Risultato finale

21 Ottobre 2001 20:30

Inter
47' (2t) Kallon
12' Ventola
Milan
32' (2t) SHEVCHENKO
22' (2t) INZAGHI F.
19' (2t) CONTRA
16' (2t) SHEVCHENKO
arbitro Pierluigi Collina / guardalinee Puglisi, Ivaldi / 4° uomo Babini
Minuti Cronaca
45' Un solo minuto di recupero decretato da Collina.
42' Traversone teso di Serginho per la testa di Inzaghi ma Toldo blocca in presa.
38' Rapida azione sulla sinistra di Guly e Georgatos che triangolano ma la difesa rossonera recupera.
37' Contropiede di Inzaghi che scocca il tiro dal limite dell'area ma Toldo interviene con sicurezza.
35' Corner per i nerazzurri Maldini anticipa Cordoba.
33' Ancora Guly scende sulla sinistra e si libera al tiro ma Kaladze facilita l'intervento di Abbiati.
30' Ammonito Laursen per un intervento scorretto su Ventola
29' Tiro di Guly dal limite dell'area, Abbiati blocca a terra.
26' Punizione dalla destra del fronte d'attacco milanista. Georgatos salva sull'incursione di Rui Costa conseguente.
23' Cross dalla sinistra di Georgatos per Ventola. Laursen recupera ancora.
20' Fuga di Kallon sulla destra ma Laursen recupera appena in tempo.
16' Intervento durissimo di Gattuso sulle gambe di Georgatos.
15' Rui Costa interviene duramente su Zanetti.
12' GOOOOOOOOOOOOOOOOL. Cross dalla sinistra di Guly che pennella per Kallon che rimette la palla in mezzo per l'acrobatico tap in di Nicola Ventola.
7' Vivas cade dopo uno scontro con Serginho, rientra dopo l'intervento dei sanitari.
5' Kallon fermato da un fallo tattico di Albertini.
4' Punizione dal vertice destro dell'area narazzurra, bomba di shevchenko che lambisce il palo alla sinistra di Toldo.
1' Inizia la partita con dieci minuti di ritardo per un guasto all'impianto d'illuminazione.
Minuti Cronaca
48' Collina manda tutti sotto la doccia
47' Kallon accorcia le distanze girando sotto porta un suggerimento dalla destra di Okan.
45' Tre minuti di recupero decretati dal direttore di gara.
40' Brocchi e Vivas graziati dall'arbitro dopo una serie di reciproche scorrettezze.
35' Brocchi entra per Rui Costa.
34' Ammonizione per Materazzi reo di una brutta entrata su Rui Costa
32' Difesa nerazzurra presa in velocità da Serginho sulla sinistra che crossa al centro per Shevchenko che anticipa la difesa nerazzurra.
31' Okan per Gergatos.
30' Ammonito Vivas per una gomitata a Shevchenco.
29' Punizione di Seedorf per la testa di Adriano che schiaccia ma la palla supera la traversa.
27' Fuori Di Biagio dentro Cristiano Zanetti.
23' Inzaghi lascia il posto a Donati
23' Adriano sostituisce Ventola.
22' Cross di Contra dalla destra Inzaghi di testa supera Toldo.
19' Contra si libera al tiro da venti metri e coglie l'angolino alto alla sinistra di Toldo.
16' Cross di Rui Costa dalla trequarti per la testa di Shevchenko che insacca.
15' Ammonizione per Kallon
14' Uno due di Shevchenko e Rui Costa, la conclusione del portoghese é potente ma sopra la traversa.
10' Punizione tagliata nel mezzo dell'area di Seedorf per Di Biagio, Maldini anticipa per un soffio il centrocampista nerazzurro.
6' Pallonetto di Kallon dal limite dell'area, conclusione alta.
4' Cartellino giallo per Contra per una sorrettezza su Georgatos
2' Contra sostituisce Albertini
2' Inizia il secondo tempo.
1' Termina la prima parte dell'incontro.
Di Biagio
5.09
5.09
Georgatos
4.52
4.52
Ventola
5.87
5.87
Zanetti
5.69
5.69
Zanetti
6.28
6.28
Cordoba
4.78
4.78
Seedorf
4.89
4.89
Materazzi
5.31
5.31
Guglielminpietro
5.48
5.48
Vivas
4.65
4.65
Okan
6.55
6.55
Toldo
5.72
5.72
Kallon
6.42
6.42
Adriano
5.64
5.64
Media squadra 5.49
5 tiri porta 6
0 tiri fuori 0
19 falli fatti 18
6 angoli 5
3 fuorigioco 1
29:23 possesso 31:09
LE SFIDE CUPER - TERIM

Primo confronto ufficiale tra i due tecnici.

LE SFIDE CUPER - MILAN

Il tecnico nerazzurro affronta per la prima volta in gare ufficiali la formazione rossonera.

LE SFIDE TERIM - INTER

Secondo precedente ufficiale per Fatih Terim contro la formazione interista: il precedente si riferisce al girone d’ andata del campionato di serie A 2000/01, in data 10 dicembre, quando la Fiorentina di Terim si impose sull’ Inter di Tardelli per 2-0. Anche in quel caso si trattava di un posticipo.

In scena il ventunesimo derby in serie A su girone unico con allenatori stranieri

Dopo 4 anni e mezzo il derby di Milano torna ad essere in mano ad allenatori stranieri, Cuper da una parte, Terim dall’ altra. L’ ultimo derby giocato da panchine straniere fu nel girone d’ andata del torneo 1996/97 quando il Milan era guidato da Tabarez e l’ Inter da Hodgson: il match fu disputato in casa rossonera il 24/11/96 e fini’ 1-1 con reti di Baggio (M) e Djorkaeff su rigore (I). I derby di Milano in serie A su girone unico disputati con allenatori stranieri su entrambe le panchine sono in tutto 20 ed in bilancio si contano 11 vittorie nerazzurre, 4 rossonere e 5 pareggi: nei 10 derby con panchine straniere in casa nerazzurra si registrano 5 vittorie interiste, 3 pareggi e 2 successi rossoneri, nei 10 derby in casa del Milan il bilancio e’ di 6 vittorie nerazzurre, 2 rossonere e 2 pareggi. Le stagioni in questione sono 11 (1929/30, 1930/31, 1931/32, 1932/33, 1933/34, 1938/39, 1939/40, 1963/64, 1964/65 e le gare di andata del 1965/66 e 1996/97); al termine di 10 delle 11 stagioni in questione, la classifica dell’ Inter e’ stata migliore di quella del Milan: unica eccezione nel 1931/32 con i nerazzurri sesti ed i rossoneri quarti. In 4 di queste 11 stagioni l’ Inter si e’ laureata campione d’ Italia (1929/30, 1939/40, 1964/65, 1965/66), una volta ha perso lo scudetto dopo spareggio contro il Bologna (1963/64). L’ ultima vittoria interista nei derby con panchine straniere risale al 28 marzo 1965, Inter-Milan 5- 2, l’ ultima rossonera e’ del 15 novembre 1964, Milan-Inter 3-0. In quella stagione 1964/65 gli allenatori erano rispettivamente Helenio Herrera per l’ Inter, Nils Liedholm per il Milan.

E’ il derby numero 26 con l’ Inter capolista: il primato porta bene ai nerazzurri

E’ il derby n.26 nella storia della serie A su girone unico che si disputa con l’ Inter capolista del campionato. Nei 25 precedenti il bilancio sorride ai nerazzurri che hanno ottenuto 13 vittorie, 7 pareggi e 5 sconfitte. Tredici di essi sono stati giocati in casa nerazzurra (6 vittorie Inter, 2 Milan, 5 pareggi), dodici in casa rossonera (7 vittorie Inter, 3 Milan, 2 pareggi). L’ ultimo derby con l’ Inter prima in classifica risale al 22 novembre 1997, quando dopo 8 turni di campionato i nerazzurri di Simoni guidavano con 22 punti contro gli appena 11 del Milan: fu 2-2 con reti di Simeone, Weah, rigore di Ronaldo e rigore di Cruz. Negli ultimi 13 derby disputati con l’ Inter capoclassifica del campionato (si parte dalla stagione 1962/63), il Milan ha vinto la stracittadina una sola volta: 3- 2 il 19 novembre 1972, con reti di Prati, Rosato e Benetti per i rossoneri, Oriali e Boninsegna per i nerazzurri. Quel giorno l’ Inter perse il primato in classifica a favore della Lazio neo- promossa: oggi secondo e’ il Chievo, un altra neo- promossa.......

Derby il 21 ottobre ? Finisce 1-1 e lo scudetto va a una milanese

E’ la terza volta nella storia del campionato di serie A su girone unico che il derby milanese del girone di andata si disputa in data 21 ottobre: era gia’ successo nelle stagioni 1956/57 e 1962/63. In entrambi i casi la gara si chiuse sul pareggio per 1-1, entrambe le volte in casa rossonera, in ambedue i casi per prima passo’ in vantaggio l’ Inter. Le reti furono realizzate da Pandolfini (I) e Bredesen (M) nel primo derby e da Maschio (I) e Pivatelli (M) nel secondo. Ma la clamorosa curiosita’ che accompagna questi due precedenti e’ che in queste stagioni lo scudetto fu vinto da una squadra milanese: nel 1956/57 trionfarono i rossoneri, sei anni dopo i nerazzurri.

Nei 20 derby di ottobre e’ in vantaggio l’ Inter che pero’ non lo vince in questo mese da 20 anni

Compresi i 2 derby sopra citati giocati in data 21 ottobre, la stessa di oggi, sono 20 i derby in serie A su girone unico disputati nel decimo mese dell’ anno solare. I precedenti sorridono all’ Inter che ha vinto 9 volte contro le 4 del Milan, 7 i pareggi: 10 i derby disputati in casa nerazzurra con bilancio di 5 vittorie nerazzurre, 2 rossonere e 3 pareggi, 10 anche quelli in casa rossonera con uno score di 4 vittorie nerazzurre, 2 rossonere e 4 pareggi. L’ Inter pero’ non vince un derby in ottobre dal 25/10/81 quando vinse in casa dei cugini rossoneri per 1-0, rete di Oriali. Da allora se ne sono giocati 4 (1984, 1986, 1995 e 1999) con 2 successi rossoneri e 2 pareggi.

Inter-Milan: il gol e’ assicurato

Inter e Milan sono, dopo 6 giornate di campionato, 2 fra le 5 squadre che hanno segnato almeno un gol in ciascuna giornata disputata: come loro Udinese, Chievo e Piacenza. L’ Inter non rimane senza segnare in serie A proprio dal derby del 11 maggio scorso, perso in casa dai cugini rossoneri per 6-0: da allora 10 gare con 17 reti realizzate. I rossoneri sono rimasti a digiuno l’ ultima volta in serie A lo scorso 8 aprile, 0-0 a Napoli: da allora in 15 turni tra passata e attuale stagione si contano per il Milan 31 reti realizzate

Il poker iniziale manca in casa-Inter dagli anni del Trap

L’ Inter ha finora sempre vinto nelle gare casalinghe di campionato disputate: nell’ ordine sono state battute Perugia, Venezia e Bologna. Se anche oggi i nerazzurri dovessero fare bottino pieno, bisognerebbe risalire alla stagione 1990/91 (allenatore Trapattoni) per ritrovare un Inter vittoriosa nelle prime 4 gare interne consecutive del campionato. Nel 90/91 furono nell’ ordine sconfitte Bologna, Roma, Pisa e Parma. Da notare che nei 5 anni di gestione tecnica Trapattoni, l’ Inter per ben quattro volte (stagioni 86/87, 88/89, 89/90 e 90/91) ha iniziato i propri campionati vincendo le prime 4 gare interne consecutive.

Di Biagio, l’ anti-Milan

E’ Gigi Di Biagio il possibile anti-Milan in casa interista: il centrocampista nerazzurro ha segnato con squadre di club in gare ufficiali 50 reti ed i rossoneri sono, unitamente all’ Inter, la squadra piu’ battuta: 5 le reti di Di Biagio al Milan (una in Foggia-Milan 94/95, doppietta in Roma-Milan 97/98, Milan-Inter 99/00, Milan-Inter 00/01, tutti e cinque siglati in campionato).

Toldo e l’ incubo Pippo Inzaghi

Francesco Toldo ritrova nel derby milanese uno dei suoi bersagliatori principi: il portiere nerazzurro infatti ha in Pippo Inzaghi uno dei due calciatori che in gare ufficiali nel calcio professionistico gli hanno segnato il maggior numero di gol, 8, come il romanista Montella. Le 8 segnature di Inzaghi sono state realizzate 6 in serie A, 1 in coppa Italia, 1 in serie C-1, 5 con la maglia della Juventus, 2 con quella dell’ Atalanta, 1 con quella del Leffe

Shevchenko e i gol all’ Inter

Pericolo Shevchenko per l’ Inter: l’ ucraino ha nell’ Inter la squadra piu’ bersagliata da quando gioca nel Milan: 7 le reti firmate dal campione rossonero, 5 nel 1999/00 tra campionato e coppa Italia dove e’ sempre andato almeno una volta in rete nelle 4 partite disputate, 2 nel derby di ritorno dello scorso anno, quello del famoso 6-0 milanista.

vittorie(34) pareggi(31) sconfitte(29)
MILANO - Il derby Inter-Milan termina sul risultato di 2-4 per i rossoneri.

La gara inizia con una decina di minuti di ritardo per colpa di un problema elettrico che ha provocato lo spegnimento parziale delle luci che illuminano il campo dello stadio di San Siro.
Gioca la formazione annunciata, con Nelson Vivas terzino destro, e con l'avanzamento di Javier Zanetti sulla linea di centrocampo insieme a Seedorf, Di Biagio e Guly. Attacco affidato al tandem Ventola Kallon.

La prima frazione di gara inizia con una pericolosa punizione di Shevchenko che si spegne sul fondo di un niente. Ma l'Inter è viva e Ventola segna il gol del momentaneo vantaggio, dopo un'azione sulla fascia di Guly che crossa per Kallon, che a sua volta rimette la palla al centro per Nicola Ventola. Dopo la marcatura i ragazzi di Cuper continuano a macinare gioco, soprattutto grazie ad un'ottima prova dei due esterni di centrocampo, Guly e Javier Zanetti, autori di grandi cavalcate neutralizzate con fatica dalla difesa rossonera. Dall'altro lato, i rossoneri tengono bene il campo, con Inzaghi e Rui Costa che mettono in difficoltà Toldo. Il primo tempo si chiude con una buona Inter, che mantiene il possesso del pallone senza riuscire a chiudere l'incontro.

I secondi 45 minuti iniziano con un Milan molto aggressivo e i ragazzi di Cuper che cercano di controllare l'incontro. Ma soprattutto grazie all'ingresso di Contra, cambia il passo della manovra rossonera. E così in sei minuti, dal 61 al 67 tre reti dei rossoneri ribaltano l'andamento della gara. Shevchenko di testa, Contra con un siluro sotto la traversa e Filippo Inzaghi ancora di testa, approfittando di tre distrazioni della difesa nerazzurra, trovano tre reti che lasciano il segno nei giocatori interisti. Cuper effettua le sostituzioni a sua disposizione, con Adriano per Ventola, Cristiano Zanetti per Di Biagio e Okan per Georgatos. La manovra interista non decolla e il Milan non fatica a mantenere il controllo del gioco, fino al quarto gol, al minuto 77, segnato in velocità da Shevchenko su azione di Serginho. Al 46 la seconda rete nerazzurra, con Kallon che conclude dal limite dell'area piccola, e segna un gol purtroppo ininfluente. Si chiude la partita, la prima sconfitta nerazzurra in questo campionato e la prima sconfitta in incontri ufficiali con Hector Cuper alla guida dell'Inter.

in campo

Toldo 1 ABBIATI
Vivas 31 KALADZE
Cordoba 2 COSTACURTA
Materazzi 23 LAURSEN
Georgatos 21 MALDINI
Zanetti 4 GATTUSO
Seedorf 10 ALBERTINI
Di Biagio 14 SERGINHO
Guglielminpietro 11 RUI COSTA
Kallon 3 INZAGHI F.
Ventola 78 SHEVCHENKO

panchina

Fontana 12 ROSSI
Simic 13 DONATI
Gresko 24 PIRLO
Zanetti 6 BROCCHI
Okan 77 CONTRA
Adriano 28 JAVI MORENO
SIMONE