INTER ACADEMY NELLA SILICON VALLEY PER LA STANFORD SPORTS INNOVATION CONFERENCE 2018

Mercoledì 7 marzo una delegazione nerazzurra a Stanford alla quinta edizione della conferenza che riunisce i professionisti del settore dello sport business

STANFORD - Un nuovo passo verso il futuro, all'insegna dell'innovazione e dell'attenzione costante nei confronti dello sport business. FC Internazionale Milano è il primo club italiano ad essere invitato alla Stanford Sports Innovation Conference.

La presenza a Stanford del Chief Revenue Officer nerazzurro Michael Gandler e di Barbara Biggi, Director of Global Youth Business, è anche l'occasione per definire i termini e gli obiettivi dell'accordo di collaborazione tra Inter e la squadra di MLS San Jose Earthquakes che sarà formalizzato il prossimo maggio.

San Jose Earthquakes è un punto di riferimento nello sviluppo del calcio giovanile americano e nello sport science. Nei prossimi mesi Inter e San Jose definiranno un piano di lavoro che sarà supportato dagli stakeholders della Bay Area e della Silicon Valley, combinando l'expertise tecnico degli allenatori di Inter Academy alle tecnologie più innovative dello sport science.

La partnership con San Jose, localizzato strategicamente nel cuore della Silicon Valley, aggiunge un valore importante al processo di trasformazione tecnologica già avviato nell'ambito del Settore Giovanile nerazzurro.
 

Nella foto, da sinistra a destra: Ian Anderson (Responsabile organizzativo della conferenza), Jesse Fioranelli (General Manager di San Jose Earthquakes), Jonathan Levin (Rettore della Stanford Graduate School of Business), Michael Gandler (Chief Revenue Officer di FC Internazionale Milano), Barbara Biggi (Director of Global Youth Business di FC Internazionale Milano), Watson Wat (Deputy General Manager of Suning International USA, Business Development)

 


 English version  中文版 

Carica altri risultati