Risultato finale

14 Febbraio 2021 20:45

Inter
20' (2t) Martínez
45' Lukaku
23' Lukaku (R)
3 - 1
Lazio
16' (2t) Milinkovic-Savic
arbitro Michael Fabbri / guardalinee Alassio, Valeriani / 4° uomo Aureliano / assistenti Irrati, Ranghetti
Guarda gli highlights

Minuti Cronaca
48' Si chiude la prima frazione di gioco al "Meazza": Inter avanti 2-0 all'intervallo grazie alla doppietta di Romelu Lukaku!
48' Barella, servito splendidamente da Lautaro, mette al centro per Eriksen. Patric di testa libera l'area
45' Segnalati tre minuti di recupero
45' GOL! GOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOL! Lukakuuuuuuuuu! Ancora "Big Rom" che approfitta di un rimpallo e batte Reina per il 2-0!!!
43' Altra chance per il 2-0: Perisic per Lukaku, che con il sinistro calcia a botta sicura da ottima posizione. Reina si distende e para
41' Conclusione da fuori area di Luis Alberto, para in due tempi Handanovic
40' Chance clamorosa per il 2-0: Brozovic per Eriksen, che serve al centro Lautaro, Reina in uscita bassa rende vano ogni tentativo del "Toro"
38' Tentativo dal limite di Immobile, Handanovic si distende e devia il pallone per poi bloccarlo in un secondo momento
35' Tentativo di sfondamento centrale di Correa, fermato con un grande intervento da Skriniar
32' Destro dalla distanza di Eriksen. Conclusione centrale, para Reina
30' Manovra avvolgente dei nerazzurri, Perisic per il tiro-cross di Eriksen, ribattuto dalla retroguardia biancoceleste
26' Lukaku difende palla su Lucas Leiva, che crolla a terra. Fabbri concede calcio di punizione alla Lazio e ammonisce addirittura il numero 9 nerazzurro
23' GOL! GOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOL! Lukakuuuuuuu! "Big Rom" non sbaglia dal dischetto e fa 1-0! Inter in vantaggio!!!
21' Rigore confermato anche dal VAR. Cartellino giallo per Hoedt
20' Filtrante di Lukaku per Lautaro, steso da Hoedt. Fabbri concede calcio di rigore e ammonisce il centrale biancoceleste
18' Gioco fermo per un problema fisico per Marusic dopo uno scontro fortuito con Hakimi
16' Filtrante di Eriksen per Lautaro, che cerca il sinistro a incrociare. Hoedt mura in corner il tentativo del "Toro"
13' Uscita fuori dall'area di Handanovic che anticipa Lazzari, servito alle spalle della difesa nerazzurra
12' Perisic appoggia il pallone per Lautaro, che fa partire un destro potente ma leggermente impreciso. Palla fuori di un metro alla sinistra di Reina
11' Grande giocata di Eriksen che elude il ritorno di Patric e libera al limite Brozovic, il cui destro viene murato da Hoedt
10' Filtrante di Correa per Immobile, ottima la chiusura di Skriniar sulla linea del passaggio: il numero 37 nerazzurro copre l'uscita di Handanovic
8' Grande accelerazione di Barella sulla destra, chiusura in extremis di Leiva, la palla sbatte sulla bandierina e termina in out
5' Ritmi intensi ma nessuna emozione in questi primi cinque minuti del match
1' Tutto pronto per il calcio d'inizio del match: primo pallone per i nerazzurri! Forza ragazzi, FORZA INTER!!!
1' Posticipo della 22^ giornata di Serie A al "Meazza" con l'Inter che ospita la Lazio di Simone Inzaghi. Le squadre fanno il loro ingresso in campo in questo momento!
Minuti Cronaca
48' Finisce quiiiii! Triplice fischio al "Meazza": vittoria netta e meritata dell'Inter, che batte 3-1 la Lazio grazie alla doppietta di Lukaku e al gol di Lautaro sorpassando il Milan in vetta alla classifica!
47' Tentativo dalla lunga distanza di Pereira. Para Handanovic, che blocca il pallone senza indecisioni!
45' Segnalati tre minuti di recupero
45' Qualche minuto anche per Andrea Pinamonti, che prende il posto di Romelu Lukaku
45' Dentro anche Darmian per Perisic
45' Triplo cambio per l'Inter: D'Ambrosio prende il posto di Hakimi
40' Inter in controllo a cinque minuti dal novantesimo. I nerazzurri provano ad addormentare il match
37' Deviazione aerea di Perisic poi Muriqi prova l'incornata ma è facile la presa per Handanovic
34' Sponda aerea di Perisic per il colpo di testa di de Vrij. Para Reina
33' Cambio anche nella Lazio: Pereira rileva Luis Alberto
33' Secondo cambio per Conte: Sanchez prende il posto di Lautaro
31' Filtrante di Lukaku per Lautaro, Acerbi si ritrova sulla traiettoria e ferma il pallone in qualche modo
28' Lukaku vicinissimo alla tripletta: "Big Rom" punta Parolo poi calcia forte con il sinistro. Reina si ritrova il pallone tra le gambe e si salva!
27' Primo cambio per Conte: nell'Inter Gagliardini prende il posto di Eriksen
26' Grande azione di Lautaro, che salta Patric e Parolo poi conclude verso la porta. Sfortunata deviazione di Barella che toglie il pallone dallo specchio
25' Doppio cambio per la Lazio: Immobile e Correa fanno spazio a Caicedo e Muriqi
20' GOL! GOOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOOL! Lautaroooooooo! Lukaku brucia Parolo in accelerazione poi serve il "Toro" per il più facile dei gol: 3-1!!!
16' Punizione di Milinkovic-Savic e una deviazione fortuita di Escalante spiazza Handanovic
15' Recupero di Hakimi sulla ripartenza di Lazzari. Fabbri però vede un fallo e ammonisce il numero 2 nerazzurro
13' Altra occasione per i nerazzurri: Lautaro serve Hakimi che entra in area e conclude ma vede il suo destro deviato in corner dal recupero di Parolo
11' Spizzata di de Vrij che non riesce ad allontanare, Acerbi gira con il destro ma spara alto da buona posizione
10' Destro a giro di Marusic da fuori area. Palla alta sopra la traversa
6' Ripartenza nerazzurra con Lukaku che lancia in profondità Hakimi. Patric chiude in corner
3' Perisic recupera palla poi Lukaku cerca il filtrante per Lautaro. Palla leggermente troppo lunga, la fa sua Reina in uscita bassa
2' Colpo di testa di Correa sul cross di Patric. Facile la parata per Handanovic
1' Si riparte! Comincia il secondo tempo con l'Inter avanti 2-0. Forza ragazzi, FORZA INTER!
1' Doppio cambio nella Lazio in vista della ripresa: Escalante e Parolo per Hoedt e Leiva

Handanovic
6.75
6.75
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
D'Ambrosio
6.18
6.18
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Brozovic
7.55
7.55
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Perisic
7.23
7.23
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Pinamonti
6.15
6.15
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Gagliardini
5.66
5.66
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Skriniar
8.06
8.06
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Martínez
7.61
7.61
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
de Vrij
7.3
7.3
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Barella
6.79
6.79
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Bastoni
6.91
6.91
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Lukaku
8.73
8.73
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Sanchez
5.66
5.66
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Eriksen
7.44
7.44
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Hakimi
6.13
6.13
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Darmian
6.17
6.17
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Media squadra 6.89 INVIA VOTI
7 tiri porta 6
1 tiri fuori 5
7 falli fatti 4
4 angoli 0
1 fuorigioco 0
35% possesso 65%

La Lazio è rimasta imbattuta in tre delle ultime quattro sfide contro l’Inter in campionato (2V, 1N), dopo che aveva raccolto un solo punto nelle precedenti cinque.

Dopo l’1-1 del match d’andata, Inter e Lazio potrebbero pareggiare entrambe le sfide stagionali di Serie A per la prima volta dal 2004/05.

Equilibrio negli ultimi otto confronti tra Inter e Lazio al Meazza in Serie A: tre vittorie per parte e due pareggi. I nerazzurri potrebbero vincere due match casalinghi di fila in campionato contro i biancocelesti per la prima volta da gennaio 2012 (sette in quel caso).

L’Inter potrebbe registrare cinque clean sheet di fila in Serie A per la prima volta da aprile 2018. L’ultima volta che una squadra di Antonio Conte non ha subito gol in 5+ match consecutivi di campionato risale al Chelsea del novembre 2016 (sei).

L’Inter ha vinto le ultime sette gare di campionato al Meazza, l’ultima volta che ha ottenuto otto successi interni di fila in Serie A risale al febbraio 2017.

La prossima sarà la 500ª presenza in Serie A per Samir Handanovic: il portiere dell'Inter diventerà il 15º giocatore a raggiungere questo traguardo nella competizione, raggiungendo Ciro Ferrara.

Romelu Lukaku dell’Inter ha trovato il gol soltanto in una delle ultime sei partite di campionato (doppietta contro il Benevento); la Lazio è la squadra contro cui il classe ’93 ha disputato più minuti in Serie A senza segnare (263).

Lukaku ha trasformato tutti i 10 rigori calciati in Serie A, di cui 4 in questo campionato.

Lukaku è il giocatore ad aver realizzato più gol in casa in questo campionato: 11 su 15, almeno tre più di qualsiasi altro giocatore.

 Tra i giocatori che hanno realizzato tutti i calci di rigore tentati nei top-5 campionati europei nelle ultime due stagioni, nessuno ne ha calciati più di Romelu Lukaku (10).

Lautaro Martinez ha preso parte attiva a tre gol (due reti, un assist) nelle sue ultime due presenze casalinghe in Serie A.

vittorie(44) pareggi(25) sconfitte(10)

MILANO - Ci sono abbracci che ti danno energia, forza, che sono belli in maniera naturale perché ti permettono di dire all'altro: insieme. Guardatela bene, la foto qui sotto. è quella scattata dopo il gol di Lautaro, quello del 3-1, il gol che ha chiuso Inter-Lazio nel momento più delicato della partita. Ci sono tutti, perché in quell'abbraccio c'è tutta l'unità di intenti di questa squadra. Determinata, attenta, feroce, scientifica e geometrica, attenta a non caricarsi di ammonizioni nemmeno nei diffidati. Che Inter! Il 3-1 rifilato a San Siro alla Lazio ci porta in vetta alla classifica, a quota 50: sorpasso sul Milan alla vigilia del derby.

 

Lukaku ha dominato, trascinatore: doppietta e assist dopo una meravigliosa cavalcata. Lautaro ha messo la firma, Skriniar ha alzato il muro, Eriksen e Brozovic hanno dominato a centrocampo. E poi abbiamo saputo chiudere e soffrire il giusto: difensori attenti, Perisic in grado di spegnere Lazzari. E via, così: una grandissima prova di squadra, un 3-1 che come al solito non racconta fino in fondo la potenzialità delle azioni offensive nerazzurre. 

Non poteva essere altrimenti: una partita a tutta velocità. Aperta, bella, intensa, ricchissima. Due 3-5-2 a confronto, ricchezza sulle fasce, talento a centrocampo, potenza e fantasia in avanti. Partita da punti pesanti, confronto da non sbagliare. E allora, via, in picchiata, dal minuto uno. Un ritmo che a tratti pensi sia insostenibile e che in realtà regalerà un match godibilissimo, divertente, palpitante. Tutti focalizzati, tutti con la consapevolezza di dover dare tutto: nemmeno un centimetro di questa partita sarebbe stato, e infatti così è stato, regalato. Le accelerazioni spaccano la partita, le mezzali sia da una parte che dall'altra, si inseriscono nel gioco mettendo qualità e pericolosità. Eriksen è vivo e disegna traiettorie illuminanti e pericolose, Lukaku viene innescato con continuità, Lautaro è elettrico. 

La prima svolta del match arriva dopo il ventesimo: la combinazione Eriksen-Lukaku-Lautaro è geometrica e geniale, Hoedt stende il "Toro" lanciato a rete. Rigore, giallo e... la sentenza, quella di Lukaku. Penalty perfetto, come sempre: 10 su 10 in Serie A, tutti spiazzando il portiere. Un vantaggio che dà consistenza ancora maggiore al gioco dell'Inter, precisa nelle chiusure e con uno Skriniar sugli scudi, ultimo baluardo di una difesa attentissima. Handanovic (500 presenze in Serie A) spegne le velleità di un Immobile imbrigliato, Lautaro non trova il raddoppio ma mette in guardia la retroguardia biancoceleste: attenti, vietato abbassare la guardia. Il raddoppio arriva sul finale del primo tempo: è la voglia di Brozovic a farlo maturare, con una scivolata dal quale viene sputato un pallone per Lukaku, un rimpallo che si trasforma in un assist perfetto. Il belga non si fa pregare: destro fulminante, 2-0, 300esimo gol da professionista in carriera

 

Al riposo sul 2-0, l'Inter non cambia piano: palleggia il giusto, evita anche le ammonizioni dei diffidati Brozovic, Barella e Bastoni, tiene a distanza la Lazio. Le occasioni per chiudere il match iniziano a delinearsi: la Lazio si alza, tiene palla, ma concede il fianco. Campo aperto significa terreno fertile per Hakimi, murato da Parolo, e per Lukaku. Che inizia a la trasformazione in Hulk proprio quando la Lazio trova fortunosamente il 2-1: punizione di Milinkovic che batte su Escalante, Handanovic spiazzato

Ma non c'è il tempo per dire: match riaperto. Perché al 64' l'Inter mette in mostra tutta la sua fame, e Romelu Lukaku la incarna alla perfezione. Brozovic lo aziona, Romelu sembra Hulk ma anche Flash. Vola palla al piede partendo da prima di metà campo, supera in velocità Parolo, lo semina e poi, una volta entrato in area serve di destro Lautaro con un tocco da numero 10. E così, il nostro di 10, il Toro (nel giorno delle celebrazioni per il capodanno cinese, con l'inizio dell'anno del... toro), appoggia in porta: 3-1. Magnifico, come elettrizzante è l'abbraccio di squadra, la gioia del gruppo. Un gol bellissimo, di squadra, di forza, meritato.

 

Un gol che ammazza il morale biancoceleste, seppur non frustrando del tutto la voglia della squadra di Inzaghi di provarci, in ogni caso. Dall'altra parte, però, ci sono altre occasioni. Lukaku vicino alla tripletta, con Reina che si frappone. E poi tanto calcio, ancora, fino al 94'. Handanovic non deve intervenire con miracoli, i cambi di Inzaghi provano ad alzare la fisicità dell'attacco biancoceleste ma la retroguardia nerazzurra spegne qualsiasi fuoco. 

L'Inter vince, legittima il 3-1, esce dal campo con tre punti, il primo posto, la consapevolezza che il campionato è lungo, lunghissimo. Ma anche che questa squadra è capace di rialzarsi dalle delusioni, di imporre la sconfitta a chi arrivava da sei vittorie consecutive. Di dire che il gruppo è unito, forte. Forza Inter!

IL TABELLINO

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 De Vrij, 95 Bastoni; 2 Hakimi (33 D'Ambrosio 91'), 23 Barella, 77 Brozovic, 24 Eriksen (5 Gagliardini 72'), 14 Perisic (36 Darmian 91'); 9 Lukaku (99 Pinamonti 91'), 10 Lautaro (7 Sanchez 78').
A disposizione: 27 Padelli, 97 Radu, 8 Vecino, 11 Kolarov, 12 Sensi, 13 Ranocchia, 15 Young.
Allenatore: Antonio Conte.

LAZIO (3-5-2): 25 Reina; 4 Patric, 33 Acerbi, 14 Hoedt (16 Parolo 46'); 29 Lazzari, 21 Milinkovic-Savic, 6 Leiva (18 Escalante 46'), 10 Luis Alberto (7 Pereira 78'), 77 Marusic; 11 Correa (20 Caicedo 70'), 17 Immobile (94 Muriqi 70'). 
A disposizione: 71 Alia, 19 Lulic, 26 Radu, 32 Cataldi, 37 Musacchio, 92 Akpa Akpro, 96 Fares.
Allenatore: Simone Inzaghi.

Marcatori: 22' Lukaku (I) su rig., 45' Lukaku (I), 61' Escalante (L), 64' Lautaro (I)
Ammoniti: Hoedt (L), Lukaku (I), Hakimi (I)
Recupero: 3' - 3'.

Arbitro: Fabbri.
Assistenti: Alassio e Valeriani.
Quarto Uomo: Aureliano.
VAR: Irrati.
Assistente VAR: Ranghetti.

in campo

Handanovic 1 25 Reina
Skriniar 37 4 Patric
de Vrij 6 14 Hoedt
Bastoni 95 33 Acerbi
Hakimi 2 29 Lazzari
Barella 23 21 Milinkovic-Savic
Brozovic 77 6 Leiva
Eriksen 24 10 Luis Alberto
Perisic 14 77 Marusic
Martínez 10 11 Correa
Lukaku 9 17 Immobile

panchina

Radu 97 71 Alia
Padelli 27 7 Pereira
Gagliardini 5 16 Parolo
Sanchez 7 18 Escalante
Vecino 8 19 Lulic
Kolarov 11 20 Caicedo
Sensi 12 32 Cataldi
Ranocchia 13 37 Musacchio
Young 15 92 Akpa Akpro
D'Ambrosio 33 94 Muriqi
Darmian 36 96 Fares
Pinamonti 99

Scegli le azioni e rivivi la partita in ogni singolo dettaglio.