Risultato finale

4 Dicembre 2021 18:00

Roma
0 - 3
Inter
39' Dumfries
24' Dzeko
15' Calhanoglu
arbitro Marco Di Bello / guardalinee Palermo, Perrotti / 4° uomo Camplone / assistenti Massa, Alassio
Guarda gli highlights

Minuti Cronaca
46' Si chiude con il possesso palla nerazzurro il primo tempo di Roma-Inter: 0-3 il parziale all'Olimpico grazie ai gol di Calhanoglu, Dzeko e Dumfries
45' Segnalato un minuto di recupero
44' Non si ferma l'Inter: ci prova Calhanoglu dopo la sponda aerea di Dzeko su cross di Barella. Questa volta però il numero 20 nerazzurro svirgola la conclusione!
39' GOL! GOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL! Dumfrieeeeeeees! Bastoni pennella dalla trequarti e il numero 2 nerazzurro vola in tuffo e di testa fulmina Rui Patricio: 0-3!!!
38' Sulla ripartenza nerazzurra, Correa viene fermato con un fallo da Ibanez. Cartellino giallo inevitabile per il numero 3 della Roma
37' Grande salvataggio di Dumfries sul tentativo di Vina da posizione favorevole
35' Dieci minuti all'intervallo, finora dominio nerazzurro all'Olimpico, con i giallorossi che si limitano a provare a far male in contropiede
31' Dzeko vicinissimo alla doppietta: traversone di Perisic e colpo di testa a botta sicura del numero 9 nerazzurro, che non trova la porta di un soffio!
30' Ancora Inter pericolosissima: Correa per Dzeko, che anticipa Smalling e incrocia sul secondo palo. Rui Patricio blocca in due tempi con un grande intervento
28' Calhanoglu sfiora il bis dalla bandierina con un'altra traiettoria insidiosa, questa volta però Rui Patricio si salva in qualche modo
24' GOL! GOOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOOOOOL! Dzekoooooooo! Splendida azione dei nerazzurri con Calhanoglu che scambia con Bastoni e poi serve al Cigno interista un pallone che è solo da spingere in rete: 0-2 all'Olimpico!!!
21' Tentativo dal limite di Dzeko che stoppa e conclude di controbalzo con il mancino ma colpisce male il pallone
20' Splendido scambio sulla sinistra tra Perisic e Bastoni, che sbaglia poi però la misura del cross
19' Sventagliata per Dumfries, pescato perfettamente da Calhanoglu: sponda aerea per l'inserimento di Barella, chiuso da Veretout. Ma l'arbitro ferma tutto per posizione di fuorigioco
15' GOL! GOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOOOOL! Calhanogluuuuuuu! Spettacolare gol del numero 20 nerazzurro che sorprende tutti dalla bandierina e con una traiettoria velenosa beffa Rui Patricio direttamente da calcio d'angolo!
14' Correa cerca lo scambio sulla trequarti ma Ibanez è sulla traiettoria e spazza in corner
9' Ci prova Brozovic con il mancino da fuori area. Mancini respinge di testa murando il tentativo nerazzurro
6' Buona manovra dell'Inter: cross di D'Ambrosio dalla destra, Dzeko e Mancini non ci arrivano, Ibanez si rifugia in corner
3' Calhanoglu cerca Dzeko al centro dell'area, Mancini è ben piazzato e libera l'area
1' Si parte! Comincia in questo momento il match: primo pallone giocato dalla formazione di casa. Forza ragazzi, FORZA INTER!
1' Mister Inzaghi si affida al solito 3-5-2 con D'Ambrosio Skriniar e Bastoni davanti ad Handanovic. Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu e Perisic a comporre la linea mediana, Correa-Dzeko come coppia d'attacco
1' Allo stadio "Olimpico" va in scena il big match valido per la 16^ giornata di Serie A tra Roma e Inter. I nerazzurri ritrovano per la prima volta da avversario José Mourinho e inseguono il 4° successo consecutivo in campionato
Minuti Cronaca
48' Tripliceeee fischiooooo all'Olimpico! L'Inter centra la quarta vittoria consecutiva in campionato con una prestazione sontuosa sul campo della Roma: basta un tempo ai nerazzurri con i gol di Calhanoglu, Dzeko e Dumfries
46' Volpato prende il posto di Veretout nella Roma
46' Ancora Inter pericolosa con Sensi per Sanchez, filtrante per Vidal, che cerca Perisic sul secondo palo: tentativo di sponda aerea per Vecino che però non riesce. Palla sul fondo
45' Segnalati tre minuti di recupero
42' Sensi si divora il 4-0! Splendida iniziativa sull'asse Dimarco-Perisic, palla sul dischetto per Sensi, che viene ingannato da un rimpallo e calcia alto di piatto!
38' Ultimo cambio nelle file nerazzurre: Sensi prende il posto di Calhanoglu
36' Sinistro da fuori di Zaniolo, che trova solo l'esterno della rete dando l'illusione del gol al pubblico giallorosso
34' Occasione per Sanchez, che viene murato al limite dell'area piccola
31' Dentro anche Vecino per Dzeko con Calhanoglu che avanza alle spalle di Alexis Sanchez
31' Doppio cambio per l'Inter: Dimarco prende il posto di Bastoni
30' Fallo di Zaniolo che strattona Brozovic: cartellino giallo per il numero 22 della Roma
28' Perisic, innescato da Vidal, vola sulla sinistra e serve Dumfries sul lato opposto: sponda aerea per Sanchez, ma si salva la difesa della Roma
27' Sponda aerea di Shomurodov per il tentativo in controbalzo di Mkhitaryan, che colpisce malissimo il pallone
25' Si abbassano i ritmi del match, con l'Inter che prova a controllare il vantaggio e la Roma che non riesce a reagire
21' Dzeko libera al tiro Vidal al centro dell'area, ma il numero 22 nerazzurro non riesce a trovare la giusta coordinazione per battere a rete da ottima posizione
20' Accelerazione sulla destra di Dumfries, che cerca Dzeko al centro. Smalling smorza il passaggio e agevola il rientro della difesa giallorossa
18' Duro intervento da dietro di Mancini su Sanchez: cartellino giallo per il centrale della Roma
16' Cambio nella Roma: Bove prende il posto di Kumbulla
14' Dentro anche Vidal per Barella
14' Doppio cambio per Inzaghi: Sanchez prende il posto dell'infortunato Correa
13' Problema fisico per Correa su un tentativo di dribbling al limite. Inzaghi costretto al cambio
8' Destro dal limite di Mkhitaryan, deviato con la schiena da Calhanoglu. Corner per la Roma
2' Ammonizione per Barella, che è incredulo per la scelta del direttore di gara. Anticipo su Kumbulla e contrasto. Di Bello vede gioco pericoloso del centrocampista nerazzurro, punito anche con il giallo
1' Si riparte senza novità nelle due formazioni. Inizia il secondo tempo di Roma-Inter. Forza ragazzi, FORZA INTER!

Handanovic
6.45
6.45
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
D'Ambrosio
6.75
6.75
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dimarco
6.47
6.47
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Brozovic
8.32
8.32
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Perisic
7.62
7.62
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Skriniar
7.42
7.42
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Vecino
5.96
5.96
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Sensi
5.81
5.81
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Barella
6.21
6.21
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Bastoni
7.87
7.87
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Sanchez
5.71
5.71
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Vidal
5.65
5.65
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Calhanoglu
8.44
8.44
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dzeko
7.61
7.61
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dumfries
7.71
7.71
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Correa
6.94
6.94
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Media squadra 6.93 INVIA VOTI
1 tiri porta 4
4 tiri fuori 4
9 falli fatti 6
4 angoli 4
0 fuorigioco 1
41% possesso 59%

Le sfide tra Roma e Inter sono quelle che hanno prodotto più reti nella storia della Serie A: 511, almeno 38 più di qualsiasi altra - quella giallorossa è una delle due squadre (al pari del Bologna) contro cui l'Inter ha ottenuto più successi nella massima serie (73).

L'Inter è imbattuta da otto sfide di Serie A contro la Roma (2V, 6N), la striscia aperta più lunga senza successi per i giallorossi contro una singola avversaria nella competizione - l'ultima vittoria dei capitolini risale al 3-1 del febbraio 2017, lanciata dalla doppietta di Radja Nainggolan.

La Roma ha perso soltanto una delle ultime 12 sfide di Serie A contro l'Inter all'Olimpico: 1-3 nell'agosto 2017 (5V, 6N), pareggiando però tutte le ultime tre gare (sempre con il punteggio di 2-2).

La Roma è la squadra che ha tenuto la porta inviolata più volte in gare casalinghe di Serie A nel 2021: 10, tra cui quattro volte nelle cinque più recenti.

Roma (264) e Inter (258) sono le due squadre che hanno effettuato più conclusioni nella Serie A 2021/22 - tuttavia tra le fila giallorosse mancheranno per infortunio Lorenzo Pellegrini e per squalifica Tammy Abraham, che con 44 tiri e 39 tiri guidavano questa classifica per la squadra di Mourinho. 

José Mourinho ha perso solo una delle 45 gare casalinghe da allenatore in Serie A (34V, 10N): le prime 38 sono arrivate sulla panchina dell’Inter, che affronterà per la prima volta da ex e per la prima volta disputerà un incontro con i nerazzurri in campo dal trionfo in Champions League il 22 maggio 2010.

Da quando gioca in Serie A (2018/19), Nicolò Zaniolo, che ha un passato nelle giovanili dell’Inter, ha collezionato 20 ammonizioni in 66 gare di massimo campionato: tra chi nel periodo ha ricevuto almeno 20 cartellini gialli, solo Francesco Cassata e Pasquale Schiattarella (che però sono centrocampisti difensivi) hanno disputato meno minuti del giocatore della Roma (4182).

In caso di gol, l’Inter (17 fin qui) eguaglierebbe la sua miglior striscia di sempre di gare consecutive a segno in trasferta in Serie A: 18 partite esterne di fila in rete, stabilita tra l’ottobre 1950 e il settembre 1951.

Lautaro Martinez è in linea con il rendimento realizzativo in campionato delle ultime due stagioni: otto gol nelle prime 15 giornate in questa Serie A, nel 2020/21 era a nove, nel 2019/20 ad otto. La Roma è la squadra contro cui ha disputato più partite di Serie A (sei) senza mai andare a bersaglio.

Edin Dzeko non ha trovato il gol in nessuna delle ultime sei presenze di campionato: il bosniaco aveva segnato almeno sette gol nelle prime 15 giornate di Serie A (bottino attuale) anche in tre delle sei stagioni disputate con la Roma (12 nel 2016/17, otto nel 2017/18 e sette anche nel 2020/21, quando poi si fermò e non riuscì più a realizzare nessuna rete in tutto il prosieguo del torneo).

Hakan Calhanoglu ha preso parte a cinque gol (quattro reti, un assist) nelle ultime cinque partite di campionato: tanti quanti nelle precedenti 15 di Serie A.

Hakan Calhanoglu ha preso parte a cinque gol (quattro reti, un assist) nelle ultime cinque partite di campionato: tanti quanti nelle precedenti 15 di Serie A.

Hakan Calhanoglu ha preso parte a cinque gol (quattro reti, un assist) nelle ultime cinque partite di campionato: tanti quanti nelle precedenti 15 di Serie A.

Edin Dzeko e Joaquín Correa partono titolari insieme solo per la terza volta in questo campionato, dopo le sfide contro Udinese e Venezia.

Edin Dzeko ha ritrovato il gol dopo 393 minuti dall'ultimo messo a segno in campionato (vs Juventus lo scorso ottobre).

Hakan Calhanoglu ha preso parte a sei gol (quattro reti, due assist) nelle ultime cinque partite di campionato: tanti quanti nelle precedenti 19 di Serie A.

Hakan Calhanoglu ha sia segnato che fornito un assist in una trasferta di Serie A per la prima volta da luglio 2020, col Milan vs Sampdoria.

Denzel Dumfries ha trovato il primo gol in Serie A con il quinto tiro nello specchio nella competizione.

vittorie(29) pareggi(26) sconfitte(36)

ROMA - Incroci. Di ogni tipo. Per qualcuno Roma-Inter all'Olimpico aveva il sapore di un derby, quelli tra biancocelesti e giallorossi: pensiamo a Simone Inzaghi e al Tucu Correa. Per altri il ritorno in uno stadio amico, dove tanto si è sudato e lottato: Edin Dzeko, più di cento gol con la maglia della Roma. Per altri, come José Mourinho, un tuffo al cuore: di fronte il nerazzurro, i colori portati in trionfo nel 2010. Ma per tutti gli interisti la partita di Roma doveva essere solo una cosa: un crocevia fondamentale per il campionato. Una partita chiave, una strettoia da percorrere senza rallentare. Per il Real Madrid alle porte, per le prime posizioni da tenere sotto controllo.

è durata 45' la partita dell'Olimpico. Il secondo tempo, totalmente pleonastico. 0-3, senza appello. Una prova di forza assoluta della squadra di Inzaghi, con il solo difetto dell'infortunio a Correa. Tre gol, un calcio da applausi, giocate da ricordare, che sgorgano naturali per tutto il match. Segna Calhanoglu direttamente da corner. Segna Dzeko, il classico gol dell'ex, dopo 20 passaggi di fila dei nerazzurri in un'azione da videogioco. Segna Dumfries, su assist di Bastoni: prima rete nerazzurra per l'olandese. Non c'è stata mai partita.

Inzaghi conferma D'Ambrosio in difesa e ritrova Bastoni, ripropone Barella e sceglie ancora Correa, questa volta accanto a Dzeko. La Roma di Mourinho ha tante assenze: da Pellegrini a Karsdorp, da Abraham a El Shaarawy. Mourinho si schiera a 5, con Ibanez e Vina sulle fasce, scegliendo una difesa a tre con Kumbulla assieme a Mancini e Smalling. L'avvio è a viso aperto, con l'Inter che manovra con sapiente palleggio e la Roma che va dritta, sospinta da iniziative personali molto verticali. Vina ha passo e gamba, Zaniolo fa più di Shomurodov in avanti. 

Al 15' la prima frustata nerazzurra. Lo schiocco è quello di Calhanoglu, dalla bandierina. Il turco è "on fire" e disegna una traiettoria straordinaria che beffa Rui Patricio: gol diretto da calcio d'angolo, gol olimpico, all'Olimpico. Il vantaggio distrugge la tenuta mentale della Roma e accende ancora di più il motore nerazzurro. La macchina di Inzaghi è una fuoriserie, piena di tutti gli optional necessari. Non solo va forte, ma lo fa senza faticare, anzi proponendo una qualità altissima, un calcio propositivo che coinvolge tutti, Bastoni in primis.

La Roma al 24' è già alle corde, suonata dalla raffica di passaggi che l'Inter infila: 20 tocchi consecutivi, il coinvolgimento di tanti uomini con Bastoni a innescare Calhanoglu per il tocco per Dzeko. Il sinistro del bosniaco è letale, il 2-0 arriva puntuale, come il più classico dei gol dell'ex. Pochi minuti più tardi e Rui Patricio deve impegnarsi, su un altro sinistro di Dzeko. La Roma prova solo con iniziative estemporanee e l'Inter concede forse troppo campo alle scorribande giallorosse. Al 37' Dumfries si immola in area su un tiro a botta sicura di Vina. Un salvataggio che vale un gol, bissato due minuti più tardi dalla rete del 3-0.

La confeziona Bastoni, con un grande cross dalla sinistra sul quale arriva puntuale, sul secondo palo, proprio Dumfries: colpo di testa preciso, 3-0, grandissima Inter.

La ripresa è un lungo esercizio: di possesso palla, di capacità nel tenere alta la tensione per non concedere occasioni alla Roma, per non dare la minima speranza alla squadra di casa di pensare di riaprire il match. Non ha la forza, la Roma, per andare all'assalto. Senza uomini e anche senza idee, i giallorossi consegnano all'Inter il controllo della ripresa. Marcelo Brozovic è il professore: tiene una vera e propria lezione di gestione del ritmo, dei momenti del match, addormentando l'azione, cucendo dove necessario.

L'unico brivido è un sinistro fulminante di Zaniolo che dà a tutto lo stadio l'illusione del gol, ma la palla è sull'esterno della rete. La notizia peggiore, però, arriva al 59', con Correa che lascia il campo in lacrime per un risentimento ai flessori della coscia sinistra. Il finale di gara, tra cambi e occasioni possibili (per Sanchez, Vidal e Sensi) è solo una lunga preparazione alla trasferta di Madrid di martedì.

IL TABELLINO

ROMA (3-5-2): 1 Rui Patricio; 23 Mancini, 6  Smalling, 24 Kumbulla (52 Bove 61'); 3 Ibanez, 17 Veretout (62 Volpato 91'), 4 Cristante, 77 Mkhitaryan, 5 Vina; 22 Zaniolo, 14 Shomurodov.
A disposizione: 87 Fuzato, 63 Boer, 8 Villar, 13 Calafiori, 19 Reynolds, 21 Mayoral, 42 Diawara, 55 Darboe, 59 Zalewski, 60 Ndiaye. 
Allenatore: José Mourinho.

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 33 D'Ambrosio, 37 Skriniar, 95 Bastoni (32 Dimarco 76'); 2 Dumfries, 23 Barella (22 Vidal 59'), 77 Brozovic, 20 Calhanoglu (12 Sensi 84'), 14 Perisic; 9 Dzeko (8 Vecino 76'), 19 Correa (7 Sanchez 59').
A disposizione: 21 Cordaz, 97 Radu, 5 Gagliardini, 10 Lautaro, 43 Cortinovis, 46 Zanotti, 47 Carboni.
Allenatore: Simone Inzaghi.

Marcatori: 15' Calhanoglu (I), 24' Dzeko (I), 39' Dumfries (I)
Ammoniti: Ibanez (R), Barella (I), Mancini (R), Zaniolo (R)
Recupero: 1' - 3'.

Arbitro: Di Bello.
Assistenti: Palermo, Perrotti.
Quarto Uomo: Camplone.
VAR: Massa.
Assistente VAR: Alassio.

in campo

Rui Patricio 1 1 Handanovic
Mancini 23 33 D'Ambrosio
Smalling 6 37 Skriniar
Kumbulla 24 95 Bastoni
Ibanez 3 2 Dumfries
Veretout 17 23 Barella
Cristante 4 77 Brozovic
Mkhitaryan 77 20 Calhanoglu
Vina 5 14 Perisic
Zaniolo 22 9 Dzeko
Shomurodov 14 19 Correa

panchina

Fuzato 87 97 Radu
Boer 63 21 Cordaz
Villar 8 5 Gagliardini
Calafiori 13 7 Sanchez
Reynolds 19 8 Vecino
Mayoral 21 10 Martínez
Diawara 42 12 Sensi
Bove 52 22 Vidal
Darboe 55 32 Dimarco
Zalewski 59 43 Cortinovis
Ndiaye 60 46 Zanotti
Volpato 62 47 Carboni

Scegli le azioni e rivivi la partita in ogni singolo dettaglio.