"CHAMPIONS GIOVANILE": INIZIA L'AVVENTURA

Paolillo illustra il progetto "Next Generation Series" un torneo europeo riservato alla Primavera

MILANO - È Ernesto Paolillo, amministratore delegato e direttore generale di F.C. Internazionale, a introdurre la nuova avventura che, dal prossimo 31 agosto, coinvolgerà il Settore Giovanile nerazzurro: il primo esperimento di "Champions League" giovanile. Intervistato per Inter Channel da Roberto Monzani, Paolillo ha illustrato le peculiarità di questo nuovo progetto che sarà, per i primi tre anni, in fase sperimentale, prima di entrare a pieno regime. La competizione prevede quattro gironi composti da quattro squadre ciascuno, che si affronteranno in gare di andata e ritorno, prima di passare alle fasi finali, a eliminazione diretta.
"L'Inter ha avuto il merito di essere stata invitata a questo esperimento - esordisce Paolillo -. Le squadre sono state selezionate in base ai risultati ottenuti dai rispettivi settori giovanili negli ultimi cinque anni e questo torneo diventa di fatto una Champions League giovanile, alla quale parteciperanno le migliori squadre europee. Saremo l'unica squadra italiana a partecipare al torneo e per noi è un motivo di orgoglio. Sarà molto interessante e sappiamo già che avremo un girone molto impegnativo: affronteremo prima il Tottenham, il prossimo 31 agosto, quindi Basilea e PSV Eindhoven, che come tutti sanno ha un settore giovanile di altissima qualità. Ci saranno squadre blasonate anche negli altri gironi, come ad esempio il Bayern di Monaco, il Barcellona; sarà un'avventura particolare. I ragazzi saranno della classe 1993 e 1994, parliamo quindi di giocatori veramente giovani, ma nella cui fascia di età abbiamo diversi ragazzi di talento e sarà per loro un confronto interessante, con il calcio dei talenti esteri". Una manifestazione e un'esperienza interessante e costruttiva per giocatori e tecnici, ma allo stesso tempo con un appeal per il pubblico televisivo: "Sarà sicuramente un evento dal grande appeal televisivo e ci auguriamo riscuota notevole interesse di pubblico. Saranno gare infrasettimanali e pomeridiane, ma sono sicuro che susciteranno grande interesse perché parliamo di un notevole livello tecnico. Un banco di prova estremamente duro. Per i primi tre anni sarà un esperimento, quindi - se tutto dovesse andare come ci auguriamo - si inizierà fra 3 anni una vera e propria Champions League, a cui accederanno le squadre che vinceranno il titolo nazionale. Noi come Inter siamo stati i primi ad avanzare questa proposta alla Uefa e siamo stati anche i primi a giocare la partita sperimentale contro il Panathinaikos, prima della finale dell'Under 18 Challenge, contro il Bayern Monaco, vinta per 2-0 dalla nostra rappresentativa giovanile. Riteniamo - conclude Paolillo - che questa sia l'unica via per portare i nostri giovani allo stesso livello dei loro coetanei europei, che già partecipano, a differenza dei ragazzi italiani, a molti tornei europei". Non perdere l'intervista esclusiva a Paolillo su Inter Channel, canale 232 della piattaforma Sky, questa sera alle ore 19.30.


 English version  日本語版 

Carica altri risultati