CHIEVO-INTER: 0-1, CAMPIONI D'INVERNO

Nella gara che segna l’esordio in nerazzurro di Pandev, è la rete di Balotelli a regalare i 3 punti

VERONA - Mercoledì 6 gennaio 2010. Ore 12.30. Chievo-Inter inaugura la Serie A del nuovo anno, un anno che regala alla squadra di Mourinho il ritorno in nerazzurro di Goran Pandev schierato in campo dal primo minuto e una vittoria, conquistata grazie alla rete di Mario Balotelli, che elegge la squadra di Josè Mourinho campione d'inverno con una giornata d'anticipo con 42 punti conquistati in 18 gare.
Leggende del calcio e storie nerazzurre, l'Inter in campo allo stadio 'Bentegodi' mescola passato, presente e futuro: c'è Javier Zanetti alla 482esima partita di campionato per 699 presenze totali; Ivan Cordoba che festeggia la i suoi 10 anni in nerazzurro cominciati proprio in un 6 gennaio, ma del 2000; Patrick Vieira alla sua 100^ gara nella serie A e Marko Arnautovic al debutto nel campionato italiano .

PRIMO TEMPO - Con Stankovic e Thiago Motta squalificati e Cambiasso e Krhin out per infortunio, Mourinho si affida A Vieira e Zanetti davanti alla difesa, composta da Maicon, Lucio, Cordoba e Chivu, e arretrati rispetto a Balotelli, Sneijder e Pandev. Unica punta Diego Milito, in porta Julio Cesar.
Un terreno di gioco non al meglio, accoglie i nerazzurri che battono il calcio d'inizio della prima gara del 2010, E' il Chievo, tuttavia, a creare subito pericoli con il tiro di Pellissier che guadagna l'area e calcia all'esterno della rete. Sulla ripartenza, l'Inter risponde con Balotelli, è suo infatti il un cross dalla destra a cercare Maicon a centro area, la palla però è troppo alta. Al 5' Sneijder guadagna un calcio di punizione: tiro a giro dell'olandese dalla sinistra, Yepes libera di testa. All'11 i veronesi invocano un calcio di rigore per un contrasto tra Pellissier e Cordoba; Pierpaoli lascia correre e le immagini televisive gli daranno ragione: è l'attaccante gialloblù, infatti, a cercare il contatto e a tuffarsi in modo spettacolare. 60 secondi dopo (12') il grande contropiede dell'Inter confeziona il vantaggio nerazzurro con Balotelli che, dopo aver raccolto il lancio di Sneijder, trova Sorrentino a negargli il gol con il corpo, Mario insiste e in diagonale realizza lo 0-1 nonostante Yepes rilanci sulla linea di porta e Pandev ribadisca nuovamente in rete un gol in realtà già valido. Al 20' e al 23' sono improvvise e insidiose, le conclusioni che Maicon, prima, e Vieira, poi, indirizzano verso la porta di Sorrentino che devia quella del brasiliano e non interviene su quella del francese perché troppo alta. Al 32' Pellissier raccoglie il lancio di Bogdani, Marcolini cerca l'inserimento, ma la sua conclusione è disturbata dall'intervento in velocità di Maicon. Al 34' Balotelli rimedia un giallo e, già diffidato, salterà la gara casalinga con il Siena. Al 35' è ancora Yepes a liberare in scivolata la propria area minacciata dalla pericolosa presenza di Sneijder innescato dall'assist di Pandev. Al 44' straordinaria percussione di Chivu che, sfruttando l'incertezza della difesa avversaria, conclude sotto porta ma il tiro è deviato in angolo da Mandelli.
Dopo 2' di recupero, squadre a riposo sullo 0-1.

SECONDO TEMPO - La ripresa si apre con uno duro scontro testa contro testa tra Chivu e Pellissier che costa il cambio forzato al difensore rumeno, al suo posto spazio a Materazzi, Cordoba scala a sinistra. Dopo 8 minuti di gioco, Julio Cesar salva il risultato dal sinistro al volo di Pellissier che si libera di Lucio e costringe il portiere brasiliano a una grande parata. Al 14' la ginocchiata di Sardo su Pandev costa il giallo al difensore veronese e un calcio di punizione all'Inter che, Balotelli ci prova con un destro potentissimo, lontano dallo specchio della porta. Calcio di punizione battuto da Luciano, il neo entrato Abbruscato ci prova quasi con il tacco da sotto porta, ma la palla termina all'esterno della rete. Al 22', Mourinho sostituisce Pandev con Quaresma: buonissima prova dell'attaccante macedone che non disputava una gara in campionato dal 20 maggio scorso quando vestiva la maglia della Lazio. Ripresa spezzettata dai tanti falli sanzionati con ben sei cartellini gialli da Pierpaoli. Sneijder, sempre attento e attivo, prova a sorprendere Sorrentino con un destro dai 20 metri che il portiere avversario riesce a bloccare in due tempi. Al 42' altro esordio nella Serie A italiana con la maglia nerazzurra: Mourinho lascia spazio ad Arnautovic che entra in campo al posto di Mario Balotelli. Al 50' Maicon, in ottima posizione è beffato dal terreno, e vede il pallone impennarsi al momento del tiro; un minuto dopo, i veronesi reclamano un calcio di rigore per un involontario tocco di mano di Quaresma dopo il colpo di testa. 
Dopo 6 minuti di recupero, Chievo-Inter termina sullo 0-1. Nerazzurri a quota 42 punti in classifica e titolo di squadra campione d'inverno della serie A 2009-2010 con una giornata d'anticipo.

CHIEVO VERONA-INTER 0-1
Marcatori: 12' Balotelli

Chievo Verona: 28 Sorrentino; 20 Sardo, 5 Mandelli, 33 Yepes, 4 Mantovani; 10 Luciano (40' st 11 Granoche), 16 Rigoni, 7 Marcolini; 9 Bentivoglio (15' 6 Pinzi); 23 Bogdani (15' st 22 Abbruscato), 31 Pellissier;
A disposizione: 18 Squizzi, 2 Morero, 19 Ariatti, 21 Frey,;
Allenatore: Domenico Di Carlo

Inter: 12 Julio Cesar; 13 Maicon, 6 Lucio, 2 Cordoba, 26 Chivu (2' st 23 Materazzi); 14 Vieira, 4 Zanetti; 45 Balotelli (42' st 89 Arnautovic), 10 Sneijder, 27 Pandev (22' st 7 Quaresma); 22 Milito;
A disposizione: 1 Toldo, 28 Stevanovic, 29 Donati, 48 Crisetig;
Allenatore: José Mourinho.

Arbitro: Nicola Pierpaoli (sez.arbitrale di Firenze)
Note. Ammoniti: 5' Chivu, 34' Balotelli, 40' Vieira, 16' st Sardo, 17' st Marcolini, 24' st Cordoba, 30' st Pellissier, 32' st Quaresma, 48' st Maicon. Tempi supplementari: 2'-6'. Spettatori: 26.000 circa.


Carica altri risultati