FIORENTINA-INTER: 1-2, È PAZZINI-GOL ALLA 200^

Apre Camporese su autogol e pareggio con Pasqual; poi la rete dell'ex viola regala i tre punti

FIRENZE - Da dicembre a febbraio: cambia che l'Inter ha vinto un Mondiale per Club e, da squadra campione del mondo, stasera batte per 2-1 la Fiorentina nel match valido per il recupero della 17^ giornata della serie A 2010-2011.

E' un'autorete di Camporese, a chiusura del triangolo Eto'o-Maicon-Stankovic, ad aprire le marcature regalando il vantaggio ai nerazzurri al 6'. Pasqual, dopo 27', riporta il risultato in parità beffando Julio Cesar. Ranocchia festeggia con una prova da fuoriclasse il suo 23° compleanno, mentre Pazzini la festa - per la sua 200^ presenza nella serie A - la fa a modo suo: come se non con un gol, il suo quarto in nerazzurro, che al 62' riporta l'Inter in vantaggio.

PRIMO TEMPO - E' Yuto Nagatomo, all'esordio da titolare, il terzino sinistro nerazzurro schierato da Leonardo accanto alla coppia Ranocchia - Cordoba. A centrocampo, con Thiago Motta squalificato per una giornata, torna Stankovic assente dall'infortunio del 26 gennaio scorso durante la gara di Tim Cup tra Napoli e Inter. Nella Fiorentina, Santana e Mutu dietro a Gilardino.
Parte l'Inter, subito offensiva con il tocco di Eto'o per Maicon che crossa sul secondo palo dove Stankovic non aggancia di pochissimo (2). La risposta della Fiorentina non si fa attendere e solo il tempestivo intervento in chiusura di Cordoba può neutralizzare il passaggio di Montolivo per Gilardino (3'). Nerazzurri in vantaggio al minuto 6 grazie all'autorete di Camporese: il contropiede innescato da Maicon apre a Stankovic che serve Eto'o, il camerunese prova il tiro ma è maldestro il tocco del difensore viola che mette in rete per lo 0-1. Il fallo di Stankovic su Mutu regala un calcio di punizione alla Fiorentina, c'è il rumeno sulla palla: destro sicuro dell'attaccante viola come sicura è la parata di Julio Cesar. Poi è la Fiorentina ad attaccare: lo fa con il diagonale da posizione defilata di Mutu che Julio Cesar blocca a terra (16'), o con il tiro di Gamberini respinto da Cordoba (18'), o con Santana che al 22' colpisce d'interno mettendo palla in fallo laterale. Proprio il centrocampista argentino, resta a terra dopo una sfida in velocità con Zanetti: netto il tocco del capitano nerazzurro sul pallone, che quindi non ha colpe sull'infortuna nella parte posteriore della coscia (25'). Al suo posto in campo entrerà Ljajic (27'). Arriva al 33' il pareggio della Fiorentina: un tiro cross di Pasqual beffa Julio Cesar sul secondo palo, dopo che nessuno tra Gilardino e Cordoba, appostati sotto porta, era riuscito a toccare. Al 36' è solo il corpo di Ranocchia, dopo il contropiede devastante della Fiorentina, a murare a centro area la conclusione a botta sicura di Montolivo, prima che Mutu impegni Julio Cesar con una conclusione potentissima dai 22 metri che il portiere brasiliano respinge con i pugni (37'). Pazzini si fa vedere al 42', raccogliendo di testa il cross di Maicon dalla destra, palla di poco alta sopra la traversa. Pericoloso sì, ma lo è ancora di più pericolosa la Fiorentina che al 45' con Ljajic sfiora il raddoppio: conclusione a giro dal limite dell'area e palla alta di pochissimo. Ancora l'attaccante serbo, dopo lo stop di Mutu, impegna Julio Cesar in una parata strepitosa sul suo destro in diagonale. Dopo 2' di recupero, squadre a riposo sull'1-1.

SECONDO TEMPO - Senza nessun cambio, al via la ripresa di Fiorentina-Inter che dopo 4' vede i nerazzurri sfiorare il gol con Stankovic: destro al volo del serbo che solo un tempestivo intervento di Boruc a mano aperta può rilanciare prima che entri in rete. All'11 ad essere decisivo è ancora Ranocchia a chiudere Gilardino, ormai in area, con un grandissimo recupero. E finalmente, al 17', Pazzini, anche senza esultanze, può festeggiare il suo traguardo e lo fa con un gol d'attaccante puro: sulla grande azione di Eto'o, che da destra salta Camporese e taglia in mezzo, arriva puntuale il Pazzo che con un tocco sotto porta porta il risultato sull'1-2. Babacar, in campo dal 41', cerca di sfruttare la verticalizzazione offertagli da Gilardino, ma è ancora un super Ranocchia puntuale in anticipo (43').
Dopo 3' di recupero, Fiorentina-Inter termina sull'1-2. I nerazzurri scavalcano la Lazio e si portano al terzo posto in classifica a 47 punti.

 

FIORENTINA-INTER 1-2
Marcatori: 6' auto Camporese, 33' Pasqual, 17' st Pazzini.

Fiorentina: 84 Boruc; 15 Comotto, 5 Gamberini, 31 Camporese, 23 Pasqual; 18 Montolivo, 4 Donadel (28' st 21 D'Agostino), 85 Behrami (41' st 9 Babacar); 7 Santana (27' 22 Ljajic) 11 Gilardino, 10 Mutu.
A disposizione: 89 Neto, 14 Natali, 21 D'Agostino, 29 De Silvestri, 32 Marchionni.
Allenatore: Sinisa Mihajlovic.

Inter:1 Julio Cesar; 13 Maicon, 15 Ranocchia, 2 Cordoba, 55 Nagatomo (26' st 14 Kharja); 4 Zanetti, 19 Cambiasso, 5 Stankovic (44' st 20 Obi); 10 Sneijder (37' st 17 Mariga); 7 Pazzini, 9 Eto'o.
A disposizione: 12 Castellazzi, 23 Materazzi, 27 Pandev, 29 Coutinho.
Allenatore: Leonardo.

Arbitro: Antonio Damato (sez.arbitrale di Barletta)
Note. Ammoniti: 20' Comotto, 41' st Stankovic. Tempi di recupero: 2'-3'


 English version 

Carica altri risultati