O.MARSIGLIA-INTER: 1-0, LA BEFFA ARRIVA AL 93'

Di Forlan, Zarate e Cambiasso le migliori occasioni, ma sono i francesi a realizzare il gol vittoria

MARSIGLIA - Gela il gol di Andrè Ayew. La rete alle spalle di Julio Cesar si gonfia al 93', su un calcio d'angolo, e la beffa arriva per tutti. Per Ranieri, che aveva sorpreso tutti con le sue scelte iniziali, ma che aveva avuto ragione da un primo tempo nel quale, anche se non trovano il gol, sono i nerazzurri a creare le migliori occasioni con Forlan, Zarate e Cambiasso. Nella ripresa, a sfiorare la rete del vantaggio è invece Stankovic, ma neanche questo basta all'Inter che, nella gara valida per l'andata degli ottavi di finale della Uefa Champions League 2011-2012, esce sconfitta 1-0 dall'Olympique Marsiglia.

PRIMO TEMPO - Claudio Ranieri sorprende tutti e schiera dal 1' minuto Sneijder trequartista, alle spalle dell'inaspettata coppia d'attacco: Forlan (esordio stagionale in Champions League) e Zarate (prima da titolare nel 2012). A centrocampo torna Stankovic, mentre Milito e Pazzini partono dalla panchina. Ad assistere al match al 'Vélodrome' ci sono anche il presidente Massimo Moratti accompagnato dal figlio Angelomario e il nipote Angelo.
E' dell'OM il primo pallone, gioco alto quello dei francesi, che trovano anche il primo tiro verso la porta: dopo 3', destro dalla distanza di Cheyrou, deviazione, corner. E' però dell'Inter la prima vera occasione (11'): il lancio lungo di Cambiasso innesca lo scatto di Forlan, l'uruguaiano segue palla e cerca la porta con un tocco di destro in corsa, ma deve arrendersi al perfetto tempismo di Mandanda, che ci mette una mano per deviare il pallone sopra la traversa. Ancora Inter, inarrestabile Zanetti nella lotta con Morel, il capitano lo supera e mette palla in mezzo per Zarate, esce Mandanda, ma il pallone è dell'argentino è già sul fondo (16'). Azpilicueta, risponde lui, dall'altra parte: destro improvviso dalla distanza e palla che si alza appena sulla traversa (20'). Lo spunto di Zarate è buono per Forlan che, sul filo del fuorigioco, parte spedito verso la porta, ma da posizione defilata non riesce a dare forza al tiro (23'). Sneijder per Zarate e fallo di Diawara sull'argentino al 27': calcio di punizione per i nerazzurri, il primo che ci consegna chiare immagini dello sguardo concentrato dell'olandese, che trova però trova la barriera a respingere. Al 28' Cambiasso sfiora ancora il gol del vantaggio, d'istinto, di destro sul cross di Zanetti, ancora un super Mandanda a respingere, prima che Cakir fischi il fuorigioco (minimo, ma esistente) del Cuchu. I brividi, un minuto dopo, arrivano anche nei pressi di Julio Cesar: Valbuena calcia la punizione e Diawara sembra poterne sfruttare il rimpallo, prima che in modo casuale il pallone termini fuori. Anche questa volta l'arbitro vede il fuorigioco. L'uno-due Zarate-Cambiasso, al 37', favorisce l'inserimento in area dell'attaccante che, sfrutta il buco della difesa, ma il suo tocco d'interno destro non crea pensieri a Mandanda. Una palla persa da Sneijder costringe Samuel a fermare l'avanzata di Brandao, al limite dell'area, in modo irregolare, anche se il brasiliano accentua (41'): calcio di punizione battuto, non bene, da Cheyrou. Attaccante aggiunto, oggi lo fa Cambiasso che non sbaglia un tempo, neanche al 44' quando Forlan lo manda al tiro, smorzato, ma è ancora Mandanda a bloccare il pallone.
Al 45', squadre a riposo sul risultato di 0-0.

SECONDO TEMPO - Ripresa al via con Nagatomo in campo al posto di Maicon (problemi al ginocchio destro per il brasiliano). Spinge il Marsiglia, e spinge l'Inter, nei primi 15' ma sono solo i nerazzurri a rimediare due ammonizioni (Stankovic e Zarate). Proprio l'argentino lascia il posto in campo a Obi al 18', prima che Sneijder, su calcio di punizione, crei l'occasione per il colpo di testa di Stankovic: potrebbe arrivarci Forlan, ma Cheyrou lo chiude prima (20'). Un contatto in area tra Amalfitano e Obi, al 21', lascia il nigeriano a terra, ma per Cakir è tutto regolare. Il fischietto turco non la pensa invece così sul fallo di Chivu sullo stesso avversario: arriva il giallo per il rumeno che, diffidato, salterà la gara di ritorno (22'). Sul calcio di punizione di Sneijder al 28', Forlan prolunga di testa per Stankovic che, di sinistro, a un passo dalla porta prova il tap-in, ma ancora Mandanda si oppone. Dall'altra parte, risponde l'OM: il cross di Amalfitano, trova A.Ayew a staccare di testa, ma la palla esce di poco alla destra di Julio Cesar (34'). E' Andrè Ayew a creare pericoli: un colpo di testa parato da Julio Cesar (44'),  un sinistro dalla distanza poco fuori dal palo (47') e alla fine il gol per il Marsiglia, e la beffa per l'Inter, arriva al 93': corner dalla destra e colpo di testa del francese, che lascia immobile Julio Cesar e porta il risultato sull'1-0.

Il risultato oggi condanna, ma non è finita: tutti, insieme, per la rimonta. Appuntamento al 13 marzo allo stadio "Giuseppe Meazza".

 

OLYMPIQUE MARSIGLIA-INTER 1-0
Marcatori: 48' st A.Ayew

Olympique Marsiglia: 30 Mandanda; 2 Azpilicueta (35' st Fanni), 21 Diawara, 3 N'Koulou, 15 Morel; 4 Diarra, 7 Cheyrou (39' st Kaborè); 18 Amalfitano, 28 Valbuena, 20 A.Ayew; 9 Brandao (28' st J.Ayew).
A disposizione: 1 Bracigliano, 10 Gignac, 13 Traoré, 26 Sabo.
Allenatore: Didier Deschamps.

Inter: 1 Julio Cesar; 13 Maicon (1' st Nagatomo), 6 Lucio, 25 Samuel, 26 Chivu; 4 Zanetti, 5 Stankovic, 19 Cambiasso; 10 Sneijder; 9 Forlan, 28 Zarate (18' st Obi).
A disposizione: 12 Castellazzi, 23 Ranocchia, 18 Poli, 7 Pazzini, 22 Milito.
Allenatore: Claudio Ranieri.

Note. Ammoniti: 13' st Stankovic. 15' st Zarate. 22' st Chivu, 29' st Diawara. Tempi di recupero: 0-3'
Arbitro: Cuneyt Cakir (Turchia)


 English version  日本語版 

Carica altri risultati