Risultato finale

14 Marzo 2002 21:00

Inter
6' (2t) Materazzi
Valencia
18' (2t) Rufete
arbitro Markus Merk / guardalinee Muller, Amler / 4° uomo Weiner
Minuti Cronaca
45' Termina il primo tempo senza minuti di recupero
44' Recoba cerca il tiro ma viene deviato
43' Kallon fermato per fuorigioco su passaggio di Guly, mentre si trovava solo davanti a Canizares
40' Punizione a cucchiaio di Kily che Fontana neutralizza con un intervento plastico
37' Guly cerca il colpo di piatto da fuori ma la palla termina alta sulla traversa
35' Rufete conclude in diagonale ma la palla termina a lato
26' Gran tiro di Aimar che scalda i guanti di Fontana, abilissimo a neutralizzare la conclusione del centrocampista del Valencia
14' Fontana interviene anticipando Carew
10' Su un corner battuto da Seedorf mischia in area, ma la palla viene spazzata fuori
6' Guly manca il tiro al volo solo davanti a Canizares
4' Pericolo per Fontana che non trattiene una conclusione ravvicinata del Valencia, su cui Cordoba sbroglia
3' Ancora Carew, finta e palla sul destro, conclusione debole, facile intervento di Fontana
2' Ottimo lancio per Carew, anticipato da Fontana
1' Battuto il calcio d'inizio.
Minuti Cronaca
48' Finisce Inter-Valencia sul risultato di 1-1
46' Rufete lascia il posto a Sanchez
45' tre minuti di recupero dice il quarto uomo
43' Recoba cerca il gol su punione ma Canizares para
42' Albelda ammonito per comportamento non regolamentare
40' Dalmat controlla e cerca il tiro a superare Canizares ma la palla è alta
38' Seedorf cerca il gol di testa, prendendo in controtempo Canizares ma la palla è alta
36' Grandissima parata di Fontana che evita il gol beffa su un colpo di testa di un attaccante del Valencia
33' Entra Recoba al posto di Conceiçao
30' Dalmat cerca il tiro da fuori, ma la palla termina fuori
26' Entra Dalmat per Guly
18' Gol di Rufete dopo un'azione fallosa su Cordoba
17' Angulo al posto di Carew per il Valencia
16' Seedorf cerca il gol da fuori ma la palla viene parata da Canizares
15' Vincente ammonito per un brutto fallo su Conceiçao
13' Vincente prende il posto di Aimar.
12' Guly colpisce di testa in area ma la palla termina alta.
11' Acrobazia di Ventola, palla alta
10' Kily Gonzalez espulso per un fallo di reazione su Kallon
6' Materazzi segna la rete del vantaggio sul calcio d'angolo seguente alla grande azione di Kallon
5' Grande azione di Kallon che corre per tutta la metà campo del Valencia fino a concludere, grande Canizares
4' Ammonito Conceiçao per una reazione con Carboni
4' Carboni ammonito a seguito del battibecco con Conceiçao
3' Kallon libera Ventola in area ma Torres libera
2' Aimar tira ma la palla è alta sulla traversa
1' Il Valencia batte il calcio d'inizio della ripresa
Di Biagio
5.59
5.59
Recoba
6.28
6.28
Simic
5.79
5.79
Ventola
5.99
5.99
Zanetti
7.07
7.07
Cordoba
6.48
6.48
Seedorf
7.57
7.57
Dalmat
7.19
7.19
Fontana
6.79
6.79
Materazzi
6.34
6.34
Guglielminpietro
5.22
5.22
Conceiçao
5.82
5.82
Kallon
6.17
6.17
Media squadra 6.33
Inter-Valencia: squalificati e diffidati.

Inter
· squalificati: C. Zanetti · diffidati: Cordoba, Farinos

Valencia
· squalificati: Marchena · diffidati: Ferrer, Rufete

I precedenti Inter - Valencia

Esiste un precedente doppio confronto fra le due formazioni che si riferisce alla Coppa Fiere/Uefa 1961/62 quando a qualificarsi fu il Valencia grazie ad una vittoria casalinga per 2-0 (reti di Guilloti e Waldo) e ad un pareggio esterno per 3- 3 (doppietta di Bettini e singolo di Suarez su rigore per l’ Inter, Recaman, Ficha e Chicao per gli iberici).

I precedenti Inter - Spagna

Tredicesimo doppio confronto ad eliminazione diretta (compreso quello sopra citato contro il Valencia) tra l’Inter ed un club spagnolo nelle tradizionali coppe europee. I nerazzurri hanno ottenuto 3 qualificazioni contro 9 i passaggi del turno delle formazioni spagnole. A questo bilancio devono essere aggiunti una finale di Coppa Campioni del 1963/64 a Vienna (Inter-Real Madrid 3-1) e un doppio confronto nei gironi della Champions League 1998/99 (Inter-Real Madrid 3-1 e 0-2). I singoli confronti tra Inter e formazioni spagnole sono 27: 9 i successi nerazzurri, 6 i pareggi, 12 le vittorie dei club iberici.

I precedenti Valencia - Italia

Sesto doppio confronto ad eliminazione diretta (compreso quello sopra citato contro l’Inter) fra il Valencia e una squadra italiana con un bilancio di 3 qualificazioni ottenute e 2 eliminazioni subite. A questo score devono essere aggiunti altri due incontri, contro la Fiorentina, valevoli per i gironi di Champions League 1999/00, con bilancio di 1 vittoria e 1 sconfitta. Nei 12 singoli incontri contro club italiani, la formazione iberica vanta 4 vittorie, 2 pareggi e 6 sconfitte.

Inter: ultima qualificazione contro un club spagnolo vecchia di 22 anni

L’Inter non riesce a conquistare un passaggio di turno contro un club spagnolo dalla coppa Uefa 1979/80 quando, in coppa Uefa, riuscì ad avere la meglio sulla Real Sociedad: vittoria casalinga per 3-0, all’andata, e sconfitta esterna per 0-2, al ritorno. Da allora i nerazzurri hanno subito ben 6 eliminazioni consecutive: una in coppa Campioni (80/81 dal Real Madrid), una in coppa delle Coppe (82/83 dal Real Madrid) e quattro in coppa Uefa (84/85 e 85/86 dal Real Madrid, 87/88 dall’ Espanol, lo scorso anno dall’ Alaves).

Inter: caccia alla cinquina europea

L’ Inter è reduce da quattro vittorie consecutive in gare interne nel corso della coppa Uefa 2001/02: nell’ ordine i nerazzurri di Cuper hanno sconfitto Brasov, Wisla Cracovia, Ipswich e Aek Atene. Se anche oggi l’ Inter dovesse centrare la vittoria, per ritrovare cinque successi consecutivi dei nerazzurri nelle eurocoppe, bisognerebbe risalire al biennio 1997-1999 quando furono ben 7 i successi consecutivi da Inter- Strasburgo 3-0 (9 dicembre 1997, coppa Uefa) a Inter-Real Madrid 3-1 (25 novembre 1998, Champions League): la serie fu interrotta dall’ 1- 1 contro il Manchester United il 17 marzo 1999, sempre in Champions League.

Inter senza europareggi interni dall’ottobre 2000

L’ultimo pareggio interno europeo dell’Inter risale al 26 ottobre 2000 quando, in coppa Uefa, i nerazzurri impattarono 0-0 a S. Siro contro gli olandesi del Vitesse. Da allora il bilancio casalingo dell’Inter è di 5 successi e 1 sconfitta.

Kallon punta al record di Boninsegna

Mohamed Kallon, già autore di 5 reti nella coppa Uefa 2001/02, punta al record di Roberto Boninsegna che ancor oggi resta il massimo marcatore stagionale dell’ Inter nella competizione europea in questione: l’ attaccante nerazzurro, nell’ edizione 1969/70, mise a segno 9 reti nelle 10 partite disputate dall’ Inter, che fu eliminata in semifinale dai belgi dell’ Anderlecht. Se l’ Inter dovesse ancora andare avanti in coppa Uefa, 4 gol da realizzare non sembrano proprio un impresa impossibile per l’ attaccante della Sierra Leone.

Cuper ancora imbattuto nelle gare casalinghe di eurocoppe

Venti vittorie e sei pareggi in ventisei gare disputate è lo straordinario score di Hector Cuper nelle gare casalinghe delle tradizionali eurocoppe. Il tecnico argentino ha guidato nelle principali competizioni europee Real Mallorca, Valencia ed Inter.

Il Valencia non segna in Italia dal 1990

Nelle ultime tre trasferte il Valencia non ha mai segnato in Italia, nell’ ordine a Napoli nella coppa Uefa 92/93, a Firenze ed a Roma contro la Lazio nella Champions League 99/00. L’ultima rete in terra italiana del Valencia risale al 7 novembre 1990, Roma-Valencia 2-1, in coppa Uefa: autore Fernando su rigore al 70’

vittorie(0) pareggi(1) sconfitte(0)
MILANO - Inter-Valencia si conclude sul risultato di 1-1.

La pioggia caduta nelle ultime ore su Milano ha fatto scendere la temperatura sotto i dieci gradi. Campo in ottime condizioni e grosse novità nelle formazioni. Cuper oltre a dover rinunciare a Vieri, in mattinata perde Toldo per influenza. Oltre a Fontana in porta e Simic titolare, le principali novità sono in panchina con Dalmat ed Emre che tornano pienamente disponibili e i primavera Moreau, Altobelli e Chiaria seduti vicino a Cuper.

Squadre che partono subito forte, soprattutto il Valencia, che libera due volte Carew al tiro, entrambi senza pericoli per Fontana. La risposta in un'azione di Ventola che termina in corner. L'Inter conquista il possesso del centrocampo e si procura uan serie di corner al decimo, lasciando però una grande occasione al Valencia all'unidcesimo, con palla non trovata da Rufete, solo davanti a Fontana. Buone geometrie a centrocampo, con molte verticalizzazioni propiziate da Seedorf e Di Biagio, schierati al centro e supportati da Conceiçao e Guly. I nerazzurri cercano triangolazioni e scambi che spesso non si concludono positivamente per colpa degli interventi dei giocatori spagnoli che intervengono con efficacia. Dopo dieci minuti di lotta a centrocampo è il Valencia ad infiammare San Siro con una conclusione di Aimar che trova un ottimo Fontana a neutralizzare la sua conclusione. Il primo tempo prosegue senza grandi emozioni, grazie alla compattezza delle due formazioni, che non lasciano spazi agli avversari. Sul finire della prima frazione id gioco l'Inter sembra avere il controllo del gioco, ma non riesce a concretizzare questo vantaggio.

La ripresa inizia con un boato per Dalmat che si alza dalla panchina e inizia il riscaldamento. Aimar libera un gran tiro che termina alto sulla traversa. Subito dopo è Kallon a scaldare San Siro con una grande corsa palla al piede per 50 metri, con una grandissima conclusione a cui Canizares si oppone alla grande, con palla in corner. Sul calcio d'angolo Materazzi fa tapin e segna la sua prima rete a San Siro. La reazione del Valencia si concretizza in un tiro alto di Kily. Sulla ribattuta, Kily compie un fallo di reazione su Kallon e viene espulso. L'Inter cerca di approfittare dell'uomo in più e lo fa con Guly che colpisce di testa, ma la palla termina alta. Benitez, tecnico del Valencia, manda in campo Vincente per Aimar, che appena entrato viene ammonito per un brutto fallo su Conceiçao. Angulo entra al posto di Carew, subito dopo un gran tiro di Seedorf che termina tra le braccia di Canizares. Il Valencia trova la rete del pareggio con un gol di Rufete che approfitta di un fallo non fischiato su Cordoba e conclude solo davanti a Fontana. Al 71 rientra Stephane Dalmat che entra al posto di Guly. Dopo pochi minuti anche Recoba entra in campo al posto di Conceiçao. La formazione nerazzurra cambia con Recoba a sinistra e Dalmat a destra, mentre restano Ventola e Kallon di punta. L'Inter fa di tutto per segnare e questo suo avanzare il proprio baricentro consente al valencia di concludere in porta in un'occasione che Fontana sventa alla grande. Seedorf ha sulla testa l'occasione più limpida ma la palla termina alta. Così come termina alta la conclusione di Dalmat che cerca la porta con Canizares fuori dai pali. Altre iniziative dei nerazzurri fino all'ultimo secondo ma tutte le conslusioni non riescono a portare quella rete tanto cercata dai ragazzi di Cuper.


in campo

Fontana 12 Canizares
Zanetti 4 Pellegrino
Cordoba 2 Ayala
Materazzi 23 Torres
Simic 13 Carboni
Conceiçao 7 Albelda
Di Biagio 14 Kily
Seedorf 10 Aimar
Guglielminpietro 11 De Los Santos
Kallon 3 Rufete
Ventola 78 Carew

panchina

Moreau 22 Palop
Dalmat 18 Rodrigues
Recoba 20 Bellesta
Gresko 24 Angulo
Emre 33 Marchena
Beati 21 Rodriguez
Sanchez