VIAREGGIO: DOPPIO DELL'AGNELLO, INTER CAMPIONE

Nerazzurri per la sesta volta primi classificati alla Coppa Carnevale: prova di maturità del gruppo

LIVORNO - E' un trionfo nerazzurro l'edizione 2011 del Torneo di Viareggio-Coppa Carnevale. Nel tempio di Armando Picchi, l'Inter Primavera di Fulvio Pea supera, 2-0, la Fiorentina in una finale sotto il segno del livornese Simone Dell'Agnello, che realizza una doppietta, vince il titolo di capocannoniere della manifestazione e il premio di miglior calciatore. Prova di grande maturità per il gruppo dei ragazzi nerazzurri. E' la sesta volta che l'Inter si aggiudica il più importante torneo mondiale riservato alle 'seconde squadre', confermando la continuità del progetto Settore Giovanile, infatti è la terza volta negli anni 2000 che la vittoria ha l'indirizzo del centro sportivo "Giacinto Facchetti". Prova di gruppo e di singoli, quella dell'Inter in Toscana, che porta anche al premio come miglior portiere per un altro livornese nerazzurro, Bardi.

PRIMO TEMPO - Con Thiam squalificato per somma di ammonizioni, Fulvio Pea propone Faraoni come esterno offensivo destro, alla sinistra ritorna Alibec; Dell'Agnello inamovibile al centro dell'attacco nerazzurro. Parte forte l'Inter che al primo minuto trova la prima azione offensiva. Dell'Agnello, largo sulla destra, scatta in fascia palla al piede. Sulla trequarti l'attaccante interista viene atterrato. Alibec si incarica di battere la punizione, cercando in mezzo all'area di rigore lo stesso Dell'Agnello, anticipato in angolo. Al 4' minuto inter in vantaggio: Alibec dalla sinistra serve in profondità Jirasek che guadagna l'area di rigore e innesca Romanò; il numero 16 nerazzurro finta la conclusione e appoggia per Dell'Agnello che da centro area calcia a colpo sicuro per il gol del vantaggio. Matos all'11' prova a sorprendere Bardi calciando al volo in area di rigore, conclusione parecchio alta sopra la traversa. Al 13' dalla distanza ci prova Matos, Bardi controlla senza problemi. Dell'Agnello al minuto 15 ha la possibilità del raddoppio: Romanò inventa di prima intenzione un preciso cross ad uscire, l'attaccante nerazzurro salta e spizza di testa, sfiorando la traversa. Al minuto 17 Faraoni, inarrestabile, vince l'uno contro uno con Romiti e dal fondo crossa a tagliare l'area viola, ma non trova nessun compagno per il tap-in del raddoppio. Sul fronte opposto ci prova Fatticcioni, conclusione da dimenticare. È solo Inter: al 25' Denis Alibec supera in velocità il diretto avversario e, in area di rigore, si libera per la conclusione. Il suo sinistro è potente, ma colpisce in pieno il palo, Romiti quindi sventa in angolo. La prima occasione viola è al minuto 27: Carraro, prova su palla inattiva a servire Iemmello, che di testa tocca sul primo palo; palla larga. Natalino al 44' serve Faraoni sulla corsa, sul suo cross teso esce Seculin. Dopo un minuto di recupero si conclude la prima frazione di gioco.

SECONDO TEMPO - Ad inizio ripresa Buso schiera Acosty per Matos e Masi per Fatticioni e i viola partono forte nel tentativo di recuperare il gol di svantaggio. L'Inter prova a farsi sentire in avanti al 55', ma l'esterno di Romanò è deviato in corner. Dal calcio della bandierina scaturisce un contropiede avversario: Acosty s'invola contro Kysela e Crisetig, che chiudono in angolo. Carraro al 59' calcia un'ottima punizione nello specchio della porta interista, Bardi c'è e devia in fallo laterale. Al 61' Benedetti sbaglia l'appoggio difensivo, ne approfitta Seferovic, in campo da pochi minuti al posto di Salifu, che scatta in contropiede, dal fondo crossa per Iemmello che sbaglia il controllo favorendo il recupero di Bardi. Incredibile occasione per Faraoni al 68', che da fuori area, dopo una percussione di trenta metri calcia potente centrando la traversa a Seculin battutto. Poco più tardi Piccini atterra clamorosamente Jirasek in area, Rizzoli non ha alcun dubbio e decreta il calcio di rigore. Batte impeccabile Dell'Agnello che spiazza Seculin per il gol dello 0-2. Bardi impeccabile al 76', rispondendo a Carraro che ancora su punizione prova a sorprendere il portiere nerazzurro. Seferovic poco più tardi, contrastato da Benedetti, all'interno dell'area piccola, calcia sull'esterno della rete. La Fiorentina prova il forcing e l'Inter ripiega ordinatamente in difesa, cercando di sfruttare le ripartenze con Bessa in campo per Dell'Agnello dal 79'. Ci provano Seferovic e Iemmello, ma non possono nulla contro un'ottima difesa e uno straordinario Bardi. Le speranze viola muoiono al 91' quando la bella girata di Accosti si spegne sul fondo alla sinistra di Bardi. Dopo 4 minuti di recupero Rizzoli fischia la fine delle rivalità. Trionfo Inter!


FIORENTINA-INTER 0-2

Marcatori: 4', 70' Dell'Agnello (rig.)

Fiorentina (4-3-3): 1 Seculin; 2 Piccini, 24 Camporese, 5 Fatticcioni (45' Masi 6), 3 Romiti; 21 Salifu (58 Seferovic 18), 4 Agyei, 8 Taddei; 11 Matos (45' Acosty Boadu 7), 9 Iemmello, 10 Carraro.
A disposizione: 12 Miranda Santos, 13 Bagnai, 14 Biondi, 15 Bittante, 16 Panatti, 19 Grifoni.
Allenatore: Buso.

Inter (4-3-3): 1 Bardi; 8 Natalino, 2 Benedetti, 6 Kysela, 3 Biraghi; 16 Romanò (66' Carlsen 9), 10 Crisetig, 13 Jirasek; 4 Faraoni, 20 Dell'Agnello (79' Bessa 19), 18 Alibec.
A disposizione: 21 Gallinetta, 5 Galimberti, 7 Mannini, 14 Knassmullner,17 Spendlhofer, 22 Lussardi, 23 Tallo.
Allenatore: Pea.

Arbitro: Rizzoli di Bologna.
Ammoniti: 29' Faraoni, 63' Alibec, 70' Dell'Agnello, 85' Agyei


 English version 

Carica altri risultati