UCL RUBIN-INTER: 1-1, STANKOVIC RIMONTA

Nerazzurri costretti a fare i conti con l'espulsione di Mario Balotelli al minuto 15 della ripresa

KAZAN - Al Tsentralnyi Stadium di Kazan, il Rubin va in vantaggio, l'Inter lo insegue, rimonta il risultato e prova il sorpasso negato dalla traversa colpita da Mario Balotelli due minuti dopo la rete di Dejan Stankovic. Dal minuto 16 della ripresa i nerazzurri devono fare i conti con la decisione del norvegese Hauge che costringe i nerazzurri all'inferiorità numerica in seguito all'espulsione proprio di Balotelli per somma di ammonizioni.

PRIMO TEMPO - Davanti a Julio Cesar, Josè Mourinho schiera la linea difensiva con Maicon e Chivu sulle fasce, Lucio-Samuel come coppia centrale, centrocampo formato da Zanetti, Cambiasso e Stankovic. Cambia invece l'attacco nerazzurro che, con Milito indisponibile, si affida al tris Balotelli-Eto'o-Mancini. Oltre al Principe, in tribuna anche Sulley Muntari; sulla panchina nerazzurra c'è Paolo Orlandoni. Inizio offensivo dei russi che guadagnano una punizione dopo 7 secondi di gioco per un fallo di Samuel su Bukharov: calcia Dominguez, palla sulla barriera. Il Rubin ci prova,. costruisce l'azione in area nerazzurra capitan Semak che lancia palloni lunghi su Bukharov, la punta russa più avanzata, ma i difensori nerazzurri sono impeccabili in ogni chiusura. Inter sotto all'11 con un'azione personale di Dominguez: pallone lungo su Bukharov, l'argentino salta Lucio, trova lo spazio e, a tu per tu con Julio Cesar, sceglie il sinistro potente.11° gol in 10 partite per l'argentino. 14': Samuel guadagna un giallo per fallo su Bukharov, Dominguez batte la punizione che Julio Cesar è costretto a deviare in calcio d'angolo. Al 16' nerazzurri pericolosi con un destro di Lucio parato in tuffo da Ryzhikov (16'). Il Rubin sfiora il raddoppio al minuto 19: cross di Dominguez, Cesar Navas salta più in alto di tutti e, di testa, alza di pochissimo sulla traversa. Al 21', su cross di Maicon, un numero fantastico di Eto'o palla al piede guadagna un corner ai nerazzurri, sugli sviluppi ci prova Lucio che tuttavia non trova la giusta coordinazione e spara alto il pallone. Al 27' grande occasione di Eto'o che riesce a servire Mancini in movimento, il brasiliano però non arriva in testa. L'Inter pareggia al 27'. la rete nerazzurra arriva con Stankovic che riceve un cross perfetto di Maicon dalla destra e, in tuffo, non lascia scampo a Ryzhikov. Alla mezz'ora, Balotelli ha la palla del raddoppio, ma la traversa si oppone. I russi non si scoraggiano e al 34' un brivido percorre la porta nerazzurra con Bukharov manca la deviazione di pochissimo; la risposta dell'Inter però non si fa attendere grazie a Mancini che riceve palla e prova un rasoterra, il tiro del brasiliano è bloccato da Ryzhikov. L'intervento di Lucio è decisivo al 39' quando il brasiliano riesce ad anticipare il tiro di Bukharov salvando Julio Cesar dal confronto. L'azione insistita dei russi dal minuto 43' in area nerazzurra e il gran sinistro teso di Lucio sono le ultime emozioni del primo tempo di Rubin-Inter che, dopo due minuti di recupero, si chiude sull'1-1.

SECONDO TEMPO - La ripresa si apre, senza sostituzioni, con il calcio d'avvio affidato ai nerazzurri. Partita subito intensa, al 3' al tiro-cross di Ansaldi risponde, due minuti dopo, quello altrettanto insidioso di Maicon. Vento forte spira sul Tsentralnyi Stadium, vento che non agevola il calcio di punizione di Balotelli per Lucio che colpisce di testa e, ripreso il pallone, tira fuori. Al 15' Bukharov reclama un rigore per fallo di Samuel, le immagini non dimostrano nessun tipo di contatto, il russo si lascia cadere esagerando il movimento. Un min uto dopo il fallo su Loboa costa l'espuslione a Mario Balotelli: decisione molto severa di Hauge, l'attaccante nerazzurro tocca in ritardo il centrocampista ecuadoregno ma senza alcuna violenza. Subito dopo Mourinho sostituisce Mancini con Quaresma (19') che, dopo 3 minuti, prova subito il tiro troppo alto sulla traversa. Con Ansaldi prima e Karadeniz-Bukharov dopo, i russi insidiano lo spazio di fronte Julio Cesar. Ryazantsev pericoloso al 31' con un destro che non trova lo specchio della porta di pochissimo. Dal 34' prima Julio Cesar, poi il palo evitano il raddoppio russo: il portiere brasiliano è decisivo al 34' con una parata in due tempi sul calcio di punizione di Dominguez, mentre il capitano del Rubin prende il legno da buona posizione, sugli sviluppi di un corner. Dopo 3 minuti di recupero, Rubin Kazan-Inter termina in parità: 1-1. In attesa della sfida tra Dinamo Kiev e Barcellona, nerazzurri al secondo posto della classifica del Gruppo F con 2 punti.

RUBIN KAZAN-INTER 1-1 
Marcatori: 11' Dominguez, 27' Stankovic

Rubin Kazan: 77 Ryzhikov; 9 Salukvadze, 76 Sharonov, 4 Cesar Navas, 3 Ansaldi; 15 Ryazantsev, 16 Noboa, 7 Semak, 61 Karadeniz; 10 Dominguez (41' st 88 Kasaev) 11 Bukharov; 
A disposizione: 29 Revishvili, 5 Bystrov, 23 Balyaikin, 24 Popov, 32 Gorbanets, 42 Murawski; 
Allenatore: Kurban Berdyev

Inter: 12 Julio Cesar; 13 Maicon, 6 Lucio, 25 Samuel, 26 Chivu; 4 Zanetti, 19 Cambiasso (35' st 14 Vieira), 5 Stankovic; 45 Balotelli, 9 Eto'o, 30 Mancini (19' st 7 Quaresma); 
A disposizione: 1 Toldo, 21 Orlandoni, 2 Cordoba, 15 Krhin, 30 Mancini, 39 Santon; 
Allenatore: Josè Mourinho

Arbitro: Terje HAUGE (Norvegia)
Ammoniti: 9' Karadeniz, 13' Samuel, 20' e 15' st Balotelli, 18' st Maicon. Espulsi: 15' st Balotelli. Tempi supplementari: 2'-3'


Carica altri risultati