Risultato finale

28 Novembre 2020 15:00

Sassuolo
0 - 3
Inter
15' (2t) Gagliardini
14' Aut Chiriches
4' Sanchez
arbitro Massimiliano Irrati / guardalinee Fiorito, Baccini / 4° uomo Ghersini / assistenti Chiffi, Valeriani
Guarda gli highlights

Minuti Cronaca
47' Si chiude la prima frazione di gioco al "Mapei Stadium": un'ottima Inter va negli spogliatoio in vantaggio di due reti, grazie alla firma di Sanchez e all'autogol di Chiriches
45' Segnalati due minuti di recupero
44' Punizione dalla trequarti di Berardi, colpo di testa di Locatelli che termina fuori
42' Cambio nel Sassuolo: problemi fisici per Chiriches, dentro Marlon al suo posto
41' Sanchez al limite per Lautaro, che conclude con il mancino di prima intenzione. Palla fuori
37' Tentativo con il destro di Toljan, respinge con i pugni Handanovic
34' Tiro-cross di Boga dalla sinistra, Handanovic para in due tempi
29' Grande difesa del pallone di Lautaro, che poi cerca Sanchez al centro dell'area. Palla leggermente arretrata, sfuma una buona chance per l'Inter
25' Destro dal limite di Vidal al termine di un'ottima azione dei nerazzurri: palla alta sopra la traversa!
21' Destro a giro dal limite di Djuricic, che colpisce il palo esterno
19' L'Inter recupera ancora palla sulla trequarti: Lautaro entra in area e calcia, Ferrari interviene alla disperata e si oppone in scivolata!
14' GOL! GOOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOOOL! Raddoppio nerazzurro: deviazione di Chiriches sul tiro di Vidal, Consigli non riesce a respingere: 2-0!!!
10' Inter vicinissima al 2-0: spettacolare pallonetto di Lautaro che prova a beffare Consigli dal limite. Palla fuori di poco!
6' Insiste l'Inter, protagonista di un grande avvio: sinistro di Perisic da posizione defilata, Consigli respinge poi con un po' di affanno libera la difesa del Sassuolo
4' GOL! GOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOL! Sancheeeez! Lautaro salta Consigli e difende palla sul ritorno di Chiriches, serve Sanchez che non può sbagliare: 1-0 per i nerazzurri!!!
1' Subito Inter in avanti con l'occasione per Lautaro dopo una mischia nell'area del Sassuolo scaturita da una volée dal limite di Barella. Conclusione debole del "Toro", para Consigli
1' Comincia il match al "Mapei Stadium". Forza ragazzi, FORZA INTER!
1' Prima del fischio di Irrati che darà il via alla gara, viene osservato un minuto di silenzio in memoria di Diego Armando Maradona, scomparso mercoledì scorso a 60 anni
1' È la sfida tra Sassuolo e Inter a inaugurare la 9^ giornata della Serie A TIM. Squadre già sul terreno di gioco del "Mapei Stadium", tra pochi istanti il calcio d'inizio del match!
Minuti Cronaca
48' Triplice fischio al "Mapei Stadium": bella e meritata vittoria dei nerazzurri, che espugnano il campo del Sassuolo grazie al gol di Sanchez, all'autorete di Chiriches e alla firma di Gagliardini
47' Cambio nell'Inter: dentro Hakimi per Darmian
45' Segnalati tre minuti di recupero
43' Sinsitro di Boga, chiuso dall'ennesimo intervento perfetto di Darmian
40' Entra anche Sensi, che fa rifiatare Barella
40' Altro doppio cambio per Conte: dentro Eriksen per Perisic
39' Lukaku mette dentro il poker su assist di Vidal, ma si alza la bandierina dell'assistente di Irrati, che segnala la posizione irregolare di "Big Rom"
35' Cartellino giallo per Perisic
34' Dentro anche Young per Sanchez, con Perisic che scala alle spalle di Lukaku
34' Doppio cambio nell'Inter: Lukaku prende il posto di Lautaro
30' Altri due cambi per il Sassuolo: fuori Raspadori e Lopez, dentro Traore e Schiappacasse
26' Cross di Muldur per la deviazione di Berardi, che non inquadra la porta
22' Grande azione dei nerazzurri conclusa con la volée di Sanchez dal limite: c'è la potenza non la precisione, palla alta sopra la traversa
21' Cartellino giallo per Lopez dopo un duro fallo su Sanchez
15' GOL! GOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOL! Gagliardiniiii! Darmian per l'inserimento di Gagliardini, che controlla e calcia benissimo battendo Consigli per il 3-0!!!
14' Doppio cambio nel Sassuolo: Obiang per Djuricic, Muldur per Toljan
12' Rogerio in ritardo sull'ottima chiusura di Skriniar. Cartellino giallo per il numero 6 del Sassuolo
10' Bellissima azione dei nerazzurri: Bastoni cambia gioco su Darmian che premia il movimento di Lautaro, destro di prima intenzione che termina alto sopra la traversa
8' Darmian sul secondo palo per Vidal, sponda aerea per un compagno ma Consigli è attento e intercetta il pallone
4' Locatelli in ritardo su Barella. Cartellino giallo per il numero 73 neroverde
3' Raspadori per Djuricic che conclude dall'interno dell'area, chiuso da de Vrij che mette in corner
1' Inizia la ripresa a Reggio Emilia: si riparte dal risultato di 0-2 con gli stessi interpreti del primo tempo. Forza ragazzi, forza Inter!!!

Handanovic
6.19
6.19
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Perisic
6.67
6.67
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Gagliardini
7.07
7.07
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Skriniar
7.06
7.06
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Martínez
7.05
7.05
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
de Vrij
6.8
6.8
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Sensi
6.32
6.32
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Barella
6.64
6.64
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Bastoni
7.09
7.09
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Lukaku
6.17
6.17
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Sanchez
7.23
7.23
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Young
6.01
6.01
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Eriksen
6.03
6.03
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Hakimi
5.97
5.97
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Vidal
6.1
6.1
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Darmian
7.53
7.53
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Media squadra 6.62 INVIA VOTI
3 tiri porta 4
5 tiri fuori 5
16 falli fatti 13
6 angoli 2
1 fuorigioco 2
65% possesso 35%

L’Inter ha perso sette sfide di Serie A contro il Sassuolo, contro nessuna squadra ha subito più sconfitte dall’inizio del 2015 ad oggi (sette anche contro la Juventus).

Dopo una serie di quattro sconfitte consecutive contro il Sassuolo in campionato, l’Inter è rimasta imbattuta nelle tre sfide più recenti contro i neroverdi (1V, 2N): non ha mai registrato una striscia di quattro gare di fila senza perdere contro questa avversaria.

Sassuolo e Inter non hanno mai pareggiato in Serie A al Mapei Stadium (quattro successi per i neroverdi, tre per i nerazzurri): contro nessuna squadra gli emilliani hanno giocato più volte in questo stadio senza ottenere almeno una “X” (sette anche contro il Milan).

Il Sassuolo (5V, 3N) è una delle tre squadre imbattute in questa Serie A (insieme a Milan e Juventus): solo una volta nella loro storia i neroverdi hanno registrato una serie più lunga di gare consecutive senza sconfitte nel massimo campionato (11 tra maggio e settembre 2015).

L’Inter ha vinto 15 delle 23 trasferte di Serie A con Antonio Conte in panchina (6N, 2P), più di ogni altra squadra dall’inizio della scorsa stagione.

Nonostante Sassuolo (140) e Inter (126) siano le squadre con più sequenze su azione con almeno 10 passaggi in questa Serie A, solo il 21% di queste (per i neroverdi) e il 22% (per i nerazzurri) sono terminate con un tiro o un tocco in area avversaria: ben quattro squadre hanno fatto meglio in percentuale. Il 26% dei gol messi a segno in questa Serie A nell’ultima mezzora di gioco (25/96) è stato realizzato da Sassuolo (14) e Inter (11). La terza squadra in questa classifica è la Roma, a quota otto.

Domenico Berardi è andato a segno in sei delle sue ultime nove sfide di campionato contro l’Inter. Tra i giocatori attualmente in Serie A, solo Zlatan Ibrahimovic (otto) ha realizzato più reti rispetto all’attaccante del Sassuolo (sei) contro i nerazzurri nel massimo campionato.

Questa è appena la terza partita per l'Inter in Serie A sotto la gestione Conte in cui né Lukaku né Brozovic giocano dal primo minuto.

Per l'Inter è il suo secondo gol più rapido dall'inizio di una partita di questa Serie A (3:05), dopo quello messo a segno da Lukaku contro il Benevento (28 secondi).

Era da marzo 2018 (contro il Verona) che l'Inter non andava in vantaggio di due gol nel corso dei primi 15 minuti di gioco in Serie A.

Lautaro ha preso parte a sei dei primi otto tiri dell'Inter in questo incontro (quattro conclusioni, due assist per il tiro).

Tutte le ultime tre marcature in Serie A di Gagliardini sono state messe a segno in trasferta, tante quante le precedenti nove.

Matteo Darmian non serviva un assist in Serie A da settembre 2019, contro il Cagliari.

vittorie(4) pareggi(0) sconfitte(4)

REGGIO EMILIA - Vincere, per ricominciare a correre in un percorso che è pieno di ostacoli che, però, ad un'altra velocità possono essere superati. E allora via, si riparte, con tre gol, una prestazione bella e convincente, tre punti su un campo difficile. Sassuolo-Inter 0-3, con un avvio di partita feroce, con il gol di Sanchez dopo 3 minuti, con l'autorete di Chiriches provocato da Vidal, con il tris bellissimo di Gagliardini. Partita seria, bella, completa, della squadra di Conte, contro un Sassuolo che nel primo tempo ha comunque provato a giocarsela con le proprie qualità. Non ci è riuscita, la squadra di casa, perché i nerazzurri sono stati attenti, impeccabili. Vincenti.

Iniziare con una marcia più agile, scattante, per imboccare la strada con il giusto grip e la doverosa convinzione. L'Inter fa tutte queste cose in avvio di gara con il Sassuolo e ci mette solo tre giri di orologio per indirizzare la partita sui binari giusti. Una boccata d'ossigeno che si irradia benefica, che libera da subito la ferocia dell'Inter nell'aggredire un Sassuolo che ha, tra le sue armi, proprio la voglia di prendere gli avversari in avanti. Il gol, che arriva dopo 185 secondi, è un mix di voglia, caparbietà e sangue freddo. Lautaro rompe la costruzione di Chiriches, poi va nello spazio, salta Consigli, resiste e serve Sanchez, freddissimo a battere il portiere per l'1-0. Un vantaggio sprint, come quello della passata stagione al Mapei Stadium (Lautaro segnò dopo 64 secondi). 

Un gol che viene consolidato da una disposizione in campo, il 3-5-2 con Barella centrale e Vidal e Gagliardini mezzali, che impedisce al Sassuolo di far partire la sua giostra. Lautaro, ispirato, sfiora l'eurogol in pallonetto, ma è solo il segnale che l'Inter non si accontenta di un solo gol in avvio di gara. Al 14' è già 0-2, con Vidal che trova la deviazione di Chiriches nella propria porta per un autogol che mette in ginocchio la squadra di De Zerbi.

Il Sassuolo però ha abituato tutti: non molla mai e propone sempre gioco, qualunque sia il risultato. E allora la manovra si sviluppa, con possesso (a fine primo tempo sarà del 67%), trame strette, palle negli spazi e inserimenti. L'Inter è attenta e guardinga, sa che non bisogna dare l'opportunità alla squadra di De Zerbi di rientrare in partita.

Djuricic accende il tentativo del Sassuolo, con un palo su destro a giro. E subito dopo Handanovic gli chiude lo specchio della porta in uscita. Tutta la seconda metà della prima frazione si gioca sul sottile equilibrio di un Sassuolo volitivo e bravo a costruire e un'Inter quadrata, precisa, e senza sbavature.

Lo spartito della ripresa è simile, con il Sassuolo che però perde man mano incisività, spesso preda della difesa nerazzurra, abile nell'annientare Raspadori e nel limitare il sempre vivace Boga. Il lavoro profondissimo di Lautaro Martinez e Sanchez, bravi ad accorciare e a palleggiare con i centrocampisti, agevola il compito della squadra, che trova in Darmian uno sbocco naturale nello sviluppo della manovra. Le prove generali per il tris arrivano al 54': apertura per l'esterno, palla al centro e destro alto del Toro. Sei minuti più tardi la riproposizione, con Darmian trovato sulla corsa a destra, il tocco centrale rasoterra per l'accorrente Gagliardini e il gol. Bello, bellissimo, del centrocampista nerazzurro, al suo secondo centro stagionale. Stop di sinistro e destro nell'angolino.

Il 3-0 è di fatto la sentenza sul match, perché per il Sassuolo la montagna da scalare si fa effettivamente troppo impervia. Soprattutto perché l'Inter non concede praticamente più nemmeno una chance, chiudendo anche i tiri meglio costruiti e quasi a botta sicura, come in occasione della chiusura di Darmian su Boga.

Si va in porto così con un bel 3-0, tre punti pesanti e una reazione attesa dopo la sconfitta in Champions League. La risposta della squadra è arrivata in maniera bella e convincente. La squadra di Conte sale così a quota 18, agganciando proprio il Sassuolo. E si preprara all'importante match di Champions League di martedì, in Germania, contro il Borussia Monchengladbach

IL TABELLINO: SASSUOLO-INTER 0-3

SASSUOLO (4-2-3-1): 47 Consigli; 22 Toljan (17 Muldur 59'), 21 Chiriches (2 Marlon 42') , 31 Ferrari, 6 Rogerio; 8 M. Lopez (23 Traore 76'), 73 Locatelli; 25 Berardi, 10 Djuricic (14 Obiang 59'), 7 Boga; 18 Raspadori (91 Schiappacasse 76').
A disposizione: 56 Pegolo, 4 Magnanelli, 5 Ayhan, 13 Peluso, 30 Oddei, 68 Bourabia, 77 Kiriakopulos.
Allenatore: Roberto De Zerbi.

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 de Vrij, 95 Bastoni; 36 Darmian (2 Hakimi 92'), 22 Vidal, 23 Barella (12 Sensi 85'), 5 Gagliardini, 14 Perisic (24 Eriksen 85'); 7 Sanchez (15 Young 80'), 10 Lautaro (9 Lukaku 80').
A disposizione: 35 Stankovic, 97 Radu, 13 Ranocchia, 33 D'Ambrosio.
Allenatore: Antonio Conte.

Marcatori: 4' Sanchez (I), 14' autogol Chiriches (S), 60' Gagliardini (I)
Ammoniti: Locatelli (S), Rogerio (S), Lopez (S), Perisic (I)
Recupero: 2' -

Arbitro: Irrati.
Assistenti: Fiorito, Baccini.
Quarto Uomo: Ghersini.
VAR: Chiffi.
Assistente VAR: Valeriani.

in campo

Consigli 47 1 Handanovic
Toljan 22 37 Skriniar
Chiriches 21 6 de Vrij
Ferrari 31 95 Bastoni
Rogerio 6 36 Darmian
Lopez 8 23 Barella
Locatelli 73 22 Vidal
Berardi 25 5 Gagliardini
Djuricic 10 14 Perisic
Boga 7 10 Martínez
Raspadori 18 7 Sanchez

panchina

Pegolo 56 35 Stankovic
Marlon 2 97 Radu
Magnanelli 4 2 Hakimi
Ayhan 5 9 Lukaku
Peluso 13 12 Sensi
Obiang 14 13 Ranocchia
Muldur 17 15 Young
Traore 23 24 Eriksen
Oddei 30 33 D'Ambrosio
Bourabia 68
Kiriakopulos 77
Schiappacasse 91

Scegli le azioni e rivivi la partita in ogni singolo dettaglio.