CHIEVO-INTER: 2-1, SCONFITTA AL "BENTEGODI"

Dopo il palo di Pandev, è Pellissier a sbloccare il match; Moscardelli fa il bis, Eto'o accorcia

VERONA - Allo stadio "Marc'Antonio Bentegodi" di Verona, si chiude sul 2-1 il match tra Chievo e Inter valido per la 13^ giornata della serie A Tim 2010-2011.
Dopo un palo colpito da Pandev (13'), è Pellissier a sbloccare il match dopo 29 minuti di gioco, battendo Castellazzi di testa, sul cross di Frey. Nerazzurri vicinissimi al pareggio più volte nella ripresa, con il pallonetto di Stankovic (19') e il tocco di Eto'o sull'assist di Pandev chiuso da Sorrentino. Il portiere gialloblù, nella migliore forma, non concede nulla, l'Inter non è fortunata, subisce il raddoppio di Moscardelli (82'), accorcia con Eto'o (92'), ma deve arrendersi e subire così la sua seconda sconfitta esterna della stagione.

PRIMO TEMPO - Undici giocatori indisponibili, ma l'Inter oggi in campo al "Bentegodi" può contare nuovamente su Cambiasso, schierato davanti alla difesa in coppia con Stankovic. Con Chivu k.o, cambiano ancora i quattro davanti a Castellazzi: c'è Santon a destra, con Zanetti a sinistra, Lucio e Cordoba al centro. Nel Chievo, torna Pellissier e va a far coppia con il francese Thereau.
Sono i gialloblù ad avvicinarsi per primi alla porta avversaria, mantenendo un pressing alto fino alla migliore giocata, quella di Thereau dalla distanza dopo 5 minuti di gioco che costringe Castellazzi a deviare in corner. L'Inter risponde al 7' con il pallone di Pandev per Eto'o, il camerunese dribbla Cesar e prova la conclusione che alta sopra la traversa. Non termina alto, ma s'infrange clamorosamente sul palo, invece, il tiro di Pandev al 13': grande giocata di Eto'o per l'inserimento del macedone che salta Sorrentino, ma conclude sul primo palo non trovando la porta. Al 17', il controllo impreciso di Frey, lascia spazio a Zanetti che parte dalla destra, ma il pallone si allunga troppo e l'azione sfuma sul fondo. Al 20' Rigori atterra Eto'o al limite dell'area, calcio di punizione affidato a Sneijder: palla potente, ma centrale, Sorrentino devia in angolo. Al 22' bella giocata di Santon che ruba palla e prova il destro centrale, bloccato ancora dal portiere gialloblù. Eto'o serve assist, lo fa anche al 26' quando dopo lo scambio con Sneijder lancia Pandev verso la porta, ma il tiro del macedone è completamente fuori lo specchio della porta. Il vantaggio del Chievo arriva al 29' e nasce dal cross dalla destra di Frey per la testa di Pellissier che batte Castellazzi per l'1-0. Thereau cerca il raddoppio al 36' con un tiro dalla distanza che termina alto, invece è Zanetti al 44' a liberare l'area dopo l'assist di Marcolini per Mantovani. Sullo scadere (48') è provvidenziale il pressing di Lucio su Pellissier lanciato a rete, il brasiliano non molla l'attaccante che si sbilancia al momento della conclsuione e, solo davanti a Castellazzi, manda a lato. Il primo tempo si chiude sull'1-0.

SECONDO TEMPO - Si apre senza nessun cambio la ripresa del match che vede Santon, dopo 2 minuti di gioco, prendere l'iniziativa puntando il palo alla destra di Sorrentino costretto a rifugiarsi in corner. Batte Sneijder, Stankovic pesca di testa, ma il pallone termina alto. All'8 Rigoni sfiora il raddoppio su calcio d'angolo, ma una zampata di Stankovic, a salvare la porta, lascia invariato il risultato. Al 10', primo cambio per Benitez: fuori Cambiasso, dentro Nwankwo. Dopo l'assist perfetto di Sneijder, al 19', Stankovic ha tra i piedi la palla dell'1-1: il serbo lancia il pallonetto, ma la risposta di Sorrentino è la solita, la porta è chiusa ed è il Chievo a ripartire. Lo fa dall'assist di Pellissier: Constant non ci pensa su e calcia al volo  verso Castellazzi che para in tuffo, Fernandes sulla ribattuta, accarezza il palo. L'Inter cresce e si avvicina al gol anche al 22': percussione di Pandev e tocco per Eto'o, il camerunese a botta sicura indirizza di punta verso la porta, ma Sorrentino sceglie il tempismo perfetto e devia in angolo. Dal 31', Biabiany lascia il posto in campo ad Alibec ed è proprio l'attaccante della Primavera nerazzurra a creare, al 36', la giocata che porta Eto'o a un passo dal gol, prima però che Moscardelli condanni definitivamente l'Inter al k.o.: cross basso di Rigoni, velo di Thereau e tap-in vincente di Moscardelli per il 2-0. Al 45', Thereau insiste provando a sorpendere Castellazzi, ma è Eto'o al 47' a inventare tutto da solo per il 2-1 nerazzurro: partendo dalla sinistra, salta tre avversari e, da dentro area, batte Sorrentino.
Dopo 3' di recupero, Rocchi fischia la fine del match. Secondo k.o. stagionale in trasferta per l'Inter che resta così bloccata a quota 20 punti in classifica.

CHIEVO-INTER 2-1
Marcatori: 29' Pellissier, 37' st Moscardelli, 47' st Eto'o

Chievo
: 28 Sorrentino; 21 Frey, 3 Andreolli, 12 Cesar, 4 Mantovani; 6 Fernandes, 16 Rigoni, 7 Marcolini (20' st Guana); 23 Costant (42' st 26 Bogliacino); 77 Thereau, 31 Pellissier (23' st 80 Moscardelli)
A disposizione: 18 Squizzi, 5 Mandelli, 11 Granoche, 20 Sardo.
Allenatore: Stefano Pioli.

Inter: 12 Castellazzi; 39 Santon, 6 Lucio, 2 Cordoba, Zanetti; 5 Stankovic (42' st 30 Mancini), 19 Cambiasso (10' st 40 Nwankwo); 88 Biabiany (23' st 31 Alibec), 10 Sneijder, 27 Pandev; 9 Eto'o.
A disposizione: 21 Orlandoni, 23 Materazzi, 24 Rivas, 57 Natalino.
Allenatore: Rafael Benitez.

Arbitro: Gianluca Rocchi (sez. arbitrale di Firenze).
Note. Ammoniti: 23' Thereau, 33' Fernandes, 34' Cordoba, 46' Rigoni, 29' st Stankovic, Tempi di recupero: 3'-3'.


 English version 

Carica altri risultati