CONFEDERATIONS AL BRASILE DI ADRIANO

FRANCOFORTE (Germania) - E' Adriano il protagonista vincente del derby sudamericano nerazzurro nella finale della Confederations Cup della Fifa. L'Argentina di Esteban Cambiasso e Javier Zanetti s'inchina davanti al Brasile del centravanti compagno nell'Inter che realizza la seconda doppietta consecutiva salendo a quota 42 gol stagionali, cinque dei quali nel torneo che si è concluso ieri sera in Germania. La Selecao, che un mese era stata sconfitta nell'ultimo derby sudamericano per le Qualificazioni al Mondiale 2006, si prende la rivincita e la Confederations, a un anno di distanza dal successo in Copa America. Oggi, come dodici mesi fa, il protagonista assoluto è Adriano che non potrà più non essere considerato anche profeta in patria: ha segnato più di tutti e ha vinto tre trofei in un anno solare (due con la Selecao e la Tim Cup con l'Inter). Non sono bastati all'Argentina le buone prove di Javier Zanetti e Cambiasso che, come sempre, hanno onorato l'impegno e la maglia. Il Brasile ha sfruttato al meglio l'Imperatore che ha firmato il primo gol con un potente sinistro da lontano (un classico del suo repertorio) e ha poi messo il bollo del 4-1 con un colpo di testa. Le altre reti della finale, giocata sotto la pioggia, portano la firma di Kakà e di Ronaldinho, mentre l'Argentina è andata a segno a gara oramai decisa con Aimar, entrato in campo nella ripresa al posto di Cambiasso. Nella finale per il 3° e 4° posto la Germania ha superato 4-3 il Messico nei tempi supplementari.


BRASILE (4-2-2-2): Dida; Cicinho (41' st Maicon), Lucio, Roque Junior, Gilberto; Emerson, Zè Roberto; Kakà (40' st Renato), Ronaldinho; Robinho (45' st Juninho P.), Adriano. In panchina: Gomes, Marcos, Juan, Luisao, Leo, Gilberto Silva, Baptista, Oliveira, Edu. All. Parreira.

ARGENTINA (3-5-1-1): Lux; Coloccini, Heinze, Placente; J.Zanetti, Bernardi, Riquelme, Cambiasso (11' st Aimar), Sorin; Delgado (36' st Galletti); Figueroa (27' st Tevez). In panchina: Franco, Caballero, Samuel, G. Rodriguez, Milito, Santana, M. Rodriguez, Demichelis. All. Pekerman.

ARBITRO: Michel (Slk).

MARCATORI: 11' pt e 18' st Adriano (B), 16' pt Kakà (B), 2' st Ronaldinho (B); 30' st Aimar (A).

NOTE: spettatori 45.000 circa. Ammoniti Ronaldinho, Coloccini, Sorin, Cambiasso, Aimar. Angoli 8-5 per l'Argentina. Recupero: p.t. 2', s.t. 3'.


Carica altri risultati