Risultato finale

12 Maggio 2021 20:45

Inter
45' (2t) Lukaku
20' Vecino
11' Brozovic
3 - 1
Roma
31' Mkhitaryan
arbitro Daniele Chiffi / guardalinee Davide Imperiale, Giorgio Bresmes / 4° uomo Alessandro Prontera / assistenti Luca Pairetto, Damiano Di Iorio
Guarda gli highlights

Minuti Cronaca
47' Si chiude la prima frazione di gioco al "Meazza": una bella Inter va al riposo in vantaggio 2-1 grazie ai gol di Brozovic e Vecino
47' Destro al volo di Perisic dopo la respinta aerea della difesa giallorossa. Palla di poco alta sopra la traversa
45' Segnalati due minuti di recupero
43' Destro potente di Mkhitaryan dal limite: conclusione centrale, blocca in sicurezza Radu
41' Filtrante improvviso di Brozovic per Lautaro, che punta Mancini e calcia con il sinistro: il numero 23 giallorosso riesce a opporsi con il corpo
39' Tunnel di Lukaku a Kumbulla, che stende Big Rom. Perisic Chiffi però non ci sono gli estremi per il fallo
35' Cambio forzato nell'Inter: problemi per Sanchez, dentro al suo posto Lautaro
34' Spettacolare triangolo al limite tra Vecino e Sanchez, che con un tacco magnifico libera davanti al portiere il numero 8 nerazzurro: sinistro a botta sicura ma Fuzato para!
31' La Roma accorcia le distanze con Mkhitaryan, servito da Dzeko: davanti a Radu il numero 77 giallorosso non sbaglia, l'estremo difensore nerazzurro tocca ma non basta: 2-1
30' Punizione del Nino Maravilla che viene deviata in corner dalla barriera. Calcio d'angolo per i nerazzurri, che continuano a macinare gioco
28' Sanchez scappa alle spalle della difesa giallorossa: Santon lo stende con fallo da ultimo uomo ma Chiffi estrae solo il cartellino giallo
25' Ci prova Cristante da fuori: facile la parata di Radu, che blocca a terra senza problemi!
20' GOL! GOOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOOOL! Vecinoooooooo! Altra bella azione dei nerazzurri: Lukaku scappa in profondità, servito da Barella, poi manda al tiro Vecino che con il destro non sbaglia: 2-0!
18' Sinistro da fuori di Barella, che scivola però al momento del tiro: palla fuori alla destra di Fuzato
16' Grande chance per il 2-0: Lukaku appoggia per Vecino che da posizione favorevole non inquadra la porta con il destro!
15' Inserimento e conclusione di Pellegrini, che non trova però il giusto impatto con il pallone: palla fuori di qualche metro
11' GOL! GOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOL! Brozoooooooo! Bellissima azione manovrata dei nerazzurri, Darmian libera al tiro Brozovic all'altezza del dischetto: piatto destro che spiazza Fuzato e porta in vantaggio l'Inter!!!
9' Destro di Pellegrini dopo la respinta della retroguardia nerazzurra. Palla in Curva Nord
7' Tentativo dal limite di Pedro, che schiaccia la sua conclusione, lontana dalla porta di Radu
5' Ritmi alti in questo avvio di match. Arriva subito un cartellino giallo per Darboe dopo un fallo tattico su Vecino
1' Si comincia: Lukaku e Sanchez danno il via al match! Forza ragazzi, FORZA INTER!
1' Quasi tutto pronto per il calcio d'inizio del match! Il primo pallone sarà giocato dai nerazzurri
1' Ultimo turno infrasettimanale della Serie A 2020-2021, con l'Inter Campione d'Italia che ospita la Roma al "Meazza". Squadre che fanno il loro ingresso sul terreno di gioco in questo momento
Minuti Cronaca
48' Triplice fischio al "Meazza"! Quindicesima vittoria consecutiva in casa per l'Inter che batte anche la Roma: 3-1 per i nerazzurri grazie ai gol di Brozovic, Vecino e Lukaku!
46' Grande giocata di Dzeko, che sfugge per la prima volta a Ranocchia e conclude con il mancino a giro. Palla fuori alla destra di Radu
45' Segnalati tre minuti di recupero
45' GOL! GOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOL! Lukakuuuuuuuuuu! Ripartenza a velocità folle di Hakimi, che serve un cioccolatino a Lukaku: palla solo da spingere in rete per il 3-1!
43' Cambio nella Roma: Bruno Peres prende il posto di Karsdorp
42' Grande intervento difensivo di Ranocchia, che salva di testa sul cross di El Shaarawy anticipando in tuffo Dzeko
39' Pinamonti steso in area dopo il tentativo di pallonetto sull'uscita di Fuzato. Chiffi clamorosamente fa proseguire
37' Hakimi scappa e viene steso al limite da Karsdorp. Cartellino giallo inevitabile per il numero 2 della Roma
33' Young prende il posto di Darmian
33' Ultimi due cambi per Conte: dentro Pinamonti per Lautaro
31' Cambio nella Roma: Villar per Cristante
28' Occasione per Hakimi, che calcia dall'interno dell'area con il destro: Mancini si immola e devia in corner
26' Kumbulla in ritardo su Barella. Cartellino giallo per il difensore della Roma
23' Destro al volo di Pellegrini da posizione defilata su assist di Dzeko: para a terra Radu
21' Occasione per il pareggio della Roma: cross di Mkhitaryan e inserimento di Cristante che di testa non inquadra la porta
18' Barella salta Darboe e Santon sulla destra poi cerca il filtrante per il taglio di Hakimi: palla leggermente troppo lunga, la fa sua Fuzato
16' Palla pericolosa di Karsdorp dal fondo: D'Ambrosio libera l'area mettendo palla in corner
14' Doppio cambio per l'Inter: Sensi prende il posto di Vecino
14' Dentro anche Hakimi, che rileva Perisic, con Darmian che scala sulla sinistra
13' Chiusura di Ranocchia su Dzeko: il capitano nerazzurro anticipa anche Radu e mette in corner
12' Occasione per Dzeko dopo un rimpallo fortunato: sinistro che colpisce l'incrocio dei pali a Radu battuto
9' Bel cross di D'Ambrosio per Lautaro, che cerca di arrivare sul pallone in acrobazia ma lo manca di pochissimo
7' Tentativo da fuori di Pellegrini. Conclusione che non può impensierire Radu, palla che termina lentamente sul fondo
5' Ripartenza di Perisic, che intercetta il passaggio di Karsdorp e accelera bruciando 40 metri di campo ma poi sbaglia il filtrante per Lautaro
1' Si riparte dal 2-1 per i nerazzurri: comincia il secondo tempo al "Meazza"! Forza ragazzi, FORZA INTER!
1' Un cambio nella Roma in vista del secondo tempo: dentro El Shaarawy per Pedro

Ranocchia
7.36
7.36
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
D'Ambrosio
6.1
6.1
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Brozovic
7.34
7.34
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Perisic
5.48
5.48
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Radu
6.44
6.44
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Pinamonti
5.48
5.48
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Skriniar
6.94
6.94
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Vecino
7.13
7.13
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Martínez
4.68
4.68
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Sensi
4.75
4.75
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Barella
6.4
6.4
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Lukaku
7.11
7.11
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Sanchez
6.32
6.32
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Young
5.81
5.81
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Hakimi
7.35
7.35
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Darmian
6.58
6.58
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Media squadra 6.33 INVIA VOTI
5 tiri porta 5
6 tiri fuori 9
4 falli fatti 12
5 angoli 8
2 fuorigioco 0
51% possesso 49%

Inter e Roma hanno pareggiato tutti gli ultimi sei incontri di Serie A: solo una sfida nella storia della competizione è terminata in pareggio per sette occasioni consecutive, quella tra Roma e Lazio tra il 1990 e il 1993.

Inter e Roma si affrontano di mercoledì in Serie A per la sesta volta: il bilancio finora è in equilibrio con due successi per parte e un pareggio nella gara più recente (1-1 nel febbraio 2008).

L'ultimo successo dell'Inter al Meazza contro la Roma in Serie A risale all'ottobre 2015: 1-0 grazie alla rete di Gary Medel - da allora una vittoria giallorossa seguita da tre pareggi.

La Roma ha vinto tutte le ultime nove partite di Serie A giocate di mercoledì: la striscia record di successi consecutivi in questo giorno della settimana appartiene al Milan, che ne ha collezionati 10 di fila tra il 2005 e il 2006.

La Roma non vince da cinque trasferte di Serie A e ha perso le tre più recenti: risale al novembre 2008 l'ultima striscia di sconfitte esterne consecutive più lunga per i giallorossi nella competizione (cinque con Luciano Spalletti in panchina).

L’Inter ha totalizzato 85 punti finora: qualora conquistasse i nove punti che mancano al termine del torneo in corso (94 in totale), soltanto una volta nella sua storia in Serie A la squadra nerazzurra ne avrebbe raccolti di più a fine campionato: 97 nel 2006/07.

Dal suo arrivo sulla panchina dell'Inter nel 2019/20, Antonio Conte ha trovato il successo in Serie A contro 21 delle 22 avversarie affrontate in campionato: fa eccezione la Roma, contro cui ha registrato tre pareggi.

Alexis Sánchez ha preso parte attiva a 20 gol in 21 presenze da titolare con l'Inter in Serie A (nove reti, 11 assist): nelle due precedenti occasioni in cui ha trovato la rete in questo campionato dopo un digiuno, è andato a bersaglio anche nella gara successiva.

Era da settembre 2019 (contro il Milan) che Marcelo Brozovic non segnava un gol da dentro l'area di rigore in Serie A.

Sei delle 16 partecipazioni a gol di Matteo Darmian in Serie A sono arrivate in questa stagione (tre reti, tre assist).

Sei dei 18 gol di Matias Vecino in Serie A sono stati segnati contro squadre della Capitale (3 Lazio, 3 Roma).

Romelu Lukaku ha eguagliato Maicon (11 nel 2009/10) come migliore assistman dell’Inter in una singola stagione di Serie A da quando Opta raccoglie questo dato (dal 2004/05).

Era da febbraio (Barella e Perisic v Fiorentina) che l'Inter non andava a segno in una gara di Serie A con due centrocampisti differenti.

Romelu Lukaku è il quarto giocatore a segnare almeno 15 reti in casa in una singola stagione di Serie A con l'Inter negli ultimi 45 anni, dopo Christian Vieri (19 nel 2002/03), Diego Milito (17 nel 2011/12) e Mauro Icardi (16 nel 2016/17 e nel 2017/18).

L’Inter allunga a 15 la sua serie record di successi casalinghi consecutivi in Serie A, l’ultima squadra a registrare una striscia così lunga in una singola stagione è stata la Juventus nel 2017 (17).

vittorie(46) pareggi(29) sconfitte(15)

MILANO - Certe notti Milano ha colori meravigliosi. Sono quelli di una primavera che ci ha consegnato lo Scudetto, ma anche dell'azzurro di un cielo che si carica di nuvole nere, che coprono San Siro appena prima del fischio d'inizio. Sopra al prato verde, l'azzuro diventa blu scuro, poi nero. Non piove, e in campo si illumina una luce nuova: quella della I M Special Jersey indossata dall'Inter, che per la prima volta gioca un match ufficiale con il nuovo logo del Club sul petto. Lì il nero si mischia all'azzurro, al giallo, al bianco, in un tripudio insolito e affascinante. 

E sì, c'è anche un match da giocare, da non sottovalutare, da onorare: Inter-Roma è la partita che i giallorossi vogliono carpire per dare un senso alle ultime giornate. Ma l'Inter di Conte è brillante, ha mente libera e gambe forti. Va a una velocità doppia, questa Inter, galvanizzata da tutto. E allora 3-1: Brozovic, Vecino, Lukaku. Scorribande nei varchi lasciati dalla Roma, mixati a una incredibile volontà di non regalare nulla: su tutti, la strepitosa prestazione di Andrea Ranocchia, praticamente insuperabile, con annesso salvataggio sul 2-1 da applausi. 

Sette cambi rispetto alla sfida con la Sampdoria, con Radu tra i pali e Ranocchia a vestire la fascia di capitano. Vecino confermato in mediana, Sanchez a fare coppia con Lukaku. L'atteggiamento della Roma, che tiene la linea difensiva alta, invita l'Inter a divorare gli spazi lasciati a disposizione. Non solo verticalizzazioni, ma anche il solito straordinario gioco di squadra. Dipinge, l'Inter: la cornice è San Siro, la tela è il prato, il disegno è futurista come i tratti della maglia nerazzurra. Si parte da Radu e si arriva a Brozovic, 24 passaggi dopo: tutti di fila, senza far vedere la palla alla Roma, spostando il gioco da sinistra a destra, con Darmian a rifinire e Brozovic a sentenziare Fuzato con un preciso piatto destro.

Un gol bello e utile ad allargare ulteriormente le maglie giallorosse, tra le quali il più attivo è Vecino: si inserisce con le sue falcate e taglia a metà la Roma. Al 16' le prove, con la sponda di Lukaku per Matias. Al 20' il gol, appunto di Vecino e appunto su tocco di Lukaku, che protegge e serve il pallone per un altro piatto vincente. 2-0 e dominio certificato. La Roma ha un moto d'orgoglio e riapre il match grazie ai suoi due uomini migliori: Dzeko, solito regista offensivo, spalanca il corridoio per Mkhitaryan che trafigge Radu. Un gol che sposta il giusto gli equilibri del match, perché i giallorossi non sono tambureggianti e l'Inter continua con il suo lavoro. Che consiste nell'attivare Vecino: è Sanchez, appena prima di uscire per una botta, a illuminare in maniera esaltante San Siro con un colpo di tacco a smarcare l'uruguaiano che fa alzare un "ohhh" da tutti gli addetti ai lavori presenti allo stadio. La conclusione di Vecino viene parata da Fuzato ma non cancella la meraviglia del gesto.

I ritmi nerazzurri calano nella ripresa: impossibile pretendere un'aggressività come quella del primo tempo. La Roma dal canto suo aumenta pericolosità e produzione offensiva: tanto palloni passano per i piedi di Dzeko, l'uomo che sa muoversi e che sa anche crearsi le occasioni da gol, come quella del 56' con un sinsitro che si stampa sull'incrocio dei pali. La resistenza nerazzurra è senza particolari affanni, perché Ranocchia, Skriniar e D'Ambrosio sono sul pezzo: non mollano, contrastano e anche se i giallorossi calciano parecchie volte, non minano la sicurezza di Radu, attento in tutte le situazioni, uscite complicate comprese.

Quando entra Hakimi, poi, l'Inter ha l'arma in più per atterrire la Roma, con una velocità incontenibile e impareggiabile. Si distende il marocchino, primo nerazzurro a calciare verso Fuzato nella ripresa. E in generale la sua presenza permette di alleggerire in avanti, di ricacciare indietro una Roma che col passare dei minuti prova a piazzarsi con insistenza nell'area nerazzurra. Niente da fare, perché proprio al 90' lo starter dà il via alla staffetta nerazzurra. Barella tocca, Hakimi si invola, anzi vola letteralmente in campo aperto: travolgente, e solo uno tiene il suo passo, Lukaku. Tocco per Romelu, sinistro vincente: 3-1.

Questa è l'Inter, inarrestabile. Quindicesima vittoria consecutiva a San Siro. Questa è l'Inter: e colora di nerazzurro non solo Milano, ma tutta Italia.

IL TABELLINO

INTER (3-5-2): 97 Radu; 33 D'Ambrosio, 13 Ranocchia, 37 Skriniar; 36 Darmian (15 Young 77'), 8 Vecino (12 Sensi 60'), 77 Brozovic, 23 Barella, 14 Perisic (2 Hakimi 60'); 9 Lukaku, 7 Sanchez (10 Lautaro 35'; 99 Pinamonti 77').
A disposizione: 1 Handanovic, 27 Padelli, 5 Gagliardini, 6 de Vrij, 24 Eriksen, 95 Bastoni, . 
Allenatore: Antonio Conte.

ROMA (4-2-3-1): 87 Fuzato; 2 Karsdorp (33 Bruno Peres 88'), 23 Mancini, 24 Kumbulla, 18 Santon; 4 Cristante (14 Villar 77'), 55 Darboe; 11 Pedro (92 El Shaarawy 46'), 7 Pellegrini, 77 Mkhitaryan; 9  Dzeko.
A disposizione: 12 Farelli, 83 Mirante, 3 Ibanez, 5 Juan Jesus, , 19 Reynolds, 21 Mayoral, 27 Pastore, 31 Carles Perez, 59 Zalewski. 
Allenatore: Paulo Fonseca.

Marcatori: 11' Brozovic (I), 20' Vecino (I), 31' Mkhitaryan (R), 90' Lukaku (I)
Ammoniti: Darboe (R), Santon (R), Kumbulla (R), Karsdorp (R)
Recupero: 2' - 3'.

Arbitro: Chiffi.
Assistenti: Imperiale, Bresmes.
Quarto Uomo: Prontera.
VAR: Pairetto
Assistente VAR: Di Iorio.

in campo

Radu 97 87 Fuzato
D'Ambrosio 33 2 Karsdorp
Ranocchia 13 23 Mancini
Skriniar 37 24 Kumbulla
Darmian 36 18 Santon
Barella 23 4 Cristante
Brozovic 77 55 Darboe
Vecino 8 7 Pellegrini
Perisic 14 77 Mkhitaryan
Lukaku 9 11 Pedro
Sanchez 7 9 Dzeko

panchina

Handanovic 1 12 Farelli
Padelli 27 83 Mirante
Hakimi 2 3 Ibanez
Gagliardini 5 5 Jesus
de Vrij 6 14 Villar
Martínez 10 19 Reynolds
Sensi 12 21 Mayoral
Young 15 27 Pastore
Eriksen 24 31 Perez
Bastoni 95 33 Peres
Pinamonti 99 59 Zalewski
92 El Shaarawy

Scegli le azioni e rivivi la partita in ogni singolo dettaglio.