Risultato finale

22 Novembre 2015 20:45

Inter
47' (2t) Brozovic
42' (2t) Murillo
8' (2t) Icardi
29' Biabiany
4 - 0
Frosinone
arbitro Marco Guida / guardalinee Marrazzo, Tasso / 4° uomo Vivenzi / assistenti Fabbri, La Penza
Guarda gli highlights
Minuti Cronaca
45' Si chiude senza recupero la prima frazione di gioco. Nerazzurri in vantaggio grazie al primo gol stagionale di Jonathan Biabiany
45' Jovetic salta Diakité e calcia da fuori area. Destro a giro troppo debole. Leali blocca in due tempi
44' Tentativo di Ljajic dalla distanza. La palla si abbassa all'imporovviso, ma non abbastanza per insaccarsi alle spalle di Leali
40' Soddimo in ritardo su Felipe Melo. Cartellino giallo per il numero 10 ospite
38' Felipe Melo controlla palla al limite dell'area, evita l'intervento di un avversario e fa partire il destro. Potente ma impreciso
34' Volata di Biabiany sulla destra, cross sul secondo palo per Ljajic, chiuso in angolo da Gori
29' GOOOOOOOOOL!!! Botta di Ljajic dal limite, Leali respinge ma Biabiany non sbaglia il tap-in. Nerazzurri in vantaggio
27' Biabiany per Icardi, che al centro dell'area viene contrastato in corner da Blanchard
26' Miranda atterra Castillo a centrocampo. Giallo per il difensore brasiliano
23' Jovetic cerca Icardi al centro dell'area, ma l'assist del numero 10 nerazzurro è troppo lungo. Palla sul fondo
19' Nagatomo entra in area dalla destra e cerca la conclusione, ma trova solo il corpo di Crivello
15' Rasoterra di Jovetic dai 20 metri. Leali blocca a terra
13' Ci prova Kondogbia dal limite dell'area. Palla a lato di qualche metro
10' Giallo per Diakité per un duro fallo da dietro su Icardi
7' Conclusione al volo di Soddimo. Handanovic si distende in tuffo e devia in angolo
5' Buona trama dei nerazzurri: traversone dalla sinistra di Telles, Ljajic è in vantaggio su Blanchard ma Leali devia in tuffo
2' Inter subito in avanti. Cross dalla destra di Jovetic, Paganini si rifugia in calcio d'angolo
1' Comincia Inter-Frosinone. Primo possesso palla per i nerazzurri di Roberto Mancini
1' Prima del calcio d'inizio, San Siro in silenzio sulle note della Marsigliese
1' Inter e Frosinone fanno il loro ingresso in campo, sta per cominciare il posticipo della 13^ giornata di Serie A
Minuti Cronaca
48' Finisce qui! Poker nerazzurro firmato da Biabiany, Icardi, Murillo, Brozovic. Inter da sola in testa alla classifica
47' GOOOOOOOOOOL!!! E sono 4: assist di Ljajic per Brozovic, che di destro non lascia scampo a Leali
45' Saranno tre i minuti di recupero
43' Ultimo cambio per Mancini: Brozovic per capitan Icardi
42' GOOOOOOOOOOOL!!! Murillooooooo!!! Bellissima azione dei nerazzurri: Jovetic di tacco per il difensore colombiano che infila Leali
41' Nell'Inter dentro Perisic per Biabiany
40' Inter ancora a un passo dal 3-0: Ljajic mette Jovetic davanti a Leali. Jo-Jo prova a piazzarla ma si fa murare la conclusione
37' Ultimo cambio nel Frosinone: Carlini per Paganini
35' Dieci minuti alla fine: Inter in controllo
31' Nel Frosinone doppio cambio: entrano Longo e Gucher al posto di Daniel Ciofani e Gori
30' Destro a giro di Icardi. Leali blocca
27' Altra chance per i nerazzurri: Ljajic entra in area e prova a piazzarla sul secondo palo. La difesa del Frosinone mura il tiro del serbo
23' Occasionissima per il 3-0: Icardi di tacco per l'inserimento di Biabiany, che calcia a botta sicura. Blanchard respinge sulla linea
21' Appoggio di Jovetic per Ljajic, che punta la porta e lascia partire un destro a giro senza inquadrare però la porta difesa da Leali
17' Fallo di Paganini su Telles. Giallo per lui
15' Primo cambio per Mancini: Nagatomo lascia il posto a Ranocchia
14' Batti e ribatti nell'area nerazzurra. Castillo calcia, Murillo si oppone con il corpo
8' GOOOOOOOOOL!!! Spettacolare triangolo Ljajic-Icardi, palla di ritorno per il capitano nerazzurro che mette dentro il 2-0
7' Icardi e Ljajic cercano lo scambio in area. L'attaccante serbo però non riesce a liberarsi al tiro e sbatte contro il muro gialloazzurro
4' Carambola impazzita nell'area nerazzurra sul corner del Frosinone. Biabiany si rifugia ancora in angolo
1' Coast to coast di Biabiany, che scambia con Icardi e calcia verso la porta. Palla alta. Applausi per il numero 11 nerazzurro
1' Comincia la ripresa. Nessun cambio nelle due formazioni
Biabiany
7.7
7.7
Ranocchia
6.31
6.31
Nagatomo
6.1
6.1
Handanovic
7.52
7.52
Icardi
6.59
6.59
Brozovic
7.12
7.12
Kondogbia
6.18
6.18
Miranda
7.29
7.29
Murillo
7.93
7.93
Jovetic
6.6
6.6
Perisic
6.36
6.36
Ljajic
8.17
8.17
Melo
6.52
6.52
Telles
7.2
7.2
Media squadra 6.97
10 tiri porta 12
12 tiri fuori 7
15 falli fatti 18
0 angoli 2
6 fuorigioco 7
64% possesso 36%
Stato di forma

L'Inter ha vinto sette volte per 1-0 in questo campionato, solo tre volte ha ottenuto più vittorie con questo punteggio in un'intera stagione di Serie A: otto nel 1986/87 e nel 1952/53, nove nel 1963/64. I nerazzurri arrivano da tre vittorie consecutive e in quattro delle ultime cinque partite di campionato non hanno subito gol.

Il Frosinone ha perso cinque delle sei trasferte giocate in Serie A, segnando solo due reti: quella di Blanchard alla Juventus e quella di Frara alla Fiorentina. Nelle prime cinque giornate, il Frosinone non aveva mai segnato più di un gol a partita: nelle successive sette gare, i ciociari ci sono riusciti ben quattro volte.

Arbitro e disciplina

La prossima sarà la direzione arbitrale numero 80 per Marco Guida in Serie A, la sesta di questo campionato.

Inter imbattuta con Guida arbitro in campionato: in nove partite cinque vittorie e quattro pareggi per i nerazzurri.

Nelle sei partite dell'Inter di Serie A a San Siro dirette da Guida sono arrivate quattro vittorie per i nerazzurri e due pareggi, tra cui quello nell'ultimo incrocio tra il fischietto di Torre Annunziata e l'Inter (0-0 con il Chievo).

Guida non ha mai diretto il Frosinone in Serie B, ma l'ha arbitrato una volta in questo campionato: vittorie dei ciociari per 2-0 sull'Empoli.

Guida ha concesso fin qui 20 rigori in Serie A: cinque alle squadre che in quelle partite giocavano in casa, 15 a quelle che giocavano in trasferta.

La sfida inedita

Inter imbattuta negli ultimi 22 incroci con squadre neopromosse (16V, 6N): l'ultima sconfitta è arrivata contro il Novara nel febbraio 2012.

L'ultima volta che l'Inter è stata in testa alla classifica alla 12ª giornata ha poi vinto il campionato (2009/10).

L'Inter è la squadra che in percentuale ha utilizzato più calciatori stranieri in questo campionato (87%, ovvero 20 su 23) - il Frosinone invece con il 75% di italiani (18 su 24) è secondo solo al Sassuolo (87%).

Solo l'Udinese (8.6%) ha una percentuale realizzativa più bassa del Frosinone in questo campionato (8.9%).

L'Inter ha vinto tutte e quattro le gare in cui è andata in vantaggio a San Siro in questo campionato.

Inter e Frosinone sono due delle tre squadre, insieme alla Fiorentina, che non hanno ancora subito gol di testa in questo campionato.

Il Frosinone è, con la Juventus, la squadra che ha subito più gol da fuori area in questa Serie A (sei).

Solamente Udinese e Verona (due gol ciascuna) hanno segnato meno di Frosinone (tre) e Inter (quattro) nei primi tempi di questo campionato. L'Inter, infatti, è con il Verona l'unica squadra a non esser ancora andata a segno nella prima mezz'ora di gioco.

Al contrario, però, solo il Carpi (sette) ha subito più gol del Frosinone (sei) nei primi 30 minuti di gioco di questo campionato.

L'Inter, al pari del Sassuolo, è la squadra che ha subito meno gol nei secondi tempi (quattro).

Il Frosinone ha completato solo il 71% dei 3846 passaggi fin qui effettuati: nessuno ha fatto peggio in percentuale in questo campionato.

Il Frosinone è la squadra che ha subito più tiri in questo campionato (252); l'Inter ne ha concessi agli avversari oltre 100 in meno (150).

Focus giocatori

Samir Handanovic viaggia con una percentuale di parate dell'86.3%, mai in una stagione di Serie A ha tenuto una media così alta.

In questo campionato, Mauro Icardi segna un gol ogni 72 palloni giocati: nelle due precedenti stagioni la sua media era di una rete ogni 46 tocchi. Icardi è il giocatore che, considerando tutte le competizioni, ha collezionato più presenze (42) e messo a segno più gol (19) da quando Roberto Mancini è tornato all'Inter nel novembre 2014. La prossima sarà la presenza numero 100 in Serie A per Icardi: 44 i suoi gol finora, 34 con l'Inter e 10 con la Sampdoria.

Stevan Jovetic, dopo aver realizzato tre gol nelle prime due partite giocate in questo campionato, non è andato a segno nelle successive sei presenze registrate.

Adem Ljajic non ha mai trovato il gol nelle ultime 19 presenze in Serie A: il serbo è a sole due partite dal suo record di astinenza nel campionato italiano, 21 gare tra gennaio 2011 e aprile 2012 con la Fiorentina.

Rodrigo Palacio non ha segnato nelle sue ultime 10 presenze in Serie A: per risalire a un periodo di astinenza maggiore bisogna tornare all'inizio dello scorso campionato, quando segnò la prima rete alla 16ª giornata contro la Lazio.

Da quando Mancini è tornato all'Inter, Gary Medel è il giocatore di movimento della rosa nerazzurra più utilizzato in campionato: per il cileno 3043 minuti, distribuiti in 35 presenze.

Il gol di Geoffrey Kondogbia al Torino è arrivato col suo 11º tiro di questo campionato (escl. respinti): il centrocampista francese non ha mai segnato più di un gol in un singolo campionato in carriera.

Con la coppia Miranda-Murillo in campo, l'Inter non ha mai perso in sei partite di campionato (4V, 2N) e ha subito solo due reti.

Samuele Longo ha esordito in Serie A indossando la maglia dell'Inter, nel maggio 2012 (vs Lazio): quella è stata la sua unica presenza in nerazzurro nel massimo campionato.

Leonardo Blanchard è il giocatore che ha respinto più tiri avversari (17) nella Serie A 2015/16. Blanchard, che ha già all'attivo due reti in questo campionato, è anche il giocatore del Frosinone che ha effettuato più passaggi finora (322).

Il gol segnato da Modibo Diakité al Genoa è stato il primo realizzato da uno straniero per il Frosinone in Serie A.

Daniel Ciofani è il giocatore più utilizzato da Roberto Stellone nelle ultime due stagioni tra Serie B e Serie A: 41 presenze nello scorso torneo cadetto, 11 quest'anno; l'attaccante ha salto solamente due partite sulle 54 giocate dai ciociari in campionato.

Danilo Soddimo è il giocatore del Frosinone che ha mandato più volte al tiro un compagno (15), che ha effettuato più cross (48) e che ha completato più dribbling (19) in questo campionato.

I cinque gol messi a segno dall'Inter a San Siro in questo campionato portano la firma di cinque marcatori differenti: Jovetic, Guarín, Felipe Melo, Icardi e Medel.

Gli ultimi sette gol del Frosinone in Serie A, al tempo stesso, hanno visto sette giocatori diversi andare a segno.

vittorie(1) pareggi(0) sconfitte(0)

MILANO - Le note della Marsigliese per ricordare le vittime degli attentati di Parigi, il silenzio carico di commozione, gli applausi di tutto lo stadio prima del calcio d'inizio. Poi la parola passa al campo.

Meno di un minuto e Ljajic, schierato largo sulla sinistra, dimostra subito di essere in serata provando la serpentina con conclusione dal limite, murata dalla difesa ospite. Al quinto botta e risposta tra i due numeri 1 in campo: prima Leali anticipa ancora Ljajic, sulla ripartenza Handanovic esce ben oltre la linea dell'area per anticipare di testa la ripartenza degli ospiti. Al 7' ancora Handanovic sugli scudi: cross dalla destra, Soddimo si coordina e calcia al volo col sinistro ma l'estremo difensore nerazzurro vola a deviare in corner. Al 12' tornano a farsi vedere i nerazzurri: Jovetic e Ljajic dialogano al limite dell'area, il serbo appoggia per l'accorrente Kondogbia ma il sinistro è fuori misura. Tre minuti e tocca a Jovetic testare i riflessi di Leali con un destro radente ma troppo centrale. Ritmi bassi e poche emozioni nella fase centrale del primo tempo. Serve una fiammata, quella che al 29' porta prima Jovetic e poi Ljajic alla conclusione. Sulla seconda, Leali respinge a centro area dove il più lesto ad arrivare è Biabiany, che insacca di destro sotto la traversa per il vantaggio nerazzurro. È ancora l'esterno francese ad involarsi sulla destra al 33', il cross per Ljajic sul secondo palo è ben calibrato ma Gori è lesto ad anticipare il serbo. Ancora Ljajic protagonista al 44' con un destro dai trenta metri al termine di un'azione avvolgente dell'Inter che però si abbassa troppo tardi. È l'ultimo squillo del primo tempo, che si chiude senza recupero e con l'Inter in vantaggio grazie alla rete di Biabiany.

Si riparte con gli stessi 22 e dopo neanche 40 secondi è subito occasione per l'Inter: Biabiany si fa tutta la fascia, dialoga con Icardi ma al momento di concludere il destro finisce alto. Gli ospiti ci provano per lo più da calcio piazzato, ma è l'Inter a passare ancora al 53': Ljiajc riceve da Jovetic al limite dell'area, scambia con Icardi e a tu per tu con Leali serve al centro ancora per il capitano, che deve solo depositare in rete il pallone del 2-0. Il Frosinone è pericoloso a mezz'ora dal termine: sugli sviluppi di un corner dalla destra il pallone arriva sui piedi di Castillo, Murillo si immola e respinge la conclusione. Al 68' grande azione dell'Inter: Handanovic fa ripartire velocemente Ljajic, il serbo taglia perfettamente il campo per Icardi che di tacco serve l'accorrente Biabiany. Il destro a incrociare del francese batte Leali, non Blanchard che è appostato a pochi passi dalla linea di porta e riesce a sventare la minaccia. I nerazzurri gestiscono il doppio vantaggio, poi alla mezz'ora ci prova ancora Icardi con un destro a giro dal limite neutralizzato senza problemi da Leali. A 5' dalla fine occasionissima per Jovetic che però conclude addosso a Leali in uscita un contropiede ben orchestrato dall'onnipresente Ljajic. Due minuti dopo l'Inter cala il tris. L'azione si sviluppa sulla destra, filtrante di Perisic entrato da pochi secondi per Jovetic, tacco per Murillo che non lascia scampo a Leali. Non è finita perché in pieno recupero ancora Ljajic serve un assist al bacio per l'accorrente Brozovic che incrocia col destro e mette a segno il poker.

L'Inter supera 4-0 il Frosinone e sale da sola in vetta alla classifica, a +2 sul Napoli. Prossimo appuntamento proprio al San Paolo, lunedì 30 alle 21.00 per il posticipo della 14^ di campionato.


INTER-FROSINONE 4-0
Marcatori: Biabiany (29'), Icardi (53'), Murillo (88'), Brozovic (91')

INTER: 1 Handanovic; 55 Nagatomo (60' Ranocchia 23), 25 Miranda, 24 Murillo, 12 Telles; 83 Melo, 7 Kondogbia; 11 Biabiany (85' Perisic 44), 10 Jovetic, 22 Ljajic; 9 Icardi (88' Brozovic 77).
A disposizione: 30 Carrizo, 46 Berni, 5 Jesus, 8 Palacio, 13 Guarin, 14 Montoya, 17 Medel, 27 Gnoukouri, 33 D'Ambrosio, 77 Brozovic.
Allenatore: Roberto Mancini

FROSINONE: 33 Leali; 28 Rosi, 24 Diakité, 6 Blanchard, 3 Crivello; 17 Paganini (83' Carlini 29), 5 Gori (76' Gucher 8), 21 Sammarco, 10 Soddimo; 9 Ciofani (76' Longo 12), 30 Castillo.
A disposizione: 1 Zappino, 23 Gomis, 7 Frara, 11 Verde, 13 M. Ciofani, 69 Bertoncini.
Allenatore: Roberto Stellone

Ammoniti: Diakité (10'), Miranda (26'), Paganini (62')

Recupero: 0' - 3'

Arbitro: Guida
Assistenti: Marrazzo, Tasso
IV uomo: Vivenzi
Assistenti addizionali: Fabbri, La Penna

in campo

Handanovic 1 33 Leali
Nagatomo 55 28 Rosi
Miranda 25 24 Diakité
Murillo 24 6 Blanchard
Telles 12 3 Crivello
Melo 83 17 Paganini
Kondogbia 7 5 Gori
Biabiany 11 21 Sammarco
Jovetic 10 10 Soddimo
Ljajic 22 9 D.Ciofani
Icardi 9 30 Castillo

panchina

Carrizo 30 1 Zappino
Berni 46 23 Gomis
Jesus 5 7 Frara
Palacio 8 8 Gucher
Guarin 13 11 Verde
Montoya 14 12 Longo
Medel 17 13 M.Ciofani
Ranocchia 23 29 Carlini
Gnoukouri 27 69 Bertoncini
D'Ambrosio 33
Perisic 44
Brozovic 77