CORDOGLIO INTER: RICORDANDO RENZO CASALI

Si è spento il fondatore della "Comuna Baires" dove il nerazzurro trovò, in teatro, una sua casa

MILANO - Un amico e un compagno di viaggio geniale, Renzo Casali è stato questo per l'Inter. Scrittore, autore, regista, uomo di teatro a tutto tondo, Renzo è stato un cittadino del mondo, ha vissuto in Argentina, a lungo, poi in Spagna, infine è rientrato in Italia. Era un uomo libero, nel senso più esteso del termine, la sua creatura, la "Comuna Baires", una fucina di creatività, venne fondata a Buenos Aires nel '69, quando era un vero atto di coraggio cercare qualcosa di alternativo al regime militare. Se la portò a Milano, nel '73, fu suo il progetto che vedeva l'Inter, con i suoi giocatori, con il Presidente, sedersi in palcoscenico a fianco di scrittori, parlando di calcio, ma anche di cultura, anzi, rendendo il calcio cultura. Ivan Zamorano, Alvaro Recoba, soprattutto Javier Zanetti e Ivan Cordoba, ma anche Roberto Baggio e Roberto Mancini, sono stati alcuni fra i protagonisti nerazzurri sul palco della Comuna. Renzo si è spento, dopo aver lottato molto, da par suo.
Massimo e Milly Moratti e tutta l'Inter oggi lo ricordano come un tifoso appassionato e un amico indimenticabile.


Carica altri risultati