Risultato finale

24 Maggio 2003 15:00

Inter
11' (2t) Crespo
10' Crespo
Perugia
44' (2t) Di Loreto
6' (2t) Obodo
arbitro Alfredo Trentalange / guardalinee Milardi, Lulli / 4° uomo Calcagno
Minuti Cronaca
45' Dalmat salta un uomo in area e mette in mezzo, prendendo in contro tempo Crespo e Kallon.
45' Due i minuti di recupero.
43' Azione nerazzurra da sinistra, palla in mezzo di Crespo per Kallon, ma Milanese blocca l'azione con un fortuito intervento di testa.
40' Dalmat cerca una conclusione a girare dal vertice destro dell'area. Palla che termina alta.
38' Piacenza-Milan 3-1.
37' Ammonito Grosso per una vistosa trattenuta nei confronti di Javier Zanetti che stava volando via palla la piede.
35' Fusani porta palla fino dentro l'area nerazzurra. Al momento di servire un compagno, effettua un tiro cross che si spegne sul fondo.
33' Gran tiro di Kallon dal vertice destro dell'area. Risposta eccezionale di Kalac.
31' Piacenza-Milan 2-1. Su rigore il gol rossonero che accorcia le distanze.
30' Punizione di Emre da sinistra. Palla in mezzo i saltatori nerazzurri appostati. Cordoba anticipato da Grosso.
27' Problemi per Obodo, accasciato a terra.
26' Applausi per Javier Zanetti, capace di correre su entrambe le fasce, portando avanti l'azione dei nerazzurri. Sul lancio in profondità per Crespo, ottimo anticipo da parte di Di Loreto.
24' Palla crossata da Pasquale dalla trequarti, la difesa del Perugia respinge con affanno. Buono il forcing nerazzurro.
22' Efficace intervento in chiusura di C.Zanetti che blocca l'azione del Perugia.
19' Berrettoni riesce a colpire di testa da dentro l'area piccola, Toldo compie un miracolo bloccando d'istinto la palla.
15' Prolungata azione solitaria di Kallon che perde il controllo della sfera proprio al limite dell'area.
14' Bellissimo lancio per Crespo che scappa sulla fascia sinistra e conclude dal vertice dell'area. Kalac para allungandosi forte dei suoi due metri d'altezza.
13' Grosso carica il sinistro e conclude. Toldo interviene in due tempi a bloccare la sfera.
11' Dalmat dal limite serve Crespo ma interviene Kalac a interrompere un'azione tutta di prima dei nerazzurri.
10' Crespo approfitta di un lancio di C.Zanetti, rimpallo su Kallon e l'argentino conclude di sinistro e piega le mani a Kalac.
8' Duro intervento di Obodo su Emre, lanciato palla al piede. Il turco si lamenta per la durezza dell'intervento del giocatore del Perugia.
7' Gol del Piacenza. Dario Hubner porta in vantaggio la formazione emiliana sul Milan.
6' Miccoli cerca una conclusione da fuori area, palla altissima sopra la traversa.
5' Emre scambia prima con Pasquale, poi con Dalmat, numero del francese, palla in mezzo, ma Milanese anticipa anche l'uscita del portiere Kalac
4' Miccoli conclude da fuori area: palla lontano dalla porta di Toldo
3' Attacco del Perugia, con Ze Maria che crossa verso Blasi, palla in mezzo di nuovo e rilancio di Cannavaro.
1' Inzia Inter-Perugia sotto il coro della Curva Nord che grida "Mancini Non lo vogliamo"
Minuti Cronaca
47' Finisce 2-2. Nerazzurri secondi in campionato.
45' Tre minuti di recupero.
45' Kallon conclude ma Tardioli para negandogli la gioia del gol.
44' Di Loreto pareggia di testa con un tocco ravvicinato.
43' Ancora miracolo di Toldo che blocca Crocetti al momento di concludere. Il perugino era solo davanti a lui.
40' Materazzi stringe i denti e rientra in campo.
39' Materazzi è ancora fuori dal campo. Non semba riuscire a rientrare.
39' Ancora Fusani dentro l'area nerazzurra, ma il suo colpo non trova la porta di Toldo.
38' Piacenza-Milan 4-1
37' Fusani colpisce da centro area, palla che si spegne sul fondo.
35' Toldo autore di un doppio miracolo su tiri ravvicinati da parte dell'attacco del Perugia. Doppio colpo di testa e doppia parata.
34' Obodo lascia il posto a Loumpoutis.
32' Materazzi rimane a terra dopo un duro intervento sul ginocchio da parte di Berrettoni che cade sopra il difensore nerazzurro.
31' Sogliano di testa prova a superare Toldo, Francesco respinge con un gran riflesso, niente di fatto per il Perugia.
30' Punizione calciata da Emre, palla alta e Tardioli smanaccia in uscita.
28' Cross di Grosso dalla sinistra e palla che attraversa tutta l'area nerazzurra. Nessun giocatore del Perugia raggiunge la sfera.
27' Crocetti fermato per fuorigioco al momento di entrare in area
25' Dalmat lascia il campo per far entrare Sergio Conceiçao.
24' Crocetti in campo al posto di Miccoli.
23' Milanese di testa spiazza Toldo ma colpisce il palo interno. Palla che rimbalza sulla base interna del legno e ritorna in campo.
21' Crespo serve Kallon che corre solo palla al piede per tutta la metà campo del Perugia. Al momento di entrare in area Di Loreto lo atterra con una vistosa spallata. Niente di fatto.
19' Respinta corta di Tardioli, che controlla la palla fuori area. La sfera termina a Kallon che cerca un pallonetto a porta vuota. Palla alta.
18' Grosso calcia una punizione dai trenta metri. Palla a girare che Toldo blocca senza problemi.
16' Ancora Crespo dal limite. Tiro di Kallon, palla respinta, Crespo ne approfitta e tira, ma la sfera termina alta.
13' Ze Maria tira da fuori area, palla che termina out.
12' Cannavaro lascia il campo sostituito da Gamarra.
11' Grandissimo colpo di testa di Crespo che raddoppia. Cross di J.Zanetti, palla perfetta in area, colpo di testa preciso e raddoppio.
10' Crespo tira da fuori area. Palla alta sopra la porta difesa da Tardioli.
8' Ammonito Sogliano per una vistosa trattenuta nei confronti di Emre.
7' Grande recupero in area nerazzurra da parte di Dalmat che blocca Grosso pericolosamente dentro l'area.
6' Al secondo minuto della ripresa Obodo conclude da fuori area. Tiro imprendibile che sbatte sul palo e finisce alle spalle di Toldo.
5' Inizia la ripresa.
4' Di Biagio entra in campo al posto di C.Zanetti.
4' Tardioli in campo al posto di Kalac tra i pali della porta del Perugia.
3' Finisce il primo tempo. 1-0 per i nerazzurri.
2' Grandissimo tiro di Pasquale da fuori area, respita di Kalac e tiro di Kallon che compie un miracolo. Inter vicinissima al raddoppio.
1' Obodo approfitta di un rimpallo per infilarsi tra Cannavaro e Materazzi, Cordoba chiude in corner.
Di Biagio
5.59
5.59
Zanetti
6.68
6.68
Zanetti
8.48
8.48
Cordoba
7.14
7.14
Dalmat
6.49
6.49
Materazzi
6.74
6.74
Emre
8.28
8.28
Conceiçao
5.99
5.99
Toldo
7.39
7.39
Kallon
6.55
6.55
Pasquale
6.44
6.44
Gamarra
5.32
5.32
Cannavaro
7.33
7.33
Crespo
7.94
7.94
Media squadra 6.88
7 tiri porta 8
5 tiri fuori 4
14 falli fatti 23
1 angoli 5
1 fuorigioco 5
29:24 possesso 30:51
LE SFIDE CUPER - COSMI

Quarto confronto ufficiale tra gli attuali tecnici di Inter e Perugia con bilancio che vede 2 vittorie di Cuper e 1 successo di Cosmi.

il dettaglio:

2001/02 serie A Inter-Perugia 4-1 2-0
2002/03 serie A Inter-Perugia ---- 1-4

LE SFIDE CUPER - PERUGIA

Anche in questo caso il bilancio dei 3 precedenti tra Cuper e l’Inter è senza pareggi: 2 vittorie per il tecnico argentino e 1 vittoria umbra, il bilancio.

il dettaglio:

2001/02 serie A Inter-Perugia 4-1 2-0
2002/03 serie A Inter-Perugia ---- 1-4

LE SFIDE COSMI - INTER

Sesto confronto ufficiale tra Cosmi e l’Inter e, pure in questo caso, non è mai stato pareggio: 1 vittoria del tecnico umbro e 4 successi nerazzurri. Da notare che in ciascuno dei 5 precedenti l’Inter ha sempre segnato almeno una rete contro il Perugia di Cosmi.

il dettaglio:

2000/01 serie A Perugia-Inter 2-3 1-2
2001/02 serie A Perugia-Inter 0-2 1-4
2002/03 serie A Perugia-Inter 4-1 ----

Inter senza vittorie interne dal 16 marzo scorso

L’ Inter non vince in campionato in casa da oltre due mesi: l’ultimo successo è infatti datato 16 marzo scorso, 4-0 sul Como. Da allora si contano 3 pareggi (con Roma, Lazio e Parma) e la sconfitta nel derby contro il Milan. Se anche oggi dovessero essere mancati i tre punti, bisognerebbe risalire al periodo marzo-maggio 1992 per ritrovare i nerazzurri senza vittorie in 5 gare consecutive di campionato: allora furono ben 6 le gare interne senza vittoria, con un bilancio di 4 pareggi (0-0 con Cagliari, Torino, Parma ed Atalanta) e 2 sconfitte (1-3 dalla Juventus, 0-2 dalla Cremonese).

Inter: caccia alla quattordicesima piazza d’onore

Svaniti scudetto e Champions League, l’obiettivo dell’Inter nella gara odierna è quello di conservare il secondo posto che farebbe saltare i preliminari di Champions ai nerazzurri. Sarebbe la quattordicesima volta nel campionato di serie A che i nerazzurri chiuderebbero al secondo posto: l’ultima volta è stato nel 1997/98.

Dopo 14 anni un calciatore dell’ Inter torna a vincere il titolo di capocannoniere

L’Inter, a 14 anni di distanza dalla sua ultima volta, potrebbe vincere la classifica marcatori, grazie a Christian Vieri: sarebbe la decima volta che accade nella storia del campionato a girone unico (dal 1929/30): l’ultimo è stato Aldo Serena, autore di 22 reti nel 1988/89. Le 9 volte in cui l’ Inter ha vinto la classifica marcatori sono state con Meazza nel 1929/30, 1935/36 e 1937/38, con Nyers nel 1948/49, con Angelillo nel 1958/59, con Mazzola (alla pari del fiorentino Orlando) nel 1964/65, con Boninsegna nel 1970/71 e 1971/72 ed infine con Serena quattordici anni fa. Da notare che Christian Vieri, autore di 24 reti in 23 gare disputate nel campionato che sta per chiudersi, si laureerà capocannoniere del torneo avendo segnato in media più di una rete a partita, esattamente 1,04.

E sempre 14 anni dopo l’ Inter potrebbe scoprirsi miglior attacco della serie A

Con 62 reti segnate in 33 partite, l’ Inter 2002/03 è il miglior attacco del campionato che sta per concludersi. I nerazzurri precedono di due lunghezze la Juventus. Sarebbe la sedicesima volta che l’ Inter si laureerebbe miglior attacco della serie A su girone unico (da sola o ex-aequo): in precedenza ci era riuscita nelle stagioni 1929/30, 1935/36, 1937/38, 1938/39, 1939/40, 1948/49, 1950/51, 1953/54, 1964/65, 1965/66, 1966/67, 1968/69, 1971/72, 1979/80 e 1988/89.

I due campionati di Cuper: alla fine potrebbero mancare solo due punti….

Hector Cuper continua a finire nel mirino della critica, ma se si leggono in profondità i numeri del campionato 2001/02 e di quello che sta per terminare, le differenze non sono poi così evidenti. L’Inter 2002/03 rischia di chiudere a 67 punti (due in meno dello scorso anno), con le stesse 20 vittorie della passata stagione, con un attacco più prolifico (al momento le due Inter sono pari, a quota 62). Le sostanziali differenze stanno in pareggi (due in meno) e sconfitte (due in più). Anche il reparto difensivo è sostanzialmente in parità: 35 gol subiti lo scorso anno, 36 finora quest’anno. Il secondo posto finale migliorerebbe, comunque, il terzo della passata stagione, con una semifinale di Champions League comunque raggiunta dopo oltre 30 anni…..

100° in serie A per Cordoba

Se dovesse giocare questo pomeriggio, Ivan Cordoba festeggerebbe la 100° presenze in serie A italiana. L’esordio del difensore colombiano risale al 6 gennaio 2000, proprio contro il Perugia. In quell’occasione l’Inter si impose sugli umbri, a San Siro, per 5-0. Cordoba ha raggiunto questo traguardo indossando solo la maglia nerazzurra.

Perugia senza vittorie esterne da dicembre

Il Perugia non vince fuori casa, in campionato, dal 1 dicembre scorso, 2-0 a Bergamo, unico successo esterno di questo torneo. Da allora 9 viaggi con 5 pareggi e 4 sconfitte. Nel ritorno, però, umbri sempre in gol fuori casa: 8 reti realizzate in 7 trasferte, più di una a partita.

vittorie(9) pareggi(4) sconfitte(0)

in campo

Toldo 1 Kalac
Cordoba 2 Ferreira
Kallon 3 Milanese
Zanetti 4 Sogliano
Emre 5 Blasi
Zanetti 6 Miccoli
Crespo 9 Grosso
Cannavaro 13 Berrettoni
Dalmat 18 Obodo
Materazzi 23 Fusani
Pasquale 26 Di Loreto

panchina

Fontana 12 Tardioli
Conceiçao 7 Galeri
Guglielminpietro 11 Sulcis
Di Biagio 14 Loumpoutis
Okan 22 Pagliuca
Gamarra 24 Rezaey
Vivas 31 Crocetti