti.

Che effetto le fa tornare a Firenze?

"Non provo sensazioni particolari, per me sarà tutto normale. Non credo, comunque, che mi riserveranno una buona accoglienza. L'unica cosa importante è che vinca l'Inter. Tutto il resto non conta".

Che partita si aspetta?

"La Fiorentina si è ripresa, stanno facendo bene e nelle ultime settimane hanno fatto un salto di qualità, forse anche perchè hanno cambiato tecnico. Sarà una gara difficile, ma non ne esistono di facili nel campionato italiano. Loro dispongono di giocatori di qualità, quindi sarà dura. Noi, prima o poi, dobbiamo cominciare a vincere".

Si aspettava la squalifica?

"No, soprattutto se si considera quello che si vede sui campi in tante occasioni. Comunque ho sbagliato e abbiamo deciso di non fare ricorso".

E' la prima volta che viene squalificato da allenatore?

"No, mi è capitato anche prima dell'ultima gara di campionato della passata stagione. Presi una giornata".

Che difficoltà ci saranno senza di lei in panchina?

"(ndr.: sorride) Magari le cose andranno meglio.... Schezi a parte non credo che possano esserci particolari difficoltà, i calciatori sanno quello che devono fare. Se Orsi vincerà domani? Lo lasceremo in panchina... (ndr.: sorride)".


Carica altri risultati