Risultato finale

30 Agosto 2012 20:45

Inter
48' (2t) Guarin
31' (2t) Palacio
2 - 2
FC Vaslui
34' (2t) Varela
35' Stanciu (R)
arbitro Manuel Jorge Neves Moreira de Sousa / guardalinee C. Miranda, B. Tavares / 4° uomo Moreira dos Santos
Guarda gli highlights
Minuti Cronaca
48' Con le reti di Palacio e Guarin, Inter-Vaslui si chiude sul 2-2. I nerazzurri si qualificano alla fase a gironi dell'Europa League.
46' Il primo tempo di Inter-Vaslui si chiude sullo 0-1: decide il calcio di rigore di Stanciu.
45' Sousa concede 1' di recupero.
35' GOL VASLUI. Stanciu trasforma su calcio di rigore: Belec è spiazzato sulla rete che si trasforma nello lo 0-1.
34' Inter in dieci uomini: Stramaccioni costretto a sostituire Cassano con Belec.
33' Castellazzi atterra Antal lanciato a rete, il portiere nerazzurro viene espulso.
31' Cassano verticalizza per Coutinho che si gira, incrocia e calcia di sinistro verso la porta. La palla attraversa l'area, ma sfila sul fondo.
30' Calcio di punizione di Stanciu: Palacio anticipa N'Doye e mette in calcio d'angolo.
28' Samuel chiude in corner in cross di Antal. Sugli sviluppi, c'è la ripartenza di Nagatomo, che però non riesce a evitare il fallo laterale.
27' Palacio è atterrato ai 25 metri da un fallo netto di Tukura. Cassano a battere il calcio di punizione, De Sousa fischia un fallo in attacco.
19' Antal sbaglia tutto nel passaggio arretrato a Sburlea in area.
16' Fallo di Nagatomo ai danni di Antal: calcio di punizione per il Vaslui. Batte N'Doye, palla alta sopra la traversa.
13' Che occasione per l'Inter! Calcio di punizione perfetto di Cassano per il colpo di testa di Samuel, che colpisce in pieno la traversa.
12' Zanetti lotta con due avversario, poi guadagna un calcio di punizione da posizione interessante dopo che Stanciu lo atterra.
5' Dal cross di Sburlea, Caue prova la girata in area, ma è fermato in posizione irregolare all'interno dell'area.
1' Ci siamo: manca ormai poco e allo stadio "Giuseppe Meazza" sarà Inter-Vaslui, gara di ritorno della Uefa Europa League. Si riparte dallo 0-2
1' Per salutare tutti i compagni e tutto il suo pubblico, al "Meazza" c'è Julio Cesar: commozione e applausi per il giro di campo del portiere
1' Julio Cesar usa il microfono per ringraziare il Presidente Moratti, tutta l'Inter e davanti a tutti i tifosi nerazzurri legge la sua lettera
1' E' con il tocco dei nerazzurri che ha inizio il match tra Inter e Vaslui.
Minuti Cronaca
48' RADDOPPIO INTER! Azione personale di Guarin, che recupera palla, salta due avversari e di destro realizza un gol meraviglioso. E' 2-2.
48' Con le reti di Palacio e Guarin, Inter-Vaslui si chiude sul 2-2. I nerazzurri si qualificano alla fase a gironi dell'Europa League.
47' Belec esce con i pugni sul colpo di testa di N'Doye. Brividi in area nerazzurra.
45' Si giocherà fino al 93'.
43' Antal è ammonito per il fallo su Coutinho.
43' Zanetti, lotta su lotta, guadagna un calcio di punizione per il fallo di Varela: Coutinho direttamente in porta, la difesa devia.
40' Palacio vicinissimo al raddoppio: sul lancio di prima intenzione di Guarin, l'argentino calcia con potenza, ma Straton risponde ottimamente
38' Sanmartean è ammonito per il fallo su Coutinho.
38' L'arbitro ammonisce anche Coutinho per perdita di tempo.
37' Ultimo cambio nell'Inter: fuori Jonathan, dentro Ranocchia.
36' Guarin è ammonito per il fallo su Varela.
34' Secondo cambio per il Vaslui: Buhaescu entra in campo al posto di Stanciu.
34' RADDOPPIO DEL VASLUI. Dal calcio d'angolo, Belec azzarda un'uscita e Varela ha la meglio con un colpo di testa che entra in rete per l'1-2.
31' PAREGGIO INTER! Micidiale ripartenza dell'Inter con Coutinho che serve Palacio con l'esterno destro: l'argentino supera Straton di sinistro.
30' Errore difensivo della difesa nerazzurra, Celeban carica il tiro di destro davanti a Belec, ma la palla va sopra la traversa.
23' Fallo di Guarin su Antal e calcio di punizione per il Vaslui affidato a Sanmartean, il gioco è fermato dall'arbitro per fuorigioco di N'Doye
22' Calcio di punizione per l'Inter: batte Guarin, direttamente in porta, Straton deve allungarsi a mano aperta per mettere in corner.
22' Il primo cartellino giallo del match è per Cordos.
13' Primo cambio nel Vaslui: fuori Caue, dentro Sanmartean.
10' Anche in inferiorità numerica, l'Inter non molla e Zanetti men che meno. Il capitano supera due avversari e va al cross per Palacio, murato.
5' Coutinho guadagna il centro dell'area e cerca la porta di destro, ci mette una gamba Cordos.
1' Ha inizio la ripresa di Inter-Vaslui.
1' La ripresa ha inizio con un cambio nell'Inter: c'è Guarin in campo al posto di Samuel.
Zanetti
9.26
9.26
Cambiasso
6.26
6.26
Samuel
4.64
4.64
Belec
4.39
4.39
Castellazzi
4.53
4.53
Coutinho
8.02
8.02
Ranocchia
7.12
7.12
Nagatomo
5.73
5.73
Jonathan
5.62
5.62
Jesus
6.5
6.5
Guarin
9.15
9.15
Palacio
8.02
8.02
Silvestre
6.24
6.24
Cassano
6.52
6.52
Media squadra 6.57
6 tiri porta 4
4 tiri fuori 6
12 falli fatti 11
5 angoli 6
3 fuorigioco 4
possesso
Inter senza gol interni in Coppa Uefa/ Europa League da 200’

L’Inter non segna in casa in gare di coppa Uefa / Europa League dal 25 marzo 2004, quando i nerazzurri si imposero 4-3 sul Benfica con quarta rete di Oba Oba Martins al 70’. Da allora si contano i restanti 20’ di quella partita più le intere contro Olympique Marsiglia (0-1 il 14 aprile 2004) e Hajduk Spalato (0-2 lo scorso 9 agosto) per 200’ totali di digiuno assoluto. Per altro, nelle ultime 5 gare interne di coppa Uefa / Europa League, l’Inter ha segnato solo in occasione del 4-3 contro il Benfica.

Inter: porta chiusa, in match ufficiali, da 212’

L’ultima rete subita dall’Inter in match ufficiali risale a Inter-Hajduk Spalato 0-2 del 9 agosto scorso, punto al 58’ di Vukovic. Da allora si sommano i rimanenti 32’ di quella gara e le intere contro Vaslui (2-0 esterno in Europa League) e Pescara (3-0 esterno in campionato).

Sfida tecnica: bis dopo il 2-0 nerazzurro all’andata

Secondo confronto ufficiale assoluto tra Stramaccioni e Sumudica dopo il 2-0 del mister nerazzurro nella gara di andata disputata sette giorni fa in terra rumena. Secondo confronto ufficiale assoluto tra Inter e Vaslui, dopo il 2-0 dell’andata di sette giorni fa in terra rumena, con reti di Cambiasso e Palacio.

Inter senza pareggi interni in Europa da 3 anni

L’ultimo pareggio casalingo europeo dell’Inter risale al 20 ottobre 2009 quando, in Champions League, fu 2-2 contro la Dinamo Kiev: da allora lo score interno nerazzurro è stato di 9 successi e 5 sconfitte

Dirige Manuel De Sousa

Manuel Jorge Neves Moreira De Sousa, portoghese classe 1975, è internazionale dal 2006, è al primo incrocio con l’Inter, al terzo con club italiani dopo Genoa-Slavia Praga 2-0 nell’Europa League 2009/10 e Cska Mosca-Palermo 3-1 nell’Europa League 2010/11. Primo incrocio anche fra il fischietto lusitano ed il Vaslui, mentre sono 3 i precedenti con team rumeni nelle eurocoppe, che non hanno mai vinto: in bilancio 1 pareggio e 2 sconfitte.

Inter imbattuta in casa e sempre a segno contro club rumeni

Sono 15 i precedenti ufficiali tra Inter ed avversarie rumene con bilancio di 10 successi nerazzurri (di cui 6 nelle ultime 6 gare disputate), 2 pareggi (entrambi per 1-1) e 3 affermazioni rumene. Considerando i soli 7 confronti ufficiali disputati in Italia, lo score - a favore dei nerazzurri – vede 6 vittorie ed 1 pareggio, con Inter sempre in rete, per un totale di 19 marcature.

DA IMPLEMENTARE
vittorie(0) pareggi(1) sconfitte(0)

MILANO - L'Inter si qualifica alla fase a gironi di Uefa Europa League con un pareggio per 2-2. Lo fa davanti al suo pubblico, in inferiorità numerica, soffrendo, ma con carattere e determinazione, soprattutto nella ripresa.

Nel primo tempo il Vaslui va in vantaggio con Stanciu su rigore, con l'Inter in dieci uomini per l'espulsione di Castellazzi. Nella ripresa c'è Palacio - innescato da Coutinho - ad accorciare le distanze al 31' ma tre minuti dopo i rumeni tornano in vantaggio. Nel recupero, però, c'è Guarin a far esultare lo stadio con una rete incredibile, la sua prima in nerazzurro, frutto di un'azione personale. Inter alla fase a gironi.



PRIMO TEMPO - Contro il Vaslui Stramaccioni sceglie Silvestre e Samuel come coppia di centrali difensivi davanti a Castellazzi, con Jonathan e Juan Jesus laterali; centrocampo con Zanetti-Cambiasso-Nagatomo, davanti Coutinho e Cassano a supporto di Palacio.

Prima dell'inizio del match, a fine riscaldamento, il saluto commovente di Julio Cesar all'Inter e ai tifosi. Il portiere entra in campo con i due figli, lo stadio in piedi ad applaudirlo, resterà per sempre nei cuori di tutti. Julio Cesar lo sa, anche lui non dimenticherà: le lacrime gli rigano il volto, mentre i compagni lo abbracciano uno dopo l'altro e il pubblico grida il suo nome. Poi la foto con la squadra e una lettera ai tifosi, agli ex compagni, e il grazie al presidente Moratti, anche per avergli concesso questo saluto e per i sette anni splendidi vissuti insieme. Grazie a te Julio!

Ora la partita, è il momento di affrontare il Vaslui. Subito impeccabile la difesa dell'Inter, a neutralizzare le offensive dei rumeni. Al 13' nerazzurri vicini al gol: punizione battuta da Cassano, che mette palla sulla testa di Samuel, l'argentino colpisce la traversa. Il Vaslui non demorde e con la velocità sugli esterni cerca di mettere in difficoltà l'avversario. Gara piuttosto equilibrata, parecchie le palle inattive che entrambe le squadre cercano di sfruttare ma senza esito. Pericolosa l'Inter al 31': verticale di Cassano, Coutinho di sinistro, ma Straton mette in calcio d'angolo. Due minuti dopo, al 33', rigore fischiato contro l'Inter e cartellino rosso per Castellazzi per l'intervento su Antal, nerazzurri in dieci: al 35' Stanciu spiazza Belec, al suo esordio con la prima squadra, entrato al posto di Cassano. Vaslui in vantaggio. Inter ora inevitabilmente in sofferenza. Dopo un minuto di recupero, termina 0-1 la prima frazione di gioco tra Inter e Vaslui.

SECONDO TEMPO - La ripresa si apre con un cambio nelle fila dell'Inter: esce Samuel, entra Guarin. Inter più reattiva e cattiva, nonostante l'inferiorità numerica. I nerazzurri provano ad anticipare la fase di pressing. Al 21', su punizione, Guarin pericoloso, finge di crossare e cerca invece la porta, Straton mette in angolo. Al 25' un incredibile Zanetti esalta l'Inter: palla a Palacio che cerca il primo palo, altra deviazione in corner. L'Inter appare molto più concentrata. Alla mezzora - complice un errore difensivo - Celeban però la spaventa, ma il tiro è alto sopra la traversa. Al 31' scatta il contropiede: ripartenza improvvisa di Coutinho che si fa mezzo campo e serve d'esterno Palacio, che segna di sinistro. Al 34', però, il Vaslui si riporta in vantaggio: l'Inter non difende sull'angolo e Varela di testa infila senza problemi. Al 39' uno strepitoso Straton dice di no al sinistro di Palacio. Al 47' Belec smanaccia su N'Doye. Pochi istanti dopo e arriva il gol nerazzurro, con Guarin che prende palla a centrocampo, supera gli avversari e va a segno di destro. Un gol incredibile, da lottatore puro. Dopo tre minuti di recupero termina 2-2 Inter-Vaslui, nerazzurri qualificati alla fase a gironi di Uefa Europa League.


INTER-VASLUI 2-2


Marcatori: 35' pt Stanciu, 31' st Palacio, 34' st Varela, 48' st Guarin


Inter: 12 Castellazzi; 42 Jonathan (37' st Ranocchia), 6 Silvestre, 25 Samuel (1' st Guarin), 40 Juan Jesus; 4 Zanetti, 19 Cambiasso, 55 Nagatomo; 99 Cassano (34' pt Belec), 7 Coutinho; 8 Palacio
A disposizione: 10 Sneijder, 22 Milito, 24 Benassi, 88 Livaja
Allenatore: Andrea Stramaccioni

Vaslui: 89 Straton; 3 Varela, 5 Celeban, 8 Antal, 9 Sburlea, 10 Stanciu (34' st Buhaescu), 16 Caue (13' st Sanmartean), 23 Salageanu, 25 Tukura, 67 Cordos, 79 N'Doye
A disposizione: 1 Coman, 20 Milanov, 30 Costin, 33 Charalombous, 40 Varga
Allenatore: Marius Sumudica


Arbitro: Manuel De Sousa (POR)

Note. Ammoniti: 22' st Cordos, 36' st Guarin, 38' st Sanmartean, 38' st Coutinho, 43' st Antal. Espulsi: 33' pt Castellazzi. Recupero: pt 1, st 3. Spettatori: 41.326

in campo

Castellazzi 12 Straton
Jonathan 42 Varela
Silvestre 6 Celeban
Samuel 25 Antal
Jesus 40 Sburlea
Zanetti 4 Stanciu
Cambiasso 19 Caue
Nagatomo 55 Salageanu
Coutinho 7 Tukura
Cassano 99 Cordos
Palacio 8 N'Doye

panchina

Belec 27 Coman
Ranocchia 23 Sanmartean
Benassi 24 Milanov
Guarin 14 Costin
Sneijder 10 Charalombous
Livaja 88 Varga
Milito 22 Buhaescu