Risultato finale

26 Ottobre 2019 18:00

Inter
5' (2t) Lukaku
23' Candreva
2 - 2
Parma
31' Gervinho
27' Karamoh
arbitro Daniele Chiffi / guardalinee Schenone, Baccini / 4° uomo Mariani / assistenti Calvarese, De Meo
Guarda gli highlights

Minuti Cronaca
45' Si chiude senza recupero la prima frazione di gioco al "Meazza": Parma in vantaggio con i gol di Karamoh e Gervinho dopo il vantaggio nerazzurro firmato da Candreva
44' Ammonito Candreva per proteste
42' Inter a un passo dal pareggio: cross dalla destra di Candreva e colpo di testa di Lautaro che ruba il tempo a tutta la difesa gialloblu. Palla fuori di un soffio!
36' Cross di Biraghi da sinistra, Lautaro viene anticipato in corner
31' Il Parma trova il raddoppio in contropiede: Karamoh affonda sulla destra poi serve a Gervinho un pallone che è solo da depositare in rete
29' Gervinho parte da sinistra, si accentra e calcia con il destro. Palla lontana dalla porta di Handanovic
27' Pareggio del Parma, che trova l'1-1 con una conclusione dal limite di Karamoh
24' Insiste l'Inter: conclusione dal limite di Brozovic al termine di una bella azione sulla destra, Sepe questa volta ci arriva ed evita il 2-0!
23' GOL! GOOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOOL! Ancora Candrevaaaaaa! Sugli sviluppi di un corner, Antonio riceve palla al limite e conclude con il destro trovando la deviazione di Dermaku che spiazza Sepe: 1-0!!!
20' Cross dalla destra di Candreva, velo di Lautaro letto bene dalla retroguardia emiliana. Sull'altro versante ci prova Kucka dalla distanza, palla alta sopra la traversa
17' Appoggio di Lukaku per il destro di Lautaro, deviato da un difensore del Parma, che riesce a evitare anche il calcio d'angolo
14' Ammonizione per Barella tra le proteste nerazzurre dopo un corpo a corpo a metà campo
12' Inter vicina all'1-0: Lautaro libera al tiro Gagliardini, che conclude sul primo palo. Sepe devia in corner con un grande intervento
10' Sugli sviluppi di un corner per i gialloblu, incomprensione in uscita tra Lautaro e Barella, Dermaku ne approfitta e calcia di prima intenzione: Handanovic è attento e mette in corner!
8' Corner dalla destra per il Parma: colpo di testa Karamoh, lasciato solo all'altezza del dischetto. Palla fuori di un paio di metri
7' Lautaro e Lukaku provano a scambiare al limite dell'area, ma la difesa del Parma ha maglie strettissime. Difficile trovare spazi in questo avvio
3' Filtrante di Skriniar per Gagliardini, che mette un pallone arretrato pericoloso. Pasticcia la difesa del Parma, che si salva in corner
1' Ci siamo! Comincia il match: primo pallone giocato dalla formazione ospite. Forza ragazzi, FORZA INTER!
1' Le squadre sono sul terreno di gioco, tra pochi istanti il calcio d'inizio del match!
1' Ancora una volta San Siro si riempie di nerazzurro per sostenere i ragazzi di Antonio Conte, che scendono in campo in questo momento per la sfida contro il Parma, 9^ giornata della Serie A TIM 2019-2020
Minuti Cronaca
52' Finisce qui: si chiude in parità il match tra Inter e Parma. 2-2 il risulato: vantaggio nerazzurro con Candreva, rimonta gialloblu con Karamoh e Gervinho, poi Lukaku rimette la situazione in equilibrio
51' Chance ancora per Esposito, che di testa su cross di Barella manda alto. È probabilmente l'ultima chance per i nerazzurri
48' Esposito al volo, palla fuori di un soffio: che volée di Sebastiano, che per poco non trova l'eurogol
47' Destro dal limite di Brozovic, deviato in corner. È assedio nerazzurro!
45' Segnalati 7 minuti di recupero
45' Ammonizione per Darmian, che stende Barella a centrocampo
44' Colpo di tesa di De Vrij su corner battuto da Candreva: la palla finisce fuori di un soffio senza che Lukaku riesca a intervenire per la deviazione sotto porta!
43' Ammonito Sepe per perdita di tempo
42' Punizione di Politano che viene murata dalla barriera, ci riprova il numero 16 nerazzurro ma la palla termina fuori
38' Un cambio per parte: nell'Inter dentro Politano per Gagliardini, nel Parma Barillà prende il posto di Gervinho
36' Ammonizione per Esposito dopo un corpo a corpo con Scozzarella
32' Sinistro di Lukaku dal limite, blocca a terra Sepe
31' Candreva sul vertice dell'area se la porta sul sinistro e fa partire un bolide che termina alto sopra la traversa
28' Secondo cambio per Conte: Esposito prende il posto di Lautaro
27' Sinistro alto di Lautaro dopo un bel lavoro di protezione della palla da parte di Lukaku
26' Nel Parma Sprocati prende il posto di Karamoh
24' Tentativo dalla distanza di Hernani, conclusione da dimenticare
22' Cartellino giallo per Conte, ammonito per proteste
21' Cambio anche per il Parma: fuori Gagliolo dentro Pezzella
20' Primo cambio per Conte: de Vrij rileva Godin
19' Incredibile occasione per i nerazzurri in quattro contro due: Lukaku in area serve Candreva, che viene poi contrastato. Palla fuori per Gagliardini che ci riprova ma viene murato
16' Traversone di Candreva e colpo di testa di Lautaro: palla alta sopra la traversa
14' Grande giocata al limite di Brozovic dopo il rinvio corto di Kucka, ma la conclusione viene rimpallata. Facile la presa per Sepe
11' Subito grossa chance per il vantaggio sui piedi di Lautaro, che ruba il tempo a Dermaku e si invola verso la porta ma la sua conclusione davanti a Sepe viene sporcata in corner!
5' GOL! GOOOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOOOL! Lukakuuuuuuuuu! Candreva al centro per il Romelu, che controlla e mette dentro la rete del pareggio: 2-2! Chiffi convalida dopo lungo check del VAR!
4' Bolide da fuori area di Skriniar, che colpisce meravigliosamente il pallone ma trova Sepe ben piazzato
3' Doppio tentativo, prima di Gagliardini di testa, poi di Brozovic, ma la difesa del Parma fa muro. San Siro ora è una bolgia!
2' È subito forcing nerazzurro: i ragazzi di Conte si stabiliscono subito nella trequarti offensiva
1' Si riparte con gli stessi ventidue del primo tempo: forza ragazzi, FORZA INTER!

Biraghi
4.24
4.24
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Handanovic
5.11
5.11
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Brozovic
3.86
3.86
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Candreva
6.53
6.53
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Gagliardini
5.23
5.23
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Skriniar
5.66
5.66
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Politano
4.68
4.68
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Martínez
5.56
5.56
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
de Vrij
6.36
6.36
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Esposito
5.25
5.25
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Godin
4.41
4.41
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Barella
6.61
6.61
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Bastoni
5.13
5.13
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Lukaku
5.36
5.36
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Media squadra 5.28 INVIA VOTI
6 tiri porta 5
10 tiri fuori 7
9 falli fatti 11
11 angoli 4
0 fuorigioco 1
67% possesso 33%

Solo tre delle ultime 20 partite di Serie A tra Inter e Parma sono terminate in pareggio: completano il parziale 11 successi nerazzurri e sei emiliani.

Il Parma ha vinto solo due delle 25 partite di Serie A giocate in casa dell'Inter (8N, 15P), inclusa la più recente: 1-0 nel settembre 2018.

Il Parma ha già realizzato 13 gol in questo campionato: gli emiliani non facevano meglio nei primi otto turni di Serie A dal 2003/04 (16 reti in quel caso).

Cinque gol nelle prime otto partite di campionato con l’Inter per Romelu Lukaku, dal 1994/95 solo tre giocatori nerazzurri hanno fatto meglio all’inizio della propria esperienza: Ronaldo, Milito e Branca (tutti sei gol).

Dejan Kulusevski del Parma (25/04/2000) è il più giovane giocatore dei maggiori cinque campionati europei ad aver fornito almeno cinque assist in questa stagione. Soltanto Kevin De Bruyne (otto) e Islam Slimani (sei), inoltre, hanno fornito più passaggi vincenti rispetto al fantasista degli emiliani.

L’attaccante del Parma Gervinho ha realizzato un gol contro l'Inter in Serie A, nel 2014 con la maglia della Roma - tuttavia il Meazza è lo stadio in cui l’ivoriano ha disputato più partite senza mai trovare la rete in Serie A (sette gare).

Sette vittorie nelle prime otto partite di campionato per l’Inter, che a livello di successi non ha mai fatto meglio all’inizio di una stagione di Serie A.

Dopo una serie di cinque successi interni consecutivi in Serie A, l’Inter ha perso la gara casalinga più recente: la squadra nerazzurra non perde due gare interne di fila da maggio 2018.

L’Inter è una delle due squadre, al pari dell’Atalanta, ad aver realizzato più gol (11) nel corso del primo tempo di questo campionato.

vittorie(15) pareggi(9) sconfitte(2)

MILANO - Il cuore oltre l'ostacolo, fino al 97', ma non è bastato. L'Inter trova il primo pareggio stagionale in campionato a San Siro contro il Parma. Un 2-2 palpitante, che i nerazzurri hanno provato a trasformare in vittoria fino all'ultimo istante, con le ultime stille di energia. Prova generosa, magari meno lucida di quelle proposte nelle ultime uscite, ma gli impegni ravvicinati si fanno sentire nei muscoli. Nonostante questo la prova c'è stata: gagliardo e disperato il tentativo finale di trovare il gol vittoria, che non è arrivato.

Senza centravanti di ruolo, D'Aversa disegna un Parma col solito 4-3-3, Kulusevski falso 9 e Gervinho e Karamoh stretti ma scattanti e pronti ad andare ad offendere. Piano di gioco produttivo, sul quale l'Inter deve settarsi. L'avvio è di forte impatto per gli ospiti, che prima sugli sviluppi di un corner e poi con un destro di Dermaku parato da Handanovic, si rendono pericolosi nei primi dieci minuti. Le tossine dell'impegno in Champions con il Borussia Dortmund si fanno sentire, ma l'Inter prova a scuotersi proprio con i protagonisti del successo sui tedeschi. Lautaro ispira Gagliardini, stoppato da Sepe. Poi, al 23', il vantaggio nerazzurro con Candreva, che bissa il gol di mercoledì: questa volta è un destro dal limite, su un pallone arrivato dagli sviluppi di un corner. Destro deviato da Dermaku e Sepe battuto, per l'1-0. Un vantaggio che dura poco, pochissimo.

La reazione del Parma si materializza nel giro di cinque minuti: abili e opportunisti a sfruttare due indecisioni di Brozovic, gli attaccanti del Parma, con le loro qualità di velocisti e con la loro tecnica trovano i due gol per il clamoroso 1-2. Prima è Karamoh al 26' a battere Handanovic con un gran destro da fuori. Poi è sempre l'ex nerazzurro a involarsi in contropiede e a servive un Gervinho tutto solo per il comodo vantaggio del Parma.

Un doppio colpo che ovviamente l'Inter accusa, con i nerazzurri che devono riorganizzarsi. La squadra di Conte non prede però la propria identità anche se gli sbocchi davanti sono pochi. Lautaro al 43' gira di testa, senza fortuna.

La ripresa ha tutta un'altra storia. L'avvio nerazzurro è veemente, quasi rabbioso. Pressione altissima, sospinta dagli oltre 67mila di San Siro. Pubblico meraviglioso e caldissimo che letteralmente spinge al gol la squadra: Brozovic per Candreva, palla per Lukaku e 2-2. E' il 51' ma, per esultare, il 'Meazza' deve aspettare quattro minuti, quanti ne passano per il check del VAR. Alla fine Chiffi convalida, trasformando San Siro in una bolgia. Trovato il pareggio, l'Inter in trance agonistica va alla ricerca del vantaggio. Lautaro si presenta davanti a Sepe, Dermaku lo stoppa con un salvataggio prodigioso. Ancora l'argentino ci prova di testa. Il Parma si affida alle ripartenze, con Karamoh e Gervinho che trovano terreno fertile in contropiede. Il finale è da assalto all'arma bianca. Le occasioni per l'Inter ci sono: prima un sinistro alto di Candreva al 76', poi Lukaku al 77'. Il lungo controllo VAR aggiunge una coda di 7' al match nel quale l'Inter fa di tutto per vincere.

All'89' De Vrij ci prova di testa, sfiorando il palo. In un finale in cui saltano gli schemi è Esposito, al suo debutto in Serie A con la maglia dell'Inter (17 anni e 116 giorni, il quarto più giovane nerazzurro ad esordire in campionato dal '94/'95 dopo Federico Bonazzoli, Goran Slavkovski e Matteo Ferrari), a inventarsi un clamoroso destro al volo sugli sviluppi di un corner: il pallone accarezza il palo. Assedio che dura fino all'ultimo secondo quando è sempre Esposito a mandare alto di testa.

Un 2-2 e un punto che lasciano un pizzico di rimpianto per il finale in cui non è arrivata la rete del successo ma senza dubbio l'ennesima risposta in termini di carattere e personalità di una squadra che non si tira mai indietro. L'Inter resta seconda a 22 punti, ora martedì saremo di scena al Rigamonti di Brescia. Non ci fermiamo, sempre #ForzaInter!

INTER-PARMA 2-2

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 2 Godin (6 De Vrij 66'), 95 Bastoni; 87 Candreva, 5 Gagliardini (16 Politano 84'), 77 Brozovic, 23 Barella, 34 Biraghi; 10 Lautaro Martinez (30 Esposito 73'), 9 Lukaku.
A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 13 Ranocchia, 18 Asamoah, 19 Lazaro, 20 Borja Valero, 21 Dimarco.
Allenatore: Antonio Conte.

PARMA (4-3-3): 1 Sepe; 36 Darmian, 2 Iacoponi, 3 Dermaku, 28 Gagliolo (97 Pezzella 66'); 33 Kucka, 21 Scozzarella, 10 Hernani; 44 Kulusevski, 27 Gervinho (17 Barillà 84'), 7 Karamoh (93 Sprocati 71').
A disposizione: 34 Colombi, 53 Alastra, 15 Brugman.
Allenatore: Roberto D'Aversa.

Marcatori: 23' Candreva (I), 26' Karamoh (P), Gervinho (P), 51' Lukaku (I)
Ammoniti: Barella (I), Candreva (I), Esposito (I), Sepe (P), Darmian (P)
Recupero: 0' - 7'
Note: ammoniti D'Aversa (P) e Conte (I)

Arbitro: Chiffi.
Assistenti: Schenone, Baccini.
Quarto Uomo: Mariani.
VAR e Assistente VAR: Calvarese, De Meo.

in campo

Handanovic 1 1 Sepe
Skriniar 37 36 Darmian
Godin 2 2 Iacoponi
Bastoni 95 28 Gagliolo
Candreva 87 3 Dermaku
Gagliardini 5 33 Kucka
Brozovic 77 21 Scozzarella
Barella 23 10 Hernani
Biraghi 34 44 Kulusevski
Martínez 10 27 Gervinho
Lukaku 9 7 Karamoh

panchina

Padelli 27 34 Colombi
Berni 46 53 Alastra
de Vrij 6 15 Brugman
Ranocchia 13 17 Barillà
Politano 16 93 Sprocati
Asamoah 18 97 Pezzella
Lazaro 19
Valero 20
Dimarco 21
Esposito 30

Scegli le azioni e rivivi la partita in ogni singolo dettaglio.