FIFA CWC '10, SEONGNAM-INTER: 0-3, IN FINALE!

Stankovic, Zanetti e Milito: gol d'autore per battere i sud-coreani e prepararsi al Mazemba

ABU DHABI - E' un netto 0-3 il risultato che chiude il match tra Seognam e Inter, valido per la semifinale del Fifa Club World Club 2010, disputato questa sera allo Zayed Sports City di Abu Dhabi.

Ci siamo, l'attesa è finita: dopo 45 anni, l'Inter torna ad essere protagonista del Mondiale per Club e questa sera affronta i sudcoreani del Seongnam, usciti vincenti dal confronto con la formazione locale dell'Al Wahda. Un trofeo che chiuderebbe nel migliore dei modi un 2010 già glorioso. E di gloria, mischiata a esperienza, impegno fisico e mentale che giorno dopo giorno impiegano nel proprio lavoro, alla voglia, alla costanza e allo spirito, ce ne è davvero tanta nei gol che stasera hanno portato la squadra di Rafa Benitez al successo. Sono quelli di Dejan Stankovic, Javier Zanetti e Diego Milito che al 3', al 32' e al 73' confezionano la vittoria nerazzurra, la prima vittoria che è poi la più importante e che porta alla finale in programma sabato sera contro gli africani del Mazembe.

PRIMO TEMPO - Julio Cesar e Milito tornano finalmente a disposizione di Benitez e scendono in campo dal primo minuto con Zanetti e Chivu, rispettivamente terzino destro e sinistro. Davanti a più di 500 tifosi di fede interista, sono i nerazzurri a dare avvio al match che deve interrompersi dopo un minuto per il fallo di Namkung su Sneijder: il centrocampista olandese resta a terra per un dolore nella parte posteriore della coscia sinistra. Il gioco prosegue e, mentre Wesley guadagna a piccoli passi il bordo del campo, pensano e corrono alla velocità della luce Eto'o e Milito che con un'azione perfetta mandano Stankovic in gol: controllo e conclusione di sinistro del serbo che batte Jung per lo 0-1 nerazzurro. Sneijder non ce la fa: in campo c'è Thiago Motta, con il serbo nelle vesti di trquartista. Al 16', è praticamente la prima, la rogressione offensiva del Seongnam e che porta Molina al sinistro dal limite dell'area con la palla che termina abbondantemente a lato di Julio Cesar. L'Inter dà spettacolo, corre e intuisce, dialoga, attacca, si ferma e riparte. Lo fa benissimo e al 20' con il contropiede innescato da Eto'o, sviluppato brillantemente da Milito, concluso da Pandev, ma vanificato, in ultimo, dall'uscita anticipata di Jung. Al 27', azione insistita dell'Inter: Milito deve arrendersi, chiuso al centro dell'area da due avversari, ma scarica su Stankovic che con la complicità del tocco di testa di Cambiasso indirizza verso la porta: Jung blocca senza problemi. Julio Cesar risponde presente e blocca alto il l tiro-cross di Molina sl 28', mentre al 31' Moreno estrae il primo cartellino giallo: è per Ognenovski, il capitano dei sudamericani, che entra con una ginocchiata sulla schiena di Stankovic. Sarebbe tornato a casa a piedi pur di segnare un gol e decidere la finale del Mondiale, ma la rete del raddoppio siglata da Zanetti ha comunque il sapore di leggenda: avanzata palla al piede del capitano, tocco leggero di Milito e palla ancora a Zanetti che, con un destro in velocità, gonfia la rete per lo 0-2. Il Seognam prova a rendersi pericoloso, ma ci riesce solo sui calci di punizione: al 37', con il colpo di testa di Radonvic ,che Julio Cesar alza sopra la traversa liberando l'area nerazzurra; al 42', a battere c'è ancora Molina per il colpo di testa a schiacciare di Cho Byung che esce alla sinistra di Julio Cesar. Dopo 2' di recupero, l'Inter chiude in doppio vantaggio il primo tempo del match.

SECONDO TEMPO - Stessi ventidue in campo per la ripresa della gara che vede la prima occasione per i sudcoreani con un tiro dalla distanza di Choi, alto sopra la traversa. L'Inter risponde e lo fa con un tris di campioni, Eto'o-Stankovic-Milito, che al gol ci va ancora più vicino con il sinistro del Principe mal trattenuto da Jung (3') . Al 6', Cambiasso verso il gol ci manda invece Pandev, controllo di petto e sinistro del macedone fuori dai pali. E mentre Lucio subisce falli ripetuti dall'inizio del match e Zanetti sceglie quella di oggi per mettere in atto la sua partita perfetta, una grande palla di Pandev per Stankovic non si trasforma nel terzo gol dell'Inter solo per l'intervento della difesa coreana a deviare in corner (16'). Seongnam vicinissimo al gol al minuto 21 con il tiro di Jo che si alza solo dalla testa, per andare di pochissimo sopra la traversa. Al 23', due cambi per i sudcoreani: fuori Choi e Jo, dentro Song e Cheon. Passano 5' e l'Inter trova il tris con il suo campione da triplette: il principe Milito. Con il quarto tiro nello specchio della porta, Milito si avventa sulla palla calciata da Eto'o, ma ribattuta da Jung e realizza lo 0-3. Alla mezz'ora ancora corani vicini al gol: sul calcio di punizione di Ognenovski, Julio Cesar para ma non trattiene, Radondic prova il tap-in, ma la palla sfila sul fondo. Al 31' e al 34' due cambi nell'Inter: fuori Milito lascia il posto a Muntari, Santon rileva Chivu. Dopo 3', si chiude con una grande vittoria dell'Inter la semifinale contro i sudcoreani del Seongnam. Appuntamento a sabato sera: in finale Mazemba e Inter.

 

FIFA CWC, SEONGNAM-INTER: 0-3
Marcatori: 3' Stankovic, 32' Zanetti, 28' st Milito.

Seongnam: 1 Jung; 2 Ko, 4 Ognenovski, 5 Cho B., 8 Choi (23' st 14 Song), 9 Cho D., 10 Radoncic (41' st 20 Kim J.), 11 Molina, 16 Kim S., 22 Hong, 30 Jo (23' st 6 Cheon).
A disposizione: 41 Kang, 3 Yun, 13 Jeong, 18 Namkung, ., 26 Jang, 32 Park, 38 Yong.
Allenatore: Shin Tae Yong.

Inter: 1 Julio Cesar; 4 Zanetti, 6 Lucio, 2 Cordoba, 26 Chivu (34' st 39 Santon); 5 Stankovic, 19 Cambiasso; 27 Pandev, 10 Sneijder (4' 8 Thiago Motta), 9 Eto'o; 22 Milito (31' st 11 Muntari).
A disposizione: 12 Castellazzi, 21 Orlandoni, 13 Maicon, 17 Mariga, 23 Materazzi, 31 Alibec, 36 Benedetti, 40 Nwankwo, 88 Biabiany.
Allenatore: Rafael Benitez.

Arbitro: Roberto Moreno (Panama).
Note. Ammoniti: 31' Ognenovski. Recupero: 2'-3'


 English version 

Carica altri risultati