Risultato finale

29 Gennaio 2020 20:45

Inter
22' (2t) Barella
44' Candreva
2 - 1
Fiorentina
15' (2t) Caceres
arbitro Daniele Doveri / guardalinee Del Giovane, Prenna / 4° uomo La Penna / assistenti Mazzoleni, Lo Cicero
Guarda gli highlights
Minuti Cronaca
46' Si chiude la prima frazione di gioco al "Meazza": Inter in vantaggio grazie al gol di Candreva al 44'!
45' Segnalato un minuto di recupero
44' Ammonito Caceres per proteste
44' GOL! GOOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOL! Candrevaaaaaa! Lautaro lotta in area e appoggia per il numero 87 nerazzurro, che a porta vuota non può sbagliare e deposita in rete!
40' L'Inter prova a fare la partita ma regna ancora l'equilibrio a 300 secondi dall'intervallo
35' Cross dalla destra di Candreva, Ceccherini in tuffo anticipa Lautaro e si rifugia in corner
32' Sanchez e Lukaku scambiano al limite, poi il Nino Maravilla va a terra ma per Doveri non ci sono irregolarità. Si prosegue tra le proteste nerazzurre
28' Ci prova anche Vecino, ma la conclusione è centrale. Terracciano blocca senza problemi
27' Tentativo di Barella dalla distanza. Palla alta sopra la traversa
22' Young prova a servire il taglio di Lukaku alle spalle della difesa viola ma Terracciano è attento e anticipa in uscita
17' Corner di Sanchez dalla destra, Vecino anticipa tutti sul primo palo ma non riesce a girare il pallone verso la porta
13' Godin ci prova da fuori dopo una respinta corta della difesa viola. Palla fuori alla destra di Terracciano
8' Cross tagliato di Barella, sbuca Sanchez sul secondo palo: contrasto con Dalbert e palla che finisce tra le braccia di Terracciano
7' Bella iniziativa di Bastoni che controlla un cambio di gioco di Candreva anticipando Lirola poi tenta il cross, deviato in corner
4' Conclusione a incrociare di Lirola che sfiora il palo alla destra di Handanovic
2' Lautaro lavora il pallone nel cerchio di centrocampo poi prova a servire in profondità Lukaku. Palla leggermente troppo lunga, Terracciano la fa sua al limite
1' Si parte! Comincia il match a San Siro: forza ragazzi, FORZA INTER!!!
1' Per la prima volta Antonio Conte schiera contemporaneamente dall'inizio Sanchez Lautaro e Lukaku. In panchina anche il neo arrivato Christian Eriksen!
1' Quasi tutto pronto al "Meazza" per il calcio d'inizio di Inter-Fiorentina, sfida valida per i quarti di finale della Coppa Italia 2019-2020
Minuti Cronaca
48' Triplice fischio a San Siro: l'Inter batte 2-1 la Fiorentina e vola in semifinale di Coppa Italia, dove affronterà il Napoli! Decisivi i gol di Candreva e Barella
46' Accelerazione di Vecino e assist per Esposito, che gira verso la porta ma viene murato in corner
45' Segnalati tre minuti di recupero
44' Ammonito Sottil per simulazione sull'out di destra
44' Ultimo cambio anche per Conte: Esposito prende il posto di Lukaku, che esce tra gli applausi
40' Nella Fiorentina Ghezzal rileva Lirola
39' Sottil dalla distanza, Handanovic si distende sulla destra e blocca!
38' Lautaro mette dentro su assist di Eriksen, ma si alza la bandierina dell'assistente di Doveri. Fuorigioco
35' Nella Fiorentina dentro Sottil per Chiesa
34' Prima conclusione verso la porta di Eriksen: para Terracciano
29' Secondo cambio per Conte: esordio anche per Moses, che prende il posto di Candreva
28' Gran giocata di Lautaro, che cerca l'assist di esterno per Vecino: Matias non ci arriva di un soffio, sfuma l'occasione per l'Inter
22' GOL! GOOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOOOL! Barellaaaaaa! Gran gol di Nicolò, che sulla respinta aerea di Milenkovic si coordina alla perfezione e con il destro mette palla nell'angolino! Inter di nuovo in vantaggio!!!
21' Cambio nell'Inter: esordio in nerazzurro per Christian Eriksen, che prende il posto di Alexis Sanchez
20' Giallo per Dalbert che ferma con un fallo tattico la ripartenza nerazzurra!
19' Uscita di Handanovic che sbarra la strada a Vlahovic sul contropiede viola
15' Al primo squillo la Fiorentina trova il pareggio con Caceres che batte Handanovic di testa su corner battuto dalla destra
13' Miracolo di Terracciano che toglie dall'angolino il colpo di testa di Vecino su perfetto di Ashley Young
11' Cambio nella Fiorentina: Cutrone prende il posto di Badelj
10' Bella azione dei ragazzi di Conte, palla da sinistra a destra con Candreva che sul lato corto dell'area piccola viene chiuso in corner. Sugli sviluppi del calcio d'angolo, Lautaro al volo dal limite sfiora la traversa!
7' Colpo di testa di Bastoni su corner di Candreva. Palla fuori di un soffio! Ottimo inizio di ripresa dell'Inter, che spinge sull'acceleratore alla ricerca del 2-0!
5' Schema da corner: palla al limite per Sanchez, che controlla e calcia, la palla sfiora il palo e termina sul fondo!
3' Filtrante di Barella per Lautaro, che calcia sul primo palo ma colpisce solo l'esterno della rete
2' Lukaku, Sanchez e Lautaro dialogano al limite: filtrante del Nino Maravilla per il Toro, che rimette al centro ma trova solo difensori viola.
1' Si riparte con gli stessi ventidue interpreti del primo tempo. Forza ragazzi, FORZA INTER!!!
Ranocchia
6.9
6.9
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Handanovic
7.1
7.1
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Candreva
6.85
6.85
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Vecino
6.74
6.74
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Martínez
6.97
6.97
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Esposito
6.27
6.27
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Godin
6.21
6.21
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Barella
8.43
8.43
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Bastoni
7.12
7.12
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Lukaku
6
6
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Sanchez
5.11
5.11
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Young
6.71
6.71
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Moses
6.15
6.15
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Eriksen
6.53
6.53
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Media squadra 6.65 INVIA VOTI
4 tiri porta 3
9 tiri fuori 5
13 falli fatti 18
9 angoli 5
4 fuorigioco 1
65% possesso 35%

L’Inter ha vinto tre delle 11 sfide contro la Fiorentina in Coppa Italia, incluse le ultime due: tre pareggi e cinque successi viola completano il bilancio.

Sono cinque i confronti tra Inter e Fiorentina in casa dei nerazzurri in Coppa Italia: due vittorie interne, un pareggio e due successi esterni.

Dusan Vlahovic ha già segnato contro l’Inter in questa stagione, nella gara di dicembre – realizzò la rete con la sua unica conclusione del match

Inter e Fiorentina si sono affrontate due volte ai quarti di finale di Coppa Italia, nel 1960 e nel 1967: un passaggio del turno per parte.

Tre dei quattro gol realizzati da Martín Cáceres in Coppa Italia sono arrivati allo stadio Meazza.

L’Inter è stata eliminata ai quarti di finale in tutte le ultime tre partecipazioni al turno: i nerazzurri sono usciti dalla competizione in questa fase per quattro volte di fila solo tra 1992 e 1994.

Il centrocampista dell’Inter, Borja Valero, ha giocato 212 partite con la maglia della Fiorentina, realizzando 17 gol (tutte le competizioni).

Nell’ultimo quarto di finale disputato, la Fiorentina ha vinto 7-1 contro la Roma: i viola hanno segnato di più (otto reti) in una partita di Coppa Italia solo nel 1935, contro la Sestrese.

Antonio Candreva è uno dei due giocatori, insieme a Lukaku, ad aver trovato il gol in tutte le tre competizioni giocate dall'Inter in questa stagione.

L'Inter ha trovato il gol quattro partite di fila in Coppa Italia per la prima volta dal 2013.

Tutti i tre gol di Nicolò Barella in questa stagione sono arrivati al Meazza nel secondo tempo.

vittorie(3) pareggi(1) sconfitte(2)

MILANO - Ci sono palloni che piovono dal cielo dritti, apparentemente senza un perché. Sono quelli più difficili da addomesticare: bisogna valutarne la traiettoria, studiarne il viaggio, contare i passi con i quali approcciarli. Nicolò Barella ha studiato con lo sguardo, ha analizzato il da farsi. Il tutto in una frazione di secondo. E ha disegnato un destro bellissimo, vincente, imprendibile. Un tiro al volo che ha steso la Fiorentina, ha fatto impazzire San Siro e ci ha regalato la qualificazione alle semifinali di Coppa Italia.

Sfideremo il Napoli, l'andata al San Paolo e il ritorno al Meazza. Lo faremo grazie al 2-1 con cui abbiamo battuto la Viola: la rete di Candreva nel primo tempo, poi quella di Barella nella ripresa poco dopo il gol inaspettato di Caceres. Una notte dolce, quella di Milano, che ha visto debuttare Eriksen, ma anche Moses. E che ha scaldato il cuore di oltre 51mila nerazzurri.

La prima uscita di Christian Eriksen a San Siro, ma soprattutto un quarto di finale, una partita da dentro o fuori. Inter-Fiorentina serve a regalare l'accesso alle semifinali di Coppa Italia e Antonio Conte sceglie di schierare i tre attaccanti nerazzurri dal primo minuto: Alexis Sanchez nella posizione di trequartista in appoggio a Lukaku e Lautaro. La Fiorentina, invece, si presenta con il classico 3-5-2, basato su ripartenze e lanci in profondità per la coppia di scattisti Chiesa-Vlahovic. Ed è proprio questo il copione di Iachini: provare a mettere in difficoltà l'Inter in campo aperto, andando a creare delle sfide tra i suoi attaccanti lanciati in velocità e la difesa nerazzurra (priva di de Vrij e Skriniar). Un tentativo ben contenuto dai centrali interisti. Al 5' la Fiorentina spaventa Handanovic con un bel diagonale di Lirola che sfiora il palo. Avvisaglie di un match complicato, nel quale l'Inter fatica a trovare il bandolo della matassa. Perché la linea della Fiorentina è fitta, Sanchez non riesce a determinare sulla trequarti e per lunghi tratti l'unica soluzione nerazzurra è quella di provare con le conclusioni da fuori, in particolare con Barella e Politano.

La produzione offensiva non riesce ad innescare le punte, nonostante i chilometri macinati sulle fasce da Young e Candreva, molto coinvolti nel match. Ed è proprio Candreva a indirizzare la sfida, con una grande intuizione sul finire di primo tempo: percussione centrale favorita dal tacco di Vecino, in una combinazione nello stretto al limite dell'area. Un'azione quasi rugbistica, con Lautaro bravo a difendersi dal ritorno di Ceccherini e a servire Candreva, implacabile nel battere di sinistro Terracciano per il suo quarto gol stagionale, ma soprattutto per il preziossissimo 1-0 con cui si chiude il primo tempo.

Il ritmo della ripresa è completamente differente. E' tambureggiante, come il sostegno del caldissimo tifo nerazzurro, fatto di oltre 51mila spettatori. Un'Inter diversa, più alta, decisa e cattiva. Le combinazioni tra le punte magicamente tornano a essere efficaci. La benzina al motore la mette Barella, con una intensità che fa prendere il volo a tutta la produzione offensiva. Lautaro inizia ad essere imprendibile, con i suoi movimenti che mandano in tilt la difesa viola. Il suo sinistro al 48' scuote l'esterno della rete. E' il segnale dell'arrembaggio nerazzurro che nel primo quarto d'ora della ripresa mette alle corde la Fiorentina. Dalbert salva su Lautaro, poi il Toro gira con violenza sopra la traversa. Anche Terracciano ha il suo da fare quando al 58' compie un grandissimo intervento, mandando in corner un gran colpo di testa di Vecino, assistito alla perfezione da Young.

Nel momento di massimo sforzo dell'Inter, la Fiorentina - passata al tridente - trova a sorpresa il pareggio: sul corner di Pulgar è Caceres a sovrastare Lautaro e a fissare il punteggio sull'1-1. Un gol inaspettato, che per qualche minuto gasa gli ospiti, vicinissimi al clamoroso raddoppio al 64': Handanovic è formidabile nel salvataggio a tu per tu con Vlahovic. Passata la paura, l'Inter si rimette in carreggiata: Eriksen debutta con la maglia nerazzurra e il suo ingresso coincide con lo straordinario gol che regalerà, poi la qualificazione. L'azione è verticale e c'è ancora lo zampino di Vecino, l'uomo più coinvolto negli inserimenti per tutto il match. Al 67' l'uruguaiano viene innescato da Lautaro, il suo cross viene allontanato e sul pallone si avventa Barella: il destro del centrocampista nerazzurro, al volo, è stupendo. Un capolavoro di tecnica e coordinazione, con Terracciano battuto.

Il nuovo vantaggio nerazzurro cancella le forze agli ospiti, mai più capaci, nonostante le sostituzioni, di andare a pungere dalle parte di Handanovic. Conte fa debuttare anche Victor Moses, in un finale gestito con grande personalità dai nerazzurri. Senza brividi, arriva il 2-1 che proietta l'Inter in semifinale di Coppa Italia contro il Napoli.

INTER-FIORENTINA 2-1

INTER (3-4-1-2): 1 Handanovic; 2 Godin, 13 Ranocchia, 95 Bastoni; 87 Candreva (11 Moses 74'), 8 Vecino, 23 Barella, 15 Young; 7 Sanchez (24 Eriksen 66'); 10 Lautaro, 9 Lukaku (30 Esposito 88').
A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 20 Borja Valero, 21 Dimarco, 31 Pirola, 32 Agoume, 33 D'Ambrosio, 34 Biraghi, 37 Skriniar.
Allenatore: Antonio Conte.

FIORENTINA (3-5-2): 1 Terracciano; 4 Milenkovic, 17 Ceccherini, 22 Caceres; 21 Lirola (18 Ghezzal 85'), 24 Benassi, 78 Pulgar, 5 Badelj (63 Cutrone 56'), 29 Dalbert; 25 Chiesa (11 Sottil 80'), 38 Vlahovic. 
A disposizione: 69 Dragowski, 33 Brancolini, 6 Ranieri, 15 Olivera, 16 Eysseric, 19 Montiel, 23 Venuti, 27 Zurkowski, 93 Terzic.
Allenatore: Giuseppe Iachini.

Marcatori: 44' Candreva (I), 60' Caceres (F), 67' Barella (I).
Ammoniti: Caceres (F), Dalbert (F), Sottil (F).
Note: ammonito Giuseppe Iachini (F)
Recupero: 1' - 3'.

Arbitro: Doveri.
Assistenti: Del Giovane, Prenna.
Quarto Uomo: La Penna.
VAR e Assistente VAR: Mazzoleni, Lo Cicero.

in campo

Handanovic 1 1 Terracciano
Godin 2 4 Milenkovic
Ranocchia 13 17 Ceccherini
Bastoni 95 22 Caceres
Candreva 87 21 Lirola
Vecino 8 24 Benassi
Barella 23 78 Pulgar
Young 15 5 Badelj
Sanchez 7 29 Dalbert
Martínez 10 25 Chiesa
Lukaku 9 38 Vlahovic

panchina

Padelli 27 69 Dragowski
Berni 46 33 Brancolini
Moses 11 6 Ranieri
Valero 20 11 Sottil
Dimarco 21 15 Olivera
Eriksen 24 16 Eysseric
Esposito 30 18 Ghezzal
Pirola 31 19 Montiel
Agoume 32 23 Venuti
D'Ambrosio 33 27 Zurkowski
Biraghi 34 63 Cutrone
Skriniar 37 93 Terzic