COUTINHO: "IO, TUTTO CASA E INTER"

Le prime parole del giocatore brasiliano nella conferenza stampa di presentazione ad Appiano Gentile

APPIANO GENTILE - "Sono molto felice di essere qui, spero di conquistare molti trofei con la maglia nerazzurra e dare tante soddisfazioni ai tifosi dell'Inter". Si presenta così Philippe Coutinho Correia, conosciuto semplicemente come Coutinho, il talento brasiliano che Rafal Benitez, al fianco del giocatore in conferenza stampa, definisce "giovane e con molta qualità, un calciatore che potrà rappresentare il futuro dell'Inter e che ci aspettiamo faccia molto per noi".
Diciotto anni compiuti da poco più di un mese e 7 presenze collezionate nella scorsa stagione nel campionato carioca dove l'Inter gli ha permesso di fare esperienza dopo aver acquistato il suo cartellino nel 2006 e da dove non ha mai smesso di seguire le imprese dei nerazzurri: "Giocare in una grande squadra europea è il sogno di qualunque giocatore brasiliano. Quando ho saputo che il club nerazzurro voleva acquistarmi, ero emozionato: Julio Cesar, Lucio, Maicon sono giocatori che ho sempre ammirato in tv e, ora, poterci lavorare insieme in campo è un sogno".

"Inizio ad ambientrami, mi stanno aiutando i miei connazionali ma anche i compagni argentini - continua Coutinho - ma voglio imparare presto l'italiano. Io come Pato? Il paragone mi lusinga, ma siamo due giocatori un po' diversi, lui è prettamente un attaccante, io agisco più da centrocampista'.

Countinho è pronto a iniziare la sua avventura in nerazzurro, lo vuole "per poter dimostrare le sue doti e poter rappresentare l'Inter con orgoglio". Lo farà in campo, il luogo che insieme alla sua casa è quello che più ama: "Discoteche? Non mi piacciono tanto, preferisco una vita più tranquilla".

Tra pochi minuti su www.inter.it le dichiarazioni integrali del brasiliano in conferenza stampa


Carica altri risultati