Risultato finale

21 Dicembre 2019 18:00

Inter
26' (2t) Lukaku
19' (2t) Esposito (R)
32' Gagliardini
31' Lukaku
4 - 0
Genoa
arbitro Luca Pairetto / guardalinee Colarossi, Gori / 4° uomo Abbattista / assistenti Di Bello, De Meo
Guarda gli highlights

Minuti Cronaca
45' Si chiude senza recupero la prima frazione di gioco al "Meazza": nerazzurri in vantaggio 2-0 grazie ai gol di Lukaku e Gagliardini
43' Grande giocata di Lukaku, che sul lancio di Candreva manda verso la porta Esposito, steso da Romero. Giallo inevitabile per il numero 17 rossoblu
40' Lukaku lanciato da Esposito si invola verso l'area e dopo una serie di doppi passi conclude dal limite con il sinistro senza trovare però la porta. Insiste l'Inter!
37' Chance per il 3-0 sui piedi di Candreva, che dopo una bella discesa calcia dall'interno dell'area colpendo però il corpo di Lukaku, che è in posizione di fuorigioco
35' Giallo anche per Bastoni dopo un intervento in ritardo su Ghiglione
33' Ammonito Cassata dopo un fallo su Bastoni a centrocampo
32' GOL! GOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOL! Gagliardiniiiiii! Raddoppio immediato dei nerazzurri con Gagliardini che, servito in area da Lukaku, batte Radu con l'aiuto di una deviazione: 2-0!!!
31' GOL! GOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOL! Lukakuuuuuuuuu! Candreva pennella per Big Rom, che di testa mette la palla nell'angolino e porta in vantaggio l'Inter: 1-0!!!
28' Candreva parte da destra, salta un avversario, si accentra e conclude con il sinistro. Palla alta sopra la traversa
23' Candreva raccoglie palla dal limite dopo il corner battuto dalla sinistra e conclude al volo. Destro potente ma centrale, Radu blocca
22' Miracolo di Radu sul colpo di testa di Gagliardini, servito perfettamente da Biraghi. Solo corner per l'Inter!
18' Percussione centrale di Lukaku, che viene fermato dal ritorno di Romero
14' Punizione dalla trequarti di Biraghi, Gagliardini svetta al centro dell'area e anticipa tutti di testa ma Radu è attento e blocca in tuffo
10' Cross tagliato di Biraghi dalla sinistra, traiettoria pericolosissima ma prima Lukaku, poi Candreva non riescono ad arrivare per un soffio sul pallone. Si salva il Genoa
8' Bastoni trova Esposito in area: sinistro sul primo palo dell'attaccante nerazzurro, Radu blocca a terra. Primi applausi per il classe 2002, all'esordio da titolare con l'Inter!
7' Primi minuti di studio tra le squadre, ancora nessuna emozione al "Meazza"
1' Si parte! Comincia Inter-Genoa: forza ragazzi, FORZA INTER!!!
1' Le squadre fanno il loro ingresso in campo: tra pochi istanti il calcio d'inizio del match. Nell'Inter, al posto dello squalificato Lautaro Martinez, Conte lancia Sebastiano Esposito, all'esordio titolare con i nerazzurri
1' Ultimo appuntamento del 2019 per l'Inter di Antonio Conte, che ospita il Genoa al "Meazza" per la 17^ giornata di Serie A
Minuti Cronaca
45' Si chiude senza recupero Inter-Genoa. I nerazzurri chiudono il 2019 nel migliore dei modi battendo con un netto 4-0 la formazione rossoblu: in gol Lukaku (doppietta), Gagliardini ed Esposito
43' Duro colpo di Favilli a de Vrij. Giallo per l'attaccante del Genoa
41' Ci prova Sensi da fuori, palla a lato di un paio di metri
40' Nerazzurri in pieno controllo della gara a cinque minuti dal 90'
35' Retropassaggio corto di Lazaro, Agudelo si inserisce e anticipa l'uscita di Handanovic, ma non riesce poi a concludere verso la porta prima che il pallone superi la linea di fondo
33' Ultima sostituzione per Conte: dentro Dimarco per Biraghi
30' Cambio anche per Conte: esce tra gli applausi Candreva, al suo posto Lazaro
30' Nel Genoa Clonise prende il posto di Sanabria
29' Punizione di Sanabria, palla altissima sopra la traversa
26' GOL! GOOOOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOOOOOL! Ancora Lukakuuuuuuuuuuuu! Spettacolare gol di Big Rom, che punta Romero e lascia partire un sinistro letale che si insacca nel sette: poker nerazzurro al "Meazza"!!!
26' Un cambio per parte: nel Genoa Favilli prende il posto di Pinamonti, nell'Inter ritrova il campo Stefano Sensi, che rileva Gagliardini
22' Nel giro di un minuto doppio intervento decisivo di Handanovic, prima sulla conclusione di Sanabria deviata, poi sul tentativo di Criscito
22' Un cambio per parte: nel Genoa Favilli prende il posto di Pinamonti, nell'Inter ritrova il campo Stefano Sensi, che rileva Gagliardini
19' Primo gol in A per Sebastiano Esposito che a 17 anni e 172 giorni è il secondo più giovane marcatore di sempre con la maglia dell’Inter in Serie A, alle spalle di Mario Corso
19' GOL! GOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOL! Espositooooooooo! Lukaku lascia la battuta a Esposito, che dagli 11 metri si conferma impeccabile: palla nell'angolino e 3-0!!!
18' Cartellino giallo per Agudelo, autore del fallo!
18' Gagliardini steso da Agudelo in area. È calcio di rigore per l'Inter!!!
17' Cambio nel Genoa: Rovella prende il posto di Jagiello
15' Conclusione da fuori area dei Sanabria, Handanovic si distende sulla destra e devia in corner
14' Pressing alto vincente dei nerazzurri, poi Gagliardini prova a servire Esposito dentro l'area ma il pallone viene intercettato da Criscito che agevola l'intervento di Radu
8' Sinistro da fuori area di Agudelo. Handanovic controlla il pallone che termina sul fondo
3' Incredibile chance per Lukaku, che approfitta di un grave errore di Romero ma dal limite dell'area piccola calcia addosso a Radu, che salva il Genoa in uscita bassa
1' Si riparte dal 2-0 senza novità nelle due formazioni. Forza ragazzi, FORZA INTER!

Biraghi
6.41
6.41
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Handanovic
7.13
7.13
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dimarco
6.29
6.29
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Candreva
7.39
7.39
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Gagliardini
7.51
7.51
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Skriniar
6.61
6.61
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Valero
7.2
7.2
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Vecino
6.32
6.32
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
de Vrij
7.06
7.06
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Esposito
7.58
7.58
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Lazaro
5.41
5.41
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Sensi
6.44
6.44
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Bastoni
7.13
7.13
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Lukaku
8.71
8.71
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Media squadra 6.94 INVIA VOTI
9 tiri porta 3
3 tiri fuori 3
11 falli fatti 12
6 angoli 0
3 fuorigioco 0
49% possesso 51%

L'Inter ha perso solo uno degli ultimi 32 incontri interni di Serie A contro il Genoa (1-3 nel marzo 1994, grazie alla doppietta di Ruotolo e al gol di Skuhravy) - completano il parziale 24 successi e sette pareggi.

Il Genoa ha perso le ultime sei partite sul campo dell’Inter in Serie A (segnando un solo gol nel parziale): è la striscia aperta più lunga di sconfitte consecutive in trasferta per i rossoblù contro un’avversaria nella competizione.

Di fronte la squadra che ha subito meno reti su sviluppi di calcio da fermo nel campionato in corso (Inter, una) e quella che ne ha incassati di più (Genoa, 13) da questa situazione di gioco.

L’attuale allenatore del Genoa Thiago Motta ha disputato 55 gare di Serie A da giocatore e realizzato 11 reti con la maglia dell’Inter fra il 2009 e il 2012, lo stadio Meazza è inoltre quello in cui ha segnato di più nella competizione (10 gol).

L’ultimo gol in Serie A di Francesco Cassata è stato realizzato proprio contro l’Inter, lo scorso aprile, con la maglia del Frosinone.

Genoa e Inter non pareggiano in Serie A dal maggio 2013 - da allora sette successi nerazzurri e cinque liguri.

Con una vittoria l’Inter arriverebbe a 42 punti: nell’era dei tre punti a vittoria, dopo le prime 17 giornate, i nerazzurri solo tre volte hanno raggiunto questa cifra: nel 2006/07, nel 2007/08 e nel 2008/09, tutti campionati terminati con lo Scudetto.

L’Inter ha subito quattro degli ultimi cinque gol in Serie A nel corso del secondo tempo, parziale nel quale nelle ultime quattro partite ha realizzato una sola rete.

Tre dei quattro più giovani giocatori ad essere scesi in campo in questa Serie A giocano con Inter (Esposito e Agoume, entrambi 2002) e Genoa (Cleonise, 2001); più giovane di loro tre solo Amad Diallo Traore dell’Atalanta.

Gagliardini ha segnato 9 gol in Serie A, 5 contro il Genoa.

Sebastiano Esposito (17 anni, 172 giorni) è il secondo più giovane marcatore di sempre con la maglia dell’Inter in Serie A, alle spalle di Mario Corso (17 anni, 97 giorni contro il Bologna, nel 1958).

Era da marzo 2018 (contro la Sampdoria) che l'Inter non segnava due gol in due minuti consecutivi in un incontro di Serie A.

vittorie(43) pareggi(12) sconfitte(12)

MILANO - Arrivano in anticipo i regali di Natale per i tifosi nerazzurri. Sono quattro piccoli capolavori confezionati a San Siro nell'ultima sfida del 2019. Quattro gol belli e pesanti, con firme d'autore, di soliti noti e di giovani promesse. L'Inter travolge il Genoa per 4-0, chiude il mini-ciclo pre-natalizio al comando della classifica con 42 punti, trova un'altra doppietta di Lukaku, la prima rete in Serie A di Esposito, un altro gol di Gagliardini contro il Genoa. E la convinzione che questa squadra c'è. E ci sarà fino alla fine.

Senza Lautaro e, per la prima volta in stagione, Brozovic, Conte schiera un 3-5-2 con Borja Valero regista ed Esposito, alla prima da titolare con l'Inter e in Serie A, come spalla di Lukaku. Il Genoa cambia rispetto alle ultime uscite. Thiago Motta infatti propone un 4-3-1-2 piuttosto fluido. La posizione di Agudelo sulla trequarti serve a soffocare Borja Valero, Ghiglione è molto mobile e pronto ad alzarsi sulla linea del centrocampo, con Criscito più prudente dalla parte opposta. Schieramenti e atteggiamento che impongono al match un avvio lento, privo di guizzi e di emozioni. I primi tentativi nerazzurri sono timidi, con Esposito, Biraghi e Gagliardini che stuzzicano Radu, senza però ferire il Genoa, con gli ospiti incapaci però di portare alcun pericolo dalle parti di Handanovic.

Alla mezzora l'Inter straripa e in due minuti, di fatto, chiude il match. Combinazioni svelte e recuperi di palla alti propiziano le due azioni che si trasformano nei due gol che tra il 31' e il 32' tramortiscono il Genoa. Il vantaggio arriva grazie a Lukaku, bravissimo a girare di testa un perfetto cross di Candreva. Il raddoppio è di un habituée delle reti al Genoa: Gagliardini, autore di due doppiette ai rossoblù nella passata stagione, batte Radu - complice una deviazione di Romero - con un destro dopo la sponda di Lukaku. Quinto gol in A su 9 al Genoa per il centrocampista.

Il doppio vantaggio incanala il match su binari quasi comodi per i nerazzurri, che mai in tutto il match vanno in difficoltà. Anzi, il Genoa si apre e l'Inter trova spazi in contropiede potenzialmente letali. La sentenza sul match potrebbe già arrivare in avvio di ripresa, con Radu bravissimo a immolarsi su Lukaku. Il Genoa è senza idee e senza forze, l'Inter viaggia ad una velocità di crociera che le consente di non soffrire e di creare occasioni. Dopo un'ora di gioco la squadra di Motta calcia per la prima volta nella porta di Handanovic, con lo sloveno bravo su Sanabria.

Repentino, però, arriva il colpo del ko nerazzurro. A materializzarlo è Esposito, al suo primo gol in Serie A. Chissà quante volte aveva sognato questo momento, il ragazzo di 17 anni e 172 giorni. Gagliardini steso da Agudelo, Lukaku lascia il rigore al giovane centravanti nerazzurro, Radu fulminato dal destro di quello che diventa il secondo più giovane marcatore della storia dell'Inter in Serie A, dietro a Mario Corso. Un piccolo pezzo di storia per il quale gli oltre 57mila di San Siro non fanno quasi in tempo ad esultare, costretti ad inchinarsi alla magia con cui Lukaku stampa il 4-0: dribbling e sinistro all'incrocio da urlo, 12esimo gol stagionale e partita in ghiaccio. 

Si chiude così il 2019 a quota 42 punti, con i nerazzurri in testa alla classifica assieme alla Juventus. La vittoria col Genoa, convincente e meritata, permette alla squadra di Antonio Conte di salutare l'anno e i tifosi con il regalo più belli. Pronti a ripartire, a gennaio, con ancora più carica.                                                                                                                                                                                  

INTER-GENOA 4-0

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 de Vrij, 95 Bastoni; 87 Candreva (19 Lazaro 74'), 8 Vecino, 20 Borja Valero, 5 Gagliardini (12 Sensi 72'), 34 Biraghi (21 Dimarco 78'); 30 Esposito, 9 Lukaku.
A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 2 Godin, 13 Ranocchia, 16 Politano, 32 Agoumé, 33 D'Ambrosio.
Allenatore: Antonio Conte.

GENOA (4-3-1-2): 97 Radu; 18 Ghiglione, 14 Biraschi, 17 Romero, 4 Criscito; 29 Cassata, 21 Radovanovic, 15 Jagiello (65 Rovella 63'); 28 Agudelo; 9 Sanabria (56 Cleonise 75'), 99 Pinamonti (30 Favilli 72').
A disposizione: 22 Marchetti, 93 Jandrei, 5 Goldaniga, 13 El Yamiq, 20 Schöne, 27 Sturaro, 32 Ankersen, 33 Pajac.
Allenatore: Thiago Motta.

Marcatori: 31' Lukaku (I), 32' Gagliardini (I), 64' su rig. Esposito (I), 71' Lukaku (I).
Ammoniti: Cassata (G), Bastoni (I), Romero (G), Agudelo (G), Favilli (G).
Recupero: -, -.

Arbitro: Pairetto.
Assistenti: Colarossi e Gori.
Quarto Uomo: Abbattista.
Var e Assistente VAR: Di Bello, De Meo.

in campo

Handanovic 1 97 Radu
Skriniar 37 14 Biraschi
de Vrij 6 17 Romero
Bastoni 95 4 Criscito
Candreva 87 18 Ghiglione
Vecino 8 15 Jagiello
Valero 20 21 Radovanovic
Gagliardini 5 29 Cassata
Biraghi 34 28 Agudelo
Esposito 30 9 Sanabria
Lukaku 9 99 Pinamonti

panchina

Padelli 27 22 Marchetti
Berni 46 93 Jandrei
Godin 2 5 Goldaniga
Sensi 12 13 El Yamiq
Ranocchia 13 20 Schöne
Politano 16 27 Sturaro
Lazaro 19 30 Favilli
Dimarco 21 32 Ankersen
Agoume 32 33 Pajac
D'Ambrosio 33 56 Cleonise
65 Rovella

Scegli le azioni e rivivi la partita in ogni singolo dettaglio.