Risultato finale

22 Novembre 2001 20:45

Ipswich
35' (2t) Armstrong
Inter
arbitro Mario Van Der Ende / guardalinee J. Vandijk, E. Theelen / 4° uomo J. Van Hulten
Minuti Cronaca
45' L'arbitro Nielsen concede un solo minuto di recupero
43' Holland conclude dal limite dell'area. Tiro potente ma centrale, Toldo respinge coi pugni
40' Di Biagio sbaglia il tempo dell'intervento e commette un fallo da ammonizione
36' Punizione per l'Ipswich dai 20 metri, calcia Venus, il tiro si infrange sulla barriera nerazzurra
34' Farinos ammonito per un fallo tattico a centrocampo
29' Cross rasoterra di Emre per Seedorf che calcia di prima ma Sereni blocca a terra
26' Angolo per l'Ipswich, Hreidersson di testa conclude a lato
25' Cross dalla sinistra di Clapham, libera la difesa nerazzurra
16' Combinazione sulla destra tra Seedorf e Zanetti che crossa al centro per Kallon che prova la rovesciata volante. Palla alta sopra la traversa
11' Ventola dribbla il portiere ma indugia nella conclusione e consente all'estremo difensore dell'Ipswich di recuperare
9' Kallon si libera di un avversario e dal vertice sinistro dell'area inglese scaglia un missile verso la porta, conclusione alta di poco
5' Punizione dalla destra, palla tagliata in mezzo all'area, gli attaccanti dell'Ipswich non riescono a correggere in rete
1' L'arbitro danese Nielsen da il via alla gara
Minuti Cronaca
48' Termina l'incontro col punteggio di 1-0 in favore dell'Ipswich Town
47' Conclusione di controbalzo di Wright di poco a lato
46' Gaardsoe entra al posto di Clapham
45' Il quarto uomo indica 3 minuti di recupero
42' Nell'Ipswich Peralta lascia il posto a Reuser
40' Uno due Seedorf Kallon che salta un avversario e calcia a rete. La difesa dell'Ipswich salva in angolo
35' Cross di Clapham per il preciso colpo di testa di Armstrong che supera Toldo
30' Nell'Inter Georgatos prende il posto di Di Biagio
30' Naylor esce per Armstrong
27' Cristiano Zanetti ammonito per proteste
25' Mischia al centro dell'area nerazzurra, inglesi che reclamano il rigore
20' Sergio Conceiçao scende in campo al posto di Emre infortunato
19' Campanile al centro dell'area nerazzurra per la testa di Holland, conclusione alla sinistra della porta di Toldo
16' Punizione dalla destra di Seedorf, Kallon anticipato dalla difesa inglese
13' Cross di Makin per Peralta che si gira e tira prontamente. Palla a lato della porta di Toldo
10' Cuper sostituisce Ventola con Adriano
5' Incertezza difensiva di Cordoba ne approfitta Counago per liberarsi al tiro. Conclusione alta
4' Traversone alto di Seedorf per la testa di Nicola Ventola, conclusione sopra la traversa
2' Ha inizio il secondo tempo
1' Termina la prima frazione di gioco. Ipswich-Inter 0-0
Di Biagio
6.32
6.32
Georgatos
4.53
4.53
Ventola
5.11
5.11
Zanetti
6.61
6.61
Zanetti
7.38
7.38
Cordoba
5.93
5.93
Seedorf
5.2
5.2
Farinos
5.9
5.9
Gresko
6.25
6.25
Emre
6.85
6.85
Conceiçao
5.37
5.37
Toldo
6.77
6.77
Kallon
5.13
5.13
Adriano
4.84
4.84
Media squadra 5.87
0 tiri porta 0
0 tiri fuori 0
0 falli fatti 0
0 angoli 0
0 fuorigioco 0
00 possesso 00
I precedenti Ipswich - Inter

Primo confronto ufficiale assoluto fra le due squadre.

I precedenti Ipswich - Italia

L’Ipswich trova, nelle tradizionali eurocoppe, una squadra italiana per la quarta volta. Nei tre doppi confronti era stata sorteggiata contro il Milan nella coppa Campioni 1962/63 (3-0 rossonero a San Siro all’ andata, 2-1 per i britannici in casa nel ritorno), contro la Lazio nella coppa Uefa 1973/74 (vittoria inglese all’ andata in casa 4-0 e sconfitta all’ Olimpico per 4-2) e contro la Roma nella coppa Uefa 1982/83 (3-0 giallorosso all’ andata all’ Olimpico, 3-1 britannico nel ritorno in casa): in bilancio due qualificazioni italiane (Milan e Roma) e una inglese (quella contro la Lazio). Nei 6 singoli incontri non è mai stato pareggio: ognuna delle formazioni ha vinto infatti il proprio incontro casalingo, 3 su 3 per l’ Ipswich a “Portman Road”, 3 su 3 per le italiane sul nostro suolo. L’ Ipswich ha però disputato 4 partite contro formazioni italiane nel torneo Angloitaliano, tutte nell’ edizione 1995/96, con un bilancio di 3 vittorie e 1 pareggio. Le squadre affrontate sono state Reggiana, Brescia, Foggia e Salernitana.

I precedenti Inter - Inghilterra

L’Inter è al suo decimo doppio confronto ad eliminazione diretta contro una formazione inglese e fino a questo momento ha ottenuto 4 qualificazioni (1-0 e 0-0 contro l’ Everton nella coppa Campioni 63/64, 3-0 e 1-3 contro il Liverpool nella coppa Campioni 64/65, contro l’ Aston Villa nella coppa Uefa 90/91, 3-0 e 0-2, contro il Norwich nella coppa Uefa 93/94 con doppio successo interista per 1-0) e 5 eliminazioni (coppa delle Fiere-Uefa 1958 contro il Birmingham, 0-0 a Milano, 1-2 in Inghilterra, coppa delle Fiere-Uefa 1960/61 ancora contro il Birmingham con doppia sconfitta interista per 2- 1, coppa delle Fiere-Uefa 70/71 contro il Newcastle, 1-1 e 0-2, coppa Uefa 94/95 contro l’ Aston Villa, reciproca vittoria interna per 1-0 ed eliminazione nerazzurra ai rigori e Champions League 98/99 contro il Manchester Utd, 1-1 e 0-2) Il bilancio dei 18 incontri disputati è di 6 vittorie nerazzurre, 4 pareggi e 8 sconfitte. A questi incontri vanno aggiunte 4 partite di Angloitaliano (edizione 1970/71) in cui il bilancio dei nerazzurri è stato di 1 vittoria, 2 pareggi ed 1 sconfitta nelle gare contro Crystal Palace e West Brownich Albion.

Ipswich imbattuto in casa nelle coppe europee: in 27 gare ha segnato 73 reti

L’Ipswich non ha mai perso un incontro europeo casalingo nelle tradizionali coppe continentali: il bilancio interno degli inglesi è di 22 successi e 5 pareggi su 27 gare disputate. In queste 27 gare l’ Ipswich ha segnato 73 reti, alla media di quasi 3 a incontro e solo nell’ ultimo disputato, lo scorso ottobre contro gli svedesi dell’ Helsingborg non è andato in gol davanti al proprio pubblico in gare europee. Appena 10 i gol incassati.

Inter vittoriosa una sola volta, su undici gare disputate, in Inghilterra

Una vittoria, tre pareggi e sette sconfitte è il bilancio dell’ Inter nelle 11 trasferte ufficiali in Inghilterra, considerando le classiche eurocoppe ma anche il torneo Angloitaliano. L’ unico successo nerazzurro in terra d’ Albione è del 24 novembre 1993, otto anni fa, 1-0 in coppa Uefa a casa del Norwich con gol interista su rigore di Bergkamp.

Anche Cuper non ha una buona tradizione contro le inglesi

Tre vittorie, cinque pareggi e due sconfitte è il bilancio assoluto di Hector Cuper nelle gare di eurocoppe contro formazioni inglesi. Cuper ha trovato sulla propria strada il Chelsea nella coppa Coppe 98/99 (quando allenava il Maiorca) e poi il Manchester Utd (due volte), Leeds e Arsenal (una ciascuna) nelle stagioni 99/00 e 00/01 di Champions League, alla guida del Valencia. Nei 5 incontri disputati però in terra d’ Albione, il mister argentino non è mai uscito vittorioso collezionando 3 pareggi e 2 sconfitte.

Arbitro: Van der Ende

Mario Van der Ende, nato il 28 marzo 1956 a Den Haag (Olanda), internazionale dal 1990, di professione insegnante, dirige per la quattordicesima volta nelle coppe europee una formazione italiana. Il bilancio delle nostre formazioni è di 6 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte (di cui 4 nelle ultime 5 direzioni). E’ al terzo incrocio con l’ Inter che ha diretto sempre fuori casa: nel marzo 1994 in coppa Uefa i nerazzurri hanno vinto 3-1 a Dortmund contro il Borussia, nell’ aprile 1997 furono battuti 1-0 dal Monaco nel Principato di Monaco. E’ al secondo incontro tra club inglesi e italiani: il precedente risale alla finale di supercoppa europea del 1994, Arsenal-Milan 0-0.

vittorie(0) pareggi(0) sconfitte(1)

in campo

Sereni 1 Toldo
Makin 4 Zanetti
Bramble 14 Di Biagio
Venus 2 Cordoba
Hreidarsson 24 Gresko
Naylor 10 Seedorf
Wright 6 Zanetti
Holland 33 Emre
Peralta 3 Kallon
Counago 78 Ventola
Clapham 12 Fontana

panchina

Branagan 77 Okan
Magilton 7 Conceiçao
Armstrong 23 Materazzi
Wilnis 28 Adriano
Bent 21 Georgatos
Miller 11 Guglielminpietro
Gaardsoe