Risultato finale

10 Febbraio 2008 20:30

Catania
0 - 2
Inter
22' (2t) Suazo
20' (2t) Cambiasso
arbitro Stefano Farina / guardalinee Cariolato, Pugiotto / 4° uomo Russo
Guarda gli highlights
Minuti Cronaca
47' Termina a reti inviolate la prima frazione di gioco.
45' Farina concede 2 minuti di recupero.
44' Punizione di Chivu dalla destra, Polito devia in corner.
43' Farina ammonisce Vargas per proteste.
41' Destro al volo di Mascara dalla fascia sinistra, la palla termina a lato di un piao di metri.
36' Intervento a piedi uniti di Cordoba su Mascara, Farina estrae il cartellino giallo.
35' Mezzocollo destro di Izco dai 30 metri che sfiora l'incrocio dei pali.
27' Mancini sostituisce Jimenez, dolorante alla coscia sinistra, con Pelé
17' Conclusione di Sardo, la difesa nerazzurra salva in corner, dall'angolo conseguente è ancora Sardo a provare la gran botta dal limite dell'area, Vargas non trova la deviazione vincente da distanza ravvicinata.
8' Cross di Vargas per Spinesi dall'out di sinistra, uscita tempestiva di Julio Cesar che blocca in presa alta.
5' Azione insistita di Jimenez sulla fascia sinistra, il cileno è atterrato da Vargas un istante prima del cross. Dal calcio di punizione conseguente, nulla di fatto: Ibrahimovic stacca fallosamente appoggiandosi su un avversario.
1' Calcio d'inizio battuto dai nerazzurri
Minuti Cronaca
48' Termina l'incontro. L'inter espugna il 'Massimino' di Catania grazie alle reti di Cambiasso e Suazo.
46' Silvestri scalcia Suazo e Farina lo ammonisce.
45' Farina concede 3 minuti di recupero.
44' Destro violentissimo di Cruz che sbatte sul palo e termina in out.
41' Assist di Suazo per Cruz, conclusione immediata dell'argentino, Polito blocca in presa bassa.
38' Baldini inserisce Pià al posto di Mascara.
36' Alvarez batte a rete dall'interno dell'area, Burdisso respinge in scivolata.
35' Cross teso di Alvares a centro area, Cordoba stacca con tempo perfetto e respinge di testa.
29' Nel Catania, Alvarez entra al posto di Sardo.
28' Cross rasoterra di Zanetti per Cruz che non trova il tempo per il tocco vincente.
27' Ultimo cambio per i nerazzurri: fuori Ibrahimovic, dentro Maniche.
24' Farina ammonisce Pelé per un'entrata da tergo su Baiocco.
22' Baldini inserisce Martinez al posto di Colucci.
22' Delizioso assist centrale di Ibrahimovic per Suazo che dribbla Polito e insacca.
20' Cross dalla sinistra di Maxwell per la testa di Zanetti, assist per Cambiasso che da sotto porta insacca con un tocco preciso.
19' Suazo calcia a rete dal limite dell'area, Polito para in due tempi.
18' Cross rasoterra di Vargas a centro area, uscita bassa in presa di Julio Cesar.
17' Burdisso anticipa Mascara in area di rigore, il catanese si butta e Farina lo ammonisce per simulazione.
11' Farina ammonisce Spinesi per un intervento scorretto ai danni di Materazzi.
10' Mancini inserisce Suazo al posto di Chivu.
8' Numero di Vargas sulla sinistra che salta Burdisso e crossa a centro area. Materazzi libera con un colpo di testa.
5' Cambiasso ruba palla al limite dell'area e serve repentinamente Cruz, Stovini riesce a liberare con qualche affanno.
1' Inizia il secondo tempo.
Zanetti
7.68
7.68
Cordoba
6.51
6.51
Materazzi
6.95
6.95
Cruz
6.56
6.56
Cambiasso
8.3
8.3
Burdisso
6.41
6.41
Julio Cesar
7.32
7.32
Maxwell
6.74
6.74
Ibrahimovic
7.36
7.36
Suazo
8.22
8.22
Jimenez
6.35
6.35
Chivu
6.57
6.57
Pelé
6.74
6.74
Maniche
6.49
6.49
Media squadra 7.01
0 tiri porta 6
4 tiri fuori 1
27 falli fatti 23
2 angoli 2
5 fuorigioco 2
29:54 possesso 28:57
Le sfide Baldini-Mancini

Settimo confronto ufficiale tra Baldini e Mancini, con bilancio che vede il tecnico dei siciliani mai uscito vittorioso: il suo bilancio è di 1 pareggio e 5 sconfitte. Da notare che le squadre di Mancini sono sempre andate in gol contro formazioni guidate da Silvio Baldini: 14 le reti realizzate in totale.

il dettaglio:
2002/03 serie A Empoli-Lazio 1-2 1-4
2002/03 c. Italia Empoli-Lazio 1-2 0-2
2004/05 serie A Parma-Inter ---- 2-2
2007/08 serie A Catania-Inter ---- 0-2

Le sfide Baldini-Inter

Sono 4 i precedenti ufficiali tra Silvio Baldini e l’Inter: il tecnico del Catania non è mai uscito vittorioso contro i nerazzurri, avendo finora collezionato 1 pareggio e 3 sconfitte. Le squadre di Baldini, inoltre, hanno sempre subito almeno un gol a partita contro i nerazzurri, per un totale di 11 reti incassate.

il dettaglio:
2002/03 serie A Empoli-Inter 3-4 0-3
2004/05 serie A Parma-Inter ---- 2-2
2007/08 serie A Catania-Inter ---- 0-2

Le sfide Mancini-Catania

Nei 3 precedenti ufficiali tra Mancini ed il Catania il tecnico nerazzurro ha sempre vinto: la sua Inter (unica squadra con cui ha affrontato il Catania) ha ovviamente sempre segnato nei 3 confronti in questione, per un totale di 9 reti.

il dettaglio:
2006/07 serie A Inter-Catania 2-1 5-2
2007/08 serie A Inter-Catania 2-0 ----

Catania in gol solo con titolari nella A 2007/08

Il Catania è una delle due formazioni della serie A 2007/08 che finora hanno segnato solo con calciatori partiti titolari, mai con subentranti. Come i siciliani ha fatto solo la Roma.

Catania distratto nei primi 15’ di gara

Con 6 reti subite dal 1’ al 15’ di gioco, il Catania è la formazione della serie A 2007/08 che subisce più gol nel primo quarto d’ora di partita.

Tutte le serie di imbattitiblità nerazzurre

L’Inter non perde in assoluto un incontro di serie A dal 18 aprile 2007 quando venne superata a San Siro per 1-3 dalla Roma: da quel giorno il bilancio nerazzurro in campionato è di 21 successi e 6 pareggi. L’ultima sconfitta ufficiale dell’Inter risale al 19 settembre scorso: 0-1 in casa del Fenerbahçe, in Champions League. Da allora lo score nerazzurro, in gare ufficiali, è di 22 vittorie e 5 pareggi. L’ultima sconfitta esterna dell’Inter in serie A risale al 30 aprile 2006 quando i nerazzurri vennero superati per 0-1 ad Empoli: da allora lo score esterno interista in campionato è di 21 successi e 9 pareggi. L’ultima sconfitta esterna ufficiale dell’Inter risale al 19 settembre scorso quando, in Champions League, i nerazzurri vennero sconfitti per 0-1 in casa del Fenerbahçe: da allora lo score nerazzurro fuori casa è di 9 successi e 4 pareggi.

Cruz a due passi dai 100 gol italiani

Julio Ricardo Cruz ha finora realizzato 98 reti in gare ufficiali disputate con maglie di club italiani. L’attaccante argentino - che ha realizzato i suoi gol vestendo le divise di Bologna ed Inter - è dunque a soli 2 passi dal traguardo delle 100 segnature. Le attuali 98 reti, di cui 68 con la maglia dell’Inter e 30 con quella del Bologna, sono così suddivise: 71 in serie A, 14 in coppa Italia e 13 nelle coppe europee. Il primo centro italiano di Cruz risale al 22 ottobre 2000: Napoli-Bologna 1-5, in serie A.

Chivu: 100° in serie A

Cristian Chivu, se dovesse scendere in campo nel match odierno, raggiungerà quota 100 gare disputate in serie A. Le attuali 99 presenze sono state collezionate indossando le maglie di Roma e Inter. L’esordio in categoria risale al 14 settembre 2003 in Roma-Brescia 5-0.

Il fair-play nerazzurro

Dopo 21 giornate di campionato l’ Inter è, assieme al Siena, una delle due formazioni della serie A 2007/08 che ha subito meno ammonizioni: 36.

Il decisivo Ibrahimovic

Zlatan Ibrahimovic è il calciatore più decisivo della serie A 2007/08: sono 19 i punti portati dall’attaccante svedese alla causa interista.

DA IMPLEMENTARE
vittorie(10) pareggi(2) sconfitte(5)

CATANIA - Esteban Cambiasso e David Suazo. Due azioni ispirate sul nascere da Zlatan Ibrahimovic, nella prima assist gol di Javier Zanetti su cross di Maxwell. Con due reti in meno di tre minuti, l'Inter conquista la 17^ vittoria in campionato, la settima esterna, vincendo in casa del Catania che, in una sola occasione, nel primo tempo con Izco, spaventa i nerazzurri. Tre punti conquistati nella ripresa e legittimati nel finale di partita, con varie occasioni, compreso un palo di Julio Cruz.

Primo tempo. Il Catania conferma il modulo (4-3-3, molto difensivo... ), ma a centrocampo c'è Izco al posto dell'annunciato Tedesco. Mancini sceglie Burdisso terzino destro, con Maxwell a sinistra e Chivu a centrocampo. Jimenez lavora dietro le punte e, in fase di copertura, copre sulla fascia destra. Quindi, per l'Inter, si può parlare di 4-4-2 flessibile. Serata gradevole, terreno in buone condizioni malgrado qualche goccia di pioggia caduta in giornata sulla città siciliana, stadio praticamente esaurito con una massiccia presenza di tifosi nerazzurri. Pressing a tutto campo del Catania, con otto uomini dietro la linea della palla. Nei primi trenta minuti, oltre a qualche mischia, da segnalare la sostituzione di Jimenez con Pelè: il cileno lamenta un dolore dietro la gamba sinistra (risentimento muscolare), probabile conseguenza di una dura entrata pronti-via. Pelè fa coppia in mezzo al ring con Cambiasso, Zanetti è l'esterno destro di centrocampo. La partita, molto bloccata, si accende al minuto 35': gran destra dai trenta metri di Izco, pericoloso, appena alto sopra la traversa di Julio Cesar. Mancini muove le pedine sul binario di sinistra: Maxwell sale a centrocampo, Chivu fa il terzino. E nasce proprio dal piede mancino del romeno (44') l'azione più calda dei nerazzurri: il portiere del Catania, Polito, salva in mischia su Burdisso. Nei minuti finali del primo tempo, l'Inter alza la pressione, soprattutto con Cambiasso, è rompe il ritmo del possesso palla dei siciliani.

Secondo tempo. Gara sempre frenetica. Poca precisione. Dopo quattro minuti Inter avanti con una combinazione veloce Cambiasso-Cruz, anticipato nell'attimo fatale. Mancini gioca di mazzo, punta sui cambi di velocità: entra Suazo per Chivu, con Maxwell che torna sulla linea dei difensori e Cruz fa il terzo attaccante a sinistra. Leggermente più lunghe le squadre. 18': Ibra di testa per Suazo, tiro bloccato. Un minuto dopo arriva il gol del vantaggio nerazzurro. Azione di Ibrahimovic che lancia Maxwell sulla fascia sinistra, traversone lungo del brasiliano su Zanetti che, dal secondo palo, rimette in mezzo di testa: arriva Cambiasso e, da perfetto giocatore di basket, va al rimbalzo e segna: 0-1. Il Catania reclama per la posizione del centrocampista argentino, che sembra regolare in partenza. Pochi minuti dopo, ovvero al 22', 'Ibra' lancia Suazo che, in posizione regolarissima, salta il portiere in uscita e insacca: 0-2, in tre minuti. L'uno-due stende il Catania, che lascia all'Inter una terza occasione da gol, con un esterno di Zanetti (28') che sfiora il palo lungo da posizione ravvicinata. La squadra di Baldini, dopo tante corse, non trova più il fiato per replicare, quindi è ancora Cruz (40') che impegna Polito con un tiro centrale. Poi vola Suazo (43'), soluzione centrale: controllata. Poi, nel finale (44' st), clamoroso palo di Cruz. Peccato, era una bella conclusione, ma può bastare così: 2-0 Inter, sempre prima a +8.

CATANIA-INTER: 0-2

CATANIA (4-3-3): 16 Polito; 2 Sardo, 21 Silvestri, 6 Stovini, 7 Vargas; 13 Izco, 8 Edusei, 17 Baiocco; 9 Colucci (22' st 25 Martinez), 24 Spinesi, 10 Mascara (37' st 11 Pià).

In panchina: 18 Rossi, 5 Silvestre, 19 Tedesco, 22 Alvarez, 27 Biangianti.

Allenatore: Baldini.

INTER (4-4-2): 12 Julio Cesar; 16 Burdisso, 2 Cordoba, 23 Materazzi, 6 Maxwell; 11 Jimenez (26'pt 30 Pelè), 4 Zanetti, 19 Cambiasso, 26 Chivu (10' st 29 Suazo); 8 Ibrahimovc (26' st 28 Maniche), 9 Cruz.

In panchina: 1 Toldo, 24 Rivas, 21 Solari, 18 Crespo.

Allenatore: Mancini.

ARBITRO: Farina di Novi Ligure.

MARCATORI: 19' st Cambiasso; 22' st Suazo.

AMMONITI: Cordoba (I), Vargas (C), Spinesi (C), Pelè (I), Silvestri (C).

NOTE - Terreno in buone condizioni. Recupero: 2' (pt), 3' (st).

in campo

Polito 12 Julio Cesar
Sardo 16 Burdisso
Silvestri 2 Cordoba
Stovini 23 Materazzi
Vargas 6 Maxwell
Baiocco 4 Zanetti
Edusei 19 Cambiasso
Izco 26 Chivu
Colucci 11 Jimenez
Spinesi 8 Ibrahimovic
Mascara 9 Cruz

panchina

Rossi 1 Toldo
Silvestre 24 Rivas
Pià 21 Solari
Tedesco 28 Maniche
Alvarez 30 Pelé
Martinez 18 Crespo
Biagianti 29 Suazo