Risultato finale

18 Settembre 2021 18:00

Inter
23' (2t) Dzeko
18' (2t) Dzeko
9' (2t) Vecino
34' Barella
31' Skriniar
6' Martínez
6 - 1
Bologna
41' (2t) Theate
arbitro Giovanni Ayroldi / guardalinee Di Vuolo, Imperiale / 4° uomo Gariglio / assistenti Guida , Paterna
Guarda gli highlights

Minuti Cronaca
46' Si chiude la prima frazione di gioco al "Meazza": un'Inter travolgente va al riposo con tre reti di vantaggio grazie ai gol di Lautaro, Skriniar e Barella!!!
45' Segnalato un minuto di recupero
44' Spettacolare volée di Dimarco su assist di Dzeko: Skorupski con un miracolo evita il poker nerazzurro
40' L'Inter amministra ma non smette di attaccare a cinque minuti dall'intervallo. Applausi scroscianti dagli spalti del "Meazza" per questo primo tempo dei ragazzi di Simone Inzaghi
36' Hickey stende Dumfries, imprendibile sulla destra: trattenuta punita con il secondo cartellino giallo del match
34' GOL! GOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOL! Barellaaaaaaaaa! Dumfries scambia con Dzeko e mette un altro pallone insidioso al centro, la retroguardia rossoblu respinge ma Barella è pronto a ribadire in rete! 3-0!!!
31' GOL! GOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOL! Skriniaaaaaaaar! Pennellata dalla bandierina di Dimarco, Milan sale in cielo e anticipa di testa l'uscita di Skorupski per il raddoppio: 2-0!
29' Non ce la fa Correa. Inzaghi costretto al primo cambio: Dzeko prende il posto del "Tucu"
26' Riprende il gioco ma ci sono ancora problemi per Correa. Entra in campo lo staff medico nerazzurro per soccorrere il "Tucu"
23' Brutto fallo di De Silvestri, in ritardo su Correa. Primo cartellino giallo del match, inevitabile l'ammonizione per il terzino del Bologna
21' Sinistro di Brozovic dalla distanza: Skorupski è ben piazzato e para a terra
19' Occasione per il Bologna con Soriano: liberato da Sansone, il numero 21 del Bologna incrocia con il sinistro ma trova la grande risposta di Handanovic. Poi Sansone calcia alto sulla ribattuta
15' Nessuna grande emozione dopo il gol di Lautaro al "Meazza" ma l'Inter continua a fare la partita e spinge alla ricerca del raddoppio
10' Pressing alto del Bologna in questi primi minuti di gioco, ma l'Inter appena trova lo spazio per l'uscita riesce a rendersi pericolosa, come in occasione del gol
6' GOL! GOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOL!Lautaroooooo! Inter subito in vantaggio: Dumfries vola sulla destra e mette un pallone al centro che il "Toro" deve solo spingere in rete: 1-0!!!
1' Tutto pronto per il calcio d'inizio del match: primo pallone giocato dalla formazione ospite. Forza ragazzi, FORZA INTER! Inizia Inter-Bologna!
1' Nerazzurri in campo con il Third Kit, che fa il suo esordio in stagione: primo match in campionato anche per lo sleeve sponsor Digitalbits. Squadre che in questo momento fanno il loro ingresso sul terreno di gioco!
1' Anticipo della 4^ giornata di Serie A per l'Inter di Simone Inzaghi, che ospita il Bologna al "Meazza". Nerazzurri a caccia del terzo successo in campionato dopo le vittorie contro Genoa e Verona e il pareggio di "Marassi"
Minuti Cronaca
46' Triplice fischiooooo! Terza vittoria in campionato per l'Inter che travolge il Bologna con un netto 6-1: Lautaro, Skriniar, Barella, Vecino e doppietta di Dzeko
45' Segnalato un minuto di recupero al "Meazza"
41' Gol della bandiera per il Bologna con Theate che di testa batte Handanovic su cross proveniente dalla sinistra: 6-1
40' Rasoiata di Dimarco, servito splendidamente dal filtrante di Sanchez. Palla fuori di un paio di metri alla sinistra di Skorupski
39' Ancora Inter pericolosa: pallone tagliato di Dimarco per Dzeko, anticipato dall'intervento alla disperata di Medel
38' Numero di Dumfries, che lascia sul posto Dijks, costretto a stenderlo. Altro cartellino giallo ai danni del Bologna
34' Rilancio con le mani di Handanovic, Dimarco per Dzeko che apre sulla destra per Dumfries: finta e conclusione con il mancino. Palla sull'esterno della rete
29' Nel Bologna fa il suo ingresso in campo Theate per De Silvestri
29' Dentro anche Gagliardini per Brozovic
29' Ultimi due cambi per l'Inter: Simone Inzaghi inserisce Kolarov per Bastoni
25' Nel Bologna Van Hooijdonk prende il posto di Dominguez
23' GOL! GOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOL! Ancoraaaaaa Dzekooooo! Subito assist di Sanchez e il numero 9 nerazzurro batte Skorupski con un destro chirurgico da posizione defilata: 6-0!!!
22' Esordio stagionale per Alexis Sanchez, che rileva Lautaro Martinez, abbracciato dalla standing ovation di San Siro
22' Doppio cambio per Inzaghi: Ranocchia prende il posto di de Vrij
18' GOL! GOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOL! Dzekoooooo! Arriva anche il gol del 5-0 con il numero 9 nerazzurro che sfrutta la finta spettacolare di Lautaro al limite e con la punta del piede fulmina Skorupski!!!
16' Conclusione a giro di Barrow, palla lontanissima dalla porta nerazzurra
11' Triplo cambio nel Bologna: Barrow, Vignato e Dijks prendono iil posto di Sansone, Svanberg e Hickey
9' GOL! GOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOL! Vecinoooooo! Poker nerazzurro con Vecino che spedisce in rete a porta spalancata il pallone tagliato di Dimarco dalla sinistra: 4-0!!!
7' Inter ancora vicinissima al poker: Skorupski neutralizza la conclusione a giro di Brozovic poi Lautaro spedisce alta la ribattuta
5' Traversa clamorosa di Lautaroooo! Grande giocata di Dumfries e altro assist per il "Toro" che spacca la traversa con un destro che sarebbe stato imprendibile per Skorupski!
2' Tentativo di Hickey da fuori area: Handanovic controlla il pallone che termina non lontano dal palo alla sua destra

Ranocchia
6.38
6.38
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Handanovic
6.45
6.45
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dimarco
7.21
7.21
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Brozovic
7.78
7.78
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Gagliardini
5.91
5.91
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Skriniar
8.19
8.19
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Vecino
6.96
6.96
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Martínez
7.77
7.77
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
de Vrij
7.08
7.08
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Barella
7.61
7.61
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Bastoni
7.14
7.14
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Sanchez
6.35
6.35
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Kolarov
5.78
5.78
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dzeko
7.71
7.71
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dumfries
8.2
8.2
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Correa
5.87
5.87
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Media squadra 7.02 INVIA VOTI
11 tiri porta 2
5 tiri fuori 5
10 falli fatti 10
5 angoli 1
2 fuorigioco 0
45% possesso 55%

L’Inter ha vinto entrambe le gare dello scorso campionato contro il Bologna, ma non ottiene tre successi consecutivi in Serie A contro gli emiliani addirittura dal 2010, quando in panchina c’era José Mourinho.

Il Bologna ha vinto quattro delle ultime nove trasferte di Serie A sul campo dell’Inter (2N, 3P): dal campionato 2011/12 ad oggi, solo la Juventus (cinque) ha ottenuto più successi al Meazza contro i nerazzurri rispetto alla formazione emiliana (quattro, appunto).

Il Bologna ha trovato la via del gol in tutte le ultime 10 trasferte di Serie A sul campo dell’Inter (14 reti in totale): è la formazione di Serie A che vanta la striscia aperta più lunga con almeno un gol all’attivo al Meazza contro i nerazzurri dal 2010/11 ad oggi.

Il Bologna è reduce da tre pareggi in trasferta consecutivi: non arriva a quattro di fila fuori casa in Serie A da dicembre 2008, quando in panchina c’era proprio Sinisa Mihajlovic.

Il Bologna, che ha eguagliato la sua miglior partenza nell’era dei tre punti a vittoria in Serie A (sette punti nelle prime tre come nel 2019/20 e nel 2002/03), non ottiene almeno tre vittorie nelle prime quattro giornate di massimo campionato dal 2001/02.

L’Inter ha vinto le ultime 17 partite interne di campionato, solo tre squadre nella storia della Serie A hanno infilato una striscia di successi casalinghi più lunga: il Torino nel 1948 (21), il Milan nel 1950 (19) e la Juventus nel 2014 (25) e nel 2017 (33).

L’Inter ha segnato almeno due gol in ognuna delle ultime otto giornate di Serie A: non arriva a nove gare di campionato di fila con almeno due reti all’attivo da febbraio 2007 (10 in quel caso).

Dall’inizio della scorsa stagione (2020/21) Federico Dimarco ha messo a segno sei reti in Serie A (cinque con il Verona e uno con l’Inter): tra i difensori dei top-5 campionati europei, in questo intervallo temporale, hanno fatto meglio di lui soltanto Gosens (11), Hakimi (otto) e Theo Hernandez (sette).

L'Inter ha cambiato quattro titolari rispetto alla precedente partita contro la Sampdoria; nelle precedenti due partite di campionato aveva effettuato un solo cambio nell'11 titoalre.

Per la prima volta in Serie A Lautaro Martínez ha segnato per quattro presenze consecutive.

Quello di oggi è stato il primo gol segnato da Lautaro Martínez contro il Bologna in Serie A - la squadra rossoblù è diventata la sua 19a vittima su 25 squadre affrontate nel massimo campionato.

L’Inter ha segnato nelle ultime 23 partite di Serie A e ha fatto meglio solamente nel 1950 quando raggiunse quota 24.

Sei degli ultimi sette gol di Milan Skriniar in Serie A sono stati realizzati di testa.

L'Inter non arrivava a nove gare di campionato di fila con almeno due reti all’attivo da febbraio 2007 (10 in quel caso).

Nicolò Barella ha partecipato a un gol in ognuna delle sue ultime quattro partite di Serie A, sua miglior striscia nel massimo campionato.

Era da ottobre 2020 contro il Benevento che Edin Dzeko non realizzava due gol in una partita di Serie A.

vittorie(46) pareggi(23) sconfitte(13)

MILANO - Che bella, questa Inter. Dinamica, vivace come i colori che animano la nuova terza maglia, spigliata, fresca. Feroce nella volontà di cancellare la sconfitta di mercoledì, brillante nel dominare un match senza storia e ricco di tante cose: gol bellissimi, assist, giocate. Abbracci, anche, sulle onde di un entusiasmo dilagante sugli spalti. 6-1 a un Bologna senza armi per impensierire i nerazzurri, tre gol nel primo tempo e tre nella ripresa. Lautaro, Skriniar, Barella, Vecino, due volte Dzeko. Non ci sono i nomi degli altri, sul tabellino, ma c'è  una menzione per tutti: Dumfries e Dimarco, arrembanti in fascia; Brozovic, dominatore; Bastoni, sempre propositivo anche in avanti. Bella Inter: quota 10 in campionato, con il miglior attacco, manco a dirlo.

La pioggia che lascia spazio al cielo azzurro e a un sole ancora caldo, i 35mila cuori nerazzurri che riempiono San Siro, una delusione - quella di Champions - già metabolizzata, digerita, trasformata in energia positiva. Che si irradia da subito, sul prato del Meazza, elettrica come i colori della nuova terza maglia, smagliante come la voglia di correre dei ragazzi di Inzaghi. Ci sono Dumfries, Vecino, Dimarco e Correa dal primo minuto e l'inizio dell'Inter tramortisce il Bologna di Mihajlovic, salutato come sempre con affetto dai tifosi nerazzurri. Il 4-2-3-1 dei rossoblù viene preso di mira dalle accelerazioni dell'Inter che trova in Dumfries la spina nel fianco della difesa ospite. Quando viene innescato l'olandese, alla sua prima da titolare, nascono parecchi problemi. E al 6' una sua discesa, propiziata da una bella palla di Vecino, propizia il gol del vantaggio: assist al bacio per Lautaro che irrompe scatenato in area e di sinistro manda in visibilio tutto lo stadio.

Brozovic onnipresente, tanta attenzione in tutti i fondamentali, una presenza sicura in campo. Eppure al 19' il Bologna va vicinissimo al pareggio. Lo fa in maniera estemporanea, con un'azione verticale tutta in ripartenza: Handanovic dice no a Soriano, poi Sansone spara alto. è un campanello d'allarme senza seguito. Correa si fa male, Dzeko prende il suo posto. Quando sembra complicarsi il primo tempo, l'Inter azzanna la preda. Nel giro di 4 minuti colpisce per due volte e va sul 3-0.

Prima è Skriniar, di testa, a depositare in rete un perfetto corner di Dimarco. Poi è Barella, ancora su iniziativa di Dumfries, a correggere in rete di destro da pochi passi dopo la respinta della difesa del Bologna. Annichilita, la squadra di Mihajlovic. I nerazzurri vanno a memoria, vanno in avanti, vanno sulle note dei cori di San Siro. Al 44' un fremito scuote lo stadio quando Dimarco prova la conclusione volante dal limite, con Skorupski a negare l'eurogol.

Una ripresa al risparmio o di gestione? Manco per sogno. In una sera di fine estate l'Inter decide di mettere insieme una serie di delizie per gli oltre 35mila tifosi sugli spalti del Meazza. Giocate di classe, strappi in velocità, applausi per le prime apparizioni stagionali di Ranocchia, Sanchez, Kolarov e Gagliardini. E altri tre, meravigliosi, gol. Non ha difese, il Bologna, che nei primi dieci minuti della ripresa si affaccia per un paio di volte dalle parti di Handanovic, prima con un tiro di Hickey e poi con un bel colpo di testa di Skov Olsen.

Lautaro, ispiratissimo, spacca letteralmente la traversa al 50' dopo l'ennesima scorribanda di Dumfries. Il segnale è chiaro: l'Inter non arretra di un centimetro, non gestisce, apre il gas e va, imprendibile in ogni proposta offensiva. Gli esterni di centrocampo forniscono palloni a ripetizione ed è Dimarco a propiziare il gol di Vecino, che deposita in rete su un pallone rasoterra arrivato dalla sinistra. Non c'è partita, e i nerazzurri battono sul ferro, si divertono, creano tanto gioco. Al 63' è geniale l'invenzione di Lautaro che con un velo magico spalanca la porta a Dzeko, bravissimo a battere di punta Skorupski. Il 5-0 non è definitivo perché 5 minuti più tardi è ancora il bosniaco a segnare di destro in area, su suggerimento di Sanchez.

Gli applausi e i cori accompagnano gli ultimi minuti del match nei quali il Bologna trova il gol della bandiera nel finale, con una bella incornata di Thaete sul secondo palo. Una rete che non sporca una partita praticamente perfetta da parte dei nerazzurri, bravi a dominare e divertire. E a ripartire con il piede giusto in questo periodo di partite ravvicinate.

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 de Vrij (13 Ranocchia 67'), 95 Bastoni (11 Kolarov 74'); 2 Dumfries,  8 Vecino, 77 Brozovic (5 Gagliardini 74'), 23 Barella, 32 Dimarco; 10 Lautaro (7 Sanchez 67'), 19 Correa (9 Dzeko 29').
A disposizione: 21 Cordaz, 97 Radu, 14 Perisic, 20 Calhanoglu, 33 D'Ambrosio, 36 Darmian, 48 Satriano.
Allenatore: Simone Inzaghi. 

BOLOGNA (4-2-3-1): 28 Skorupski; 29 De Silvestri (6 Theate 74'), 17 Medel, 4 Bonifazi, 3 Hickey (35 Dijks 56'); 8 Dominguez (20 Van Hooijdonk 69'), 32 Svanberg (55 Vignato 56'); 11 Skov Olsen, 21 Soriano, 10 Sansone (99 Barrow 56'); 9 Arnautovic.
A disposizione: 22 Bardi, 2 Binks, 5 Soumaro, 7 Orsolini, 15 Mbaye, 19 Santander, 66 Amey.
Allenatore: Sinisa Mihajlovic.

Marcatori: 6' Lautaro (I), 30' Skriniar (I), 34' Barella (I), 54' Vecino (I), 63' Dzeko (I), 68' Dzeko (I), 86' Theate (B)
Ammoniti: De Silvestri (B), Hickey (B), Dijks (B)
Recupero: 1' - 1'.

Arbitro: Ayroldi.
Assistenti: Di Vuolo, Imperiale.
Quarto Uomo: Gariglio.
VAR: Guida.
Assistente VAR: Paterna.

in campo

Handanovic 1 28 Skorupski
Skriniar 37 29 De Silvestri
de Vrij 6 17 Medel
Bastoni 95 4 Bonifazi
Dumfries 2 3 Hickey
Barella 23 8 Dominguez
Brozovic 77 32 Svanberg
Vecino 8 11 Skov Olsen
Dimarco 32 21 Soriano
Martínez 10 10 Sansone
Correa 19 9 Arnautovic

panchina

Radu 97 22 Bardi
Cordaz 21 2 Binks
Gagliardini 5 5 Soumaro
Sanchez 7 6 Theate
Dzeko 9 7 Orsolini
Kolarov 11 15 Mbaye
Ranocchia 13 19 Santander
Perisic 14 20 van Hooijdonk
Calhanoglu 20 35 Dijks
D'Ambrosio 33 55 Vignato
Darmian 36 66 Amey
Satriano 48 99 Barrow

Scegli le azioni e rivivi la partita in ogni singolo dettaglio.