UCL, INTER-BAYERN M.: 0-1, TUTTO CAMBIA AL 90'

E' un gol di Gomez allo scadere a sbloccare il match, ma all' "Allianz Arena" tutto è possibile

MILANO - Dici Inter-Bayern Monaco e pensi a una notte di ricordi, di vittorie, di sorrisi e lacrime, una notte che i nerazzurri aspettavano da tanto e che per tanto ricorderanno. Era l'Inter del triplete che è diventata poi quella campione d'Europa, l'unica, la sola. Ma quello è il passato. Il presente vede i nerazzurri dover dimostrare ancora una volta la loro forza nell'ultimo appuntamento utile perchè oggi, solo per oggi, la festa è dei bavaresi che, nel match valido per l'andata degli ottavi di finale della Uefa Champions League 2010-2011, vince per 1-0. E' Gomez all'89' a rovinare una partita perfetta che ha visto l'Inter più volte vicinissima al gol. Ora, niente è perduto, l'appuntamento è all' "Allianz Arena" il prossimo 15 marzo.

PRIMO TEMPO - Per il suo esordio in Champions League sulla panchina nerazzurra, Leonardo sceglie il 4-3-2-1 con Eto'o unica punta davanti alla coppia Stankovic-Sneijder.
Il fallo su Eto'o regala un calcio di punizione ai nerazzurri che si rendono subito pericolosi con la prima occasione da gol (1'): Sneijder al centro dell'area per Ranocchia, che con il tocco di destro sfiora il palo alla sinistra di Kraft. Il Bayern risponde al 12' con il tiro di Ribery murato da Lucio prima, e con il doppio tentativo di Muller sul quale è decisivo Ranocchia in chiusura dopo. Al 18' è perfetto il cross di Maicon per la testa di Stankovic, anticipato però da Kraft che si allunga e devia in corner. Non serve invece l'intervento di Julio Cesar sul tiro potente dalla distanza di Gustavo che termina sul fondo (20'). E se l'Inter al 20' reclama un calcio di rigore per il contatto tra Eto'o e Tymoshchuk, torto non ha, ma per Kassai è tutto regolare. Eto'o certo non si arrende e ci riprova al 23' servendo una grande palla gol a Cambiasso, che da posizione defilata si vede murare il tiro appoggiando poi per Stankovic anche lui anticipato dalla difesa bavarese. Al 24' il cross dalla destra di Robben innesca Ribery che, di testa, colpisce la traversa. E' poi Gomez che potrebbe portare il Bayern in vantaggio, ma raccogliendo il cross di Lahm spara alle stelle a pochi passi dalla porta (29'). Al 33' è invece l'Inter a sfiorare il gol, ma sulla girata di Eto'o, servito da Lucio, è decisiva la lucidità di Kraft che con una mano chiude la porta tedesca. Al 37', Maicon lancia Eto'o verso il limite dell'area, ma Badstuber in scivolata ferma il camerunese. I microfoni hanno già annunciato il minuto di recupero, ma Maicon ha fretta e con un destro in corsa lancia un diagonale che attraversa l'intero specchio della porta. Squadre a riposo sullo 0-0.

SECONDO TEMPO - Si ricomincia con gli stessi ventidue in campo e con l'azione costruita sull'asse Robben-Muller, che subito crea pericoli in area nerazzurra, con il colpo di testa di Muller fuori dal secondo palo di pochissimo. E' invece Ribery, al minuto 7, a innescare una splendida azione dei bavaresi che termina con il palo esterno colpito da Robben. Ma arriva al 12', con Cambiasso, la più grande palla gol dell'Inter: dal cross di Maicon, stop di petto e tiro al volo di Eto'o ribattuto da Kraft, il pallone arriva al centrocampista argentino che da pochi passi dalla porta spedisce sopra la traversa. Risposta del Bayern con Robben che, dal limite fa lo stesso (13'). Al 28', Ranocchia è costretto a lasciare il campo per un problema al ginocchio, al suo posto c'è Kharja, il cui diagonale al 35' fa tremare i bavaresi salvati solo dalla respinta di Kraft che nessun nerazzurro intercetta. L'intervento di Lahm, in scivolata sulla corsa di Eto'o verso la porta, è giudicato regolare da Kassai che accorda il semplice corner (37'). Basta però un calcio di punizione a Sneijder per conquistarne un altro che porta Thiago Motta vicinissimo al gol, su colpo di testa, salva Kraft in anticipo (40'). E' ancora Inter, ancora Eto'o, al 43', ma il camerunese non trova la porta con una conclusione potentissima dal limite dell'area. Ed è nel momento della migliore Inter che arriva il vantaggio del Bayern Monaco (45'): sinistro di Robben dalla distanza ribattuto da Julio Cesar, la palla resta lì, si avventa Gomez che da pochi passi dalla porta mette in rete per lo 0-1. Una doccia gelata per l'Inter che era stata fin qui protagonista di una partita equilibrata nella quall aveva ribattuto colpo sul colpo, sfiorando il gol con Eto'o prima e Cambiasso poi. Due minuti di recupero e Kassai mette fine a questa brutta avventura.


INTER-BAYERN MONACO 0-1

Marcatori: 45' st Gomez

Inter: 1 Julio Cesar; 13 Maicon, 6 Lucio, 15 Ranocchia (29' st 14 Kharja), 26 Chivu; 4 Zanetti, 8 Thiago Motta, 19 Cambiasso; 5 Stankovic, 10 Sneijder; 9 Eto'o.
A disposizione: 12 Castellazzi, 17 Mariga, 23 Materazzi, 27 Pandev, 55 Nagatomo, 29 Coutinho,
Allenatore: Leonardo

Bayern Monaco: 35 Kraft; 21 Lahm, 44 Tymoshchuk, 28 Badstuber, 23 Pranjic (38' 2 Breno); 30 Gustavo, 31 Schweinsteiger; 10 Robben, 25 Muller, 7 Ribery; 33 Gomez.
A disposizione: 1 Butt, 5 Van Buyten,16 Ottl, 8 Altintop, 39 Kroos, 18 Klose.
Allenatore: Luis Van Gaal.

Arbitro: Viktor Kassai (Ungheria)
Note. Ammoniti: 21' Zanetti, 34' Ribery, 11' st Sneijder, 43' st Thiago Motta, 43' st Gustavo. Tempi di recupero: 1'- 2'. Spettatori: 75.925


 English version 

Carica altri risultati