Risultato finale

8 Novembre 2020 15:00

Atalanta
34' (2t) Miranchuk
1 - 1
Inter
13' (2t) Martínez
arbitro Daniele Doveri / guardalinee Longo, Del Giovane / 4° uomo Ghersini / assistenti Mariani, Lo Cicero
Guarda gli highlights

Minuti Cronaca
45' Si chiude senza recupero la prima frazione di gioco: regna l'equilibrio al Gewiss Stadium tra Atalanta e Inter, ferme sullo 0-0 dopo 45 minuti
44' Ostruzione di de Vrij, punito con il cartellino giallo
43' Cross di Gomez dal vertice sinisto dell'area, Young è attento e di testa anticipa Hateboer
41' Serpentina di Sanchez, che viene poi chiuso da Romero dentro l'area
37' Cross di Young al centro per l'inserimento di Vidal. Djimsiti recupera la posizione e si rifugia in corner
32' Cartellino giallo per Djimsiti dopo un intervento in ritardo su Sanchez
30' Trattenuta di Lautaro su Freuler: punizione per l'Atalanta e cartellino giallo per il numero 10 nerazzurro
29' Zapata vince il duello con Skriniar ed entra in area da sinistra, palla al centro letta bene da de Vrij che fa ripartire l'azione dell'Inter
25' Splendido cross di Bastoni dalla sinistra, stacco perfetto di Vidal che si inserisce con i tempi giusti e conclude di testa sfiorando l'incrocio
23' Gomez in area per Malinovskyi, che conclude al volo ma spara altissimo con il mancino
21' Bastoni pesca Sanchez alle spalle di Djimsiti, cross al centro per Lautaro che anticipa Toloi ma è sfortunato nel rimpallo. Rimessa dal fondo per l'Atalanta
19' Barella per Sanchez che manda al tiro Lautaro: destro di prima intenzione che non inquadra la porta di un soffio. Prima chance importante per l'Inter
18' Tiro-cross di Freuler, traiettoria insidiosa con Handanovic che non si fa sorprendere e in tuffo toglie il pallone da sotto la traversa
16' Sponda aerea di Hateboer sul cross di Malinovskyi, Handanovic blocca senza problemi e fa ripartire l'azione dei nerazzurri
13' Destro al volo dalla distanza di Lautaro, palla alta sopra la traversa
8' Intervento miracoloso di Romero, che mura in scivolata Lautaro Martinez sul cross di Darmian
6' Malinovskyi tocca per Gomez, che calcia centrando la barriera nerazzurra
5' Malinovskyi per Zapata, che va a terra dopo il contatto con Darmian. Doveri concede calcio di punizione al limite per l'Atalanta
1' Comincia al "Gewiss Stadium" la sfida tra Atalanta e Inter, match valido per la 7^ giornata della Serie A 2020-2021. Forza ragazzi, FORZA INTER!
Minuti Cronaca
48' Si chiude il match di Bergamo: pareggio tra Atalanta e Inter, con Miranchuk che risponde al vantaggio di Lautaro
48' Hakimi dal fondo per Lukaku, chiuso da Romero prima e dall'uscita bassa di Sportiello poi
46' Barella ci prova con una volée dal limite sugli sviluppi di un corner. Palla alta sopra la traversa
45' Cambio nell'Atalanta: Mojica per Ruggeri
44' Saranno tre i minuti di recupero
40' Cross di Freuler, Muriel si inserisce tra Skriniar e Hakimi ma di testa non inquadra la porta
38' Cambio anche a destra dove Hakimi prende il posto di Darmian
38' Ultimi cambi per Conte: D'Ambrosio prende il posto di Young
34' Al primo tiro in porta trova il pareggio l'Atalanta, con Miranchuk che incrocia dal limite e batte Handanovic
30' Darmian recupera palla, serve Lukaku che cerca il filtrante per Perisic: traiettoria leggermente troppo lunga per il numero 14 nerazzurro che guadagna comunque corner
29' Doppio cambio anche nell'Inter: Perisic prende il posto di Lautaro
29' Dentro anche Lukaku per Sanchez
28' Altri due cambi nell'Atalanta: Lammers e Muriel per Zapata e Toloi
25' Vidal resta dolorante a terra e Conte inserisce subito Roberto Gagliardini. Primo cambio per l'Inter
24' Vidal stende Gomez. Punizione per l'Atalanta e cartellino giallo per il centrocampista cileno
20' Doppio grande intervento di Sportiello: che salva l'Atalanta prima su Vidal poi sulla ribattuta di Barella. Inter a un passo dal raddoppio!
19' Young recupera palla sulla trequarti, si porta al limite e cerca il destro a giro per bissare il gol dell'ultima giornata dello scorso campionato. Questa volta la palla esce di poco alla sinistra di Sportiello
14' Doppio cambio nell'Atalanta: Miranchuk prende il posto di Malinovskyi, dentro anche Pessina per Pasalic
13' GOL! GOOOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOOL! Lautaroooooooo! Cross di Young dalla sinistra girata perfetta di testa del "Toro" che mette palla sul secondo palo e porta in vantaggio l'Inter: 1-0!!!
10' Mischia nell'area dell'Atalanta, la spunta Lautaro che conclude con il sinistro: Romero è sulla traiettoria e si oppone con il corpo
8' Traversone di Freuler per Ruggeri, che non arriva sul pallone anche grazie alla precisa diagonale di Darmian
5' Non sembra cambiare il copione in questo secondo tempo. L'Inter tiene le redini del gioco e gestisce il possesso palla ma resiste l'equilibrio a Bergamo
1' Si riparte senza novità nelle due formazioni. Primo pallone della ripresa giocato dai nerazzurri di Antonio Conte. Forza ragazzi, FORZA INTER!

Handanovic
4.12
4.12
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
D'Ambrosio
4.52
4.52
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Brozovic
4.84
4.84
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Perisic
4.19
4.19
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Gagliardini
4.34
4.34
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Skriniar
5.41
5.41
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Martínez
6.31
6.31
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
de Vrij
5.2
5.2
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Barella
5.74
5.74
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Bastoni
5.13
5.13
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Lukaku
5.1
5.1
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Sanchez
4.29
4.29
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Young
5.44
5.44
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Hakimi
4.58
4.58
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Vidal
4.74
4.74
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Darmian
5.32
5.32
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Media squadra 4.95 INVIA VOTI
2 tiri porta 3
4 tiri fuori 5
15 falli fatti 13
2 angoli 5
1 fuorigioco 0
51% possesso 49%

Il campo di Bergamo è storicamente difficile e ostico: prima del successo nella gara di ritorno della scorsa stagione, scontro diretto tra le due formazioni vinto dall’Inter, l'Atalanta era imbattuta in nove delle ultime 10 sfide casalinghe contro l’Inter in Serie A (4V, 5N). I precedenti totali sono 59 con un bilancio che si compone di 15 vittorie interne, 21 pareggi e 23 successi esterni.

La squadra di Gasperini, a quota 12 punti in classifica non ha ancora pareggiato nelle gare di Serie A 2020/21 (4V,2N). Due le partite di campionato giocate al ‘Gewiss Stadium’ con un bilancio in parità frutto del successo contro il Cagliari e della sconfitta contro la Sampdoria. L'Atalanta subisce gol da nove partite di fila in campionato e non registra una striscia più lunga di gare senza clean sheet dall'agosto 2015.

Luis Muriel è il giocatore della rosa dell’Atalanta (insieme a Gomez) che ha segnato più gol in questo campionato (4 per entrambi). L’attaccante colombiano ha realizzato cinque reti con quattro maglie differenti contro l'Inter in Serie A (Lecce, Udinese, Sampdoria e Fiorentina).

Antonio Conte è imbattuto negli otto precedenti da allenatore contro l'Atalanta in Serie A, con sette successi e un pareggio. Il tecnico dell’Inter ha iniziato la sua carriera nel massimo campionato proprio con i bergamaschi nel 2009/10 (13 panchine: 3V, 4N, 6P). Conte è imbattuto contro Gasperini: 4 vittorie e 1 pareggio.

Gian Piero Gasperini ha collezionato tre panchine in Serie A alla guida dell’Inter tra agosto e settembre 2011 (1N, 2P). 21 le sfide contro l’Inter con un bilancio di 5 vittorie, 6 pareggi e 10 sconfitte.

L'Inter arriva alla sfida a quota 11 punti in classifica, 7 dei quali conquistati in trasferta grazie alle vittorie esterne contro Benevento e Genoa e il pareggio all’Olimpico contro la Lazio con un parziale di 8 gol segnati e 3 subiti lontano dal Meazza in campionato.

Le prime 14 presenze in Serie A di Roberto Gagliardini sono arrivate con la maglia dell’Atalanta, prima di passare all’Inter nel gennaio 2017. Nell'ultima sfida contro i bergamaschi il centrocampista ha tagliato il prestigioso traguardo delle 100 presenze con la maglia nerazzurra. Anche Alessandro Bastoni ha disputato le prime sette gare in Serie A con l’Atalanta, tra il 2017 e il 2018.

Nell'ultimo precedente tra le due squadre, la sfida dell'1 agosto 2020, Danilo D'Ambrosio ha segnato il gol più rapido della Serie A 2019/20, dopo 50 secondi dal fischio d'inizio. 

Nell'ultimo turno contro il Parma, Ivan Perisic ha ritrovato il gol in Serie A che mancava da 537 giorni, dal 13 maggio 2019: 2-0 contro il Chievo. Il croato nei sette precedenti contro l'Atalanta non ha segnato o servito assist - solo contro il Napoli (otto) ha giocato più partite nella competizione senza prendere parte a nessuna rete.

L’Inter non ha effettuato nemmeno un tiro nello specchio nel primo tempo, per la seconda volta in questo campionato: in tutta la scorsa Serie A non era mai successo.

Prima di oggi (uno) l’Atalanta aveva sempre effettuato almeno due tiri nello specchio nel primo tempo in questo campionato.

Lautaro Martínez ha segnato dopo tre partite di campionato senza reti.

Quattro gol nelle prime sette presenze in questo campionato per Lautaro Martinez, che nelle scorse due stagioni di Serie A aveva segnato due reti a questo punto.

vittorie(23) pareggi(22) sconfitte(16)

BERGAMO - Il verdetto tanto atteso non ha avuto bisogno di conteggi o riconteggi, sebbene per tutto il match la sfida sia stata sul filo dell'equilibrio. Una dichiarazione di vittoria l'aveva provata a gridare al mondo Lautaro Martinez, famelico e vispo, volenteroso e di classe. Il suo colpo di testa al 59' aveva indirizzato il match, le due parate di Sportiello si Vidal e Barella hanno tenuto aperta una disputa che non si è esaurita. Perché l'Atalanta ha cambiato pelle, ha trovato il jolly del pareggio con Miranchuk, al suo esordio in Serie A e nel finale è tornata a essere cattiva e vivace. L'Inter non ha mollato un centimetro, in un match nel quale ha concesso pochissimo e fino al 93' ha provato a riprendersi i tre punti. L'1-1 muove la classifica di entrambe ma nega all'Inter il sorpasso.

Sconfitte europee da cancellare, marcia in campionato da riprendere a pieno ritmo. Stessi obiettivi, stessa voglia di reagire, armi simili impiegate per raggiungere il risultato. Il primo tempo tra Atalanta e Inter è una lunga schermaglia, come se l'election day, il momento decisivo per la posta in palio, non fosse ancora maturo per scoccare. E allora dibattiti, progetti, idee: nessuno si tira indietro, ma nessuno sfonda. Non lo fa l'Inter che manovra con buone idee e attiva molto frequentemente Lautaro, anticipato all'8' da un ottimo Romero. Le combinazioni nello stretto sulla trequarti dell'Atalanta, con il Toro e Alexis dinamici e rapidi, sono le avvisaglie che mettono sull'attenti la squadra di Gasperini, che deve tenere d'occhio soprattutto Vidal, libero di inserirsi. Il suo colpo di testa al 24' è l'occasione migliore di tutti i primi 45'. 

Possesso palla praticamente identico per le due squadre, nessun vero e proprio strappo che mina l'equilibrio del match. L'Atalanta si appoggia sui capisaldi del suo gioco: la mobilità estrema di Gomez e il sostegno sulle fasce da parte di Hateboer e del debuttante in Serie A Ruggeri. Handanovic deve attivarsi solo in un'occasione, togliendo dall'incrocio un cross sbagliato di Freuler, diventato velenoso.

È un match strano, perché dopo quasi un'ora di gioco le due squadre che hanno sommato 32 gol nelle prime sei giornate non hanno ancora praticamente mai tirato in porta. Serve un'invenzione, serve la verve di Ashley Young, che già in agosto aveva dimostrato di essere ispirato al Gewiss Stadium. L'inglese al 58' scende sulla sinistra, si aggiusta la palla sul destro e dipinge una traiettoria perfetta: il tempismo di Lautaro è altrettanto impeccabile, lo stacco di testa su Djimsiti e la direzione data al pallone sono gesti meravigliosi che portano l'Inter in vantaggio. Un gol benedetto, il quarto di testa per i nerazzurri in campionato, ma soprattutto una rete che libera definitivamente la fantasia nella fase offensiva nerazzurra.

Young sfrutta l'onda e sfiora il bis del gol dell'1 agosto. Poi Lautaro, bravissimo, manda in porta Vidal: Sportiello gli dice no ed è fenomenale anche nella ribattuta. L'Inter cresce ma non riesce a sentenziare l'Atalanta, che resta in vita pur senza affacciarsi mai maniera seria dalle parti di Handanovic: la doppia parata di Sportiello tiene di fatto in vita i bergamaschi. Sono i cambi a stravolgere il finale di gara, con tante forze fresche che accelerano il ritmo del match e lo fanno esplodere. La carta fortunata la pesca Gasperini, che trova il pareggio grazie a Miranchuk: il russo fa il bis rispetto al suo esordio in Champions League, bagnato con un gol e anche in questa occasione - sua prima partita in Serie A - timbra il cartellino con un bel sinistro in diagonale, rasoterra, dal limite.

È il 79' e il pareggio, quasi estemporaneo, cambia l'inerzia del match con l'Atalanta che gioca tutti i minuti finali in costante proiezione offensiva. Muriel manca il colpo grosso di testa, l'Inter si difende compatta ma non riesce a trovare energie e idee per provare a riconquistare i tre punti, nonostante il tentativo finale di Lukaku. 

IL TABELLINO - ATALANTA-INTER 1-1

ATALANTA (3-4-2-1): 57 Sportiello; 19 Djimsiti, 17 Romero, 2 Toloi (9 Muriel 73'); 33 Hateboer, 11 Freuler, 88 Pasalic ( 32 Pessina 59'), 40 Ruggeri (26 Mojica 90'); 10 Gomez, 18 Malinovskyi (59 Miranchuk 59'); 91 Zapata (7 Lammers 73').
A disposizione: 31 Rossi, 95 Gollini, 4 Sutalo, 27 De Paoli, 42 Scalvini, 72 Ilicic, 79 Diallo. 
Allenatore: Gian Piero Gasperini.

INTER (3-4-1-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 de Vrij, 95 Bastoni; 36 Darmian (2 Hakimi 83'), 77 Brozovic, 22 Vidal (5 Gagliardini 70'), 15 Young (33 D'Ambrosio 83'); 23 Barella; 7 Sanchez (9 Lukaku 74'), 10 Lautaro (14 Perisic 74').
A disposizione: 35 Stankovic, 97 Radu, 2 Hakimi, 24 Eriksen, 33 D'Ambrosio, 42 Moretti, 44 Nainggolan, 99 Pinamonti.
Allenatore: Antonio Conte.

Marcatori: 58' Lautaro (I), 79' Miranchuk (A)
Ammoniti: Lautaro (I), Djimsiti (A), de Vrij (I), Vidal  (I)
Recupero: 0' - 3'

Arbitro: Doveri.
Assistenti: Longo, Del Giovane.
Quarto Uomo: Ghersini.
VAR: Mariani.
Assistente VAR: Lo Cicero (sostituisce Bindoni).

in campo

Sportiello 57 1 Handanovic
Toloi 2 37 Skriniar
Romero 17 6 de Vrij
Djimsiti 19 95 Bastoni
Hateboer 33 36 Darmian
Freuler 11 77 Brozovic
Pasalic 88 22 Vidal
Ruggeri 40 15 Young
Gomez 10 23 Barella
Malinovskyi 18 7 Sanchez
Zapata 91 10 Martínez

panchina

Rossi 31 97 Radu
Gollini 95 35 Stankovic
Sutalo 4 2 Hakimi
Lammers 7 5 Gagliardini
Muriel 9 9 Lukaku
Mojica 26 14 Perisic
De Paoli 27 24 Eriksen
Pessina 32 33 D'Ambrosio
Scalvini 42 42 Moretti
Miranchuk 59 44 Nainggolan
Ilicic 72 99 Pinamonti
Diallo 79

Scegli le azioni e rivivi la partita in ogni singolo dettaglio.