Risultato finale

25 Febbraio 2022 21:05

Genoa
0 - 0
Inter
arbitro Daniele Chiffi / guardalinee Prenna, Vecchi / 4° uomo Colombo / assistenti Mazzoleni, Tolfo
Guarda gli highlights

Minuti Cronaca
45' Si chiude senza recupero la prima frazione di gioco a "Marassi": ancora nessun gol tra Genoa e Inter, che vanno a riposo sul risultato di 0-0
42' Manovra avvolgente dei nerazzurri: cross di Perisic con Portanova che ripiega e mette in corner di testa
38' Doppio tentativo dal limite, prima di Calhanoglu, murato da Badelj, poi di Perisic, che apre troppo il piatto. Palla sul fondo
35' Grande chance per l'Inter: Bastoni imbuca per Perisic, che cerca Dzeko al centro con una palla tesa su cui il Cigno nerazzurro non riesce ad arrivare per la deviazione vincente
33' Grande giocata di Dzeko in area, un rimpallo manda al tiro Dumfries al limite dell'area piccola ma da posizione defilata il numero 2 nerazzurro spedisce alto il pallone
32' Dzeko imbuca per Sanchez, che cerca una serpentina all'interno dell'area ma viene chiuso al momento del tiro
28' Handanovic quasi beffato da un tiro di Melegoni, recupera la posizione e neutralizza il tiro del numero 10 rossoblu
23' Tiro-cross a giro di Perisic dal vertice dell'area. La palla sorvola l'incrocio e termina sul fondo con Sirigu in controllo
21' Altro cross di Perisic, Dumfries sale in cielo sul secondo palo e cerca l'assist per Dzeko, ma la difesa del Genoa si salva in qualche modo
18' Fase confusa del match, ritmi alti ma tante interruzioni e tanta aggressività in campo, poca invece la precisione da entrambe le parti
14' Doppia chance per l'Inter su due colpi di testa consecutivi di Dzeko: prima salva sulla linea Hefti, poi Sirigu alza sopra la traversa anticipando D'Ambrosio
13' Cross pericoloso di Perisic, che affonda sulla sinistra e mette un pallone perfetto sul secondo palo ma la diagonale di Vazquez salva il Genoa. Colpo di testa in corner
10' Ancora in apnea la difesa nerazzurra su un pallone scodellato al centro dell'area da Badelj. Bravo D'Ambrosio a murare il tentativo di Portanova dopo il rimpallo su Gudmundsson
7' Risposta del Genoa con Gudmundsson, che si inserisce tra Bastoni e Perisic ma davanti ad Handanovic conclude fuori sprecando un'ottima chance
6' A un soffio dall'1-0 Calhanoglu, che colpisce a botta sicura di interno destro su assist di Barella ma sfiora solo il palo a Sirigu battuto
3' Destro dal limite di Perisic su un pallone recuperato da Brozovic ai danni di Melegoni. Sirigu si distende sulla sinistra e blocca in tuffo
1' Si parte! Comincia il match tra Genoa e Inter: primo pallone giocato dai nerazzurri. Forza ragazzi, FORZA INTER!
1' La FIGC ha posticipato di 5 minuti il calcio d'inizio: un segnale di unità per la pace, per sensibilizzare sul rispetto della vita umana e sulla necessità di trovare una soluzione diplomatica alla crisi in Ucraina
1' Venerdì di campionato per l'Inter di Simone Inzaghi, che scende in campo a "Marassi" per sfidare il Genoa nella 27^ giornata di Serie A
Minuti Cronaca
51' Triplice fischio a "Marassi": il forcing finale dell'Inter non produce risultati. Finisce 0-0 l'anticipo tra Genoa e Inter
48' Colpo di testa di Dzeko su cross di Dimarco, para Sirigu
45' Segnalati cinque minuti di recupero
44' Salvataggio in extremis di Ostigard sull'inserimento di Lautaro, servito da Caicedo
42' Ultimo cambio nell'Inter: dentro Caicedo per D'Ambrosio
41' Cross dalla sinistra di Dimarco e girata aerea di Lautaro, che anticipa tutti ma di testa non inquadra la porta
38' Dentro anche Vecino per Barella
38' Doppio cambio anche per Inzaghi: Dimarco prende il posto di Perisic
37' Doppio cambio nel Genoa: Amiri e Rovella per Gudmundsson e Portanova
35' Volée di Barella con Badelj che si immola e salva il Genoa. Chiffi non vede la deviazione e concede rimessa dal fondo
34' Grande giocata di Lautaro, che calcia da fuori provando a beffare Sirigu. L'estremo difensore rossoblu si salva alzando palla sopra la traversa
33' Palla sporca al limite dell'area nerazzurra, Sturaro calcia ma non trova la porta
29' Pallone recuperato da Lautaro, Dzeko viene atterrato con un fallo tattico da Ostigard. Cartellino giallo estratto da Chiffi
28' Dentro anche Lautaro per Sanchez
28' Doppio cambio per Inzaghi: nell'Inter dentro Vidal per Calhanoglu
27' Cartellino giallo per Blessin, ammonito per proteste
27' Sirigu anticipa in uscita Sanchez sulla sponda aerea di Dzeko
26' Contropiede del Genoa: Melegoni serve Calafiori che calcia con il sinistro ma trova solo l'esterno della rete
24' Bel filtrante di D'Ambrosio per Sanchez che si inserisce in area e guadagna calcio d'angolo sul ripiegamento di Vazquez
20' Punizione dai trenta metri di Calhanoglu che non trova lo specchio per un metro
17' TRAVERSAAAAA! Clamorosa occasione per l'Inter: con D'Ambrosio che sale in cielo sul corner di Calhanoglu e gira di testa trovando però la parte inferiore della traversa a Sirigu battuto
16' Costretto all'uscita anche Cambiaso: doppio cambio per il Genoa, entrano Calafiori e Kallon per Cambiaso e Yeboah
15' Cross di Perisic, spizzata di Dzeko e tentativo con il destro di Calhanoglu dal lato corto dell'area piccola. Cambiaso si immola e si fa anche male nel respingere il tiro del numero 20 nerazzurro
12' Tentativo di Barella dal limite: destro a giro che termina alto sopra la traversa
9' Ammonizione per Perisic dopo un intervento in ritardo su Hefti
8' Non ce la fa Maksimovic: al suo posto entra Cambiaso
6' Problemi fisici per Maksimovic, gioco fermo a "Marassi" per permettere le cure dello staff medico rossoblu
3' Schema nerazzurro da calcio di punizione: Calhanoglu per Sanchez in area, cross sul secondo palo per Dumfries che di testa non inquadra la porta
1' Si riparte senza novità nelle due formazioni. Inizia il secondo tempo di Genoa-Inter. Forza ragazzi, FORZA INTER!

Handanovic
5.26
5.26
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
D'Ambrosio
4.94
4.94
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dimarco
4.65
4.65
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Brozovic
4.45
4.45
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Perisic
5.12
5.12
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Vecino
3.8
3.8
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Martínez
5.02
5.02
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
de Vrij
5.01
5.01
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Barella
3.75
3.75
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Bastoni
4.62
4.62
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Sanchez
3.27
3.27
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Vidal
2.89
2.89
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Calhanoglu
4.23
4.23
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dzeko
4.95
4.95
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dumfries
4.35
4.35
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Caicedo
2.93
2.93
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Media squadra 4.33 INVIA VOTI
1 tiri porta 4
6 tiri fuori 17
11 falli fatti 9
0 angoli 14
1 fuorigioco 2
possesso

Il successo più largo ottenuto dall’Inter in casa del Genoa è il 5-0 della stagione 2009/10. Il 17 ottobre 2009, al Ferraris i nerazzurri conquistarono i 3 punti grazie alle reti di Cambiasso, Balotelli, allo straordinario destro al volo di Stankovic e ai gol di Vieira e Maicon nella ripresa.

L'Inter continuerà la corsa al titolo in Serie A, venerdì contro il Genoa, che attualmente si trova in zona retrocessione. L'ultima partita di Serie A dell'Inter ha visto la squadra perdere 0-2 contro il Sassuolo.

La squadra è così finita al 2° posto con 54 punti. L'Inter ha 2 punti in meno del Milan in testa alla classifica. L'Inter è sopra l'Atalanta, in 5ª posizione, di 10 punti nella lotta per un posto in Champions League.

Il Genoa si trova in 19ª posizione con 16 punti, a 6 punti di distanza dalla salvezza, con 12 partite da giocare. Il Genoa ha guadagnato un punto nell'ultima partita di Serie A, pareggiando 1-1 in trasferta contro Venezia.

L'ultimo incontro tra le due squadre in Serie A ha visto l'Inter vincere 4-0, in casa, ad agosto. Milan Skriniar ha messo a segno la prima rete per l'Inter al minuto 6. Anche Hakan Calhanoglu, Arturo Vidal, e Edin Dzeko hanno segnato in questa partita.

L'Inter ha vinto tutte le ultime sette partite di Serie A contro il Genoa con un punteggio complessivo di 25-0 - solamente in tre occasioni nella storia della Serie A una squadra ha vinto più gare consecutive, senza mai subire gol, contro una singola avversaria: Napoli v Como (otto nel 1984), Juventus v Piacenza (nove nel 2003) e Juventus v Palermo (nove nel 2016).

L'Inter non ha vinto alcuna delle ultime 4 partite in Serie A, la sua striscia senza successi più lunga da una serie di 8 gare di fila, dal 9 dicembre 2017 al 3 febbraio 2018.

L’ultima volta che l’Inter ha fatto visita al Genoa, i nerazzurri sono usciti dal Ferraris con tre punti, ottenuti grazie al successo maturato con i gol di Lukaku e Danilo D’Ambrosio, ultimo marcatore della sfida in trasferta. Il numero 33 nerazzurro ha segnato 2 gol contro i liguri con la maglia dell’Inter, entrambi di testa: l’altra rete è stata decisiva nella vittoria al Meazza del 24 settembre 2017.

È Roberto Gagliardini il giocatore della rosa nerazzurra che ha segnato più gol al Genoa con la maglia dell’Inter: il Club ligure è la sua vittima preferita: cinque reti in Serie A. Il centrocampista italiano ha realizzato entrambe le sue doppiette nel massimo campionato contro il Grifone (novembre 2018 e aprile 2019) e ha anche esordito in Serie A contro il Genoa: nel maggio 2016 al Ferraris con la maglia dell’Atalanta.

Dopo la sconfitta per 0-2 nell'ultimo turno di campionato, l'Inter potrebbe restare a secco di gol per due partite di fila in campionato per la prima volta da febbraio 2019: tre in quella striscia, iniziata proprio contro il Sassuolo.

L'Inter ha mantenuto la porta inviolata in 11 delle proprie 26 partite, solo il Napoli (13) ha fatto meglio in questa stagione di Serie A.

L'Inter non ha vinto alcuna delle ultime 4 partite in Serie A, la sua striscia senza successi più lunga da una serie di 8 gare di fila, dal 9 dicembre 2017 al 3 febbraio 2018.

L'Inter non ha vinto alcuna delle ultime 4 partite in Serie A, la sua striscia senza successi più lunga da una serie di 8 gare di fila, dal 9 dicembre 2017 al 3 febbraio 2018.

Samir Handanovic ha giocato oggi la sua 541ª partita in Serie A, agganciando Roberto Mancini all'8º posto nella classifica dei giocatori più presenti nella storia della competizione.

Con la partita di oggi, l'Inter è arrivata a 53 conclusioni tentate di fila senza trovare la rete (dal gol di Dzeko contro il Napoli), la sua serie più lunga da quella terminata nel febbraio 2019 (54 tiri).

vittorie(19) pareggi(23) sconfitte(28)

MILANO - Una buona notizia c'è: il mese di febbraio è finito. Forse è davvero l'unica, dopo il pareggio senza gol di Marassi. Per la quarta volta di fila l'Inter non trova la vittoria in Serie A (una striscia negativa che non accadeva dal 2017/2018), sprecando di nuovo l'opportunità di tornare in vetta alla Serie A (pur con una partita in meno). Nessun gol, come contro Liverpool e Sassuolo. E, in generale, una prova poco brillante. Qualche occasione, ma mai la convinzione che la vittoria sarebbe arrivata. Anche la sfortuna, certo, con la traversa di D'Ambrosio. Ma lo 0-0 con il Genoa, al suo quinto pareggio di fila, lascia l'amaro in bocca e la consapevolezza della necessità di un cambio di marcia. Anche, e soprattutto, in vista di un marzo importantissimo, a partire dal derby di martedì.

Una sconfitta da dimenticare, un campionato da azzannare. L'Inter di Inzaghi scende in campo al Ferraris di Genova con una missione ben precisa in testa: chiudere il mese di febbraio cancellando gli stop inattesi e rilanciandosi, anche alla luce dei risultati delle dirette concorrenti. Tornano Bastoni e Brozovic, riposa Skriniar che va in panchina: ecco l'Inter, con D'Ambrosio e Sanchez dal primo minuto.

Il Genoa di Blessin arriva da quattro pari consecutivi e sceglie un 4-2-3-1 tutto cuore e pressione per provare a mettere punti nella propria corsa disperata verso la salvezza. L'approccio dell'Inter è ottimo, con Perisic e soprattutto Calhanoglu subito pericolosissimi. In 6 minuti l'Inter va due volte al tiro, ma poco dopo rischia di andare sotto. L'occasione per il Genoa è enorme, ce l'ha sul piede Gudmundsson che, davanti ad Handanovic, manda fuori da pochi passi. Non c'è da scherzare, perché il Genoa, con Melegoni a ridosso di Brozovic, pressa alto e lavora tanto sul recupero del pallone. In un paio di occasioni è una tattica vincente e la difesa nerazzurra deve sudare per salvarsi: prima con la chiusura di D'Ambrosio, poi con il meraviglioso riflesso di Handanovic che sventa il tiro di Melegoni deviato da Bastoni.

Inter che manovra, tiene praticamente il 75% di possesso palla, ma non punge. Perisic e Dumfries verso la mezz'ora iniziano a marcare la differenza su rispettivi avversari e sfruttano le aperture di Dzeko per affondare. Buona Inter, ma Sirigu non deve mai intervenire, tra imprecisioni e precipitazioni.

Serve un'Inter arrembante, invece dall'intervallo emerge un'Inter un po' spenta. Ci prova, la squadra di Inzaghi, ma non trova fluidità di manovra: il possesso del campo non si traduce nel gioco ammirato nei mesi scorsi, anzi fino alla ripresa con il Liverpool. Le occasioni ci sono, ma sono quasi estemporanee. La più grossa è per D'Ambrosio: traversa di testa, su corner di Calhanoglu. Il Genoa resta compatto, si difende, si riassesta dopo le sostituzioni obbligate dagli infortuni. E prova a lanciare prima Yeboah e poi Kallon, sempre controllati da un ottimo De Vrij. L'Inter non ha vivacità. Entrano Vidal, Lautaro, Dimarco e Vecino. Fa il suo debutto anche Caicedo, con un tridente finale che è tanto cuore e poca lucidità.La chance della partita, dopo vari tentativi, è all'89', con Ostigard monumentale nella chiusura sulla conclusione di Lautaro.

Un segnale chiaro per un match il cui unico risultato poteva essere soltanto lo 0-0. Una partita che si era aperta con cinque minuti di ritardo, per il doveroso pensiero alla crisi ucraina, in un gesto piccolo ma simbolico di solidarietà in un momento tanto complicato.

IL TABELLINO

GENOA (4-2-3-1): 57 Sirigu; 36 Hefti, 52 Maksimovic (50 Cambiaso 53'; 16 Calafiori 61'), 55 Ostigard, 15 Vasquez; 27 Sturaro, 47 Badelj; 11 Gudmundsson (8 Amiri 83'), 10 Melegoni, 90 Portanova (65 Rovella 83'); 45 Yeboah (91 Kallon 61').
A disposizione: 1 Semper, 22 Marchetti, 18 Ghiglione, 23 Destro, 32 Frendrup, 33 Hernani, 99 Galdames.
Allenatore: Alexander Blessin.

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 33 D'Ambrosio (88 Caicedo 87'), 6 De Vrij, 95 Bastoni; 2 Dumfries, 23 Barella (8 Vecino 83'), 77 Brozovic, 20 Calhanoglu (22 Vidal 73'), 14 Perisic (32 Dimarco 83'); 9 Dzeko, 7 Sanchez (10 Lautaro 73').
A disposizione: 21 Cordaz, 97 Radu, 5 Gagliardini, 13 Ranocchia, 36 Darmian, 37 Skriniar.
Allenatore: Simone Inzaghi.

Ammoniti: Perisic (I), Ostigard (G)
Note: ammonito Blessin (G)
Recupero: 0' - 5'.

Arbitro: Chiffi.
Assistenti: Prenna e Vecchi.
Quarto Uomo: Colombo.
VAR: Mazzoleni.
Assistente VAR: Tolfo.

in campo

Sirigu 57 1 Handanovic
Hefti 36 33 D'Ambrosio
Maksimovic 52 6 de Vrij
Ostigard 55 95 Bastoni
Vazquez 15 2 Dumfries
Sturaro 27 23 Barella
Badelj 47 77 Brozovic
Gudmundsson 11 20 Calhanoglu
Melegoni 10 14 Perisic
Portanova 90 9 Dzeko
Yeboah 45 7 Sanchez

panchina

Semper 1 97 Radu
Marchetti 22 21 Cordaz
Amiri 8 5 Gagliardini
Calafiori 16 8 Vecino
Ghiglione 18 10 Martínez
Destro 23 13 Ranocchia
Frendrup 32 22 Vidal
Hernani 33 32 Dimarco
Cambiaso 50 36 Darmian
Rovella 65 37 Skriniar
Kallon 91 88 Caicedo
Galdames 99

Scegli le azioni e rivivi la partita in ogni singolo dettaglio.