VASCO: SUL PALCO SVENTOLA LA MAGLIA DEL CENTENARIO

Prima indossata dalla corista Clara Moroni e poi bandiera per salutare il gran pubblico del "Meazza"

MILANO - E' brava, è rock, è interista ed è bella. Si chiama Clara Moroni, è una delle vocalist italiane più ammirate e desiderate, è la corista di Vasco Rossi dal 1996. Ieri sera, quando il pirata Diego la presenta alla folla dello stadio "Giuseppe Meazza" in San Siro per il gran finale dell'ennesimo meraviglioso capitolo live del "Blasco", sottolinea che è "campione d'Italia" e Clara appare sul palco indossando la maglia del centenario realizzata dalla Nike per F.C. Internazionale. Lo scudetto risplende tra le luci. Rossi, tifoso nerazzurro, applaude. Ma non è finita qui. Si canta il classico di chiusura, l'inno di un popolo dal 1979, "Albachiara": la gente è come se rubasse il microfono a Vasco, lo stadio e l'artista sono una voce sola, un amore che non ha e non avrà mai età. E' il momento dell'applauso più lungo, più profondo, dell'arrivederci al campione del rock italiano che abita qui come la sua squadra del cuore e infatti stasera ritorna, per un secondo concerto già tutto esaurito. Clara Moroni lascia per un attimo il microfono, riprende la maglia bianca con la croce rossa che unisce la storia di Milano a quella dell'Inter e inizia a sventolarla, con orgoglio e con forza, per salutare il pubblico.

Vasco, da sotto la visiera del cappellino, sorride.


Carica altri risultati