L'INTER FA POKER: 4-0 AL RAPID VIENNA!

I nerazzurri ottengono la qualificazione per gli ottavi di Europa League: a San Siro vanno in gol Vecino, Ranocchia, Perisic e Politano

MILANO - L'Inter fa il suo dovere e strappa, senza mai rischiare nulla, il pass per gli ottavi di finale di Europa League. La sfida di ritorno dei sedicesimi contro il Rapid Vienna termina con un perentorio 4 a 0 in favore degli uomini di Luciano Spalletti, che confermano davanti al pubblico amico di San Siro l'1 a 0 di sette giorni fa a Vienna: di Vecino, Ranocchia, Perisic e Politano le firme sul successo interista. Domani alle ore 13 l'urna di Nyon decreterà l'avversario dei nerazzurri nel turno successivo: il sorteggio sarà trasmesso live su Inter TV e sul nostro canale YouTube ufficiale.

Alla prima occasione buona, l'Inter passa in vantaggio: al minuto 11 Brozovic serve in profondità Perisic che va al cross, Candreva manca la conclusione ma dietro di lui interviene Vecino, bravo a infilare Strebinger da posizione defilata con un destro a incrociare. I nerazzurri chiudono definitivamente la pratica pochi minuti più tardi: è il 18' quando Ranocchia si inventa uno spettacolare destro al volo dal limite dell'area, che si infila direttamente nell'angolino. Subìto il secondo gol, gli austriaci si gettano in avanti alla caccia della rete della bandiera: al 23', approfittando di un disimpegno impreciso della retroguardia interista, Pavlovic conclude col mancino da buona posizione mettendo di poco a lato. Inter di nuovo pericolosa al 26': ripartenza rapida di Perisic e palla al limite dell'area per l'accorrente Brozovic, il cui destro è potente ma fuori dallo specchio della porta. Al 33' è ancora Perisic protagonista, con una percussione dalla corsia mancina arginata in qualche modo dalla chiusura col corpo da parte di Strebinger. Pochi istanti prima della fine della prima frazione di gioco, i nerazzurri sfiorano il tris: il portiere degli austriaci respinge in qualche modo il tentativo da fuori Perisic, Candreva si avventa sulla sfera ma calcia alto da pochi passi. Si va così al riposo con l'Inter avanti per 2 a 0.

Le squadre rientrano in campo con gli stessi ventidue uomini. Al 53', sulla punizione tagliata di Brozovic, Ranocchia sfiora la doppietta personale con una girata aerea di poco fuori misura. Poco più tardi, colpo di testa di Lautaro su calcio d'angolo dello stesso Brozovic: Strebinger blocca centralmente. Al 57' ci provano gli ospiti con una giocata personale di Ljubicic, chiuso alla grande da Skriniar dentro l'area. Spalletti manda in campo forze fresche: dentro Borja Valero e Politano al posto rispettivamente di Brozovic e Lautaro. Al minuto 69 Perisic semina il panico in area austriaca, chiudendo però troppo la conclusione col sinistro, mentre al 73' è Handanovic a rispondere presente sul destro da fuori da parte di Ljubicic. L'Inter continua a premere fino all'ultimo: al 76' Candreva si rende protagonista di un'azione travolgente sull'out di destra che porta Borja Valero a calciare dal limite, col pallone che termina tuttavia alto. San Siro applaude prima Skriniar, sostituito da Miranda al 77', e poi la strepitosa giocata di un incontenibile Perisic, che salta il portiere avversario e deposita in rete con un delizioso tocco morbido col destro. Non è ancora finita, perché a tre minuti dal termine Perisic riceve in verticale da Nainggolan e mette al centro per Politano, che col mancino deve soltanto appoggiare in rete siglando il 4-0. Nainggolan sfiora il pokerissimo proprio al 90' con uno spettacolare destro al volo sul cross di Politano: palla a lato di niente.  Dopo due minuti di recupero, arriva il triplice fischio finale: Inter-Rapid Vienna termina 4-0, i nerazzurri approdano agli ottavi di finale di Europa League.

Ora, di nuovo testa al campionato: domenica sera si va al 'Franchi' per affrontare la Fiorentina di Stefano Pioli.

Sempre #ForzaInter!

INTER-RAPID VIENNA 4-0
Marcatori:
11' Vecino (I), 18' Ranocchia (I), 80' Perisic (I), 87' Politano (I)

INTER: Handanovic; 21 Cedric, 13 Ranocchia, 37 Skriniar (77'23 Miranda), 18 Asamoah; 8 Vecino, 77 Brozovic (62' 20 Borja Valero); 87 Candreva, 14 Nainggolan, 44 Perisic; 10 Lautaro (66' 16 Politano)
A disposizione: 27 Padelli, 6 De Vrij, 33 D'Ambrosio, 66 Adorante
Allenatore: Luciano Spalletti

RAPID VIENNA: 1 Strebinger; 19 Potzmann, 6 Sonnleitner, 20 Hofmann, 5 Bolingoli (75' 7 Schobesberger); 39 Ljubicic,14 Grahovac; 10 Murg, 28 Knasmullner (64' 8 Schwab), 97 Ivan (64' 3 Muldur); 22 Pavlovic
A disposizione: 21 Knoflach, 23 Thurnwald, 24 Auer, 29 Alar
Allenatore: Dietmar Kuhbauer

Ammoniti: Asamoah (I), Hofmann (R), Ranocchia (I)

Recupero: 0' + 2'

Arbitro: Artur Dias
Assistenti: Rui Tavares, Paulo Soares
Arbitri d'area: Tiago Martins, João Pinheiro
IV uomo: Bruno Rodrigues


 English version  Versión Española  日本語版  Versi Bahasa Indonesia  中文版 

tags:
Carica altri risultati