Risultato finale

16 Marzo 2010 20:45

Chelsea
0 - 1
Inter
34' (2t) Eto'o
arbitro Wolfgang Stark / guardalinee Salver, Pickel / 4° uomo Kinhofer
MinutiCronaca
46'Termina sullo 0-0 il primo tempo di Chelsea-Inter. Buona prova dei nerazzurri che, aggressivi e attenti in campo, hanno avuto la più grande occasione per passare in vantaggio con il colpo di testa sotto porta di Samuel Eto'o al 33'.
45'Drogba serve Lampard smarcato in area, Samuel chiude in angolo.
45'Si giocherà per un altro minuto.
44'Corner affidato a Malouda. Drogba si lamenta per una trattenuta in area di Samuel.
42'Chelsea pericoloso con il cross di Drogba. Anelka stoppa di petto e prova la girata in acrobazia, perfetto l'inserimento di Thiago Motta che devia in angolo.
41'Malouda supera Cambiasso e si accentra, Samuel straordinario in chiusura.
39'31 metri di distanza: Sneijder ci prova, ma la barriera respinge.
38'Punizione per l'Inter guadagnata da Eto'o che lanciato a rete viene trattenuto da Alex.
37'Grande palla di Maicon per Eto'o che tocca all'indietro per Milito, Ballack anticipa in calcio d'angolo.
35'Dall'altra parte, il Chelsea guadagna un calcio d'angolo dopo la sfida Drogba-Lucio. Mischia in area, ma nulla di fatto.
33'CHE OCCASIONE PER L'INTER. Pandev serve Maicon che crossa a centro area per Eto'o, il camerunese schiaccia di testa a un passo da Turnbull, ma non trova la porta.
30'Maicon protegge palla verso la rimessa laterale, la pressione di Zhirkov lo fa franare sui cartelloni. Stark non concede il calcio di punizione.
29'Calcio di punizione per il Chelsea affidato ad Alex, da una distanza di circa 40 metri. Il difensore brasiliano cerca la porta, ma il tiro termina altissimo.
26'Maicon straordinario in scivolata sul tiro improvviso di Drogba favorito da un rimpallo. Il terzino brasiliano salva la porta di Julio Cesar.
24'Bruttissima entrata in ritardo di Mikel su Sneijder. Per Stark non è da giallo.
23'Cross di Malouda dalla destra verso il centro dell'area, Lucio allontana di testa con decisione.
20'Azione insistita del Chelsea, ma la difesa dell'Inter non lascia spazi.
18'Stark ammonisce Eto'o. Il camerunese aveva protestato, a ragione, in seguito al fuorigioco inesistente fischiato dopo il suo assist per Milito.
16'Intervento scomposto di Lucio su Drogba. Calcio di punizione per i Blues. La conclusione dell'ivoriano è murata dalla difesa nerazzurra.
15'Zhirkov atterra Eto'o e l'Inter guadagna un calcio di punizione da circa 20 metri. Sneijder sul pallone crossa al centro, Milito prova a intercettare, ma la palla sfila sfila sul fondo.
12'Primo brivido dalle parti della porta nerazzurra. Ballack ci prova di destro dalla distanza, la palla passa dalle gambe di Samuel e termina di poco alla destra di Julio Cesar.
10'Pandev allarga per Maicon, il brasiliano prova il tiro in corsa, ma la palla è alta alla sinistra di Turnbull.
5'Riparte con un colpo di tacco di Lucio, a saltare Drogba, il contropiede nerazzurro. Maicon crossa al centro dell'area per Sneijder, Alex intercetta di testa la conclusione dell'olandese e l'azione sfuma.
3'Il Chelsea prova a proporsi in avanti. Il lancio verticale di Terry è per Mikel, Lucio chiude in anticipo.
1'BENVENUTI ALLO STADIO STAMFORD BRIDGE di Londra per Chelsea-Inter. I Blues di Carlo Ancelotti ospitano i nerazzurri di Josè Mourinho in una gara cruciale, un dentro o fuori dalla Uefa Champions League '09-'10 giunta al ritorno degli ottavi di finale. L’Inter, reduce da una vittoria per 2-1 al ‘Meazza’, si affida a Julio Cesar tra i pali, Maicon, Lucio, Samuel e Zanetti in difesa. Centrocampo composto da Cambiasso e Thiago Motta. Sneijder dietro il tridente Pandev-Milito-Eto'o
1'Con Cech e Hilario infortunati, Ancelotti si affida a Turnbull in porta. Difesa affidata a Ivanovic, Alex, Terry e Zhirkov, mentre Ballack, Mikel e Lampard sono i tre uomini del centorcampo dietro ad Anelka, Drogba e Malouda.
1'Queste le due panchine. A disposizione di Mourinho ci sono Toldo, Cordoba, Materazzi, Santon, Stankovic, Quaresma e Mariga. Ancelotti può contare invece su Taylor, Carvalho, Joe Cole, Kalou, Sturridge, Belletti e Bruma.
1'Squadre in campo. Inter in maglia bianca, Chelsea con la classica tenuta blu. Stamford Bridge tutto esaurito.
1'E' INIZIATA CHELSEA-INTER. Calcio d'avvio affidato ai nerazzurri di Josè Mourinho.
MinutiCronaca
49'E' FINITA!!! Allo Stamford Bridge, Inter batte Chelsea 1-0 e si qualifica ai quarti di finale della Uefa Champions League 2009-2010 grazie alla rete di Samuel Eto'o. I nerazzurri festeggiano in campo e si preparano a continuare il proprio cammino europeo.
48'ETO'O VICINISSIMO AL RADDOPPIO! Diagonale dalla sinistra del camerunese, Milito s'inserisce ma non aggancia. Turnbull devia in corner.
47'Ultimo cambio per i nerazzurri: Materazzi rileva Thiago Motta.
45'Ci saranno 4 minuti di recupero.
44'Ammonito Terry per fallo su Mariga.
42'ESPULSO DROGBA. L'ivoriano calpesta sulla caviglia Thiago Motta, già a terra in area, mentre l'azione si svolge altrove.
40'Secondo cambio per l'Inter: fuori Sneijder, dentro Mariga.
39'Ivaniovic chiude l'azione nerazzurra dopo il cross di Maicon a centro area.
38'Ammonito Alex per proteste.
37'Julio Cesar perde tempo sul rinvio e Stark lo ammonisce.
34'INTER IN VANTAGGIO!!!!! Milito apre il contropiede nerazzurro, il cross perfetto di Sneijder è per il camerunese che stoppa palla e in corsa batte Turnbull in uscita con l'esterno destro. CHELSEA-INTER 0-1.
31'Kalou prova il tiro da fuori area dopo due dribbling verso il centro dell'area, ma la palla termina altissima.
30'Josè Mourinho sostituisce Goran Pandev con Dejan Stankovic.
29'Altro cambio per il Chelsea: fuori Zhirkov, dentro Kalou.
29'Lancio verticale di Thiago Motta per Milito fermato in posizione irregolare.
27'Eto'o guadagna il centro dell'area per ricevere il cross di Sneijder, ma non intercetta palla.
26'Sneijder sul pallone, Thiago Motta intercetta di testa, ma alza di pochissimo sopra la traversa.
25'Fallo di Lampard su Milito. Calcio di punizione per l'Inter.
22'Lucio rimane a terra dopo un contatto involontario con la gamba di Malouda.
20'L'INTER SFIORA IL VANTAGGIO CON MILITO. Con ingegno, Sneijder serve l'argentino di prima intenzione per evitare il fuorigioco, il diagonale del Principe termina alla sinistra di Turnbull sotto il pressing di Alex.
17'Primo cambio per i Blues: fuori Ballack dentro Joe Cole.
13'Scambio stretto Maicon-Eto'o. L'Inter guadagna il corner. Sugli sviluppi, Stark fischia il fallo di Samuel.
12'Ammonito anche Drogba in seguito al contatto con Thiago Motta.
10'Primo cartellino giallo anche per i Blues: Malouda è ammonito per il fallo su Sneijder.
9'Stark ammonisce anche Lucio.
8'Gioco pericoloso di Eto'o, calcio di punizione per il Chelsea. Batte Drogba, tiro debole a cercare Ballack che non ci arriva.
7'Sinistro di Malouda sul primo palo, Julio Cesar devia in angolo.
6'Gran palla di Sneijder per Eto'o, l'attaccante nerazzurro però indugia troppo e Zhirokov recupera palla.
5'Cross rasoterra di Anelka per Drogba, l'ivoriano salta Samuel, ma c'è Lucio a mettere in corner.
4'Calcio di punizione affidato a Drogba, la palla termina direttamente tra le braccia di Julio Cesar.
3'Ammonito Thiago Motta per fallo su Malouda. Il brasiliano era diffidato.
1'CHELSEA-INTER RIPARTE con gli stessi ventidue in campo.
Zanetti
8.52
8.52
Materazzi
7.82
7.82
Stankovic
7.66
7.66
Cambiasso
8.68
8.68
Julio Cesar
8.15
8.15
Samuel
8.69
8.69
Maicon
8.34
8.34
Milito
8
8
Motta
7.82
7.82
Lucio
8.78
8.78
Eto'o
8.93
8.93
Sneijder
9.45
9.45
Pandev
7.78
7.78
Mariga
7.49
7.49
Media squadra8.29
3tiri porta4
9tiri fuori8
22falli fatti12
7angoli4
4fuorigioco6
48%possesso52%
Le sfide Ancelotti-Mourinho

Quinto confronto ufficiale tra Ancelotti e Mourinho con bilancio in perfetto equilibrio: 2 successi per parte, senza pareggi. Il tecnico del Chelsea ha vinto in entrambi i casi per 1-0, Mourinho ambedue le volte per 2-1. Nei 4 precedenti ufficiali le squadre di Ancelotti sono sempre andate in gol, segnando esattamente una rete in ogni partita.

il dettaglio:
2002/03 superc. Europea Milan-Porto ---- ---- 1-0 (a Montecarlo) 2008/09 serie A Milan-Inter 1-0 1-2 2009/10 Champions League Chelsea-Inter ---- 1-2

Le sfide Chelsea-Inter

La vittoria interna per 2-1 ottenuta dall’Inter nella gara d’andata degli ottavi di finale della Champions League in corso di svolgimento è il solo precedente ufficiale tra le due squadre.

il dettaglio:
2009/10 Champions League Chelsea-Inter ---- 1-2

Le sfide Chelsea-Italia

Sono 18 i precedenti ufficiali nelle classiche coppe europee tra Chelsea ed avversarie italiane, con bilancio di 7 successi londinesi, 6 pareggi (tra cui uno spareggio contro il Milan a San Siro nella coppa Fiere/Uefa 1965/66, con qualificazione londinese ottenuta al sorteggio) e 5 vittorie italiane. Il Chelsea ospita per la nona volta una rivale italiana nelle classiche coppe europee e finora ha un bilancio – a proprio favore - di 6 successi, 1 pareggio ed 1 sconfitta (1-2 contro la Lazio, il 22 marzo 2000 in Champions League).

il dettaglio:
1965/66 Coppa Fiere/Uefa Chelsea-Roma 4-1 0-0
1965/66 Coppa Fiere/Uefa Chelsea-Milan 2-1 1-2 1-1 (a Milano)
1997/98 Coppa Coppe Chelsea-Vicenza 3-1 0-1
1999/00 Champions League Chelsea-Milan 0-0 1-1
1999/00 Champions League Chelsea-Lazio 1-2 0-0
2003/04 Champions League Chelsea-Lazio 2-1 4-0
2008/09 Champions League Chelsea-Roma 1-0 1-3
2008/09 Champions League Chelsea-Juventus 1-0 2-2
2009/10 Champions League Chelsea-Inter ---- 1-2

Le sfide Inter-Inghilterra

Sono 29 i precedenti ufficiali tra Inter e rivali inglesi nelle classiche eurocoppe, con bilancio di 10 vittorie nerazzurre, 6 pareggi e 13 successi britannici. A questo bilancio devono essere aggiunte 4 gare valide per il Torneo Anglo-Italiano, con score in questo caso di perfetto equilibrio: 1 vittoria per parte e 2 pareggi. Complessivamente, quindi, lo score tra Inter e rivali inglesi in tornei ufficiali vede 11 successi nerazzurri, 8 pareggi e 14 affermazioni inglesi, su 33 gare totali ufficiali disputate. L’Inter è alla quindicesima trasferta ufficiale in Inghilterra nelle classiche coppe europee e finora ha uno score – a proprio sfavore - di 3 vittorie, 1 pareggio e 10 sconfitte. Aggiungendo le 2 sfide esterne del Torneo Anglo-Italiano, il bilancio in Inghilterra dei nerazzurri diventa di 3 successi, 3 pareggi e 10 sconfitte.

il dettaglio:
1955/58 Coppa Fiere/Uefa Inter-Birmingham City 0-0 1-2
1960/61 Coppa Fiere/Uefa Inter-Birmingham City 1-2 1-2
1963/64 C. Campioni/Ch. League Inter-Everton 1-0 0-0
1964/65 C. Campioni/Ch. League Inter-Liverpool 3-0 1-3
1970/71 Coppa Fiere/Uefa Inter-Newcastle Utd 1-1 0-2
1970/71 Torneo Angloitaliano Inter-West Brownich 1-0 1-1
1970/71 Torneo Angloitaliano Inter-Crystal Palace 1-2 1-1
1990/91 Coppa Uefa Inter-Aston Villa 3-0 0-2
1993/94 Coppa Uefa Inter-Norwich 1-0 1-0
1994/95 Coppa Uefa Inter-Aston Villa 1-0 0-1 dts (3-4 dcr)
1998/99 Champions League Inter-Manchester Utd 1-1 0-2
2001/02 Coppa Uefa Inter-Ipswich Town 4-1 0-1
2002/03 Champions League Inter-Newcastle Utd 2-2 4-1
2003/04 Champions League Inter-Arsenal 1-5 3-0
2007/08 Champions League Inter-Liverpool 0-1 0-2
2008/09 Champions League Inter-Manchester Utd 0-0 0-2
2009/10 Champions League Inter-Chelsea 2-1 ----

Chelsea a porta chiusa – in casa – contro team italiani da 232’

Il Chelsea non subisce gol in gare interne ufficiali contro avversarie italiane dal 22 ottobre 2003 quando, in Champions League, si impose per 2-1 contro la Lazio. L’autore del gol biancoceleste fu Simone Inzaghi al 38’: da allora si contano i restanti 52’ di quel match, più le intere gare di Champions League vinte per 1-0 contro Roma e Juventus (entrambe nell’edizione 2008/09), per un totale di 232’ di inviolabilità casalinga.

Stamford Bridge inviolato in Europa dal 2006

L’ultima sconfitta interna del Chelsea a livello internazionale risale al 22 febbraio 2006 quando, in Champions League, perse 1-2 contro il Barcellona. Da allora lo score casalingo dei “blues” è di 15 vittorie e 6 pareggi, in 21 incontri complessivi disputati. Quella sopra citata contro il Barcellona è, per altro, l’unica sconfitta interna subita dal Chelsea nelle ultime 36 partite casalinghe europee: nelle altre 35 gare prese in considerazione gli inglesi hanno ottenuto uno score interno di 22 vittorie e 13 pareggi.

Chelsea sempre promosso se parte da 1-2 esterno all’andata

Il Chelsea si trova per la quarta volta, nella propria storia nelle classiche coppe europee, a cercare di conquistare nel ritorno in casa la qualificazione in un doppio confronto ad eliminazione diretta, partendo dalla sconfitta per 1-2 subita nell’andata giocata in trasferta e finora gli inglesi si sono sempre qualificati. I precedenti sono riferiti a: ottavi di finale della coppa Fiere/Uefa 1965/66 contro il Milan (vittoria inglese per 2-1 nel ritorno in casa; la terza e seguente gara di spareggio, terminò 1-1 al 90’ ed al 120’, con qualificazione inglese ottenuta grazie alla monetina); ottavi di finale della Champions League 2004/05 contro il Barcellona (successo per 4-2 nel ritorno in casa); quarti di finale della Champions League 2007/08 contro il Fenerbahçe (affermazione per 2-0 nel ritorno a Londra).

Inter senza gol in Inghilterra da 229’

L’Inter non segna in Inghilterra in gare ufficiali dal 17 settembre 2003 quando, in Champions League, si impose per 3-0 in casa dell’Arsenal. L’autore del terzo gol nerazzurro fu Martins al 41’: da allora si contano i restanti 49’ di quel match, più le intere gare di Champions League perdute per 0-2 in casa di Liverpool (edizione 2007/08) e Manchester United (edizione 2008/09), per un totale di 229’ di digiuno fuori casa.

Porta fortuna all’Inter eliminare le inglesi: 4 volte su 5 ha vinto la coppa

Dodicesimo doppio confronto ad eliminazione diretta tra Inter e rivali inglesi e finora il bilancio nerazzurro è di 5 qualificazioni e 6 eliminazioni. Le 5 qualificazioni nerazzurre sono arrivate contro: Everton nella coppa Campioni 1963/64; Liverpool nella coppa Campioni 1964/65; Aston Villa nella coppa Uefa 1990/91; Norwich nella coppa Uefa 1993/94; Ipswich Town nella coppa Uefa 2001/02. Le 6 eliminazioni sono state subite contro: Birmingham City nella coppa Fiere/Uefa 1960/61; Newcastle United nella coppa Fiere/Uefa 1970/71; Aston Villa nella coppa Uefa 1994/95; Manchester United nella Champions League 1998/99; Liverpool nella Champions League 2007/08; ancora Manchester United nella Champions League 2008/09.

Inter promossa nel 75% dei casi se parte da 2-1 casalingo all’andata

L’Inter si trova per la quinta volta, nella propria storia nelle classiche coppe europee, a cercare di conquistare nel ritorno in trasferta la qualificazione in un doppio confronto ad eliminazione diretta, partendo dalla vittoria per 2-1 ottenuta nell’andata giocata in casa e finora i nerazzurri hanno ottenuto 3 qualificazioni ed 1 eliminazione. Le 3 qualificazioni sono state ottenute: negli ottavi di finale della coppa Campioni 1966/67 contro il Vasas (vittoria nel ritorno in trasferta per 2-0), nel primo turno della coppa Uefa 1988/89 contro il Brage (affermazione fuori casa nel ritorno per 2-1), nella semifinale della coppa Uefa 1997/98 contro lo Spartak Mosca (successo esterno per 2-1 nel ritorno). L’eliminazione è stata subita nei quarti di finale della Champions League 2005/06 contro il Villarreal (sconfitta per 0-1 nel ritorno in trasferta). Da notare che in due di questi quattro casi, 1966/67 e 1997/98, i nerazzurri sono poi approdati alla finale del torneo, perdendo nel 1966/67 contro il Celtic Glasgow (1-2) e vincendo nel 1997/98 sulla Lazio (3-0).

DA IMPLEMENTARE
vittorie(1)pareggi(0)sconfitte(0)

LONDRA - Finisce 0-1 il confronto tra Chelsea e Inter, gara valida per il ritorno degli ottavi di finale di Uefa Champions League. L'Inter si qualifica ai quarti, grazie alla rete di Samuel Eto'o al 33' della ripresa.

Il primo tempo trascorre a reti inviolate, con il Chelsea imbrigliato dal pressing dell'Inter. I nerazzurri tengono bene, grazie anche alla difesa, che riesce a concedere poco di fronte all'offensiva dei blues, che trovano l'occasione migliore con Anelka, negli ultimi minuti. Di Eto'o invece l'azione più pericolosa dell'Inter, al 33', di testa. Il secondo tempo inizia con il Chelsea ancora più aggressivo e il match si rende nervoso: fioccano i gialli. Ma al quarto d'ora l'Inter reagisce, prima con Pandev e poi con Milito, ma senza fortuna. I nerazzurri insistono: al 20' l'argentino ci riprova, innescato da Sneijder, ma spreca calciando male. Al 25' l'occasione passa dalla testa di Thiago Motta, sulla punizione di Sneijder, ma la palla finisce di poco sopra la traversa. L'Inter si fa più aggressiva e infatti al 34' arriva il vantaggio nerazzurro, grazie al gol di Eto'o, di esterno destro in corsa, servito da un cross perfetto di Sneijder. La panchina nerazzurra esplode di gioia. Il match tra Chelsea e Inter termina 0-1, con i nerazzurri di Mourinho che si qualificano ai quarti di finale.


PRIMO TEMPO - Per questo ritorno degli ottavi di finale di Uefa Champions League, dopo la vittoria nerazzurra per 2-1 all'andata, José Mourinho sceglie capitan Zanetti come terzino sinistro a completare la difesa composta da Maicon, Lucio e Samuel davanti a Julio Cesar. A centrocampo Cambiasso e Thiago Motta, con Sneijder a ispirare il tridente pesante Pandev-Milito-Eto'o. Una formazione spregiudicata quella dello Stamford Bridge, tutto esaurito, che accoglie il grande ex Mourinho con applausi e cori da parte dei tifosi del Chelsea, che non l'hanno mai dimenticato.

Dopo un paio di minuti in cui le due squadre sembrano studiarsi, al 5' la prima occasione è nerazzurra, con Maicon che dalla destra serve Sneijder con una rasoiata, l'olandese va al tiro dalla distanza ma Alex ribatte ed Eto'o non arriva a toccare sul rimpallo. Due minuti dopo risponde il Chelsea con Malouda, che parte palla al piede in dribbling ma viene bloccato prontamente dalla difesa nerazzurra. Al 12' ancora Chelsea, con Ballack che dalla distanza va al tiro di potenza di destro, la palla termina di poco a lato sulla destra di Julio Cesar. I Blues si propongono con insistenza in avanti ma la difesa dell'Inter non lascia spazi. Al 25' Drogba su un rimpallo si trova sui piedi una palla invitante, pericoloso il suo tiro, ma Maicon riesce a ribattere. Al 33' Inter pericolosa: dalla destra Maicon crossa per Eto'o, ma il camerunese non trova l'attimo e quando schiaccia di testa, a un passo da Turnbull, non trova la porta mandando la palla fuori. Cinque minuti dopo ancora nerazzurri pericolosi, con Eto'o che tocca all'indietro per Milito, ma Ballack anticipa l'argentino. Al 41' tocca poi al Chelsea avere una grande occasione in area con Malouda, ma a chiudere magistralmente c'è Samuel. Un minuto dopo è Thiago Motta, con Julio Cesar battuto, a fare un altro intervento decisivo, questa volta sull'azione di Anelka innescato da Drogba. Una manciata di secondi e l'ivoriano prova poi a servire Lampard, ma c'è ancora Samuel a dimostrarsi provvidenziale. Il Chelsea chiude il primo tempo all'attacco, con l'Inter arroccata in difesa. Dopo un minuto di recupero termina quindi 0-0 la prima frazione di gioco tra Chelsea e Inter.

SECONDO TEMPO - La ripresa si apre senza cambi. La prima occasione del secondo tempo, al 4', è del Chelsea, con una punizione di Drogba, ma Julio Cesar fa suo il pallone senza problemi. Al 7' ottima l'apertura di Sneijder per Eto'o ma Zhirkov recupera. Risponde subito Malouda, al tiro di potenza dalla destra sul primo palo. I blues iniziano la ripresa molto aggressivi e fioccano i gialli da entrambi le parti: la partita si fa incandescente. Al quarto d'ora Pandev perde una grande occasione, facendosi anticipare da Zhirkov. Pochi secondi e ci prova Milito, di destro in area, ma Turnbull respinge. Al 20' ancora Milito, innescato da Sneijder, ma l'argentino calcia purtroppo male e la palla termina a lato, alla sinistra di Turnbull. Al 25', su punizione di Sneijder, Thiago Motta ci va di testa ma la palla finisce di poco sopra la traversa. Adesso l'Inter appare molto più aggressiva e infatti al 33' arriva il gol nerazzurro, con Eto'o che, innescato da Sneijder, segna un gol bellissimo e pesantissimo, di esterno destro in corsa, battendo Turnbull. Esplode di gioia la panchina nerazzurra. Adesso sono i tifosi nerazzurri presenti a Stamford Bridge a inneggiare a José Mourinho. Al 42' l'arbitro Stark espelle con un rosso diretto Drogba per aver calpestato la caviglia di Thiago Motta, già a terra in area: il Chelsea resta in dieci uomini. Dopo quattro minuti di recupero termina quindi 0-1 il match tra Chelsea e Inter: i nerazzurri battono i blues grazie alla rete di Eto'o e si qualificano ai quarti di finale di Uefa Champions League.


CHELSEA-INTER 0-1

Marcatori
: 33' st Eto'o

Chelsea
: 22 Turnbull; 2 Ivanovic, 26 Terry, 33 Alex, 18 Zhirkov (29' st Kalou); 13 Ballack (17' st J. Cole), 12 Mikel, 8 Lampard; 39 Anelka, 11 Drogba, 15 Malouda
A disposizione: 30 Taylor, 6 Carvalho, 35 Belletti, 23 Sturridge, 43 Bruma
Allenatore: Carlo Ancelotti

Inter: 12 Julio Cesar; 13 Maicon, 6 Lucio, 25 Samuel, 4 Zanetti; 19 Cambiasso, 8 Motta (47' st Materazzi); 10 Sneijder (40' st Mariga); 27 Pandev (30' st Stankovic), 22 Milito, 9 Eto'o
A disposizione: 1 Toldo, 2 Cordoba, 39 Santon, 7 Quaresma
Allenatore: José Mourinho

Arbitro: Wolfgang Stark
Note. Ammoniti: 18' pt Eto'o, 3' st Thiago Motta, 9' st Lucio, 10' st Malouda, 12' st Drogba, 37' st Julio Cesar, 38' st Alex. Espulsi: 42' st Drogba. Recupero: pt 1', st 0'. Spettatori: 42.500

in campo

Turnbull12 Julio Cesar
Ivanovic13 Maicon
Alex6 Lucio
Terry25 Samuel
Zhirkov4 Zanetti
Ballack19 Cambiasso
Mikel8 Motta
Lampard10 Sneijder
Anelka27 Pandev
Drogba22 Milito
Malouda9 Eto'o

panchina

Taylor1 Toldo
Carvalho2 Cordoba
J.Cole5 Stankovic
Kalou7 Quaresma
Sturridge17 Mariga
Belletti23 Materazzi
Bruma39 Santon