Risultato finale

5 Febbraio 2021 20:45

Fiorentina
0 - 2
Inter
7' (2t) Perisic
31' Barella
arbitro Federico La Penna / guardalinee Preti, Galetto / 4° uomo Pasqua / assistenti Mazzoleni, Vivenzi
Guarda gli highlights

Minuti Cronaca
46' Si chiude la prima frazione di gioco al "Franchi": Inter in vantaggio all'intervallo grazie al gol di Barella al minuto 31
46' Grande chance per il 2-0: Sanchez pennella per Lukaku, che di testa sovrasta Igor ma non riesce a inquadrare la porta
45' Segnalato un minuto di recupero
45' Affondo di Perisic sulla sinistra e palla al centro, la difesa viola si salva e libera l'area
43' Lukaku mura la conclusione di Eysseric da posizione pericolosa
42' Fallo di Perisic su Venuti: cartellino giallo per il centrocampista nerazzurro
40' Ci prova Bonaventura dalla distanza ma Vidal in spaccata riesce a murare in rimessa laterale il destro del centrocampista viola
37' Doppio intervento decisivo di Handanovic, che prima devia sulla traversa il tentativo di Bonaventura poi respinge il tentativo di tap-in di Biraghi
33' Accelerazione di Hakimi, che prova ad infilarsi con uno slalom nella difesa viola ma viene fermato prima del tiro
31' GOL! GOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOOL! Barellaaaaaaa! Spettacolare destro a giro dal limite del numero 23 nerazzurro, che questa volta non lascia scampo a Dragowski: Inter in vantaggio!!!
29' Cross di Sanchez e contro-cross di Perisic, con Pezzella che si rifugia di testa in corner
28' Sinistro di Lukaku dalla linea dell'area, mura Pezzella
26' Tentativo dal limite di Bonaventura sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Palla deviata in corner!
23' Sinistro dal limite di Bastoni, rimpallato da Martinez Quarta
21' Scontro aereo tra Vlahovic e Bastoni, con l'attaccante viola che ricade sulla caviglia del difensore nerazzurro, che resta dolorante a terra
19' Perisic accelera per saltare Venuti ma si allunga troppo il pallone, che termina sul fondo
15' Buona iniziativa di Perisic sulla sinistra e cross morbido, Dragowski fa suo il pallone in presa alta
12' Filtrante di Barella per Sanchez, palla troppo lunga per il numero 7 nerazzurro. Rimessa dal fondo per Dragowski
9' Cross dalla sinistra di Biraghi, Skriniar anticipa Vlahovic e allunga la traiettoria del pallone togliendolo dalla disponibilità dell'attaccante viola
6' Miracolo clamoroso di Dragowski, che si oppone con un intervento da terra sulla conclusione di Barella al termine di un'azione spettacolare dei nerazzurri!
2' Subito Inter a un passo dal vantaggio: Barella risolve una mischia sul lato corto dell'area viola e mette al centro un pallone pericolosissimo ma la difesa della Fiorentina si salva in qualche modo
1' Si parte, La Penna dà il via al match: primo pallone giocato dai nerazzurri. Forza ragazzi, FORZA INTER!
1' Squadre che fanno il loro ingresso sul terreno di gioco. Quasi tutto pronto per l'inizio della gara: solito 3-5-2 per i nerazzurri con Sanchez e Lukaku come coppia d'attacco
1' È l'Inter di Antonio Conte, ospite della Fiorentina allo stadio "Artemio Franchi" di Firenze, ad aprire il programma della 21^ giornata della Serie A TIM 2020-2021. Alle ore 20.45 il calcio d'inizio del match!
Minuti Cronaca
49' Triplice fischio al "Franchi"! Vittoria importantissima per l'Inter, che domina la Fiorentina e conquista i tre punti grazie al 2-0 firmato da Barella e Perisic!!!
48' Destro dal limite di Malcuit, palla distante dalla porta di Handanovic
45' Segnalati quattro minuti di recupero
44' Cambio nell'Inter: Pinamonti rileva Lukaku
42' Corner per la Fiorentina: cross di Pulgar e colpo di testa di Kouame. Palla alta sopra la traversa
37' Barreca per Biraghi nella Fiorentina
36' Pulgar in ritardo su Gagliardini. Cartellino giallo anche per il centrocampista cileno
35' Cambio nell'Inter: Darmian prende il posto di Perisic
33' Cross di Perisic e colpo di testa di Skriniar, palla alta di poco sopra la traversa
32' Ancora Dragowski, devia quel tanto che basta il tiro a incrociare di Lautaro dopo l'uno-due con Lukaku
29' Fallo di Martinez Quarta, che stende Gagliardini. Cartellino giallo per il difensore della Fiorentina
28' Triplo cambio per la Fiorentina: dentro Kokorin, Malcuit e Pulgar per Eysseric, Valhovic e Venuti
24' Accelerazione di Perisic e palla al centro per Lukaku, anticipato da Pezzella
22' Sbaglia l'uscita Dragowski sul corner di Brozovic ma Bastoni non riesce di testa a inquadrare la porta
22' Bel colpo di testa di Gagliardini sul cross di Barella, Dragowski ancora decisivo! Corner per l'Inter!
20' Sinistro dalla distanza di Perisic, altro grande intervento di Dragowski, che si distende e devia in corner
18' Altra ripartenza di Hakimi, che entra in area e serve Lukaku. Deviazione fortunata ma decisiva di Martinez Quarta. Solo corner per l'Inter, vicinissima al 3-0!
17' Secondo cambio per l'Inter: dentro Lautaro per Sanchez
15' Intervento in ritardo di Amrabat su Barella. Fallo duro e cartellino giallo inevitabiile per il numero 34 della Fiorentina
14' Sanchez ancora per l'accelerazione di Hakimi, che brucia Igor e calcia con il destro. Para in due tempi Dragowski
10' L'Inter trova il 3-0 con Lukaku ma Perisic è al di là di tutti a inizio azione quindi gioco fermo e rete annullata per posizione di fuorigioco
7' GOL! GOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOL! Perisiiiiiic! Grande accelerazione di Hakimi, che mette al centro un pallone che il numero 14 nerazzurro deve solo depositare in rete: 2-0!!!
6' Conclusione di Bonaventura da posizione defilata, facile la presa per Handanovic
3' Recupero palla di Perisic, che poi manda al tiro Sanchez, chiuso in corner da Martinez Quarta
2' Traversone sbagliato di Biraghi dalla sinistra, palla troppo su Handanovic, che para senza problemi
1' Si riparte: comincia la ripresa! Forza ragazzi, FORZA INTER!
1' Un cambio per parte in vista del secondo tempo: nell'Inter Gagliardini prende il posto dell'acciaccato Vidal, Prandelli inserisce Kouame per Borja Valero

Handanovic
7.16
7.16
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Brozovic
7.15
7.15
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Perisic
6.69
6.69
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Pinamonti
6.02
6.02
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Gagliardini
6.42
6.42
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Skriniar
6.95
6.95
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Martínez
6.92
6.92
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
de Vrij
6.93
6.93
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Barella
8.4
8.4
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Bastoni
6.66
6.66
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Lukaku
5.63
5.63
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Sanchez
6.14
6.14
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Hakimi
7.44
7.44
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Vidal
4.68
4.68
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Darmian
6.27
6.27
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Media squadra 6.63 INVIA VOTI
3 tiri porta 6
9 tiri fuori 5
9 falli fatti 10
7 angoli 7
0 fuorigioco 1
45% possesso 55%

La Fiorentina non ha vinto nessuna delle ultime sette sfide di Serie A contro l’Inter (4N, 3P), dopo aver ottenuto cinque successi nelle sei precedenti (1P).

L’Inter potrebbe vincere entrambe le sfide stagionali di Serie A contro la Fiorentina per la prima volta dal 2013/14, con Walter Mazzarri alla guida.

La Fiorentina è rimasta imbattuta nelle ultime sei partite al Franchi di Serie A contro l’Inter: tre vittorie sono state seguite da tre pareggi - l’ultimo successo nerazzurro a Firenze in campionato risale al febbraio 2014.

La Fiorentina non guadagnava così pochi punti (22) a questo punto della Serie A dal 2001/02 (quando trovò la retrocessione): nelle ultime sei stagioni la Viola ha sempre diminuto il totale di punti dopo la 20ª partita di Serie A, partendo dai 38 del 2015/16 fino ai 22 di questa stagione.

L'Inter non subisce gol da tre partite di Serie A: nelle ultime tre stagioni, solo una volta i nerazzurri hanno registrato una striscia più lunga di clean sheet consecutivi, nelle ultime quattro gare del campionato scorso.

Da una parte l’Inter ha il miglior attacco del campionato con 49 reti all’attivo, dall’altra solo il Parma (14) ha segnato meno della Fiorentina in questa Serie A (21).

Antonio Conte ha perso due sfide da allenatore in Serie A contro la Fiorentina (5V, 3N): la Viola potrebbe diventare la prima squadra contro cui il tecnico nerazzurro trova la sconfitta con tutte le squadre allenate nella competizione (Atalanta, Juventus e Inter).

Romelu Lukaku (14) e Lautaro Martínez (10) hanno segnato un totale di 24 gol in questa Serie A, tre in più di quelli messi a segno dalla Fiorentina nel campionato in corso.

La prossima sarà la 50ª presenza da titolare in Serie A per Romelu Lukaku: l’attaccante dell’Inter potrebbe raggiungere i 300 gol realizzati tra tra prima squadra di club e Nazionale maggiore (attualmente a 298).

L'ultima presenza in Serie A di Alexis Sánchez allo stadio Artemio Franchi risaliva a marzo 2010, con la maglia dell'Udinese.

L'Inter si schiera con un 11 iniziale con un'età media di 28 anni 180 giorni, la più anziana per i nerazzurri in Serie A da dicembre contro il Cagliari.

Nicolò Barella ha preso parte a otto gol in questo campionato (tre reti e cinque assist): suo record in Serie A in una singola stagione.

Nicolò Barella ha trovato il suo primo gol da fuori area in Serie A da novembre 2019, contro il Verona.

Achraf Hakimi è l'unico difensore dei top-5 campionati europei in corso ad aver preso parte ad almeno 10 reti (sei gol e quattro assist).

Dal 2011/12 ad oggi, Perisic ha segnato 70 gol nei top-5 campionati europei: nel periodo solo altri cinque centrocampisti hanno raggiunto questo traguardo (Thauvin 85, Raúl García 84, Coutinho 71, Robben 71 e Payet 70).

L'Inter ha segnato la sua nona rete da sviluppi di calcio d'angolo in questo campionato: almeno due in più di qualsiasi altra squadra nel torneo in corso.

vittorie(21) pareggi(35) sconfitte(29)

MILANO - Ci sono campi che, per lunghi periodi storici, sembrano stregati. Sconfitte maturate in condizioni particolari, gol subiti nel recupero, pareggi gelidi e inaspettati. Firenze e la Fiorentina, spesso a complicare piani e cammini. In un momento come questo, con partite in serie e ravvicinate, obiettivi da raggiungere, semifinali di Coppa Italia e un calendario tosto, come sempre poteva rivelarsi una gara-tranello. Ma questa Inter è seria, forte, determinata. Ci ha messo 40 secondi a far capire che c'era un solo risultato ammesso, la vittoria. E così è stato. Barella con un gol meraviglioso, Perisic nella ripresa: le firme sono queste, ma potevano essere tante, molteplici. Dragowski ha limitato i danni di una Fiorentina che, senza Ribery, Milenkovic e Castrovilli, ha avuto un guizzo solo nel finale di primo tempo. Per il resto, dopo le parate fondamentali di Handanovic in quel frangente, i nerazzurri non hanno mai tremato. Anzi, avrebbero meritato un risultato più rotondo. Ora la classifica dice: Inter 47. Almeno fino a domenica sarà primo posto, in attesa della sfida del Milan.

Ricordare la sfida, infinita, di Coppa Italia dello scorso mese. Farne tesoro, leggerne gli indizi, trasformarli in suggerimenti per andare a far male alla Fiorentina. Antonio Conte - ancora in tribuna - sceglie Sanchez accanto a Lukaku mentre Prandelli punta su un 3-5-1-1 nel quale Eysseric agisce da mezzala con il compito di seguire Brozovic e Borja Valero agisce a ridosso dell'unica punta Vlahovic.

Iniziare con il piglio giusto: l'Inter lo fa subito, con quello che sarà il vero protagonista del match, Nicolò Barella. Scattante e imprendibile, già pronto dopo 40' ad inserirsi in area, prima di venire chiuso. è l'indizio chiaro che l'Inter ha buon gioco in quella porzione di campo, battuta subito da Hakimi con veemenza pochi minuti più tardi: inserimento e palla al centro per il destro a botta sicura appunto di Barella, arrivato a rimorchio. Gol? No, incredibilmente, per merito di un incredibile riflesso di Dragowski. Se in Coppa Italia era stato Terracciano a tenere a galla la Viola, ecco che in campionato si materializza la serata di grazia del polacco.

La partita non è scoppiettante, a dispetto dell'avvio sprint. Fiorentina battagliera e non remissiva, brava a trovare Biraghi a sinistra e a sfruttare le avanzate di Martinez Quarta sulla destra, autentico uomo in più nella costruzione offensiva. L'Inter lavora con costanza trovando Sanchez tra le linee, bravo come sempre a ispirare i movimenti dei compagni. 

Serve il guizzo, il colpo estemporaneo, per rompere l'equilibrio. Architettato, però, studiato: corner di Sanchez, dialogo con Brozovic, e tocco al limite per Barella. Il muro viola si alza, per chiudere ogni spazio: ma Nicolò in un lampo controlla, mira e calcia. Il suo destro disegna una traiettoria sublime, che viaggia a mezz'aria e si infila sul secondo palo, battendo imparabilmente Dragowski. Una rete splendida, la terza del grande campionato del centrocampista nerazzurro.

 

Il gol ha però l'effetto di scatenare la Fiorentina che di fatto, nell'ultimo quarto d'ora del primo tempo, esprime il suo miglior calcio. Bonaventura è il più attivo, e va anche vicino al gol con un destro potentissimo, che Handanovic devia d'istinto sulla traversa. Il portiere nerazzurro è fondamentale anche nel respingere di piede il tiro di Biraghi.

C'è da soffire, per qualche minuto, e in aiuto alla difesa si prodiga anche Lukaku: tanti interventi a spazzare l'area di testa e un tackle-salvataggio fondamentale a due passi dalla riga. A tutto campo, Romelu, vicino al raddoppio con un colpo di testa ispirato da Sanchez.

Nella ripresa l'Inter dilaga dal punto di vista del gioco. Hakimi e Perisic devastano le fasce, con discese che mandano in tilt esterni e difensori di parte. Al 52' il raddoppio sgorga naturale: palla lavorata da Barella e poi da Sanchez, maestro a innescare Hakimi sulla destra. Il marocchino è semplicemente travolgente con la sua corsa fantastica, Igor non lo tiene, il tocco al centro per Perisic è al bacio. Il croato non ha difficoltà a depositare in rete di destro per un 2-0 meritato.

 

Incredibilmente il risultato resta questo: dal gol del raddoppio in poi è solo Inter, fino a minuti finali nei quali la Fiorentina prova ad imbastire un tentativo di assedio. Ma le occasioni nerazzurre sono tantissime, e vedono ancora Dragowski grande protagonista. Al 55' Lukaku va in gol, annullato per fuorigioco di partenza di Perisic. Al 63' ancora Lukaku a un passo dal tris, con un destro a botta sicura deviato in corner, come in angolo viene deviato da Dragowksi un gran sinistro di Perisic.

Arrivano in serie le chance per chiudere il match: Gagliardini di testa trova ancora il prodigio del portiere polacco, poi sono Bastoni e Lautaro ad andare vicini a quello che sarebbe stato un meritatissimo 3-0. Che non arriva: la Fiorentina con le sostituzioni alza il ritmo e l'intensità solo nei minuti finali, piazzandosi nella metà campo dell'Inter ma senza pizzicare mai. Handanovic chiude la ripresa senza interventi da evidenziare.

Il quarto risultato utile consecutivo per l'Inter si materializza al Franchi: la squadra di Conte sale momentaneamente in testa alla classifica con 47 punti, uno in più del Milan in campo domenica alle 15:00 contro il Crotone. Ma tutte le forze e le energie ora si spostano sulla semifinale di ritorno di Coppa Italia: martedì saremo di scena a Torino, contro la Juventus. Servirà un'impresa.

IL TABELLINO

FIORENTINA (3-5-1-1): 69 Dragowski; 2 Martinez Quarta, 20 Pezzella, 98 Igor; 23 Venuti (25 Malcuit 74'), 5 Bonaventura, 34 Amrabat, 92 Eysseric (78 Pulgar 74'), 3 Biraghi; 6 Borja Valero (11 Kouame 46'); 9 Vlahovic (91 Kokorin 74'). 
A disposizione: 1 Terracciano, 21 Rosati, 14 Bianco, 24 Chiti, 27 Barreca, 28 Montiel, 67 Munteanu, 77 Callejon.
Allenatore: Cesare Prandelli. 

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 de Vrij, 95 Bastoni; 2 Hakimi, 23 Barella, 77 Brozovic, 22 Vidal (5 Gagliardini 46'), 14 Perisic (36 Darmian 80'); 9 Lukaku (99 Pinamonti 89'), 7 Sanchez (10 Lautaro 62').
A disposizione: 27 Padelli, 97 Radu, 11 Kolarov, 12 Sensi, 13 Ranocchia, 15 Young, 24 Eriksen, 33 D'Ambrosio.
Allenatore: Cristian Stellini.

Marcatori: 31' Barella (I), 52' Perisic (I)
Ammoniti: Perisic (I), Amrabat (F), Martinez Quarta (F), Pulgar (F)
Recupero: 1' - 4'.

Arbitro: La Penna.
Assistenti: Preti, Galetto.
Quarto Uomo: Pasqua.
VAR: Mazzoleni.

in campo

Dragowski 69 1 Handanovic
Martinez Quarta 2 37 Skriniar
Pezzella 20 6 de Vrij
Igor 98 95 Bastoni
Venuti 23 2 Hakimi
Bonaventura 5 23 Barella
Borja Valero 6 77 Brozovic
Amrabat 34 22 Vidal
Biraghi 3 14 Perisic
Eysseric 92 7 Sanchez
Vlahovic 9 9 Lukaku

panchina

Terracciano 1 97 Radu
Rosati 21 27 Padelli
Kouame 11 5 Gagliardini
Bianco 14 10 Martínez
Chiti 24 11 Kolarov
Malcuit 25 12 Sensi
Barreca 27 13 Ranocchia
Montiel 28 15 Young
Munteanu 67 24 Eriksen
Callejon 77 33 D'Ambrosio
Pulgar 78 36 Darmian
Kokorin 91 99 Pinamonti

Scegli le azioni e rivivi la partita in ogni singolo dettaglio.