Risultato finale

20 Febbraio 2022 18:00

Inter
0 - 2
Sassuolo
26' Scamacca
8' Raspadori
arbitro Francesco Fourneau / guardalinee Mondin, De Meo / 4° uomo Camplone / assistenti Valeri, Longo
Guarda gli highlights

Minuti Cronaca
46' Si chiude il primo tempo al "Meazza" con il Sassuolo clamorosamente avanti 2-0 grazie ai gol di Raspadori e Scamacca
46' Mischia nell'area neroverde sugli sviluppi di un calcio d'angolo ma Chiriches si salva in qualche modo spazzando con il mancino
45' Segnalato un minuto di recupero
43' Affondo di Perisic sulla sinistra: il numero 14 nerazzurro rientra e conclude con il destro ma non inquadra lo specchio
41' Calhanoglu sul secondo palo per Perisic, che con il piatto non trova però la porta
38' Altro contropiede del Sassuolo con Berardi che con il mancino a giro trova la traversa
35' Tentativo da fuori di Gagliardini, Consigli ci arriva ancora e devia in tuffo
34' Cross dalla sinistra di Perisic, che cerca sul secondo palo Sanchez, ma Kyriakopoulos di testa spizza il pallone e allontana di testa
30' Miracolo di Consigli sul colpo di testa di Skriniar sul corner battuto da Dimarco
26' Il Sassuolo trova il raddoppio con il colpo di testa di Scamacca su assist di Traoré
25' Filtrante per Lautaro che incrocia sull'uscita di Consigli ma si alza la bandierina del guardalinee
19' Sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Perisic manda al tiro Dimarco che non trova però il giusto impatto con il pallone: palla alta sopra la traversa
18' Destro da fuori di Sanchez, servito da Gagliardini: Consigli si distende sulla destra e blocca
16' Sinistro a incrociare di Calhanoglu che sfiora il palo a Consigli battuto
12' Grande chance per l'Inter sul triangolo Darmian-Sanchez: palla al centro per Lautaro che al limite dell'area piccola cerca l'anticipo su Consigli, che mura il "Toro" però in uscita bassa
8' Il Sassuolo trova il vantaggio in contropiede con Raspadori che batte Handanovic dall'interno dell'area
6' Ritmi già elevatissimi a San Siro, con l'Inter che fa la partita e il Sassuolo che prova a fare male in contropiede
2' Traversone di Perisic dalla trequarti, Consigli blocca il pallone in presa alta
1' Contropiede del Sassuolo dopo un'azione potenzialmente pericolosa dell'Inter, con Sanchez che non trova l'ultimo passaggio: Traoré servito da Raspadori non inquadra la porta
1' Quasi tutto pronto per il calcio d'inizio del match: squadre schierate al centro del campo. Si parte! Comincia Inter-Sassuolo: forza ragazzi, FORZA INTER!
1' Davanti a capitan Handanovic, linea a tre con Skriniar, de Vrij e Dimarco; a centrocampo Darmian, Gagliardini, Barella, Calhanoglu e Perisic; coppia d'attacco formata da Sanchez e Lautaro
1' Qualche novità nel 3-5-2 nerazzurro di Simone Inzaghi, che deve rinunciare agli squalificati Brozovic e Bastoni, oltre agli infortunati Vecino, Gosens e Correa
1' San Siro torna a colorarsi di nerazzurro per la 26^ giornata di Serie A che vede l'Inter ospitare tra le mura amiche il Sassuolo di Alessio Dionisi
Minuti Cronaca
50' Finisce 0-2 per il Sassuolo al "Meazza", decidono i gol di Raspadori e Scamacca
48' De Vrij accorcia le distanze su cross di Vidal, ma Fourneau annulla dopo on field review per un presunto tocco di mano di Dimarco a inizio azione
45' Segnalati quattro minuti di recupero
44' Cambio nel Sassuolo: Peluso per Berardi
41' Ammonito D'Ambrosio dopo un tentativo di rovesciata che trova il corpo di Ruan
39' Altra chance incredibile questa volta sui piedi di Sanchez, murato a porta spalancata dal limite dell'area piccola
34' Salvataggio di Skriniar di testa dopo il pallonetto di Raspadori su Handanovic, che sfiora il pallone quanto basta per permettere l'intervento del compagno
33' Nel Sassuolo entra Harroui per Traoré
33' Dentro anche D'Ambrosio per Perisic
33' Doppio cambio nell'Inter: Vidal prende il posto di Calhanoglu
31' Colpo di testa di Dzeko su cross di Dimarco. Debole la conclusione del numero 9 nerazzurro. Para Consigli
29' Occasione in contropiede per Raspadori, che incrocia da sinistra non trovando la porta
28' Altra incredibile chance questa volta per Lautaro che a porta spalancata non riesce a ribadire in rete sull'assist di Perisic rimpallato dalla difesa neroverde
25' Doppio cambio nel Sassuolo: Henrique e Defrel per Scamacca e Frattesi
24' Chance clamorosa per Dzeko ma sul cross di Dumfries non inquadra la porta con il destro
23' Corner di Dimarco, de Vrij ci arriva di testa ma non riesce a dare la giusta direzione alla sua incornata
19' Perisic controlla e conclude con il destro ma trova solo la potenza. Palla distante dalla porta di Consigli
18' Miracolo di Consigli sul colpo di testa a botta sicura di Dzeko, servito da Perisic
17' Intervento miracoloso di Ruan sull'assist di Dzeko per Lautaro
15' Cartellino giallo per Muldur dopo un intervento durissimo sulla trequarti
15' Cartellino giallo per Muldur dopo un intervento durissimo sulla trequarti
14' Chance clamorosa per Dzeko, lanciato da Perisic: Consigli però riesce a murare la conclusione del Cigno nerazzurro in uscita bassa
10' Dopo un avvio in forcing, l'Inter fatica ora a impensierire la retroguardia neroverde
5' Traversone dalla trequarti di Calhanoglu, Consigli esce in presa alta su Dzeko e fa suo il pallone in due tempi
4' Fallo di Raspadori, in netto ritardo su Barella. Cartellino giallo per il numero 18 neroverde
2' Subito Inter pericolosa con il cross tagliato di Perisic, su cui non arriva per un soffio Lautaro
1' Si riparte dallo 0-2 del primo tempo. Forza ragazzi, FORZA INTER!
1' Cambio anche nel Sassuolo: dentro Ruan Tressoldi per Ayhan
1' Ci sarà anche Dumfries al posto di Darmian sulla corsia di destra
1' Doppio cambio per Simone Inzaghi in vista della ripresa: dentro Dzeko per Gagliardini

Handanovic
3.14
3.14
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
D'Ambrosio
4.17
4.17
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dimarco
3.67
3.67
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Perisic
5.25
5.25
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Gagliardini
3.18
3.18
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Skriniar
5.61
5.61
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Martínez
2.84
2.84
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
de Vrij
3.99
3.99
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Barella
3.92
3.92
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Sanchez
3.24
3.24
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Vidal
4.38
4.38
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Darmian
4
4
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Calhanoglu
3.64
3.64
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dzeko
3.97
3.97
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dumfries
4.81
4.81
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Media squadra 3.99 INVIA VOTI
8 tiri porta 5
21 tiri fuori 8
12 falli fatti 12
8 angoli 3
3 fuorigioco 2
58% possesso 42%

L’Inter è la squadra con il miglior rendimento casalingo nel torneo in corso, grazie ai 29 punti ottenuti in 12 gare (9V, 2N, 1P). Il Sassuolo è rimasto imbattuto in tutte le ultime quattro gare di Serie A contro avversarie nelle prime due posizioni in classifica a inizio giornata (2V, 2N) e in particolare ha vinto le due di queste giocate in trasferta (entrambe a San Siro, ma contro il Milan).

Il Sassuolo ha vinto solo una delle ultime otto gare di campionato e nel periodo non ha mai registrato due risultati uguali di fila (1V, 4N, 3P): pareggio contro la Roma nel match più recente.

Sono 17 i precedenti in Serie A tra Inter e Sassuolo: i nerazzurri hanno ottenuto otto successi, contro i sette dei neroverdi, completano due pareggi. Bilancio in parità nelle gare disputate al Meazza. L’Inter è rimasta imbattuta nelle ultime sei sfide contro il Sassuolo in Serie A (4V, 2N), vincendo le tre più recenti – non ha mai registrato quattro successi di fila contro i neroverdi nel torneo.

L’Inter ha sempre segnato almeno due reti nelle ultime cinque sfide di campionato contro il Sassuolo: 14 gol in totale, uno in più rispetto a quelli realizzati dai nerazzurri nelle precedenti 11 partite contro i neroverdi nella competizione.

Nella gara di andata Dzeko subentrato al 57’ al posto di Joaquin Correa ha firmato il gol dell'1-1 33 secondi dopo il suo ingresso in campo, su un cross dalla sinistra di Perisic: l’Inter ha poi vinto in rimonta 2-1 grazie al rigore di Lautaro.

L’Inter è la squadra con la percentuale più alta di duelli vinti in questa Serie A (53%). Quella di domenica sarà la sfida tra la squadra che ha segnato più gol su calcio piazzato in questo campionato (Inter, 18) e la seconda formazione che ha subito più reti da calcio da fermo: Sassuolo (19), dietro solo al Cagliari (20).

Dzeko ha realizzato sei gol contro il Sassuolo in Serie A, solo contro Atalanta e Bologna (sette) ha fatto meglio nel torneo.

Lautaro Martínez ha esordito in Serie A contro il Sassuolo nell’agosto 2018 e ha realizzato quattro reti ai neroverdi, solo contro il Cagliari (sei) ha fatto meglio nel torneo. 

Hakan Calhanoglu ha fornito otto assist in questo campionato ed è vicino ad eguagliare il suo record di passaggi vincenti in una singola stagione di Serie A: nove nel 2020/21 e nel 2019/20.

Roberto Gagliardini è andato a segno in due delle sue ultime tre presenze in Serie A; in generale, il centrocampista dell’Inter è il giocatore che ha realizzato più gol in Serie A (16) in incontri in cui la sua squadra ha sempre vinto quando ha segnato.

Il prossimo sarà il 100° gettone in Serie A per Federico Dimarco; il suo esordio nella competizione è stato nel maggio 2015, sempre in nerazzurro contro l’Empoli – il difensore ha realizzato otto reti nel massimo campionato, due delle quali nel torneo in corso con l’Inter.

Giacomo Raspadori è uno dei soli due calciatori nati a partire dal 2000 con almeno otto gol in questa stagione di Serie A, insieme a Dusan Vlahovic.

L'Inter ha registrato 5V, 1N, 0P quando ha subito il primo gol del match in questa stagione di Serie A.

G. Scamacca ha segnato il suo 10° gol in questa stagione, nessun giocatore del Sassuolo ha fatto meglio in Serie A.

A partire dal 2013/14 (sua prima stagione in Serie A), Domenico Berardi è il giocatore che ha preso parte a più gol contro l’Inter in campionato: nove (sette reti e due assist).

L’Inter ha perso due partite casalinghe di fila in Serie A per la prima volta da maggio 2018, anche in quel caso la seconda sconfitta arrivò contro il Sassuolo.

vittorie(3) pareggi(2) sconfitte(4)

MILANO - Certe serate nascono storte e non c'è verso di raddrizzarle. Non bastano il cuore, il coraggio. Non basta ricordare quei meravigliosi 70' giocati con il Liverpool quattro giorni fa. Non bastano 29 tiri in porta (dal 2004/2005 solo una volta, nel 2012 contro il Novara, l'Inter aveva calciato tanto perdendo il match). Il calcio è crudele e regala sempre una faccia diversa. Se mercoledì i nerazzurri avevano praticamente dominato contro una delle migliori squadre al mondo, ecco che in una tiepida domenica di febbraio cadono di nuovo, sotto i colpi di un Sassuolo bello e libero da pensieri. Quelli che aveva l'Inter, invece: spenta nel primo tempo, frenetica nel secondo.

Raspadori all'8', Scamacca al 26': le firme su un match nevrotico, scappato dalle mani fin dall'inizio e mai ripreso. Come se la partita fosse scivolata via, strattone dopo strattone, nonostante una grande generosità nella ripresa. Imprecisioni, precipitazione, un po' di fretta: l'Inter ha fallito tante occasioni e il Sassuolo ha anche rischiato più volte di calare il tris.

Le vibrazioni e l'amarezza del finale della sfida con il Liverpool si sommano all'importanza della posta in palio al Meazza: la sfida con il Sassuolo rappresenta un importante crocevia per l'Inter, nell'ennesimo incontro ravvicinato in questo febbraio rovente. Non ci sono Bastoni e Brozovic, squalificati, oltre agli indisponibili Correa, Gosens e Vecino. Inzaghi sceglie Dimarco in difesa, Barella in regia con Gagliardini a centrocampo, Sanchez con Lautaro davanti. Dionisi non snatura il suo Sassuolo a trazione anteriore: 4-2-3-1 con Traoré-Raspadori-Berardi a supportare il mobilissimo Scamacca.

Il pubblico di San Siro canta e sostiene ma capisce che la serata sarà difficile già dopo 45 secondi, in uno schema-partita che si riproporrà, in continuazione, senza che i nerazzurri riescano a metterci una pezza. Palla persa a centrocampo e imbucata centrale per Traoré, devastante per tutti i primi 90' nell'affondare nella metà campo nerazzurra, spesso fronte alla difesa e con i centrocampisti a rincorrere. All'ottavo il Sassuolo è già avanti: palla rubata a Calhanoglu e subito trasformata in azione d'attacco, con Berardi che attiva Raspadori, lesto a concludere di destro. Il tiro è secco e centrale, Handanovic non riesce a intervenire.

Lo svantaggio non spegne la carica del popolo nerazzurro che sospinge la squadra, mai così timida nel cercare la porta avversaria. Consigli anticipa Lautaro, poi guarda il sinistro di Calhanoglu spegnersi sul fondo. Sono segnali di ripresa, subito spazzati via da un raddoppio che fotografa bene il primo tempo dell'Inter: cross dalla sinistra di Traoré, difesa nerazzurra piazzata che non interviene, Perisic si ferma credendo nel fuorigioco di Scamacca il quale, in posizione regolare, fa 0-2 di testa, con il pallone che sbatte sul palo lontano e finisce in porta.

Passivo pesante e da raddrizzare, con una reazione più di nervi che ragionata. Consigli poi inizia il suo solito show contro i nerazzurri, disinnescando il colpo di testa di Skriniar e il destro di Gagliardini. Non è solo Inter, però: la traversa di Berardi spiega alla squadra di Inzaghi che non potrà solo badare all'attacco.

Rabbia per un primo tempo non da Inter, consapevolezza dell'importanza del match, il sostegno dei tifosi, la volontà di non lasciare nemmeno una stilla di energia. L'Inter si butta nella ripresa a testa bassa e carica. Un po' alla cieca, a dire il vero. Una pressione generosissima, tantisismo impegno, ma un po' di confusione. Le occasioni piovono, certo, e Consigli rinnova la sua fama di anti-Inter con parate che sigillano il match.

Dzeko e Dumfries sono le mosse per dare vivacità ed è proprio Edin, in più occasioni, a risultare pericoloso. Di sinistro viene chiuso sul più bello, di testa trova Consigli, poi è poco lucido in una facile deviazione da due passi. Un assedio, senza squilli positivi. Frustrante, perché il Sassuolo conserva il doppio vantaggio e può anche ripartire, quando riesce, negli ampi spazi aperti. 

Quando Lautaro al 72' da due passi, dopo un batti e ribatti, manda fuori praticamente a porta vuota da dentro l'area piccola, il pubblico di San Siro capisce che la serata non si raddrizzerà. Il Sassuolo anche, lo capisce, e prova a calare il tris con Raspadori e Berardi, in un finale senza schemi, pieno di errori, contrasti, ribattute, salvataggi. Anche il gol del 94' nel finale di De Vrij, di testa, viene annullato per un tocco di mano di Dimarco ravvisato dopo la on-field-review. Il segno finale di un match da dimenticare.

Non c'è miracolo, non c'è redenzione a quel primo tempo così sbagliato. L'Inter rimanda l'appuntamento con la vittoria in Serie A che manca da quasi un mese, resta a quota 54 e dovrà necessariamente rimettere insieme i pezzi in vista della trasferta sul campo del Genoa, venerdì.

IL TABELLINO

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 De Vrij, 32 Dimarco; 36 Darmian (2 Dumfries 46'), 5 Gagliardini (9 Dzeko 46'), 23 Barella, 20 Calhanoglu (22 Vidal 78'), 14 Perisic (33 D'Ambrosio 78'); 10 Lautaro, 7 Sanchez.
A disposizione: 21 Cordaz, 97 Radu, 11 Kolarov, 13 Ranocchia, 22 Vidal, 33 D'Ambrosio, 38 Sangalli, 42 Casadei, 47 Carboni, 88 Caicedo.
Allenatore: Simone Inzaghi. 

SASSUOLO (4-2-3-1): 47 Consigli; 17 Muldur, 5 Ayhan (44 Ruan 46'), 21 Chiriches, 77 Kyriakopulos; 16 Frattesi (97 Matheus Henrique 70'), 8 Maxime Lopez; 25 Berardi, 18 Raspadori, 23 Traoré ( 20 Harroui 78'); 91 Scamacca (92 Defrel 70'). 
A disposizione: 24 Satalino, 56 Pegolo, 4 Magnanelli, 6 Rogerio, 7 Oddei, 11 Ciervo, 13 Peluso, 15 Ceide.
Allenatore: Alessio Dionisi.

Marcatori: 8' Raspadori (S), 26' Scamacca (S).
Ammoniti: Raspadori (S), Muldur (S), D'Ambrosio (I)
Recupero: 1' - 7'.

Arbitro: Fourneau.
Assistenti: Mondin, De Meo.
Quarto Uomo: Camplone.
VAR: Valeri.
Assistenti VAR: Longo.

in campo

Handanovic 1 47 Consigli
Skriniar 37 17 Muldur
de Vrij 6 5 Ayhan
Dimarco 32 21 Chiriches
Darmian 36 77 Kyriakopoulos
Gagliardini 5 16 Frattesi
Barella 23 8 Maxime Lopez
Calhanoglu 20 25 Berardi
Perisic 14 18 Raspadori
Sanchez 7 23 Traoré
Martínez 10 91 Scamacca

panchina

Radu 97 56 Pegolo
Cordaz 21 24 Satalino
Dumfries 2 4 Magnanelli
Dzeko 9 6 Rogerio
Kolarov 11 7 Oddei
Ranocchia 13 11 Ciervo
Vidal 22 13 Peluso
D'Ambrosio 33 15 Ceide
Sangalli 38 20 Harroui
Casadei 42 44 Ruan
Carboni 47 92 Defrel
Caicedo 88 97 Henrique

Scegli le azioni e rivivi la partita in ogni singolo dettaglio.