Risultato finale

29 Ottobre 2019 21:00

Brescia
31' (2t) Aut Skriniar
1 - 2
Inter
18' (2t) Lukaku
23' Martínez
arbitro Michael Fabbri / guardalinee Peretti, Di Vuolo / 4° uomo Pasqua / assistenti Aureliano, Schenone
Guarda gli highlights

Minuti Cronaca
47' Si chiude la prima frazione di gioco al "Rigamonti": Inter avanti 1-0 sul Brescia grazie al gol di Lautaro Martinez al 23'
45' Saranno due i minuti di recupero in questo primo tempo
45' Mateju stende Lautaro: altro cartellino giallo per il Brescia
44' Cistana è il primo ammonito del Brescia
44' Scontro tra Gagliardini e Tonali in mezzo al campo: Fabbri ammonisce il numero 5 nerazzurro e Cistana dopo un battibecco
41' Sponda di Lukaku per Lautaro, che cerca Gagliardini sul secondo palo. La traiettoria disegnata dal Toro però è troppo lunga e termina sul fondo
38' Destro dalla distanza di Candreva: palla distante dalla porta di Alfonso
34' Corner di Brozovic e colpo di testa di De Vrij, che trova il tempo giusto ma non inquadra la porta. Palla alta sopra la traversa
30' Fase più equilibrata del match dopo un primo quarto di gara di predominio nerazzurro
26' È Candreva il primo ammonito del match: punito un intervento in ritardo del numero 87 nerazzurro
25' Barella, servito da Brozovic, cerca il filtrante per Lukaku, che stava però accorciando verso il limite. Sfuma la chance per l'Inter!
24' Ci prova Tonali dalla distanza, Handanovic si distende e blocca senza problemi
23' GOL! GOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOL! Lautaroooooo! Destro dalla distanza di Lautaro, la palla - deviata da Cistana - si impenna e beffa Alfonso: 1-0!!!
19' Punizione battuta da Brozovic sulla trequarti: Godin sale in cielo ma di testa non inquadra la porta
15' Traversone dalla destra di Candreva, Cistana svetta al centro dell'area e libera di testa
12' Salvataggio di Bisoli, che anticipa dentro l'area piccola Lautaro Martinez
11' Bella azione dei nerazzurri, Lautaro di tacco per Lukaku, palla per l'inserimento di Gagliardini, che anziché calciare serve Candreva, il cui cross viene deviato in corner
8' Brozovic dalla bandierina crossa verso l'area piccola, dove Fabbri però ravvisa un fallo di Gagliardini su Balotelli. Calcio di punizione per il Brescia
4' Prima chance per l'Inter: preciso cross di Barella e colpo di testa di Lukaku, che vince il duello aereo con il suo marcatore ma non trova la porta di pochissimo!
3' Brozovic allarga sulla destra per Candreva, che cerca Lukaku e Lautaro al centro: la difesa del Brescia è attenta e spazza con Cistana
1' Tutto pronto, comincia il match tra Brescia e Inter. Forza ragazzi, FORZA INTER!
1' Anticipo della 10^ giornata di Serie A per l'Inter di Antonio Conte, ospite del Brescia allo stadio "Rigamonti". Solo due novità nell'undici nerazzurro rispetto all'ultima uscita: dentro De Vrij e Asamoah per Bastoni e Biraghi
Minuti Cronaca
49' Triplice fischio al "Rigamonti"! L'Inter ritrova subito i tre punti e centra la ottava vittoria in campionato: a Brescia decidono i gol di Lautaro e Lukaku!!!
47' Cartellino giallo per Antonio Conte, ammonito per proteste
46' Colpo di testa di Matri, facile la parata per Handanovic
45' Segnalati quattro minuti di recupero
42' Ammonito Balotelli per proteste
41' Nell'Inter dentro Esposito per Lukaku
41' Ultimo cambio per il Brescia: Matri per Romulo
39' Cross di Sabelli, De Vrij devia di testa e Candreva non riesce a evitare il corner
36' Cambio nell'Inter: Biraghi per Asamoah
31' Il Brescia accorcia le distanze con l'autogol di Skriniar, sfortunato a deviare in rete con un rimpallo dopo la parata di Handanovic sul tentativo di Bisoli
30' Cambio nel Brescia: dentro Ndoj per Mangraviti
28' Colpo di testa pericoloso di Balotelli, ma Handanovic è miracoloso e in due tempi salva la sua porta. Poi il numero 45 del Brescia sbaglia il tap-in calciando alto!
23' Nel Brescia dentro Martella per Gastaldello
22' Doppia chance per il 3-0: prima Lautaro poi Candreva non riescono a finalizzare due azioni pericolosissime
18' GOL! GOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOL! Che magia di Lukakuuuu! Accelerazione e sinistro che si infila nell'angolino del numero 9 nerazzurro, che batte Alfonso per il raddoppio: 2-0!!!
16' Cartellino giallo per Skriniar dopo un fallo su Sabelli
14' Cross di Sabelli dal vertice destro dell'area, palla sporcata da Barella che agevola l'intervento di Handanovic
10' Meglio il Brescia, più aggressivo in questi primi dieci minuti della ripresa. L'Inter rifiata e abbassa un po' il baricentro
5' Altro bell'intervento di Handanovic sulla conclusione di Donnarumma dopo una mischia nell'area nerazzurra
2' Destro dal limite di Balotelli, Handanovic ci arriva e devia in corner
1' Inizia la ripresa a Brescia: nessuna novità nelle due formazioni. Forza ragazzi, FORZA INTER!

Biraghi
5.75
5.75
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Handanovic
7.58
7.58
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Brozovic
5.76
5.76
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Candreva
6.29
6.29
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Gagliardini
5.63
5.63
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Skriniar
5.64
5.64
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Martínez
7.02
7.02
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Asamoah
5.13
5.13
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
de Vrij
6.9
6.9
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Esposito
6.11
6.11
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Godin
5.72
5.72
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Barella
6.12
6.12
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Lukaku
7.32
7.32
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Media squadra 6.23 INVIA VOTI
6 tiri porta 2
4 tiri fuori 5
14 falli fatti 18
9 angoli 8
2 fuorigioco 5
43% possesso 57%

Il Brescia ha vinto solamente tre delle 22 gare interne di Serie A contro l'Inter, l'ultima nel 2001: completano il bilancio otto successi nerazzurri e 11 pareggi.

Un pareggio e due sconfitte per il Brescia in casa in questa Serie A: solo tre volte nella sua storia ha perso tre delle prime quattro gare stagionali interne nel massimo campionato (nel 2004/05, nel 2002/03 e nel 1931/32).

Tra Juventus e Inter, Antonio Conte ha vinto tutte le ultime sette trasferte di Serie A: non è mai arrivato a otto nella competizione; è inoltre la miglior serie esterna in corso per un allenatore nel massimo campionato.

L’Inter ha vinto tutte le ultime sei partite di Serie A disputate contro squadre neopromosse, tenendo la porta inviolata in quattro di queste, compresa la più recente contro il Lecce.

Mario Balotelli - ex della partita - ha disputato cinque partite contro l’Inter in Serie A, senza mai andare a segno: tra le formazioni contro cui non ha trovato il gol nel massimo campionato italiano, quella nerazzurra è la squadra che ha affrontato più volte (cinque appunto).

L'Inter ha trovato il gol in tutte le ultime 10 partite di Serie A contro il Brescia, parziale in cui ha ottenuto sei successi, tre pareggi e una sola sconfitta.

L’Inter va in gol da 12 partite consecutive in Serie A; i nerazzurri non trovano la rete per più match di fila nel massimo campionato da febbraio 2010 (17 nell’occasione).

L'Inter ha perso soltanto una delle 19 partite di Serie A giocate di martedì (v Novara nel 2011) - completano il bilancio sei pareggi e ben 12 successi.

L’Inter ha vinto tutte le prime quattro trasferte di questo campionato: solo tre volte nella sua storia ha trovato il successo in tutte le prime cinque gare esterne stagionali in Serie A (nel 2012/13, 1997/98 e 1966/67).

Romelu Lukaku ha segnato quattro reti nelle sue prime quattro trasferte con la maglia dell’Inter in Serie A: l’unico giocatore a realizzare cinque gol nelle prime cinque gare esterne in nerazzurro nell’era dei tre punti a vittoria è stato Diego Milito, nel novembre 2009; nessuno ne ha realizzati di più.

L'Inter impiega tre giocatori italiani dal primo minuto di questa gara (Candreva, Barella e Gagliardini), Antonio Conte non ne ha mai schierati di meno in questa Serie A.

Lautaro Martínez ha trovato il gol in due trasferte consecutive di Serie A per la prima volta.

L'Inter ha concesso un'autorete in Serie A per la prima volta da marzo, con Ivan Perisic contro il Cagliari.

vittorie(13) pareggi(14) sconfitte(5)

BRESCIA - Una vittoria pesantissima, fortemente voluta, al di là del gioco, del risultato e della stanchezza. L'Inter batte il Brescia 2-1 al Rigamonti e sale a quota 25. Tre punti che valgono oro, regalati da due tiri da fuori dei centravanti nerazzurri: prima il destro di Lukaku deviato, poi il siluro di Lukaku. La sofferenza della ripresa e dei minuti finali non ha fatto spazio ad errori o disattenzioni.

Conte cambia due titolari rispetto al pareggio con il Parma: partono titolari De Vrij e Asamoah. Il Brescia, invece, si snatura: Corini abbandona il suo classico 4-3-1-2 per un più prudente 3-5-2, con una linea difensiva che si trasforma a 5 in fase di non possesso. Una mossa che ottura tutti gli spazi nella metà campo dei padroni di casa, dove si gioca la stragrande maggioranza del primo tempo. Perché l'Inter comanda il gioco, alla ricerca di traiettorie pericolose nel fortino bresciano. Lo schema è quello classico, avvolgente, con Candreva continuamente chiamato in causa nella produzione offensiva. Al 4' il primo squillo, con un bel colpo di testa di Lukaku largo di poco. Non fioccano le occasioni: servono pazienza e prontezza. Al 13' Lautaro non trova la deviazione dopo la spizzata di Gagliardini su corner. I calci da fermo sono una delle possibili armi per provare a pungere. Al 23', però, arriva il vantaggio dell'Inter: Lautaro raccoglie un pallone sulla trequarti, punta l'area e calcia da 25 metri. Il suo tiro viene deviato da Cistana e il pallone si impenna, diventando imprendibile per Alfonso (ex Inter, al suo debutto in A). Settimo gol stagionale per Lautaro Martinez, il sesto in campionato. Un vantaggio che dà una piccola scossa al Brescia, spronato dal vivace Tonali. Ma è ancora l'Inter, con De Vrij, a cercare il gol di testa. Il primo tempo scivola tra tatticismi e duelli che non regalano altri lampi, ma con l'Inter in controllo sul match.

La ripresa inizia con tutt'altro copione: Brescia non più timido e remissivo, ma aggressivo, propositivo, tutti all'attacco. Un avvio che sorprende l'Inter, costretta a resistere alle folate dei padroni di casa. Un cambio di maschera totale da parte della squadra di Corini, che vede coinvolta quasi tutta la squadra nella ricerca del pareggio. Al secondo minuto della ripresa Handanovic è straordinario nel negare il gol dell'ex a Balotelli, poi è Donnarumma a trovare la girata in mischia, con il numero 1 nerazzurro sempre insuperabile.

Inter quasi alle corde, ma come un pugile di grande esperienza aspetta il momento giusto per sferrare il colpo del possibile K.O. Una rete inventata da Romelu Lukaku: il suo settimo sigillo in A arriva dopo una fuga sull'out di destra, una sterzata verso il centro e un gran sinistro da fuori area che si insacca sul palo lungo del portiere. Un 2-0 bello e pesantissimo. Lautaro va vicino al gol della sentenza, ma il Brescia si rianima. Al 73' Balotelli va vicinissimo al gol: sul suo colpo di testa Handanovic smanaccia due volte, poi l'ex nerazzurro manca un incredibile tap-in da vicinissimo. E' solo il prologo al gol del Brescia che arriva tre minuti più tardi e che riapre la partita: Brozovic manca il rinvio, Bisoli va in percussione e trova una super risposta di Handanovic. Il rimpallo, però, è sfortunato: il pallone sbatte sul ginocchio di Skriniar e si infila in porta.

Un gol che ridà grande fiato al Brescia, meno lucido rispetto all'avvio di ripresa ma comunque molto aggressivo. Inter stanca, ma caparbia e decisa a portare a casa i tre punti. I 18 minuti che separano la rete dei padroni di casa al fischio finale sono di sofferenza, sì, ma non di paura. Arriva così l'ottava vittoria su dieci incontri in campionato, con le reti dei due centravanti e con il sudore di tutta la squadra. Ora si pensa già alla prossima partita, sabato alle 18, sul campo del Bologna. Avanti così, #ForzaInter!

BRESCIA-INTER 1-2

BRESCIA (3-5-2): 22 Alfonso; 15 Cistana, 5 Gastaldello (26 Martella 68'), 19 Mangraviti (6 Ndoj 75'); 2 Sabelli, 25 Bisoli, 4 Tonali, 28 Romulo (21 Matri 86'), 3 Mateju; 9 Donnarumma, 45 Balotelli.
A disposizione: 12 Andrenacci, 7 Spalek, 8 Zmrhal, 18 Ayé, 29 Semprini.
Allenatore: Corini.

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 2 Godin, 6 De Vrij, 37 Skriniar; 87 Candreva, 5 Gagliardini, 77 Brozovic, 23 Barella, 18 Asamoah (34 Biraghi 81'); 9 Lukaku (30 Esposito 86'), 10 Lautaro Martinez.
A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 13 Ranocchia, 16 Politano, 19 Lazaro, 20 Borja Valero, 21 Dimarco, 95 Bastoni.
Allenatore: Conte.

Marcatori: 23' Lautaro (I), 63' Lukaku (I), 76' autogol Skriniar (I)
Ammoniti: Candreva (I), Gagliardini (I), Cistana (B), Mateju (B), Skriniar (I), Ndoj (B), Balotelli (B)
Note: ammonito Antonio Conte (I)
Recupero: 2' - 4'.

Arbitro: Fabbri.
Assistenti: Peretti, Di ​​​​​​Vuolo.
Quarto Uomo: Pasqua.
VAR e Assistente VAR: Aureliano, Schenone.

in campo

Alfonso 22 1 Handanovic
Mangraviti 19 2 Godin
Cistana 15 6 de Vrij
Gastaldello 5 37 Skriniar
Sabelli 2 87 Candreva
Bisoli 25 5 Gagliardini
Tonali 4 77 Brozovic
Romulo 28 23 Barella
Mateju 3 18 Asamoah
Donnarumma 9 9 Lukaku
Balotelli 45 10 Martínez

panchina

Andrenacci 12 27 Padelli
Ndoj 6 46 Berni
Spalek 7 13 Ranocchia
Zmrhal 8 16 Politano
Ayé 18 19 Lazaro
Matri 21 20 Valero
Martella 26 21 Dimarco
Semprini 29 30 Esposito
34 Biraghi
95 Bastoni

Scegli le azioni e rivivi la partita in ogni singolo dettaglio.