Risultato finale

8 Marzo 2020 20:45

Juventus
23' (2t) Dybala
10' (2t) Ramsey
2 - 0
Inter
arbitro Marco Guida / guardalinee Meli, Carbone / 4° uomo Paganessi / assistenti Mazzoleni, Paganessi
Guarda gli highlights

Minuti Cronaca
45' Si chiude senza recupero la prima frazione di gioco di Juventus-Inter: 0-0 il parziale a Torino nel recupero della 26^ giornata di Serie A
44' Filtrante di Ronaldo, che non si intende con Higuain. La palla è preda di Handanovic
40' Cinque minuti all'intervallo, resiste l'equilibrio all'Allianz Stadium ma è l'Inter a tenere meglio il campo in questo secondo quarto di gara
36' Botta da fuori di Brozovic, Szczesny si distende sulla sinistra ed evita il vantaggio nerazzurro
33' Punizione di Lautaro respinta dalla barriera, poi Candreva libera al tiro Brozovic, che non inquadra però la porta da buona posizione
32' Conclusione di Vecino deviata, Lautaro raccoglie palla al limite ed evita l'intervento di De Ligt, che lo stende. Punizione pericolosa per i nerazzurri
27' Sul corner battuto da destra, de Vrij anticipa tutti di testa ma non inquadra di un soffio la porta
27' Buona trama dell'Inter, palla da sinistra a destra, Candreva per l'inserimento in area di Vecino, il cui cross viene deviato in corner
25' Slalom di Candreva al limite, poi palla per Lautaro, il cui cross viene respinto
22' Destro di Candreva dopo la bella giocata di Young. Palla di poco alta sopra la traversa
19' Brozovic al limite per Barella, che manda fuori tempo Matuidi e conclude a giro. C'è la potenza ma non la precisione, palla alta
15' Conclusione a incrociare di Matuidi, servito da Ronaldo. Handanovic è reattivo e in tuffo devia allontanando la minaccia
14' Candreva si accentra e conclude con il mancino sul primo palo, Bonucci respinge con il piede
13' Percussione centrale di Ronaldo, che conclude da fuori area. Palla centrale, facile la presa per Handanovic
12' Traversone tagliato di Young, palla tra Lukaku e Lautaro con Bonucci che interviene in qualche modo per liberare l'area rischiando il fallo di mano
7' Corner per la Juventus: De Ligt anticipa tutti di testa e gira verso la porta ma Handanovic risponde presente con il primo intervento del match
6' Accelerazione di Lautaro, che cerca poi il filtrante per Lukaku. Bonucci legge la traiettoria e intercetta salvando la Juventus
4' Cross di Higuain per Douglas Costa, che non riesce a coordinarsi nel modo giusto per concludere verso la rete
1' Inter subito aggressiva: ci prova Vecino da fuori. Palla alta sopra la traversa!
1' Si comincia: primo pallone giocato dalla formazione di casa. Forza ragazzi, FORZA INTER!
1' Quasi tutto pronto per il calcio d'inizio di Juventus-Inter, recupero della 26^ giornata di Serie A
Minuti Cronaca
49' Si chiude il match dell'Allianz Stadium. La Juventus si aggiudica i tre punti grazie ai gol di Ramsey e Cristiano Ronaldo
49' Sinistro a incrociare di Cristiano Ronaldo. Palla fuori
45' Saranno quattro i minuti di recupero
41' Ronaldo allontana il pallone e si prende il cartellino giallo da Guida
40' Palla in profondita di Young, legge la traiettori Szczesny, che blocca il pallone in uscita
35' Nella Juventus Bernardeschi per Higuain
35' Guida espelle Padelli dalla panchina nerazzurra per proteste
34' Ammonizione per Brozovic dopo un fallo su Matuidi
34' Vecino strappa palla a De Sciglio poi serve Eriksen che calcia con il destro: Szczesny devia sopra la traversa ma Guida non ravvisa nessun tocco
33' Nella Juventus dentro De Sciglio per Alex Sandro
32' Conte inserisce Sanchez per Lukaku
29' Cambio nell'Inter: dentro Gagliardini per Candreva
27' Ammonizione per Vecino, che ruba palla ad Alex Sandro ma per Guida commette fallo in gioco pericoloso
23' La Juventus trova il raddoppio con Dybala, che evita Young con una finta e dall'interno dell'area batte Handanovic
19' Ammonizione per Skriniar dopo un fallo al limite su Cristiano Ronaldo
18' Destro dalla lunga distanza di Ronaldo, nessun pericolo per Handanovic, che controlla il pallone terminare sul fondo
14' Primo cambio anche per l'Inter: Eriksen prende il posto di Barella
14' Cambio nella Juventus: dentro Dybala per Douglas Costa
10' Vantaggio della Juventus: carambola nell'area nerazzurra con Ramsey che riesce a battere Handanovic con l'aiuto di una leggera deviazione di de Vrij
8' Lukaku libera al tiro Brozovic, che disturbato da Guida non riesce a coordinarsi bene per la conclusione
3' Cross di Candreva per Vecino, che non riesce a colpire bene il pallone di testa da ottima posizione
1' Si riparte senza novità nelle due formazioni. Forza ragazzi, FORZA INTER!

Handanovic
6
6
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Brozovic
5.18
5.18
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Candreva
4.62
4.62
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Gagliardini
3.84
3.84
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Skriniar
4.39
4.39
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Vecino
4.08
4.08
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Martínez
3.23
3.23
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
de Vrij
5.13
5.13
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Barella
4.68
4.68
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Bastoni
4.7
4.7
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Lukaku
3.08
3.08
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Sanchez
4.81
4.81
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Young
5.36
5.36
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Eriksen
3.64
3.64
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Media squadra 4.48 INVIA VOTI
5 tiri porta 1
7 tiri fuori 7
8 falli fatti 18
5 angoli 4
1 fuorigioco 0
54% possesso 46%

Juventus e Inter sono le due squadre che hanno mancato l'appuntamento con il gol in meno occasioni in questa Serie A: una sola partita a secco per entrambe.

L'Inter ha perso 1-2 l'ultima trasferta disputata in campionato, contro la Lazio: i nerazzurri non registrano due sconfitte esterne di fila in Serie A dalla fine della stagione 2016/17, sotto la guida di Stefano Pioli.

Il 3-1 nel novembre 2012 rimane l'unico successo dell'Inter allo Stadium in Serie A: da allora quattro successi per la Juventus (2N), che ha tenuto la porta inviolata nelle quattro occasioni più recenti.

La Juventus ha perso soltanto una delle ultime 14 sfide di Serie A contro l'Inter (1-2 nel settembre 2016) - completano il parziale cinque pareggi e otto successi bianconeri.

Juventus e Inter sono le due migliori difese della Serie A per quanto riguarda i primi tempi (otto gol subiti): tuttavia mentre i bianconeri non hanno ancora subito gol nella prima frazione nel 2020, i nerazzurri sono già a quota tre nel nuovo anno.

L'ultimo successo dell'Inter contro la prima in classifica in Serie A risale al settembre 2016 (2-1 contro la Juventus) - da allora i nerazzurri hanno registrato tre sconfitte e due pareggi.

L'esordio in competizioni europee per Christian Eriksen è arrivato proprio contro la Juventus nel febbraio 2010, quando giocava all'Ajax - con il Tottenham ha invece trovato la rete contro i bianconeri, in Champions League, proprio allo Stadium (nel febbraio 2018).

Romelu Lukaku non ha trovato la rete nell'ultima trasferta contro la Lazio - da quando veste la maglia dell'Inter non è mai rimasto a secco per due gare consecutive fuori casa. L'attaccante belga è infatti il miglior marcatore in gare esterne nei Top-5 campionati europei (12 gol).

2-1 per la Juventus di Maurizio Sarri nella gara d'andata: nelle ultime 40 stagioni di Serie A solo un allenatore bianconero ha vinto entrambe le prime due sfide di campionato contro l'Inter, proprio Antonio Conte, attuale tecnico dei nerazzurri.

Alessandro Bastoni (20 anni e 330 giorni) è il più giovane calciatore dell'Inter a giocare titolare in una sfida contro la Juventus in Serie A a partire da Mateo Kovacic nel marzo 2013.

50ª presenza da titolare con la maglia dell'Inter per Stefan de Vrij in Serie A.

vittorie(15) pareggi(19) sconfitte(67)

TORINO - È amaro il ritorno in campo per l'Inter, che cade 2-0 all'Allianz Stadium contro la Juventus. Una sconfitta pesante che, a giudicare dall'ottimo primo tempo dei nerazzurri, non sembrava all'orizzonte. E invece nel giro di un quarto d'ora nella ripresa, la Juventus ha trovato i due gol con Ramsey e Dybala che hanno deciso il match. Non solo: lo hanno indirizzato su binari totalmente bianconeri, con i padroni di casa capaci di gestire la ripresa con piglio e senza sbavature.

Dieci giorni senza scendere in campo, da Inter-Ludogorets 2-1. Una situazione ambientale difficile per tutti, con le porte chiuse. Una posta in palio comunque alta, nell'economia del campionato. Contro una Juventus a trazione anteriore, con Cuadrado e Alex Sandro a dare costante supporto al tridente formato da Douglas Costa, Higuain e Cristiano Ronaldo, l'Inter si presenta all'Allianz Stadium con un atteggiamento aggressivo e deciso, che permette a Vecino di calciare per la prima volta verso la porta dopo soli 40 secondi. I nerazzurri lavorano molto nel tentativo di mettere in moto Candreva, uno dei più attivi e propositivi di tutto il primo tempo. Inter combattiva, reattiva nei contrasti, spaventata però dal colpo di testa di De Ligt all'8', respinto dall'intervento tempestivo di Handanovic. Il portiere e capitano nerazzurro torna tra i pali della porta dopo l'infortunio alla mano e al 15' si produce in una parata strepitosa, deviando un insidioso diagonale rasoterra di Matuidi.

La partita è aperta, con la Juventus che vive degli strappi di Ronaldo e Douglas Costa mentre l'Inter ha in Brozovic, Barella e Candreva i motorini sempre accessi e scattanti. Fino al termine del primo tempo i bianconeri si fanno vivi quasi solo su corner, con gli stacchi di De Ligt e Bonucci. La squadra di Conte, invece, aumenta i giri del motore, con le azioni sulla destra di Candreva, vicino al gol anche con un gran tiro dalla distanza. I nerazzurri non trovano combinazioni in area ma sono bravi a liberare Brozovic per un paio di conclusioni pericolose, una delle quali stoppata da una bella parata di Szczesny.

Dopo un primo tempo di grande sostanza, specchio di un match aperto a qualsiasi risultato, la ripresa viene indirizzata in maniera determinante dalla rete che la Juventus trova al 9'. L'incursione di Matuidi sulla fascia sinistra non è contenuta da Vecino e Skriniar, il pallone messo in mezzo all'area dopo una mischia è scagliato in porta da Ramsey, che trova il gol complice anche una deviazione di de Vrij. In quel momento la storia della partita cambia definitivamente. L'Inter perde sicurezze, distanze. La Juventus alza il possesso palla, la pressione e prende in mano il match senza più mollarlo, senza cali di tensione. Il gol del raddoppio arriva in maniera quasi naturale, anche se la rete di Dybala è un capolavoro: l'argentino al 67' segna dopo uno scambio nello stretto con Ramsey, un dribbling fulminante su Young e un esterno sinistro a fulminare Handanovic.  

È il colpo del K.O. per i nerazzurri, che nemmeno con i cambi riescono a trovare una reazione convinta. Solo Eriksen prova un destro al 78' che sfiora la traversa, ma tutti i minuti che scorrono inesorabili verso il 90' sono poveri di pericoli per Szczesny. Nonostante lo sforzo, i nerazzurri non riescono ad organizzare un assedio deciso. All'ultimo minuto di recupero è anzi Handanovic a tremare prima su un destro e poi su un sinistro di Ronaldo

Finisce così 2-0 per i bianconeri, che tornano in vetta a quota 63, a +1 sulla Lazio. L'Inter, con una partita in meno, resta al terzo posto a quota 54. Ma proprio questo è il momento in cui non bisogna mollare. Forza ragazzi, forza Inter. Sempre.

JUVENTUS-INTER 2-0

JUVENTUS (4-3-3): 1 Szczesny; 16 Cuadrado, 4 De Ligt, 19 Bonucci, 12 Alex Sandro (2 De Sciglio 78'); 8 Ramsey, 30 Bentancur, 14 Matuidi; 11 Douglas Costa (10 Dybala 59'), 21 Higuain (33 Bernardeschi 80'), 7 Cristiano Ronaldo.
A disposizione: 31 Pinsoglio, 77 Buffon, 3 Chiellini, 5 Pjanic, 6 Khedira, 13 Danilo, 24 Rugani, 25 Rabiot.
Allenatore: Maurizio Sarri.

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 de Vrij, 95 Bastoni; 87 Candreva (5 Gagliardini 74'), 8 Vecino, 77 Brozovic, 23 Barella (24 Eriksen 54'), 15 Young; 9 Lukaku (7 Sanchez 77'), 10 Lautaro.
A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 2 Godin, 13 Ranocchia, 18 Asamoah, 20 Borja Valero, 30 Esposito, 33 D'Ambrosio, 34 Biraghi.
Allenatore: Antonio Conte.

Marcatori: 54' Ramsey (J), 67' Dybala (J)
Ammoniti: Skriniar (I), Vecino (I), Brozovic (I), Cristiano Ronaldo (J)
Espulso: Padelli (I) al 79' (dalla panchina)
Recupero: -, 4'.

Arbitro: Guida.
Assistenti: Meli, Carbone.
Quarto Uomo: Maresca.
VAR e Assistente VAR: Mazzoleni, Paganessi.

in campo

Szczesny 1 1 Handanovic
Cuadrado 16 37 Skriniar
De Ligt 4 6 de Vrij
Bonucci 19 95 Bastoni
Alex Sandro 12 87 Candreva
Ramsey 8 8 Vecino
Bentancur 30 77 Brozovic
Matuidi 14 23 Barella
Douglas Costa 11 15 Young
Higuain 21 9 Lukaku
Cristiano Ronaldo 7 10 Martínez

panchina

Pinsoglio 31 27 Padelli
Buffon 77 46 Berni
De Sciglio 2 2 Godin
Chiellini 3 5 Gagliardini
Pjanic 5 7 Sanchez
Khedira 6 13 Ranocchia
Dybala 10 18 Asamoah
Danilo 13 20 Valero
Rugani 24 24 Eriksen
Rabiot 25 30 Esposito
Bernardeschi 33 33 D'Ambrosio
34 Biraghi

Scegli le azioni e rivivi la partita in ogni singolo dettaglio.