UCL, CSKA-INTER: 0-1, NERAZZURRI IN SEMIFINALE

A Sneijder bastano 6' e un'altra punizione vincente: il cammino europeo prosegue il 20/4 al "Meazza"

MOSCA - 1-0 al Cska e obiettivo semifinale raggiunto. Al Luzhniki Stadium di Mosca è un'altra punizione vincente di Sneijder a portare l'Inter in vantaggio dopo 6 minuti di gioco nella gara di ritorno dei quarti di finale della Uefa Champions League. Nella ripresa, la squadra russa resta in 10 uomini per l'espulsione di Odiah, ma non si perde d'animo: Julio Cesar è decisivo sul tiro di Gonzalez al 12', tanto quanto Akinfeev lo è su quelli successivi e ripetuti di Sneijder, Stankovic, Milito e Zanetti.
A 7 anni di distanza dall'ultima volta, l'Inter conquista la semifinale. Il sogno europeo europea e, dopo Porto e Chelsea, Josè Mourinho conquista questo traguardo anche in nerazzurro.

PRIMO TEMPO - Con 6/11 della formazione già anticipati alla vigilia del match (Julio Cesar, Maicon, Zanetti, Cambiasso, Milito ed Eto'o), Josè Mourinho può confermare la presenza di Sneijder nel tridente, alle spalle del Principe, composto con Pandev e il camerunese, mentre al centro della difesa nerazzurra ci sono Lucio e Samuel. Accanto al Cuchu c'è Dejan Stankovic; Thiago Motta è indisponibile per un fastidio muscolare nella zona posteriore della gamba sinistra.
Sul campo in sintetico del Luzhniki Stadium, è Honda a creare la prima occasione dopo 2 minuti di gioco: il suo sinistro, dalla distanza, sfiora il palo alla sinistra di Julio Cesar e termina sul fondo.
Il primo calcio di punizione lo guadagna Milito, al 6', ed è frutto del fallo di Ignashevich: Sneijder sul pallone non sbaglia e con un destro rasoterra, da circa 20 metri, buca la barriera russa e nulla può la spaccata di Akinfeev, Inter in vantaggio. Wesley non si ferma ed è ancora lui all'11 a innescare un devastante contropiede che porta Pandev a tu per tu con Akinfeev, il portiere russo blocca però palla con due mani. Il Cska effettua un cambio dopo solo 14': Valery Berezutski lascia il posto in campo a Odiah, mentre è Stankovic il primo ammonito del match per il fallo da dietro su Honda; la successiva conclusione del giapponese termina sugli spalti (17'). Zanetti libera l'area dal cross di Dzagoev, ma l'attacco russo non si arrende e Necid sfiora il pareggio al 23' con un potente destro in girata che accarezza il palo prima di uscire oltre la linea. Se è di Cambiasso il fallo su Semberas che al 26' regala il calcio di punizione ai russi, frettolosamente sprecato da Gonzalez, è invece un super Cuchu quello che tre minuti dopo riesce a fermare l'avanzata impazzita di Schennikov arrivato indenne in area dopo aver seminato Maicon, Pandev e Lucio. Al 35' Milito risponde a Dzagoev: il russo raccoglie l'assist di Gonzalez, ma sbaglia completamente il tiro; Sneijder , dall'altra parte, innesca l'argentino, ma si fa sorprendere da Akinfeev, sprecando la palla del 2-0 e calciando sopra il portiere. I russi ci provano ancora dalla distanza, al 44', con il destro in contro balzo di Odiah che costringe Julio Cesar a deviare in corner. Squadre a riposo al 46', sul risultato di 0-1. Inter all'attacco per tutto il primo tempo, russi pericolosi solo da fuori area.

SECONDO TEMPO - Il gioco riprende con gli stessi 22 di partenza, ma dal 4', il Cska resta in inferiorità numerica: Odiah, infatti, entra duro su Eto'o e, già ammonito, rimedia il rosso da Lannoy. Al 7', il destro di Sneijder, sulla punizione rimediata da Milito, s'infrange questa volta sulla barriera, ma 3' dopo è Gonzalez a crossare pericolosamente per Dzagoev che perde palla in solitaria. Julio Cesar risponde presente al 12': Semberas dalla destra serve Gonzalez che non ci pensa su e lancia un missile verso la porta nerazzurra; il brasiliano incassa il colpo e blocca palla in due tempi. Al 18' primo cambio nell'Inter: fuori Pandev, dentro Chivu, Zanetti avanza a centrocampo. Sneijder prima, Stankovic e Milito poi impensieriscono non poco Akinfevv al minuto 24 e 25, ma il portiere russo riesce a cavarsela in tutti i casi. E' ancora di Sneijder lo spunto che al 27' manda Milito a un passo dal raddoppio, di mezzo si mette ancora una volta il corpo di Akinfeev. Dal 29', spazio in campo anche a Balotelli, fuori il Principe. Al 31' al tiro ci va anche Zanetti, ma il russo numero 35 si distende e para a terra, mentre 3 minuti dopo il destro di Stankovic termina sul fondo. Cambiasso perde palla al limite dell'area e il fallo di Lucio al 39' su Guilherme regala ai russi il calcio di punizione che Ignashevich calcia alle stelle. Muntari rileva Sneijder al 41', Eto'o sfiora il raddoppio al 43' dribblando la difesa russa, ma la deviazione di Berezutski nega il gol al camerunese. Dopo 2' di recupero, termina sullo 0-1 il match tra Cska Mosca e Inter. Nerazzurri in semifinale contro la vincente tra Barcellona e Arsenal in programma questa sera al Campo Nou.


CSKA MOSCA-INTER 0-1
Marcatori: 6' Sneijder

Cska Mosca: 35 Akinfeev; 6 A. Berezutski, 24 V. Berezutski (14' 15 Odiah), 4 Ignashevich, 42 Schennikov; 2 Semberas, 11 Mamaev; 10 Dzagoev, 18 Honda (32' st 25 Rahimic), 13 Gonzalez; 89 Necid (26' st 20 Guilherme).


A disposizione: 1 Chepchugov, 14 Nababkin, 23 Piliev, 26 Oliseh.


Allenatore: Leonid Slutsky.

Inter: 12 Julio Cesar; 13 Maicon, 6 Lucio, 25 Samuel, 4 Zanetti; 5 Stankovic, 19 Cambiasso; 27 Pandev (18' st 26 Chivu), 10 Sneijder (41' st 11 Muntari), 9 Eto'o; 22 Milito (29' st 45 Balotelli).


A disposizione: 21 Orlandoni, 2 Cordoba, 7 Quaresma, 23 Materazzi.
Allenatore: José Mourinho.

Arbitro: Stephane Lannoy (Francia)


Carica altri risultati