Risultato finale

27 Gennaio 2016 20:45

Juventus
39' (2t) Dybala
18' (2t) Morata
36' Morata (R)
3 - 0
Inter
arbitro Paolo Tagliavento / guardalinee Manganelli, Meli / 4° uomo Celi
Guarda gli highlights
MinutiCronaca
47'Finisce il primo tempo. I primi 45 minuti decisi dal rigore di Morata
46'Contatto Miranda-Morata, per Tagliavento è fallo e ammonizione. Il centrale brasiliano era diffidato e salterà la gara di ritorno
45'Segnalati due minuti di recupero
43'Marchisio ci prova da fuori area, ma non inquadra lo specchio della porta
40'Fallo di Evra su Biabiany: calcio di punizione per i nerazzurri
36'Dal dischetto Morata supera Handanovic e porta in vantaggio la squadra di casa
35'Cartellino giallo per Murillo
35'Contatto in area Cuadrado-Murillo: per Tagliavento ci sono gli estremi per il calcio di rigore
32'Cross dalla destra di D'Ambrosio, colpo di testa di Jovetic che non riesce a indirizzare il pallone verso la porta
30'Ripartenza nerazzurra sull'asse Biabiany-Jovetic: l'attaccante francese serve Ljajic, pescato però in fuorigioco
25'Punizione dalla sinistra di Cuadrado, Jovetic allontana di testa il traversone del colombiano
21'Cuadrado ci prova dai 20 metri, palla fuori alla destra di Handanovic
18'Bonucci in ritardo su Ljajic: cartellino giallo per il centrale della Juventus
13'Rilancio lungo di Chiellini, Handanovic esce al limite dell'area e anticipa di testa Mandzukic
10'Destro dalla distanza di Felipe Melo. Neto è ben posizionato e blocca a terra il pallone
9'Appoggio arretrato di Biabiany per Medel, che dal limite dell'area cerca il destro a giro sul secondo palo. Palla fuori
5'Scontro di gioco Nagatomo-Cuadrado. Il numero 16 bianconero resta a terra. Gioco fermo
3'Inserimento di Asamoah, che entra a gran velocità in area ma disturbato da Biabiany non riesce a concludere verso la porta di Handanovic
1'Si parte! Comincia il match: primo possesso per la formazione di casa
1'Pochi secondi al calcio d'inizio di Juventus-Inter, semifinale d'andata della TIM Cup 2015/16
MinutiCronaca
50'Finisce qui! 3-0 il risultato finale
48'Lancio per Jovetic, anticipato dalla spizzata di testa di Bonucci, che favorisce l'intervento di Neto
45'Saranno cinque i minuti di recupero
45'Sostituzione nell'undici di Allegri: Padoin per Cuadrado
44'Ammonizione per Kondogbia
43'Palla dentro l'area per Icardi, chiuso al momento della conclusione
39'Conclusione dal limite di Dybala, che infila Handanovic firmando il terzo gol per la squadra di casa
38'Altro cambio per Allegri: Alex Sandro al posto di Evra
35'Ultimo cambio per Mancini: Juan Jesus rileva Ljajic
34'Morata sbuca alle spalle della retroguardia nerazzurra ma fallisce la deviazione a tu per tu con Handanovic
32'Nell'Inter Icardi prende il posto di Biabiany
31'Allegri inserisce Dybala per Mandzukic
29'Cross di Ljajic, Jovetic gira con il destro ma trova sulla sua strada Caceres
25'Espulsione per il numero 24 nerazzurro
25'Fallo di Murillo su Medel, secondo giallo per il difensore colombiano
21'Punizione di Ljajic, colpo di testa di Murillo. Neto si distende in tuffo e blocca il pallone
19'Cambio nell'Inter: Brozovic prende il posto di Felipe Melo
18'Deviazione di Melo sul cross di Evra. La palla arriva a Morata che sigla il raddoppio da dentro l'area
17'Jovetic cerca l'assist per l'inserimento di Biabiany, Bonucci chiude
15'Fase di studio della ripresa, l'Inter prova a fare la partita mentre la squadra di Allegri aspetta nella propria metà campo
9'Filtrante di Jovetic per Biabiany, anticipato dall'uscita di Neto
6'Traversone di Nagatomo, Asamoah recupera sul secondo palo si rifugia in angolo
3'Cross di Asamoah dalla sinistra, Handanovic fa suo il pallone in presa bassa
1'Comincia la ripresa con gli stessi 22 della prima frazione di gioco
Biabiany
3.5
3.5
Nagatomo
3.31
3.31
Jesus
3.49
3.49
Handanovic
4.16
4.16
Icardi
3.28
3.28
D'Ambrosio
3.52
3.52
Medel
4.1
4.1
Brozovic
3.93
3.93
Kondogbia
3.38
3.38
Miranda
4.23
4.23
Murillo
2.89
2.89
Jovetic
3.15
3.15
Ljajic
3.87
3.87
Melo
3.19
3.19
Media squadra3.57
4tiri porta2
6tiri fuori2
15falli fatti20
3angoli3
1fuorigioco1
46%possesso54%
Scontri diretti

Sono 29 i precedenti di Coppa Italia tra Juventus e Inter: 13 successi bianconeri, nove vittorie nerazzurre finora.

Sia Juventus che Inter hanno nell'avversaria di turno la squadra più volte incontrata nella storia di questa competizione.

Juventus e Inter si sono affrontate nelle semifinali di TIM Cup delle edizioni 1937/38, 1982/83 e 2003/04: i bianconeri hanno ottenuto l'accesso alla finale in tutte e tre occasioni.

La Juventus non batte l'Inter in TIM Cup dal febbraio 1992: tre successi interisti e quattro pareggi da allora.

In tutte le ultime sei sfide di Coppa Italia tra Juventus e Inter, entrambe le squadre hanno trovato la via del gol.

L'1-0 per l'Inter e il 2-1 per la Juventus sono i punteggi che si sono ripetuti il maggior numero di volte nelle sfide di Coppa Italia tra questi due club, entrambi finali di quattro partite.

Stato di forma

La Juventus ha vinto sei delle ultime sette partite di TIM Cup: in mezzo una sconfitta con la Fiorentina nell'andata delle semifinali 2014/15.

I bianconeri hanno subito un solo gol nelle ultime quattro partite di TIM Cup, a fronte di 10 reti segnate.

La Juventus disputa le semifinali di TIM Cup per la quarta volta nelle ultime cinque stagioni.

La Juventus ha segnato e subito gol in 12 delle ultime 13 partite di semifinale giocate in TIM Cup: unica eccezione il 3-0 contro la Fiorentina della passata edizione.

La squadra di Allegri ha vinto le ultime 13 partite giocate tra campionato e TIM Cup.

Nessun pareggio per l'Inter nelle ultime 14 partite di TIM Cup: nove vittorie e cinque sconfitte.

Contro il Napoli, l'Inter è tornata a vincere una trasferta di TIM Cup dopo una striscia di quattro sconfitte consecutive lontano da casa.

I nerazzurri disputano le semifinali di TIM Cup per la prima volta dalla stagione 2012/13, quando vennero eliminati dalla Roma.

L'Inter ha trovato il gol in tutte le ultime sette partite di semifinale disputate in TIM Cup.

Focus sui giocatori

Mauro Icardi ha segnato sei gol in sei partite di campionato giocate contro la Juventus: la squadra bianconera è la sua vittima preferita in Serie A.

Paulo Dybala ha messo lo zampino nella metà dei gol della Juventus in campionato (19 su 38): 12 reti e sette assist.

Stephan Lichtsteiner ha trovato nell'ultima partita, contro la Lazio, il suo primo gol in TIM Cup.

Dovesse trovare il gol, Mario Mandzukic diventerebbe il primo calciatore della Juventus ad aver segnato in quattro competizioni diverse in stagione.

Hernanes è un ex della partita: con l'Inter ha totalizzato una sola presenza in TIM Cup, nella scorsa stagione contro il Napoli.

Simone Zaza, squalificato, è l'unico calciatore della Juventus che ha segnato più di una rete in questa TIM Cup.

Leonardo Bonucci è il calciatore della Juventus che ha giocato più minuti in stagione: 2565 in tutte le competizioni.

Stevan Jovetic è il giocatore dell'Inter che ha tentato più conclusioni in stagione: 42, considerando tutte le competizioni.

Adem Ljajic ha creato 42 occasioni in stagione tra campionato e TIM Cup: almeno 19 più di ogni altro giocatore dell'Inter.

Felipe Melo, ex della partita, era in campo con la maglia della Juventus nell'ultima sfida tra queste due squadre in TIM Cup, nel gennaio 2010.

Davide Santon è l'unico giocatore dell'attuale rosa dell'Inter presente in campo in quel 2-1 del gennaio 2010.

Gary Medel è il giocatore di movimento dell'Inter rimasto in campo per più tempo in stagione: 1654 minuti tra Serie A e TIM Cup.

Stats generali

Sia Juventus che Inter non hanno ancora concesso gol in questa TIM Cup - entrambe le squadre ne hanno segnati cinque tra ottavi e quarti di finale.

La Juventus non ha subito nemmeno un tiro nello specchio nelle due partite di TIM Cup giocate in stagione.

Solo il Napoli ha effettuato più passaggi dell'Inter (1152) nei due precedenti turni di TIM Cup.

31 le conclusioni tentate dai giocatori della Juventus in questa TIM Cup: un record relativamente alle due precedenti fasi del torneo.

L'Inter è la squadra che ha vinto più contrasti (31) negli ultimi due turni di TIM Cup.

20 i giocatori impiegati da Mancini nelle prime due partite di questa TIM Cup: nessuna squadra ne ha utilizzati di più tra ottavi e quarti di finale.

I cinque gol dell'Inter in questa TIM Cup portano la firma di cinque calciatori diversi, altro record relativo alla due fasi precedenti.

vittorie(4)pareggi(2)sconfitte(9)

TORINO - La semifinale di Coppa Italia mette il vestito a festa per questo Juventus-Inter in una serata insolitamente mite per l'ultima settimana di gennaio. I nerazzurri entrano in campo disposti in un 433 con Handanovic tra i pali, D'Ambrosio sulla laterale di destra, Miranda e Murillo coppia centrale con Nagatomo a sinistra, Melo davanti alla difesa, Kondogbia interno di sinistra, Medel destra con Biabiany e Ljajic a supporto di Jovetic unica punta. Il primo brivido è sulla schiena dei tifosi bianconeri quando Melo da fuori area in posizione centrale prova una botta di collo pieno: Neto sicuro respinge. Dieci minuti dopo Cuadrado si accentra per liberare un sinistro insidioso. Palla di poco alla sinistra della porta difesa da Handanovic.

Al trentaduesimo buona trama offensiva dei nerazzurri con Jovetic che di testa non riesce ad inquadrare la porta. Due minuti più tardi la partita cambia con un'altra buona percussione di Cuadrado che al centro dell'area con Murillo in pressione cade a terra. Per Tagliavento è calcio di rigore, un penalty che ai più appare generoso. Dagli undici metri Morata è sufficientemente freddo per battere Handanovic e conquistare il vantaggio. Non succede molto altro nella prima frazione con la ripresa che inizia dagli stessi ventidue in campo.

La Juventus riparte all'attacco e l'Inter prova a controbattere sfruttando soprattutto le fasce. Al minuto sessantadue, i padroni di casa raddoppiano. Azione insistita di Cuadrado che serve Evra sulla sinistra, il cross del francese trova impreparato Melo che stoppa la sfera sul destro di Morata che scarica in rete. L'Inter si scuote. Un minuto dopo è bravissimo Neto a parare all'incrocio dei pali un colpo di testa di Murillo. Al minuto 70 Cuadrado semina avversari lungo l'out nerazzurro di destra e viene messo giù proprio dal colombiano nell'uno contro uno. Doppio giallo per Jeison e difesa nerazzurra che al ritorno non vedrà in campo i suoi centrali titolari. Entra Dybala e c'è gloria anche per lui. Al minuto ottantatre Alex Sandro serve una palla deliziosa per l'argentino che di sinistro batte centralmente Handanovic.
Non succede più niente, il risultato rimane invariato e al ritorno ai nerazzurri servirà davvero un'impresa.

JUVENTUS-INTER 3-0

Marcatori: Morata (36' rig, 18' st), Dybala (39' st)

JUVENTUS: 25 Neto; 4 Caceres, 19 Bonucci, 3 Chiellini; 16 Cuadrado (45' st Padoin 20), 10 Pogba, 8 Marchisio, 22 Asamoah, 33 Evra (38' st Alex Sandro 12); 17 Mandzukic (31' st Dybala 21), 9 Morata.
A disposizione: 1 Buffon, 34 Rubinho, 11 Hernanes, 15 Barzagli, 24 Rugani, 26 Licthsteiner.
Allenatore: Massimiliano Allegri

INTER: 1 Handanovic; 33 D'Ambrosio, 25 Miranda, 24 Murillo, 55 Nagatomo; 83 Melo (19' st Brozovic 77), 17 Medel, 7 Kondogbia; 11 Biabiany (32' st Icardi 9), 10 Jovetic, 22 Ljajic (35' st Jesus 5).
A disposizione: 30 Carrizo, 46 Berni, 8 Palacio, 9 Icardi, 12 Telles, 14 Montoya, 21 Santon, 23 Ranocchia, 27 Gnoukouri, 97 Manaj.
Allenatore: Roberto Mancini

Ammoniti: Bonucci (18'), Murillo (35', 25' st), Miranda (45'+1), Kondogbia (44' st)

Espulsi: Murillo (25' st)

Recupero: 2' - 5'

Arbitro: Tagliavento
Assistenti: Manganelli, Meli
IV uomo: Celi

in campo

Neto 251 Handanovic
Caceres 433 D'Ambrosio
Bonucci 1925 Miranda
Chiellini 324 Murillo
Cuadrado 1655 Nagatomo
Pogba 1083 Melo
Marchisio 817 Medel
Asamoah 227 Kondogbia
Evra 3311 Biabiany
Morata 910 Jovetic
Mandzukic 1722 Ljajic

panchina

Buffon 130 Carrizo
Rubinho 3446 Berni
Hernanes 115 Jesus
Alex Sandro 128 Palacio
Barzagli 159 Icardi
Padoin 2012 Telles
Dybala 2114 Montoya
Rugani 2421 Santon
Lichtsteiner 2623 Ranocchia
27 Gnoukouri
77 Brozovic
97 Manaj