Risultato finale

3 Aprile 2016 20:45

Inter
17' Icardi (R)
1 - 2
Torino
28' (2t) Belotti (R)
10' (2t) Molinaro
arbitro Marco Guida / guardalinee Giallatini, Ranghetti / 4° uomo Vuoto / assistenti Valeri, Di Bello
Guarda gli highlights
Minuti Cronaca
47' Si chiude la prima frazione di gioco: Inter in vantaggio grazie al gol su rigore di capitan Mauro Icardi
44' Segnalati due minuti di recupero
42' Medel ferma la ripartenza di Belotti. Ammonizione per lui
39' Sinistro dal limite di Ljajic, murato da Bovo
34' Affondo sulla sinistra di Perisic, che ottiene un corner. Sugli sviluppi, Icardi addomestica bene il pallone in area ma conclude fuori
33' Punizione di Brozovic, inserimento di Miranda, che anticipa tutti ma non trova la porta per un soffio
29' Brutto fallo di Vives, che stende Palacio da tergo. Giallo inevitabile per il centrocampista del Torino
26' Ci prova Brozovic dalla distanza. Palla alta sopra la traversa
24' Perisic di testa cerca Palacio sul secondo palo. Ma Guida ferma tutto per un presunto fallo del croato su Bruno Peres
19' Fallo di mano di Miranda. Cartellino giallo per il difensore brasiliano
17' GOOOOOOOOOOL!!! GOOOOOOOOOL!!! GOOOOOOOL!!! Dal dischetto Mauro Icardi non sbaglia e porta in vantaggio l'Inter: 1-0 al "Meazza"
16' Per il difensore granata arriva anche il cartellino giallo
16' Fallo di mano di Moretti sulla conclusione di Brozovic. Guida concede il calcio di rigore
11' Cambio nel Torino: Baselli per Obi
10' Dieci minuti di sostanziale equilibrio al "Meazza"
5' Belotti al centro per Maxi Lopez, Handanovic blocca in uscita bassa, ricevendo anche un colpo dall'attaccante granata
2' Cross dalla destra di Palacio, Bruno Peres si rifugia di testa in calcio d'angolo. Primo corner per l'Inter
1' Comincia Inter-Torino. Forza ragazzi!
1' Pubblico del "Meazza" in silenzio per onorare il ricordo di Cesare Maldini
1' Squadre schierate a centrocampo. Inter e Torino si preparano per il calcio d'inizio del posticipo della 31^ giornata di Serie A
Minuti Cronaca
50' Finisce qui! Al "Meazza" è 2-1 per il Torino. Non basta ai nerazzurri il gol su rigore di Mauro Icardi
50' Occasionissima per Eder, che sulla spizzata di Perisic non arriva per un soffio sul pallone in scivolata
48' Baselli da fuori area colpisce il palo con un destro a giro
45' Saranno cinque i minuti di recupero
45' Giallo anche per Belotti
44' Stop di petto e conclusione al volo di Perisic. Palla fuori di un metro alla destra di Padelli
43' Ammonito Molinaro per perdita di tempo
42' Traversone dalla destra di Biabiany, libera la difesa del Torino
40' Ultimo cambio per l'Inter: Eder al posto di Santon
39' Cross di Perisic per Palacio, che non riesce ad arrivare sul pallone
36' Fallo di Bruno Peres su Perisic. Giallo per il terzino granata
34' Ultimo cambio nel Torino: Farnerud prende il posto di Benassi
28' Belotti spiazza Handanovic e porta in vantaggio il Torino
28' C'è anche il cartellino rosso per Nagatomo
28' Belotti cade in area. Guida concede calcio di rigore. Proteste nerazzurre
26' Secondo cambio nell'Inter: Biabiany rileva Icardi
23' Grande chance per l'Inter: appoggio di Perisic per Icardi, che di testa schiaccia verso il secondo palo. Padelli salva il Torino
22' Cambio per Ventura: Gazzi prende il posto di Vives
21' Belotti salta Juan Jesus e cerca il secondo palo. Palla fuori alla destra di Handanovic
20' Ribaltamento di fronte, con Brozovic che serve Perisic. Discesa dell'esterno croato, che guadagna calcio d'angolo
15' Appoggio di Maxi Lopez per Vives, che dal limite dell'area calcia altissimo
14' Mancini corre ai ripari e risistema la difesa inserendo Murillo per Ljajic
12' Per il numero 25 nerazzurro è il secondo giallo. Inter in 10
12' Fallo di Miranda su Belotti: giallo per il difensore brasiliano
10' Incursione di Molinaro, che entra in area e batte Handanovic con la punta del piede. Pareggio del Torino
6' Filtrante per Belotti, che a tu per tu con Handanovic, si fa respingere la conclusione dal grande intervento del numero 1 nerazzurro
2' Occasionissima per l'Inter: Icardi va giù in area, stretto dalla morsa di Obi e Molinaro, ma per Guida il fallo è del capitano interista
1' Comincia la ripresa! Nessuna novità nelle due formazioni
Biabiany
4.99
4.99
Santon
3.23
3.23
Nagatomo
3.73
3.73
Jesus
3.85
3.85
Palacio
4.74
4.74
Handanovic
5.38
5.38
Icardi
5.26
5.26
Medel
4.66
4.66
Brozovic
4.64
4.64
Miranda
3.46
3.46
Murillo
4.93
4.93
Perisic
4.74
4.74
Ljajic
3.23
3.23
Eder
4.09
4.09
Media squadra 4.35
2 tiri porta 7
5 tiri fuori 4
5 falli fatti 4
2 angoli 3
9 fuorigioco 2
59% possesso 41%
Scontri Diretti

144° confronto nella massima serie tra Inter e Torino: nerazzurri vincitori 64 volte finora, 33 i successi granata, 46 le sfide terminate in parità.

L'Inter ha perso una delle ultime 23 sfide di Serie A con il Torino (16V, 6N): quella dello scorso anno a San Siro.

I piemontesi non hanno trovato la rete in 14 degli ultimi 21 confronti con l'Inter in campionato.

Gli ultimi quattro match di Serie A tra Inter e Torino hanno prodotto appena tre gol, una media di 0.75 a partita.

Nella sfida dell'andata il Torino effettuò otto tiri nello specchio: solo in casa contro la Roma i nerazzurri concessero più conclusioni in porta agli avversari in questa stagione (10).

Focus sui protagonisti

Tre gol e un assist nelle ultime tre presenze in campionato per Ivan Perisic.

Da inizio 2016 solamente Gonzalo Higuain (13) ha segnato più gol di Andrea Belotti (sette) in Serie A. Inoltre, escludendo l'autorete di Gonzalez, tutti gli ultimi 14 gol del Torino sono stati segnati da uno tra Belotti (7), Immobile (5) e Benassi (2).

Mauro Icardi ha trovato il gol in tre delle ultime quattro gare di campionato giocate al "Meazza". Solo Higuaín (quattro) ha colpito i legni più volte di Icardi (tre) in questa Serie A.

Per Rodrigo Palacio tre reti e un assist in cinque confronti con il Torino in campionato.

La prima - e al momento unica - rete di Geoffrey Kondogbia in Serie A è arrivata proprio nella sfida d'andata con il Torino (il gol partita al 31').

Due le reti di Adem Ljajic in sette sfide di campionato contro il Torino. Il serbo ha però trovato una sola volta la rete nelle ultime 14 presenze in Serie A.

L'Inter è l'unica squadra a cui Emiliano Moretti ha segnato più di un solo gol in Serie A (due reti in 17 match, incluso quello decisivo dello scorso campionato a San Siro).

Due i gol ai nerazzurri anche per Cesare Bovo, inclusa la sua prima rete nel massimo campionato (gennaio 2004, a San Siro con la maglia del Lecce).

Ciro Immobile è andato a segno in due delle quattro partite di Serie A giocate contro l'Inter.

Quattro delle cinque reti segnate da Immobile dal ritorno al Torino (in 12 presenze) sono arrivate in trasferta.

Bruno Peres è il difensore che ha effettuato più tiri nello specchio (13) in questo campionato, senza però riuscire ancora a trovare la via del gol.

Da quando è al Torino (2013/14), Daniele Padelli è il portiere della Serie A che ha subito più gol su punizione diretta, 7.

Nello stesso periodo (dall'estate 2013), Samir Handanovic ha parato otto rigori (su 16 avuti contro), più di ogni altro portiere nei cinque maggiori campionati europei.

Ex del Torino, ora all'Inter, sono Danilo D'Ambrosio (da gennaio 2010 a gennaio 2014, 116 presenze in granata tra Serie A e B, escludendo i playoff) e Tommaso Berni, che però non ha mai esordito con i piemontesi.

Hanno un passato in nerazzurro invece tre giocatori del Torino: Marco Benassi (cresciuto nel settore giovanile dell'Inter, con cui nel 2013 ha disputatato le prime sei presenze in A), Luca Castellazzi (24 gare di A in nerazzurro) e Joel Obi (50 presenze in campionato e un gol per l'Inter).

Dal ritorno in Serie A nel 2012, il Torino ha giocato 18 partite di campionato senza Kamil Glik, ottenendo solo tre vittorie, il 16.7%: la percentuale di successi è esattamente doppia (33.3%) nelle 126 gare di A con il polacco in campo.

Stato di forma

L'Inter viene da quattro vittorie consecutive in casa: non arriva a cinque successi interni di fila da maggio 2011.

Nel girone di ritorno, i nerazzurri hanno tenuto la porta inviolata solo una volta (vs Chievo) mentre erano state sette i clean sheet nelle prime 11 gare del girone d'andata.

Sei delle ultime sette gare dell'Inter in campionato hanno visto entrambe le squadre segnare.

Il Torino ha vinto appena una delle ultime 11 partite di campionato, perdendo cinque volte nel parziale.

Considerando solo le ultime 24 giornate (a partire dalla sconfitta con il Carpi), il Torino sarebbe penultimo con 20 punti (ultimo il Verona con 16).

I granata hanno subito gol in 18 delle ultime 19 trasferte disputate in Serie A.

Stats generali

L'Inter è la squadra di questa Serie A che non pareggia per 0-0 da più tempo: 22 turni.

Quella nerazzurra è la terza miglior difesa del campionato dietro a Juventus e Napoli, con 28 gol subiti - 14 meno dei granata.

La percentuale di conclusioni nello specchio del Torino è del 50%: i granata sono i più precisi al tiro in questa Serie A.

Il Torino è la squadra che ha subito più gol su palla inattiva, 18. Di fronte in questo match avrà la squadra più prolifica su sviluppi di calci d'angolo (sette reti per i nerazzurri, primato condiviso con il Milan).

Il Torino è la squadra che ha segnato più gol con calciatori italiani in questa Serie A, 30. Viceversa, solo la Fiorentina (uno) ha realizzato meno reti dell'Inter (due, entrambe di D'Ambrosio) con atleti di nazionalità italiana.

Quella di Ventura è la squadra che ha recuperato più punti in trasferta da situazione di svantaggio, otto.

Dal canto suo, nessuna squadra ha perso meno punti dell'Inter in casa una volta passata in vantaggio (due). Tuttavia, i nerazzurri hanno sempre perso quando andati sotto nel punteggio sul proprio terreno (tre volte su tre).

Il Torino è la squadra della Serie A che ha effettuato meno passaggi all'interno dell'ultima trequarti di campo (1565).

Nelle 30 giornate disputate finora in questa Serie A, Roberto Mancini ha schierato 28 formazioni iniziali differenti.

Allenatori, arbitro e disciplina

Quarta sfida in Serie A tra i due allenatori: finora due vittorie di Roberto Mancini, una per Giampiero Ventura - il successo del Toro sull'Inter del gennaio 2015.

Quella è stata anche l'unica vittoria di Ventura contro l'Inter in Serie A, in 15 confronti: sei i pareggi, otto le sconfitte.

Per Mancini, viceversa, si è trattato dell'unica sconfitta in nove match di Serie A contro i granata (sei vinti, due pareggi).

ARBITRO E DISCIPLINA

Il Torino è la squadra più fallosa della Serie A (530 falli fischiati), mentre solo il Napoli (361) ha commesso meno infrazioni dell'Inter (404).

Marco Guida ha diretto finora 87 partite in Serie A, 13 in questo campionato: nella stagione in corso con lui otto vittorie interne, quattro pareggi e un solo successo esterno.

L'Inter è imbattuta nei 10 precedenti sotto la direzione di Guida: sei vittorie e quattro pareggi per i nerazzurri.

Il Torino, dopo la prima sconfitta contro la Roma, ha alternato un pareggio ad una vittoria nelle successive cinque partite di Serie A con Guida ad arbitrare.

SQUALIFICATI:
Inter: -
Torino: Glik (1).

DIFFIDATI:
Inter: Handanovic, Kondogbia, Telles.
Torino: Acquah.

vittorie(42) pareggi(28) sconfitte(17)

MILANO - L'Inter torna di scena a San Siro e Roberto Mancini sceglie un 4-2-3-1 con Icardi supportato dal trio Ljajic, Palacio, Perisic, con Brozovic e Medel sulla mediana. In difesa Santon, Miranda, Jesus e Nagatomo formano ila linea difensiva davanti ad Handanovic.

Al 5' brivido per i tifosi nerazzurri: Belotti centra un pallone teso e rasoterra dalla destra, Handanovic si proietta in uscita bassa per anticipare Maxi Lopez e Miranda, ma sullo slancio il difensore brasiliano colpisce al volto il numero 1, che rimane a terra per qualche secondo per fortuna senza conseguenze. Ritmi blandi nel primo quarto d'ora, poi il match si accende. Brozovic si accentra dalla destra e prova la conclusione, ribattuta dal braccio di Moretti: per Guida è rigore e giallo per il difensore granata. Dal dischetto Icardi non sbaglia e porta avanti l'Inter. Il Torino non trova il modo di organizzare una vera reazione e così l'Inter può rallentare il gioco e provare a pungere in ripartenza, specialmente con Ljajic e Palacio, bravi a trovare spazi tra le linee di difesa e centrocampo dei granata.

Al 32' altra occasione per i nerazzurri al termine di uno schema su calcio di punizione dalla trequarti che libera alla conclusione Miranda, che però non trova lo specchio. Due minuti dopo ci prova Perisic, lanciato da Nagatomo, ma Peres chiude in angolo Sugli sviluppi del corner, Icardi si libera bene in area ma il sinistro è fuori misura. Al 39' Ljajic si libera al limite dell'area, Bovo si oppone con i corpo e sventa la minaccia per i suoi. Non succede altro neppure nei 2' di recupero assegnati da Guida, e così le squadre vanno negli spogliatoi sull'1-0.

Stessi 22 in campo alla ripresa del gioco. Parte forte l'Inter che con un'azione costruita da Ljajic libera Icardi a centro area: nel contrasto l'attaccante nerazzurro va giù in area ma per Guida è il capitano ad aver commesso fallo. Al 52' la più grande occasione fin qui per i granata: Belotti scatta in posizione regolare oltre la difesa interista, ma Handanovic è strepitoso e respinge in angolo. Al 55' il pareggio degli ospiti: Maxi Lopez difende palla e serve la corsa di Molinaro, che con il destro sinistro anticipa Santon e supera Handanovic. Due minuti dopo altra svolta nel match: Miranda, già ammonito, interviene in ritardo su Belotti a centrocampo e riceve il secondo giallo. La prima mossa di Roberto Mancini è Murillo per Ljajic. Continua il pressing del Torino che ci prova dalla distanza con Vives, alto.

L'Inter ci prova con le ripartenze e si affida spesso a Perisic, che sulla sinistra ha spazio e passo per puntare Peres e Bovo. Proprio da quella fascia nasce l'azione più pericolosa dei nerazzurri nella ripresa: Palacio centra per Perisic, sponda volante del croato per il colpo di testa di Icardi sul quale Padelli si fa trovare pronto. Altro episodio al 72': su un presunto contatto tra Belotti e Nagatomo, Guida assegna il calcio di rigore ed estrae il rosso anche per il difensore giapponese. Dal dischetto l'attaccante granata non fallisce e ribalta il risultato. La partita adesso si fa ancora più complicata: l'Inter ci prova ancora con una fiammata di Biabiany, poi Mancini inserisce Eder e i nerazzurri passano al 3-4-2 con Perisic e Biabiany in fascia e Palacio-Eder ad agire in prossimità dell'area. Il Torino colpisce anche un palo con Baselli, poi l'ultimo tentativo è un destro dalla distanza di Perisic fuori misura. L'Inter ci prova comunque fino all'ultimo, conquista un calcio d'angolo sul quale anche Handanovic sale in area avversaria ma non riesce più ad impensierire Padelli e dopo 5' di recupero Guida manda tutti negli spogliatoi.


INTER-TORINO 1-2
Marcatori: Icardi (17'), Molinaro (55'), Belotti 73'

INTER: 1 Handanovic; 21 Santon (84' Eder 23), 25 Miranda, 5 Jesus, 55 Nagatomo; 77 Brozovic, 17 Medel; 22 Ljajic (58' Murillo 24), 8 Palacio, 44 Perisic; 9 Icardi (71' Biabiany 11).
A disposizione: 30 Carrizo, 46 Berni, 7 Kondogbia, 10 Jovetic, 11 Biabiany, 12 Telles, 23 Eder, 27 Gnoukouri, 33 D'Ambrosio, 83 Melo.
Allenatore: Roberto Mancini

TORINO: 1 Padelli; 24 Moretti, 18 Jansson, 5 Bovo (67' Gazzi 14); 33 Peres, 15 Benassi (79' Farnerud 8), 20 Vives, 4 Obi (56' Baselli 16), 3 Molinaro; 9 Belotti, 11 Maxi Lopez.
A disposizione: 13 Castellazzi, 28 Ichazo, 7 Zappacosta, 17 Martinez, 19 Maksimovic, 21 Silva.
Allenatore: Giampiero Ventura

Ammoniti: Moretti (16'), Miranda (19'), Vives (29'), Medel (41'), Peres (81'), Molinaro (87'), Belotti (89')
Espulsi: Miranda (57'), Nagatomo (72')

Recupero: 2' - 5'

Arbitro: Guida
Assistenti: Giallatini, Ranghetti
IV uomo: Vuoto
Assistenti addizionali: Valeri, Di Bello

in campo

Handanovic 1 1 Padelli
Santon 21 24 Moretti
Miranda 25 18 Jansson
Jesus 5 5 Bovo
Nagatomo 55 33 Peres
Medel 17 15 Benassi
Brozovic 77 20 Vives
Ljajic 22 4 Obi
Palacio 8 3 Molinaro
Perisic 44 9 Belotti
Icardi 9 11 Maxi Lopez

panchina

Carrizo 30 13 Castellazzi
Berni 46 28 Ichazo
Kondogbia 7 7 Zappacosta
Jovetic 10 8 Farnerud
Biabiany 11 14 Gazzi
Telles 12 16 Baselli
Eder 23 17 Martinez
Murillo 24 19 Maksimovic
Gnoukouri 27 21 Gaston Silva
D'Ambrosio 33
Melo 83