UCL, INTER-SCHALKE 04: 2-5, LA RIMONTA È TEDESCA

Vantaggio nerazzurro dopo 25'' con Stankovic, ma nella ripresa tre reti cambiano volto al match

MILANO - Termina 2-5 il match tra Inter e Schalke 04, gara valida per l'andata dei quarti di finale della Uefa Champions League 2010-2011.

Senza soste né attimi di non-gioco, la sfida al "Meazza" è un botta e risposta tra le due squadre in campo, ma solo una ha la meglio sullo sfondo di una serata tutta a sfavore dei nerazzurri. Bastano 25 secondi a Stankovic per mettere la palla in rete con un destro al volo dalla lunghissima distanza. Tutto inizia così, poi arriva il pareggio fortunoso di Matip, il gol del riscatto di Milito e il 2-2 in rimonta di Edu che non dà giustizia a uno strepitoso Julio Cesar. Ma se il primo tempo non conosce pause, peggio accade nella ripresa dove il gol di Raul, un'autorete di Ranocchia, l'espulsione di Chivu e il bis targato Edu lasciano l'Inter sotto di tre gol e in inferiorità numerica.

PRIMO TEMPO - Torna la Champions League e un "Meazza" da tutto esaurito dà il bentornato a Diego Milito, che affianca Eto'o nel tandem offensivo davanti a Sneijder; con Zanetti terzino sinistro il centrocampo è affidato a Stankovic, Motta e Cambiasso.
Inizia la Champions e l'Inter torna a essere l'Inter: è un super gol quello che Stankovic realizza da centrocampo con un destro incredibile dopo soli 25 secondi di gioco sulla palla respinta dal tuffo di Neuer fuori dall'area, dopo il lancio dalla distanza di Cambiasso e il pressing di Milito. Gol da almanacco del calcio e nerazzurri in vantaggio per l'1-0. Lo Schalke prova a rispondere al 5' con il cross in area che Raul, in tuffo, non raccoglie di un soffio; lo spagnolo ci riesce invece poco dopo sul cross di Farfan, ma Julio Cesar è attento e para centralmente. Sneijder va vicinissimo al pareggio all'8' con il cross di Milito dalla destra all'altezza del secondo palo, l'olandese stacca di testa ma non inquadra la porta. Il pareggio dello Schalke arriva al minuto 17: su calcio d'angolo, dopo il miracolo di Julio Cesar sul colpo di testa di Papadopoulos, la palla arriva a Matip che nella mischia trova il varco per l'1-1. Ed è ancora un provvidenziale intervento di Julio Cesar quello che al 19' evita il raddoppio tedesco sul sinistro al volo di Jurado. Dubbio rigore nel contatto Milito-Uchida, l'argentino cade in area sotto il pressing del terzino giapponese, ma Atkinson lascia correre. Un puro capolavoro, questo è l'azione costruita sul tandem Maicon-Eto'o che il camerunese chiude in rete con un colpo di tacco magnifico: la posizione del bomber nerazzurro era però irregolare e il gioco ricomincia da Neuer (20'). Al 23' anche Milito è fermato per lo stesso motivo sul lancio di Sneijder dai 25 metri: dalle immagini tv, lo scatto dell'argentino appare nettamente in regola. Stankovic non ce la fa e, dopo il duro scontro subito al 12' con Baumjohann, è costretto ad abbandonare il campo, c'è Kharja (24'). Tanta sofferenza e tanto lavoro, ma tutto ripaga ed ecco allora che il Principe Milito riporta l'Inter in vantaggio: cross di Zanetti dalla destra, raccoglie Sneijder per la sponda di testa Cambiasso e sinistro al volo dell'argentino che batte Neuer per il 2-1. Ma non c'è pausa e certo non si arrende lo Schalke che al 40' trova il gol del 2-2 con Edu: sull'assist di Baumjohann, con un tocco di esterno sinistro, il brasiliano ribatte in rete dopo una prima, splendida, respinta a mano aperta di Julio Cesar. Al 48' il fallo di Farfan su Zanetti costa un giallo al peruviano che, diffidato, salterà la gara di ritorno. Dopo 3' di recupero, squadre a riposo sul 2-2.

SECONDO TEMPO - Ripresa al via con gli stessi ventidue in campo e con una palla gol per Milito che solo davanti a Neuer, d'interno sinistro, spedisce sul fondo di un soffio (1'). Ci riprova Eto'o un minuto dopo sul lancio di Sneijder, dribbling e sinistro al veleno del camerunese che solo una grande parata di Neuer può riuscire a deviare in corner. Il fallo su Farfan (7'), costa il cartellino giallo a Chivu che, diffidato non ci sarà a Gelsenkirchen. C'è un cross di Farfan e tutta la classe di Raul a beffare la difesa nerazzurra nel gol che riporta i tedeschi in vantaggio (8'), ma sbanda l'Inter e sbanda anche Ranocchia al 12' quando, in chiusura su Jurado, mette palla alle spalle di Julio Cesar per il 2-4. Non è finita, un fallo su Edu e doppia ammonizione per Chivu che lascia l'Inter in dieci. La fortuna per l'Inter arriva, ma serva solo a mandare sul palo il destro di Jurado (20'). Il forcing nerazzurro con Milito e Sneijder trova la difesa avversaria a murare ogni colpo, mentre è ancora lo Schalke ad andare in gol con Edu alla mezz'ora: Julio Cesar e il palo salavano la porta dell'Inter dal 2-5 che arriva però con la ribattuta di sinistro del brasiliano. La porta tedesca sembra stregata e al 49' anche Eto'o con un diagonale da sinistra spedisce palla a lato.
Dopo 3' di recupero, Atkinson fischia la fine del match. Appuntamento a mercoledì 13 aprile a Gelsenkirchen, dove niente è impossibile.


INTER-SCHALKE 04 2-5
Marcatori: 1' Stankovic, 17' Matip, 33' Milito, 40' Edu, 8' st Raul, 12' st a.Ranocchia, 30' st Edu.

Inter: 1 Julio Cesar; 13 Maicon, 15 Ranocchia, 26 Chivu, 4 Zanetti; 5 Stankovic (24' 14 Kharja - 18' st 2 Cordoba), 8 Thiago Motta (31' st 55 Nagatomo), 19 Cambiasso; 10 Sneijder; 9 Eto'o, 22 Milito.
A disposizione: 12 Castellazzi, 17 Mariga, 23 Materazzi, 27 Pandev.
Allenatore: Leonardo

Schalke 04: 1 Neuer; 22 Uchida, 4 Howedes, 14 Papadoulos , 2 Sarpei; 17 Farfan, 32 Matip, 11 Baumjohann (31' st 13 Schmitz), 18 Jurado (38' st 31 Draxler); 7 Raul (42' st 16 Karimi), 9 Edu.
A disposizone: 33 Schober, 3 Escudero, 5 Plestan, 8 Hao.
Allenatore: Ralf Ragnick.

Arbitro: Martin Atkinson (Ing).
Note. Ammoniti: 13' Stankovic, 48' Farfan, 8' e 17' st Chivu, 15' st Sarpei, 21' st Papadopoulos, 40' st Raul. Espulso: 17' st Chivu. Tempi di recupero: 3'-3'. Spettatori: 72.770


 English version  日本語版 

Carica altri risultati