Risultato finale

8 Marzo 2021 20:45

Inter
9' (2t) Skriniar
1 - 0
Atalanta
arbitro Maurizio Mariani / guardalinee Bindoni, Imperiale / 4° uomo Sacchi / assistenti Valeri, Ranghetti
Guarda gli highlights

Minuti Cronaca
46' Si chiude la prima frazione di gioco al "Meazza": 0-0 il parziale tra Inter e Atalanta
45' Segnalato un minuto di recupero
44' Perisic servito splendidamente da Bastoni alle spalle di Toloi. Palla al centro per Lukaku, che per un soffio non arriva in tempo per la deviazione vincente
42' Lautaro servito da Hakimi cerca il pallone teso al centro. Deviazione in corner di Djimsiti
39' Grande intervento di Handanovic sul colpo di testa di Zapata
37' Cross di Gosens per Zapata, facile la presa per Handanovic
33' Azione insistita dei nerazzurri, Perisic mette un pallone tagliato in area ma Sportiello esce e blocca in due tempi
29' Perfetta chiusura di Bastoni che vince l'uno contro uno con Zapata al limite e poi guadagna fallo
25' Inter a un passo dal vantaggio con Lukaku che scappa a Djimsiti ma poi viene chiuso poco prima della conclusione
24' Buona azione dell'Inter: Perisic pennella al centro con l'esterno destro per Lukaku ma un rimpallo agevola la difesa orobica
21' Scontro aereo tra Lautaro e Maehle, Mariani ferma il gioco e fa intervenire subito lo staff medico di entrambe le squadre
18' Tiro-cross da posizione defilata di Zapata. Palla in fallo laterale, rimessa per l'Inter
14' Romero pressato da Lukaku passa un pallone pericoloso verso Sportiello che di testa evita l'autogol. Corner per l'Inter
12' Cartellino giallo per Conte dopo un lungo dialogo con Mariani
10' Pericoloso pallone tagliato di Gosens dal lato corto dell'area, la difesa nerazzurra copre bene: la traiettoria attraversa l'area ma non trova nessun attaccante atalantino pronto a deviare
7' Filtrante di Hakimi per Lautaro, Romero si salva toccando il pallone in corner
4' Palla persa in uscita per un'incomprensione Brozovic-Barella, ma De Roon sbaglia la verticalizzazione per Zapata
1' Subito affondo sulla sinistra di Perisic, che guadagna il primo calcio d'angolo del match!
1' Tutto pronto per il calcio d'inizio del match: primo pallone giocato dai nerazzurri. Forza ragazzi, FORZA INTER!
1' Le squadre fanno il loro ingresso sul terreno di gioco in questo momento. Pochi istanti al calcio d'inizio del match!
1' Conte si affida all'ormai consolidato 3-5-2 con due sole novità rispetto all'undici vittorioso al "Tardini": Vidal prende il posto di Eriksen in mediana, mentre in attacco c'è Lautaro Martinez ad affiancare Lukaku
1' Riflettori accesi sul "Meazza" per il Monday Night che chiude la 26^ giornata di Serie A: l'Inter capolista ospita l'Atalanta di Gian Piero Gasperini
Minuti Cronaca
49' Tripliceeeee fischiooooo al "Meazza"! L'Inter batte l'Atalanta 1-0 grazie al gol di Skriniar, centra il settimo successo consecutivo in campionato e si riporta a +6 sul Milan!!!
47' Lukaku si invola contro Palomino ma Sportiello è bravo ad anticiparlo in uscita prima del tiro al limite dell'area
45' Segnalati quattro minuti di recupero
40' L'ultima sostituzione vede D'Ambrosio prendere il posto di Hakimi
40' Doppio cambio per Conte: Darmian rileva Perisic
39' Volée di Pasalic sul cross di Toloi: bella conclusione ma palla che termina alta sopra la traversa
36' Doppio cambio nell'Atalanta: Freuler e Djimsiti fanno spazio a Pasalic e Palomino
33' Lancio di Barella per Sanchez, palla leggermente troppo lunga, bloccata da Sportiello al limite dell'area
32' Dentro anche Sanchez per Lautaro
32' Doppio cambio per l'Inter: Gagliardini prende il posto di Brozovic
31' Respinta con i piedi di Handanovic sul tentativo con il mancino di Muriel
28' Altro innesto nell'Atalanta: Miranchuk prende il posto di Pessina
26' Colpo di testa di Djimsiti sulla punizione battuta da Ilicic. Palla fuori alla destra della porta difesa da Handanovic
25' Cambio per l'Atalanta: dentro Muriel per Zapata
23' Atalanta pericolosa con Zapata, che controlla e conclude dall'interno dell'area ma non inquadra la porta
17' Cross di Freuler, colpo di testa di Gosens che non inquadra la porta all'altezza del primo palo
14' Intervento pericoloso di Romero su Lautaro. Fallo per l'Inter e cartellino giallo inevitabile per il numero 17 dell'Atalanta
12' Chance clamorosa per il 2-0: Lukaku approfitta di un errore di Toloi ma al momento del tiro si fa recuperare da Romero che con un intervento miracoloso mette in corner
9' GOL! GOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOL! Skriniaaaaaar! Corner dalla destra e il numero 37 nerazzurro dopo un batti e ribatti risolve la mischia mettendo palla nell'angolino: 1-0!!!
8' Destro a giro di Perisic dal limite, Maehle mette il piede e devia in corner
8' Cambio per l'Inter: Eriksen prende il posto di Vidal
7' Traversone di Ilicic dalla trequarti, de Vrij copre l'uscita di Handanovic
4' Ripartenza di Barella che prova a lanciare Hakimi, ma De Roon in scivolata allunga il pallone in rimessa laterale
1' Si riparte. Forza ragazzi, FORZA INTER!
1' Un cambio nell'Atalanta prima dell'avvio di ripresa: dentro Ilicic per Malinovskyi

Handanovic
7.76
7.76
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
D'Ambrosio
6.34
6.34
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Brozovic
6.62
6.62
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Perisic
6.5
6.5
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Gagliardini
6.07
6.07
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Skriniar
8.11
8.11
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Martínez
6.85
6.85
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
de Vrij
7.24
7.24
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Barella
6.26
6.26
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Bastoni
7.19
7.19
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Lukaku
5.82
5.82
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Sanchez
6.17
6.17
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Eriksen
7.29
7.29
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Hakimi
5.64
5.64
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Vidal
3.91
3.91
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Darmian
6.27
6.27
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Media squadra 6.5 INVIA VOTI
5 tiri porta 13
0 tiri fuori 8
11 falli fatti 17
7 angoli 7
2 fuorigioco 0
45% possesso 55%

L’Inter ha vinto solo una delle ultime sei sfide contro l’Atalanta in Serie A (4N, 1P), dal 2018 in avanti solamente contro la Roma non ha ottenuto alcun successo in campionato (6N).

Dopo due sconfitte interne consecutive contro l’Atalanta in Serie A, l’Inter è rimasta imbattuta nelle ultime sei gare contro i bergamaschi al Meazza in campionato: quattro vittorie seguite da due pareggi.

I 49 punti ottenuti dall’Atalanta dopo le prime 25 partite di questa Serie A rappresentano un record per la formazione bergamasca a questo punto della stagione nel massimo campionato – dopo 26 gare ha ottenuto 51 punti nel 2016/17 e nel 2019/20.

L’Atalanta ha mantenuto la porta inviolata nelle ultime tre trasferte di Serie A, solo due volte ha fatto meglio fuori casa nel massimo campionato: nel 1997 e nel 2016 (quattro in entrambi i casi).

L’Atalanta ha segnato almeno tre gol in 12 partite: nei maggiori cinque campionati europei nessuna squadra ha fatto meglio in questa stagione (12 anche PSG e Bayern Monaco).

Per la quarta volta nell’era dei tre punti a vittoria, l’Inter ha ottenuto almeno 59 punti nelle prime 25 gare giocate in Serie A - in tutte e tre le precedenti occasioni ha poi vinto lo Scudetto a fine stagione (2006/07, 2007/08, 2008/09).

L’Inter ha vinto tutte le ultime nove partite casalinghe in Serie A, non fa meglio da maggio 2011, quando raggiunse quota 13.

Otto assist per Romelu Lukaku dell’Inter in questa Serie A: record per lui in una singola stagione nei top-5 campionati europei.

L'ultima rete di Milan Skriniar di piede in Serie A era arrivata nell'ottobre 2017 contro la Sampdoria.

I tre gol di Skriniar in questo campionato sono tutti arrivati su sviluppi di corner.

Solo Atalanta (16) e Lipsia (15) hanno segnato più gol con i propri difensori dell'Inter (14) in questa stagione nei top-5 campionati europei.

Con il gol di Skriniar l'Atalanta ha subito un gol in trasferta in Serie A dopo 413 minuti di imbattibilità (dalla rete di Roberto Pereyra alla Dacia Arena a gennaio).

Per la seconda volta nell’era dei tre punti a vittoria l’Inter ha guadagnato 62 punti dopo 26 gare stagionali di Serie A, dopo il 2006/07 (70 in quel caso).

L’Inter ha vinto 10 partite casalinghe di fila in Serie A per la prima volta da maggio 2011, quando raggiunse quota 13.

vittorie(42) pareggi(10) sconfitte(9)

MILANO - Nelle partite, come nelle battaglie, bisogna scegliere le tattiche, gli uomini e i momenti. Bisogna sapere quando e come attaccare, come difendersi, anche asserragliarsi nel caso. Ci sono momenti in cui si decide che la chiave per conquistare lo scalpo degli avversari può essere una mossa di ingegno o di forza, e c'è anche la consapevolezza che la sofferenza è un'arma necessaria, forse fondamentale, per conquistare metri, campo. Per guadagnare la vittoria. Milan Skriniar è il pretoriano con licenza di attaccare che firma la vittoria sull'Atalanta: 1-0, costruito in un combattimento, pardon, in una mischia nell'area degli ospiti. A partecipare all'azione proprio i tre difensori: de Vrij, Bastoni e infine Skriniar. Letale nel colpire. E poi via, in un lungo respingere i tentativi di avanzata dell'armata di Gasperini. Poco campo guadagnato, quello dell'Atalanta: troppo compatta l'Inter di Conte. Fino al 94'. E anche oltre. Sono sette vittorie di fila, sono 62 punti in campionato. Questa squadra non molla. Mai.

Non è una partita a scacchi, Inter-Atalanta, è molto di più. Un confronto a tutto campo, due filosofie di gioco all'apparenza simili - nel modulo - ma diverse per idee e principi. Atalanta a uomo, sempre e ovunque, Inter che accetta il palleggio degli ospiti, fa densità nella propria metà campo e studia il momento giusto per innescare Lukaku, in ripartenza. Gasperini ordina a Maehle di scalare in avanti su Bastoni, complicando l'uscita di palla nerazzurra. è una partita complicata, come ci si aspettava. E nonostante di fronte ci siano i due migliori attacchi del campionato, per la seconda volta Inter-Atalanta va al riposo sullo 0-0. 

Non è una partita nella quale serve il pallottoliere per contare grandi occasioni da gol. Ma la sfida è tattica e di livello molto alto: l'intensità, le giocate, i duelli, sono tutti al massimo. L'Atalanta lavora per liberare Gosens con Zapata che svaria molto sulla sinistra, duellando con Skriniar. L'Inter è solida e concede poco, davanti invece si appoggia con costanza su Lukaku, spesso spalle alla porta e lontano dall'area. Al 25' il belga viene rimontato all'ulitmo da Djimsiti, quando lo specchio della porta era finalmente ad un passo. Le grandi occasioni per l'Atalanta arrivano invece al 40', con due calci d'angolo consecutivi: sul primo Handanovic è straordinario sulla girata di Zapata, sul secondo Brozovic salva sulla linea l'incornata di Djimsiti.

La ripresa si apre con Ilicic al posto di Malinovskyi e, poco dopo, con Eriksen al posto di Vidal. Cambi che in qualche modo cambiano l'equilibrio del match. Lo sloveno diventa il catalizzatore di tutte le azioni offensive dell'Atalanta, Eriksen invece... propizia il gol tanto atteso calciando il corner da cui nasce il vantaggio. Sì, perché l'Inter il gol lo  trova con grande caparbietà: Perisic di testa, lotta in area di Vrij e Bastoni. è il terzo centrale nerazzurro a completare l'azione: stop e destro nell'angolo di Skriniar, per il suo terzo gol stagionale e per l'1-0 dell'Inter.

Un gol che potrebbe essere immediatamente bissato: Lukaku, come nel primo tempo, prima si spalanca lo spazio per andare nell'uno contro uno con Sportiello, poi viene rimontato, questa volta da Romero. Di fatto, quella del 57' è l'ultima occasione per l'Inter. Da quel momento, infatti, inizia una lunga pressione, costante e di qualità, dell'Atalanta. Inter non remissiva ma guardinga, disposta a soffrire e ad accettare la proposta continua della squadra di Gasperini. Che cambia pedine, mettendo Muriel, Miranchuk e Pasalic, e insiste: cercando soluzioni sia centrali che sulle corsie, mandando quanti più uomini in avanti, come sempre centrali compresi. Nel computo delle occasioni, fino al 94', ci sono però solo un destro largo di Zapata, una conclusione di Muriel parata da Handanovic e una girata larga di Pasalic.

Poi è solo esperienza, determinazione, forza di gruppo, esaltazione nella sofferenza: l'Inter di Conte, l'Inter che lotta e che vince. 

IL TABELLINO

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 de Vrij, 95 Bastoni; 2 Hakimi (33 D'Ambrosio 85'), 23 Barella, 77 Brozovic (5 Gagliardini 77'), 22 Vidal (24 Eriksen 53'), 14 Perisic (36 Darmian 85'); 9 Lukaku, 10 Lautaro (7 Sanchez 77').
A disposizione: 97 Radu, 8 Vecino, 11 Kolarov, 12 Sensi, 13 Ranocchia, 15 Young, 99 Pinamonti.
Allenatore: Antonio Conte.

ATALANTA (3-4-2-1): 57 Sportiello; 2 Toloi, 17 Romero, 19 Djimsiti (6 Palomino 81'); 3 Maehle, 11 Freuler (88 Pasalic 81'), 15 De Roon, 8 Gosens; 32 Pessina (59 Miranchuk 73'), 18 Malinovskyi (72 Ilicic 46'); 91 Zapata (9 Muriel 70').
A disposizione: 31 Rossi, 95 Gollini, 7 Lammers, 13 Caldara, 20 Kovalenko, 40 Ruggeri, 41 Ghislandi.
Allenatore: Gian Piero Gasperini.

Marcatori: 54' Skriniar (I)
Ammoniti: Romero (A)
Note: ammonito Antonio Conte (I)
Recupero: 1' - 

Arbitro: Mariani.
Assistenti: Bindoni, Imperiale.
Quarto Uomo: Sacchi.
VAR: Valeri.
Assistente VAR: Ranghetti.

in campo

Handanovic 1 57 Sportiello
Skriniar 37 2 Toloi
de Vrij 6 17 Romero
Bastoni 95 19 Djimsiti
Hakimi 2 3 Maehle
Barella 23 11 Freuler
Brozovic 77 15 De Roon
Vidal 22 8 Gosens
Perisic 14 32 Pessina
Martínez 10 18 Malinovskyi
Lukaku 9 91 Zapata

panchina

Radu 97 31 Rossi
Gagliardini 5 95 Gollini
Sanchez 7 6 Palomino
Vecino 8 7 Lammers
Kolarov 11 9 Muriel
Sensi 12 13 Caldara
Ranocchia 13 20 Kovalenko
Young 15 40 Ruggeri
Eriksen 24 41 Ghislandi
D'Ambrosio 33 59 Miranchuk
Darmian 36 72 Ilicic
Pinamonti 99 88 Pasalic

Scegli le azioni e rivivi la partita in ogni singolo dettaglio.