Risultato finale

16 Gennaio 2016 15:00

Atalanta
18' Aut Murillo
1 - 1
Inter
24' Aut Toloi
arbitro Nicola Rizzoli / guardalinee De Pinto, Longo / 4° uomo Preti / assistenti Russo, Gavillucci
Guarda gli highlights
MinutiCronaca
46'Rizzoli manda tutti negli spogliatoi: 1-1 al termine dei primi 45' di gioco
45'Un minuto di recupero segnalato da Rizzoli
44'Super Handanovic! Cigarini accomoda il pallone per Monachello che calcia di prima, il portiere nerazzurro mette in angolo
43'Ammonito anche Guarin dopo aver allontanato il pallone a gioco fermo
39'Brozovic allarga per Jovetic, steso da Gomez: Rizzoli estrae il giallo anche per l'argentino
37'Ci prova Jovetic dal limite al termine di un'azione di contropiede, ma il destro a giro è fuori misura
35'Jovetic ferma una ripartenza di Dramé: cartellino giallo anche per lui
34'Cross dalla destra di D'Ambrosio che trova Brozovic sul secondo palo: la conclusione al volo del croato è rimpallata da Conti
30'Tiro da fuori di Brozovic a conclusione di una bella azione di Ljajic: destro debole e centrale, niente di fatto
24'GOOOOL!!! Pareggio dell'Inter: combinazione Jovetic-Icardi, sul cross dell'argentino Toloi sbaglia il rinvio e infila la propria porta
21'Monachello vince un contrasto con Murillo, Handanovic chiude in uscita bassa
18'Vantaggio Atalanta: tiro-cross di Dramé, l'intervento in scivolata di Murillo beffa Handanovic. 1-0 Atalanta
14'Giallo per Toloi che ferma una ripartenza di Jovetic, molto attivo sulla fascia sinistra
7'Jovetic se ne va sulla sinistra e trova Guarin al limite dell'area. Il mancino del colombiano è centrale e Sportiello controlla
5'Dramé ci prova con il mancino, Handanovic si fa trovare pronto. Sulla respinta Kurtic non trova la porta
4'Punizione Atalanta dal lato corto dell'area: allontana Icardi, il destro di Cigarini è largo
2'Cross di Dramé dalla sinistra per Conti sul secondo palo, Rizzoli ferma tutto per un fallo in attacco di Gomez
1'Sarà l'Atalanta a dare il calcio d'inizio. Si comincia
1'Squadre in campo allo stadio "Atleti Azzurri d'Italia". Tutto pronto per Atalanta-Inter, 1^ giornata del girone di ritorno
MinutiCronaca
49'Finisce qui! 1-1 all'Atleti Azzurri d'Italia tra Atalanta e Inter, decisivi due autogol
48'Fallo di Cigarini su Ljajic: giallo e punizione per i nerazzurri
46'Occasionissima per l'Inter ma il cross di Palacio viene deviato in angolo
45'Segnalati quattro minuti di recupero
44'Fallo di Diamanti su Brozovic: punizione per l'Inter dall'out di destra
40'Ultimo cambio anche per la squadra di casa: Diamanti fa il suo esordio prendendo il posto di Gomez
39'Gomez sul secondo palo per Monachello, che conclude al volo senza centrare la porta
39'Ultimo cambio per Mancini: fuori Jovetic, dentro Palacio
38'Secondo cambio per Reja: dentro Migliaccio, fuori Kurtic
37'Fallo di Biabiany su Gomez: giallo per il numero 11 nerazzurro
35'Calcia Ljajic, palla deviata in corner dalla barriera
34'Jovetic steso al limite dell'area: calcio di punizione per l'Inter
31'Conclusione da fuori area di Perisic, che non riesce a trovare lo specchio della porta
28'Fuori Conti e dentro Bellini nell'Atalanta
27'Ripartenza Inter: filtrante di Jovetic per Biabiany, che mette al centro. Sportiello anticipa tutti e blocca in due tempi
25'Cambio per Mancini: dentro Biabiany per Telles e difesa a tre per Mancini con il francese e Perisic sugli esterni
22'Scavetto di Ljajic, che pesca Icardi alle spalle della difesa bergamasca: il capitano nerazzurro però non impatta bene il pallone
22'Perisic arriva sul fondo e serve Icardi, che svirgola la conclusione
18'Cross di Medel, colpo di testa di Icardi deviato in angolo
14'Miracolo di Handanovic, che mura con un intervento straordinario la conclusione ravvicinata di Cigarini
12'Cambio per Mancini: Perisic rileva Guarin
11'Cross dalla destra di Guarin, Sportiello recupera la posizione e blocca sul secondo palo
8'Fallo di mano di Brozovic: ammonizione e punizione dai 25 metri per l'Atalanta
8'Altra grande parata di Handanovic, che devia in angolo il colpo di testa di Toloi su corner di Gomez
5'Intervento in ritardo di Monachello su Telles. Cartellino giallo per il numero 45 dell'Atalanta
4'Cross sul secondo palo di Gomez per Monachello che cerca la conclusione al volo ma non inquadra la porta
1'Comincia la ripresa: nessun cambio nelle due formazioni in campo
Biabiany
4.29
4.29
Guarin
3.07
3.07
Palacio
3.92
3.92
Handanovic
9.39
9.39
Icardi
4.34
4.34
D'Ambrosio
4.3
4.3
Medel
4.41
4.41
Brozovic
4.22
4.22
Miranda
5.63
5.63
Murillo
3.54
3.54
Jovetic
3.68
3.68
Perisic
4.66
4.66
Ljajic
5.61
5.61
Telles
4.4
4.4
Media squadra4.68
5tiri porta2
11tiri fuori10
14falli fatti19
8angoli8
5fuorigioco1
44%possesso56%
Scontri Diretti

110ª sfida nella massima Serie tra queste due squadre: 60 le vittorie interiste, 22 quelle bergamasche, 27 i pareggi.

L'Inter è, dopo la Juventus (61), l'avversaria contro la quale l'Atalanta ha perso più partite in Serie A.

L'Inter ha vinto le ultime tre gare di campionato contro la Dea, subendo un solo gol nel parziale. In precedenza, i bergamaschi erano rimasti imbattuti per sei partite di fila (3V, 3N).

Il punteggio che si è ripetuto con maggior frequenza nei confronti del massimo campionato tra Atalanta ed Inter è il pareggio per 1-1 (19 volte, l'ultimo a Bergamo nell'ottobre 2013).

Tre delle ultime cinque sfide a Bergamo tra Atalanta e Inter sono terminate infatti col punteggio di 1-1.

Solo cinque match su 109 tra le due formazioni nerazzurre sono terminati 0-0, l'ultimo nel marzo 2012, a Milano.

In entrambi gli ultimi due confronti (ed in quattro delle ultime sette sfide), i bergamaschi hanno terminato la gara in 10.

Focus sui protagonisti

La prossima sarà la 150ª gara in Serie A per Alejandro Gomez; la 100ª nella massima Serie per Juan Jesus. Cinque gol per il "Papu" in questo campionato, quattro dei quali nelle nove gare disputate all'Atleti Azzurri.

Gomez è il giocatore - dopo Lazaar - che ha effettuato più cross su azione (102) e - dopo Vazquez e Pogba - ad aver saltato più volte in dribbling un avversario (51) in questo torneo.

A nessuna squadra German Denis ha segnato più gol che all'Inter in Serie A: sette reti, ma nessuna negli ultimi quattro incroci con il club milanese. "El Tanque" non trova la via della rete da quattro giornate di fila: nelle ultime 10 partite in cui è entrato nel tabellino dei marcatori, l'Atalanta è sempre andata a punti (6V, 4N)  - in questo campionato tre vittorie su tre.

Nel caso dovesse segnare, sarebbe il 50° gol in Serie A per Mauro Icardi, nelle 105 le partite fin qui disputate. Mauro Icardi ha concluso il girone di andata a quota otto gol - tre dei quali nelle ultime due trasferte di campionato; nella passata stagione, in cui si è laureato capocannoniere, era arrivato al giro di boa con un bottino di 10 reti. Icardi attualmente ha una percentuale realizzativa del 35%, la più alta della Serie A tra i marcatori con almeno 11 conclusioni tentate.

Fredy Guarin ha nell'Atalanta la sua vittima preferita nella massima Serie: tre reti, tutte all'Atleti Azzurri d'Italia, inclusa la sua unica doppietta nel campionato italiano.

Stevan Jovetic, nella gara d'andata con un gol oltre il 90°, ha firmato la prima vittoria dell'Inter in questo torneo; il montenegrino è entrato nel tabellino dei marcatori solo una volta nelle ultime 13 partite di Serie A. Jovetic è legato all'Atleti Azzurri d'Italia da un ricordo particolare: nell'aprile 2009 con la maglia della Fiorentina ha segnato in questo stadio il suo primo gol in Serie A.

Due gol ed un assist per Rodrigo Palacio nelle ultime tre sfide all'Atleti Azzurri. L'argentino è ancora alla ricerca della prima rete dopo 13 presenze in questo torneo; nella passata stagione si sbloccò dopo 14 gare a secco.

Contro il Sassuolo, Adem Ljajic ha provato otto volte la conclusione, senza riuscire a segnare. Solo Insigne (12, vs la Sampdoria) e Duvan Zapata (nove, vs il Palermo) hanno effettuato più tentativi senza trovare il gol in un singolo match di questo campionato. Ljajic ha siglato due gol e altrettanti assist nelle ultime tre sfide di A contro la Dea, quando giocava nella Roma.

La prima rete di Danilo D'Ambrosio in Serie A è arrivata in Atalanta-Torino 1-5 del settembre 2012; è ancora alla ricerca del gol dopo 40 partite nella massima serie con la maglia dell'Inter.

Jasmin Kurtic è il terzo giocatore della massima Serie ad aver tentato più volte il tiro senza segnare (18, respinti esclusi); dopo Vecino e Bruno Fernandes.

Il neo acquisto dell'Atalanta Alessandro Diamanti ha affrontato l'Inter 10 volte in Serie A, segnando un solo gol nel settembre 2011 con la maglia del Bologna.

Arbitro e disciplina

Nicola Rizzoli ha diretto 209 gare di Serie A finora, nove in questa stagione. Già otto i cartellini rossi estratti nel campionato in corso, più di ogni altro arbitro. Rizzoli ha già arbitrato tre sfide tra Atalanta e Inter in Serie A, tutte all'Atleti Azzurri d'Italia: due pareggi per 1-1 ed una vittoria dei bergamaschi per 3-1. In totale Rizzoli ha diretto 14 gare dell'Atalanta nel massimo campionato: per la Dea cinque vittorie, cinque pareggi e quattro sconfitte.

Sono 28 invece gli incroci per l'Inter con l'arbitro bolognese: i milanesi hanno vinto metà delle volte, cinque i pareggi e nove le sconfitte.

L'Inter è, dopo il Napoli (242), la formazione meno fallosa della Serie A (244).

I bergamaschi sono finiti in fuorigioco appena 27 volte finora, almeno cinque volte meno di qualunque altra squadra.

L'Atalanta ha subito 10 espulsioni nel girone d'andata - record nei cinque maggiori campionati europei.

Precedenti a Bergamo

Anche i 54 precedenti tra queste due squadre disputati all'Atleti Azzurri, vedono l'Inter in vantaggio grazie a 22 successi contro le 13 vittorie bergamasche, 19 i pareggi.

L'Inter è l'avversaria di Serie A ad aver segnato più reti in casa dell'Atalanta (90).

La formazione milanese sempre in gol a Bergamo da 17 gare consecutive, in questo parziale ha collezionato sei vittorie, a fronte di otto pareggi e tre sconfitte.

E in 10 degli ultimi 11 confronti di campionato a Bergamo anche l'Atalanta ha segnato almeno un gol all'Inter.

Stats generali

L'Inter è l'unica squadra a non avere ancora subito gol di testa in questo torneo.

Nessuna formazione di questo campionato, però, ne ha segnati meno dell'Inter di testa (uno solo).

Solo la Lazio (387) va più volte al cross su azione dell'Atalanta (385) nella massima Serie.

Ben cinque delle 20 marcature bergamasche sono arrivate con tiri da fuori su azione, tuttavia nessuna formazione ha subito meno gol dell'Inter (uno) da fuori area finora.

I ragazzi di Mancini non hanno ancora trovato la via della rete nel quarto d'ora iniziale di partita, mentre solo il Bologna ha subito meno gol dell'Atalanta (uno) nello stesso intervallo di gara.

Dopo Palermo e Torino (cinque), i bergamaschi sono i più prolifici della Serie A sugli sviluppi di calcio d'angolo (quattro gol).

L'Inter è, al pari della Fiorentina, l'unica compagine del torneo in corso ad aver segnato solo con giocatori stranieri.

L'Inter è al tempo stesso la squadra del campionato ad aver perso meno punti da situazioni di vantaggio (due) e ad aver guadagnato meno punti da situazioni di svantaggio (uno solo).

L'Atalanta è la squadra che ha subito più calci di rigore in questa stagione: sei, appena due realizzati.

vittorie(22)pareggi(20)sconfitte(15)

BERGAMO - Riparte da Bergamo in maglia bianca l'Inter nel primo appuntamento stagionale giocato alle 15 del sabato. Per la delicata trasferta dell' "Atleti Azzurri d'Italia" Roberto Mancini sceglie un 4-3-3 con Handanovic tra i pali, D'ambrosio, Miranda, Murillo e Telles in difesa, Guarin, Medel e Brozovic a centrocampo con Ljajic e Jovetic a supportare Icardi al centro dell'attacco.

L'Atalanta parte forte e al 5' Dramè ci prova col mancino ma Handanovic si fa trovare pronto. Un minuto dopo ribaltamento di fronte e Guarin che prova il sinistro con palla sporcata e Sportiello raccoglie in presa sicura. Al minuto 17 l'Atlanta trova il gol. Un cross in area dalla sinistra di Dramé viene sporcato da Murillo e beffa Handanovic. Al minuto 24' ecco il pareggio dell'Inter! Uno scambio di fino tra il Icardi e Jovetic termina con una deviazione determinante di Toloi nella propria porta. Al 34' ripartenza Inter sull'asse Icardi Jovetic, il montenegrino dal limite cerca l'incrocio con la palla che finisce di poco a lato. Al minuto 44' la palla buona per il vantaggio dell'Atlanta ce l'ha Monachello che, imbeccato bene da Cigarini, si presenta solo davanti al portiere dell'Inter con lo sloveno che compie un vero e proprio miracolo deviando la palla in angolo. Il primo tempo finisce con i bergamaschi che caricano e l'Inter che reagisce sfruttando la velocità dei suoi avanti.

La seconda frazione inizia con l'Atalanta ancora vicino alla rete: Cherubin gira di testa un angolo di Cigarini e Handanovic, una volta di più, è bravissimo nel deviare sopra alla traversa. Al 57' è il turno di Perisic al posto di Guarin con conseguente cambio di modulo in un 4-2-3-1. Un minuto dopo Handanovic è ancora prodigioso nel ribattere in uscita un tiro a colpo sicuro di Gomez. Al sessantaseiesimo break dell'Inter, Ljajic serve con un Icardi che da destra calcia alto. E' il turno di Biabiany che prende il posto di Telles con l'Inter che si schiera con la difesa a tre e il nuovo entrato che si posiziona largo a destra. L'Inter prova a cucire trame sulla trequarti trovando però sempre la difesa orobica attenta nel controbattere. All'ottantesimo il break è bergamasco con Monachello che da posizione favorevolissima alza sopra la traversa. Al 90' la palla del K.O. ce l'ha Palacio che entra in area in zona centrale ma non riesce a calciare in porta. Non succede più nulla. Da Bergamo l'Inter torna con un pareggio. Per tornare alla vittoria invece, servirà fare una grande gara a Napoli in Coppa Italia. Quanto visto oggi, non basterà.


ATALANTA-INTER 1-1
Marcatori
: 18' Murillo (ag), 24' Toloi (ag)

ATALANTA: 57 Sportiello; 5 Masiello, 3 Toloi, 33 Cherubin; 24 Conti (73' Bellini 6), 21 Cigarini, 15 De Roon, 27 Kurtic (82' Migliaccio 8), 93 Dramé; 10 Gomez (85' Diamanti 23); 45 Monachello.
A disposizione: 30 Bassi, 1 Radunovic, 7 D'Alessandro, 19 Denis, 20 Estigarribia, 28 Brivio, 44 Kresic, 77 Raimondi.
Allenatore: Edoardo Reja

INTER: 1 Handanovic; 33 D'Ambrosio, 25 Miranda, 24 Murillo, 12 Telles (70' Biabiany 11); 13 Guarin (57' Perisic 44), 17 Medel, 77 Brozovic; 22 Ljajic, 9 Icardi, 10 Jovetic (84' Palacio 8).
A disposizione: 30 Carrizo, 5 Jesus, 7 Kondogbia, 14 Montoya, 21 Santon, 23 Ranocchia, 27 Gnoukouri, 55 Nagatomo, 97 Manaj.
Allenatore: Roberto Mancini

Ammoniti: Toloi (14'), Jovetic (35'), Gomez (39'), Guarin (43'), Monachello (50'), Brozovic (53'), D'Ambrosio (62'), Biabiany (81'), Cigarini (92')

Recupero: 1' - 4'

Arbitro: Rizzoli
Assistenti: De Pinto, Longo
IV uomo: Preti
Assistenti addizionali: Russo, Gavillucci

in campo

Sportiello 571 Handanovic
Masiello 533 D'Ambrosio
Toloi 325 Miranda
Cherubin 3324 Murillo
Conti 2412 Telles
Cigarini 2113 Guarin
De Roon 1517 Medel
Kurtic 2777 Brozovic
Drame 9322 Ljajic
Gomez 109 Icardi
Monachello 4510 Jovetic

panchina

Bassi 3030 Carrizo
Radunovic 15 Jesus
Bellini 67 Kondogbia
D'Alessandro 78 Palacio
Migliaccio 811 Biabiany
Denis 1914 Montoya
Estigarribia 2021 Santon
Diamanti 2323 Ranocchia
Brivio 2827 Gnoukouri
Kresic 4444 Perisic
Raimondi 7755 Nagatomo
97 Manaj