Risultato finale

21 Settembre 2021 20:45

Fiorentina
23' Sottil
1 - 3
Inter
42' (2t) Perisic
10' (2t) Dzeko
7' (2t) Darmian
arbitro Michael Fabbri / guardalinee Costanzo, Passeri / 4° uomo Zufferli / assistenti Maresca, Carbone
Guarda gli highlights

Minuti Cronaca
46' Si chiude la prima frazione di gioco al "Franchi". Fiorentina in vantaggio 1-0 grazie al gol di Sottil, contestato dai nerazzurri per una spinta di Nico Gonzalez ai danni di Skriniar
46' Filtrante di Perisic per Calhanoglu, che controlla e conclude con il destro. Palla alta sopra la traversa
45' Segnalato un minuto di recupero
45' Torreira per Nico Gonzalez, che stoppa e calcia dal limite. Palla centrale, para Handanovic
43' Cross di Perisic da sinistra, Lautaro anticipa tutti ma con il sinistro non riesce a inquadrare la porta
41' Tiro-cross di Sottil, facile la parata di Handanovic
38' L'Inter trova il pareggio con la giocata di Perisic e l'autogol di Nastasic, ma c'era fuorigioco sul passaggio di Barella per l'esterno
34' Sinistro dai 30 metri di Nico Gonzalez. Conclusione centrale, facile la parata per Handanovic
30' Destro di Calhanoglu sul palo di Dragowski, che arriva sul pallone e devia in corner
28' Milenkovic atterra Lautaro: calcio di punizione dal limite per i nerazzurri
23' La Fiorentina trova il vantaggio con Sottil: lancio lungo per Nico Gonzalez, che sbilancia Skriniar e serve sul secondo palo l'esterno classe 1999 che fa 1-0. Proteste nerazzurre ma Fabbri convalida
21' Sinistro dalla distanza di Duncan, palla alta non di molto sopra la traversa
18' Incredibile cartellino giallo per Skriniar, che in scivolata sposta il pallone sulla corsa di Nico Gonzalez ma per Fabbri c'è fallo e ammonizione
16' Perisic servito dal tacco di Lautaro: cross al centro, ma Dragowski è sulla traiettoria e fa suo il pallone in presa bassa
14' Lautaro steso sulla trequarti. Calcio di punizione per i nerazzurri, punito l'intervento irregolare di Milenkovic
12' Sinistro a incrociare di Biraghi da posizione defilata. Handanovic in tuffo devia lateralmente il pallone
11' Grande riflesso di Handanovic sul sinistro di Vlahovic, che vince il rimpallo con de Vrij poi conclude verso la porta. Il capitano nerazzurro non si fa sorprendere e alza il pallone sopra la traversa!
8' Recupero palla alto dell'Inter: Dzeko serve Brozovic, che manda al tiro Barella. Destro deviato in corner
6' Avvio di gara aggressivo per la Fiorentina che non lascia all'Inter il tempo di ragionare
2' Subito occasione per la Fiorentina: Vlahovic serve Gonzalez, anticipato dalla splendida uscita bassa di Handanovic. Biraghi poi ci prova con il mancino ma non inquadra la porta
1' Comincia il match allo stadio "Franchi". Primo pallone giocato dai nerazzurri. Forza ragazzi, FORZA INTER!!!
1' Primo turno infrasettimanale della Serie A 2021/22, con l'Inter di Simone Inzaghi impegnata nella difficile trasferta di Firenze
Minuti Cronaca
48' Tripliceeee fischiooooo! L'Inter conquista altri tre punti battendo in rimonta la Fiorentina al "Franchi": dopo il vantaggio di Sottil nel primo tempo, la ribaltano nella ripresa Darmian, Dzeko e Perisic!!!
47' Ancora Inter vicinissima al 4-1: cross di Dimarco che pennella per la testa di Skriniar, che disturbato da un compagno non riesce a incornare verso lo specchio
47' Salvataggio di Odriozola sul tentativo di Sanchez, servito al centro da Vecino. Solo corner per l'Inter, vicina al poker!
45' Segnalati tre minuti di recupero. Ancora 180 secondi di gestione per i nerazzurri
42' GOL! GOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOOL! Perisiiiiiic! La chiude l'Inter in contropiede con Ivan Perisic che batte Dragowski a porta spalancata sull'assist di Gagliardini: 3-1 per i nerazzurri al "Franchi"!!!
39' Nella Fiorentina entrano Kokorin e Callejon per Bonaventura e Duncan
38' Dentro anche Dimarco per Lautaro
38' Ultimi due cambi per Inzaghi: Gagliardini prende il posto di Calhanoglu
38' Cartellino giallo per Calhanoglu dopo un fallo su Bonaventura
37' Occasione per l'Inter con Brozovic lanciato in contropiede: conclusione potente ma centrale, respinge con i pugni Dragowski
34' La Fiorentina resta in 10 uomini per questi 11 minuti finali
34' Applauso prolungato di Nico Gonzalez che rimedia il secondo giallo
33' Cartellino giallo per proteste per Nico Gonzalez
31' Altra grandissima chance per il 3-1: Dragowski sbaglia il rilancio, Calhanoglu serve Sanchez che dal limite conclude alto con l'estremo difensore viola fuori dai pali
29' Nella Fiorentina dentro Saponara per Sottil
28' Sinistro da fuori di Nico Gonzalez. Palla lontanissima dalla porta
25' Dentro anche Vecino per Barella nelle file nerazzurre
25' Doppio cambio per Inzaghi: Dzeko lascia il posto a Sanchez
23' Doppia chance per Lautaro: prima con un destro deviato in corner, poi con un'incornata che non trova lo specchio
21' Primo cambio anche nell'Inter: dentro Dumfries per Darmian
21' Nella Fiorentina Amrabat per Torreira e Odriozola per Benassi
20' Occasionissima per il 3-1: Barella accelera e mette al centro per Lautaro, che non trova però l'impatto col pallone a porta spalancata
18' Ammonizione per Darmian dopo un intervento in ritardo su Duncan
15' Sinistro a giro di Sottil dal vertice dell'area. Palla distante dalla porta di Handanovic
13' Azione di potenza di Perisic, che poi conclude con il sinistro a incrociare. Palla fuori alla sinistra di Dragowski
10' GOL! GOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOL! Dzekooooo! Calhanoglu dalla bandierina, Edin sale in cielo e di testa porta avanti l'Inter! Rimonta completata: 2-1!!!
7' GOL! GOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOL! Darmiaaaaaaan! Barella serve dentro l'area Darmian, che non sbaglia e incrocia battendo Dragowski per l'1-1!
4' Cross di Barella e sponda aerea di Lautaro, dove però non ci sono compagni. Sfuma una buona chance per l'Inter
2' Errore in uscita dei nerazzurri, Vlahovic recupera palla e corre verso l'area. Conclusione mancina dal limite che termina alta
1' Si riparte senza novità nelle due formazioni. L'Inter a caccia della rimonta per ribaltare il vantaggio di Sottil. Forza ragazzi, FORZA INTER!

Handanovic
7.81
7.81
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dimarco
6.27
6.27
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Brozovic
7.01
7.01
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Perisic
6.87
6.87
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Gagliardini
6.44
6.44
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Skriniar
7.04
7.04
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Vecino
6.43
6.43
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Martínez
6
6
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
de Vrij
6.38
6.38
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Barella
6.62
6.62
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Bastoni
5.94
5.94
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Sanchez
5.3
5.3
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Darmian
6.84
6.84
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Calhanoglu
5.53
5.53
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dzeko
7.06
7.06
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dumfries
7.23
7.23
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Media squadra 6.55 INVIA VOTI
6 tiri porta 6
5 tiri fuori 9
10 falli fatti 14
4 angoli 8
1 fuorigioco 1
53% possesso 47%

La Fiorentina non vince contro l’Inter in Serie A dall’aprile 2017 (5-4 a Firenze): nelle ultime otto sfide quattro successi nerazzurri e quattro pareggi.

Dal 2017/18, infatti, l’Inter è l’unica formazione tra quelle affrontate più di due volte in campionato che la formazione viola non ha mai battuto.

La Fiorentina non ha mai vinto contro l’Inter nelle ultime quattro partite di Serie A disputate al Franchi (3N, 1P), dopo aver ottenuto quattro successi nei precedenti cinque incroci interni di campionato (1P).

Fiorentina e Inter contano un solo precedente in Serie A di martedì: il 25 settembre 2018, quando l’Inter di Spalletti sconfisse 2-1 la Fiorentina di Pioli al Meazza.

La Fiorentina ha ottenuto due successi nelle ultime tre partite casalinghe di Serie A (1P), tanti quanti nelle precedenti otto (2N, 4P).

L'Inter va a segno da 23 partite consecutive di Serie A: dovesse trovare la rete in questo match eguaglierebbe la sua miglior striscia di partite di fila in gol nella storia della competizione (24 nella stagione 1949/50 sotto la guida di Giulio Cappelli).

Dopo una striscia di cinque vittorie esterne consecutive nello scorso campionato, tra febbraio e aprile, l’Inter ha vinto solamente due delle ultime sei gare esterne in Serie A, con tre pareggi e una sconfitta nel parziale.

L’Inter ha giocato 21 partite in Serie A di martedì, registrando solamente una sconfitta (v Novara nel 2011); completano per i nerazzurri sei pareggi e ben 14 successi, inclusi tutti gli ultimi cinque.

l centrocampista dell’Inter Hakan Calhanoglu ha segnato quattro gol in Serie A contro la Fiorentina, la sua vittima preferita nel massimo campionato italiano – tre delle sue quattro reti contro i viola sono arrivate all’Artemio Franchi di Firenze.

L'Inter è la vittima preferita di Riccardo Sottil in Serie A. Due reti in due presenze contro i nerazzurri.

L'Inter ha subito almeno un gol in nove delle ultime 10 trasferte di Serie A contro la Fiorentina.

Settimo gol in Serie A per Matteo Darmian, il primo nel campionato in corso e il primo in trasferta con la maglia dell'Inter.

Quarto gol in Serie A per Edin Dzeko con la maglia dell'Inter. L'attaccante bosniaco non andava a bersaglio in almeno due presenze di fila nel torneo dallo scorso gennaio con la maglia della Roma (tre in quel caso).

La Fiorentina è la squadra contro cui Hakan Calhanoglu ha partecipato a più gol in Serie A (otto, quattro gol e quattro assist).

Era dal 2017/18 (6 in quel caso), che Dzeko non segnava almeno 4 gol nelle prime cinque partite giocate dalla sua squadra in campionato.

Con l'assist a Matteo Darmian, Nicolò Barella è diventato il primo giocatore dell'Inter a prendere parte ad almeno un gol in tutte le prime cinque presenze in un campionato di Serie A da Zlatan Ibrahimovic, che nel 2007/08 arrivò a sette.

Solo Paul Pogba (7) ha servito piú assist su azione di Nicoló Barella (4) nei top-5 campionati europei 2021/22.

L’Inter ha segnato almeno due gol in ognuna delle ultime 10 giornate di Serie A e solo una volta nella sua storia ha fatto meglio: 11 nel 1943.

L'Inter ha eguagliato il suo record di gol segnati nelle prime cinque gare disputate in un campionato di Serie A (18 come nel 1960/61).

vittorie(21) pareggi(35) sconfitte(29)

FIRENZE - Guarda che luna piena, sopra a Firenze. Splende nel cielo nero, sullo sfondo di uno stadio toccato da un vento costante, che segna la fine dell'estate. E poi c'è il calcio, strano, difficile da interpretare. C'è soprattutto una squadra che va in difficoltà per la prima volta in stagione, va sotto, rischia di affondare. E invece raccoglie tutte le energie possibile, le moltiplica. Le parate di Handanovic, le corse di Brozovic, le volate di Perisic, le invenzioni di Barella. L'Inter è sotto e torna su, alza la testa, fa la voce grossa. Darmian e Dzeko, poi Perisic nel finale. 3-1 a Firenze, vittoria numero 1.500 nella storia nerazzurra in Serie A. Una prova di forza.

Che Firenze, da sempre, fosse campo difficile, non era mistero. Che la squadra di Italiano, al 
di là della sconfitta alla prima giornata, avesse cambiato marcia, anche. Nessuno si aspettava una partita facile, ma l'atteggiamento arrembante della Fiorentina forse sorprende l'Inter. Pronti, via e subito apena, con Handanovic a iniziare la sua straordinaria partita con un salvataggio clamoroso su Gonzalez nell'area piccola.

L'Inter vacilla, e si affida al proprio portiere, strepitoso al 10' a volare sul sinistro in area di Vlahovic. Momenti di difficoltà che non si attenuano: Biraghi impegna ancora Samir, Duncan ci prova dalla distanza. La squadra di Italiano è feroce nel pressing, resta altissima con tanti uomini e soffoca il palleggio basso dell'Inter, che fatica nella costruzione. Il gol dei padroni di casa è nell'aria e si materializza puntuale al 23': fuga di Gonzalez sulla sinistra, palla al centro e gol di Sottil, castigatore dell'Inter anche nella passata stagione con la maglia del Cagliari.

Sotto di una rete l'Inter prova ad alzarsi, soprattutto sfruttando la fascia sinistra dove Perisic prova a spingere. Al 30' il primo squillo nerazzurro, con una punizione di Calhanoglu parata da Dragowski. Un piccolo segnale, reso più significativo dalla combinazione bellissima che costringe Nastasic all'autorete: Perisic, però, parte in fuorigioco e il primo tempo si chiude con il vantaggio dei padroni di casa.

La ripresa ha bisogno, per forza, di una inversione di tendenza per l'Inter. Eppure la Fiorentina inizia con lo stesso atteggiamento: aggressivo e propositivo. Inzaghi pensa ai cambi ma, come spesso succede, il calcio regala sorprese. Sanchez e Dumfries pronti per la sostituzione, con Darmian in predicato di uscire. E invece... Invece Darmian si trasforma nel classico uomo del destino, lì sulla destra: combinazione tutta di tocco dell'Inter, con Barella che libera l'esterno nerazzurro. Il diagonale rasoterra è imparabile, i nerazzurri trovano l'1-1 (con la conferma del VAR) e la partita cambia. 

Tempo 3 minuti e il risultato è ribaltato: corner di Calhanoglu e volo verticale di Dzeko, in mezzo a tante maglie. Colpo di testa perfetto del numero 9, Inter in vantaggio. La forza della squadra di Inzaghi di riprendere in mano la partita e di metterla sui binari nerazzurri stordisce la formazione di Italiano, più timida nella costruzione, di fatto più bassa e meno grintosa.

L'Inter invece acquisisce sicurezza, gioca anche sulla freschezza dei cambi e gestisce il match, e accelera nei momenti giusti. Barella sale di ritmo col passare del tempo: già esaltato dall'assist a Darmian serve a Lauataro un altro pallone d'oro, mancato dall'argentino. Ma è un'Inter che ha certezze, date per la maggior parte da un monumentale Brozovic. La Fiorentina poi si fa male da sola: al 78' Nico Gonzalez si prende due gialli consecutivi per proteste, lasciando in 10 i compagni.

I nerazzurri sentono l'odore del sangue e vanno a chiudere il match con Perisic: l'azione è da manuale, con Vecino che imbecca Gagliardini, palla nello spazio e poi servita al centro per il croato che deposita in rete, bissando il gol al Franchi della passata stagione. 3-1, che poteva essere anche più ampio a causa di un finale a senso unico.

L'Inter sale a quota 13 dopo 5 partite, centra la vittoria numero 1500 della propria storia in Serie A. Ma soprattutto dà un'ennesima prova di forza, un messaggio chiaro al campionato.

IL TABELLINO

FIORENTINA (4-3-3): 69 Dragowski; 24 Benassi (29 Odriozola 66'), 4 Milenkovic, 55 Nastasic, 3 Biraghi; 5 Bonaventura (91 Kokorin 84'), 32 Duncan (7 Callejon 84'),18 Torreira (34 Amrabat 66'); 33 Sottil (8 Saponara 74'), 9 Vlahovic, 22 Gonzaléz.
A disposizione: 1 Terracciano, 25 Rosati, 2 Martinez Quarta, 14 Maleh, 17 Terzic, 42 Bianco, 98 Igor. 
Allenatore: Vincenzo Italiano.

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 de Vrij, 95 Bastoni; 36 Darmian (2 Dumfries 66'), 23 Barella (8 Vecino 70'), 77 Brozovic, 20 Calhanoglu (5 Gagliardini 84'), 14 Perisic; 9 Dzeko (7 Sanchez 70'), 10 Lautaro (32 Dimarco 84').
A disposizione: 21 Cordaz, 97 Radu, 11 Kolarov, 13 Ranocchia, 33 D'Ambrosio, 38 Sangalli, 48 Satriano.
Allenatore: Simone Inzaghi.

Marcatori: 23' Sottil (F), 52' Darmian (I), 55' Dzeko (I), 87' Perisic (I)
Ammoniti: Skriniar (I), Darmian (I), Calhanoglu (I)
Espulso: Nico Gonzalez (F) al 79' per doppia ammonizione 
Recupero: 1' - 

Arbitro: Fabbri.
Assistenti: Costanzo, Passeri.
Quarto Uomo: Zufferli.
VAR: Maresca.
Assistente VAR: Carbone.

in campo

Dragowski 69 1 Handanovic
Benassi 24 37 Skriniar
Milenkovic 4 6 de Vrij
Nastasic 55 95 Bastoni
Biraghi 3 36 Darmian
Bonaventura 5 23 Barella
Duncan 32 77 Brozovic
Torreira 18 20 Calhanoglu
Sottil 33 14 Perisic
Vlahovic 9 9 Dzeko
Gonzalez 22 10 Martínez

panchina

Terracciano 1 97 Radu
Rosati 25 21 Cordaz
Martinez Quarta 2 2 Dumfries
Callejon 7 5 Gagliardini
Saponara 8 7 Sanchez
Maleh 14 8 Vecino
Terzic 17 11 Kolarov
Odriozola 29 13 Ranocchia
Amrabat 34 32 Dimarco
Bianco 42 33 D'Ambrosio
Kokorin 91 38 Sangalli
Igor 98 48 Satriano

Scegli le azioni e rivivi la partita in ogni singolo dettaglio.