SKRINIAR: "IL MIO FUTURO È TUTTO NERAZZURRO"

Il difensore alla vigilia della sfida con l'Udinese: "Partita difficile, dobbiamo vincere"

APPIANO GENTILE - Alla vigilia di Udinese-Inter, in programma sabato alla Dacia Arena alle 20.30, Milan Skriniar è stato intervistato da DAZN: "Il mio futuro è qui, all'Inter, voglio continuare qui. I tifosi mi chiedono spesso, scherzando, di cambiare nome (ride, ndr), ma ora si sono abituati".

Skriniar non vuole distrazioni, l'obiettivo è la partita con l'Udinese: "I conti sono presto fatti: vincendo tre partite andiamo in Champions League. A Udine non sarà facile perché loro si giocano una gara importante. Ma lo è anche per noi, andiamo per vincere".

In questa stagione Skriniar non ha trovato la via del gol: "Mi spiace e mi manca tanto, lo sto cercando e ci proverò anche nelle ultime quattro partite".

Una stagione che l'ha visto sempre su alti livelli e nella quale ha affrontato tanti attaccanti: "Non so chi sia il più forte. Ronaldo è velocissimo, poi ci sono quelli che lottano su ogni pallone. Quest'anno forse il più difficile da marcare è stato Dzeko, fortissimo fisicamente".

Skriniar ha provato a tracciare l'identikit del difensore perfetto, mettendo insieme le caratteristiche di diversi centrali: "La marcatura di Van Dijk, il colpo di testa di Koulibaly, la fase di impostazione del mio compagno di squadra Stefan De Vrij". E l'uno contro uno... di Skriniar?. "Questo lo deve dire chi mi giudica, altrimenti mettiamo Sergio Ramos".

Infine un flashback ai suoi primi mesi in Italia: "Devo sempre ringraziare il mister Giampaolo perché alla Sampdoria mi ha sempre dato fiducia, anche dopo gli errori. Non mi immaginavo una carriera come questa, ho sempre sognato di giocare in un grande club come l'Inter. E ora so anche di poter migliorare tanto".


 English version  Versión Española  日本語版  Versi Bahasa Indonesia  中文版 

Carica altri risultati