Risultato finale

14 Febbraio 2016 20:45

Fiorentina
46' (2t) Babacar
15' (2t) Valero
2 - 1
Inter
26' Brozovic
arbitro Paolo Mazzoleni / guardalinee Costanzo, Passeri / 4° uomo Dobosz / assistenti Celi, Mariani
Guarda gli highlights
MinutiCronaca
45'Senza recupero termina il primo tempo allo stadio "Artemio Franchi". Inter in vataggio grazie al gol di Brozovic
44'Ci provano i padroni di casa con Bernardeschi, Brozovic chiude in angolo. Sugli sviluppi Handanovic dice no al colpo di testa di Vecino
40'Gran giocata di Brozovic per Palacio, l'argentino cerca la sponda volante a centro area per Icardi ma la difesa viola sventa la minaccia
35'Brozovic trova Nagatomo sulla destra, il cross del giapponese attraversa tutta l'area senza che Icardi o Palacio riescano a intervenire
33'Kondogbia di forza si presenta al limite dell'area viola, serve Eder ma il sinistro dell'attaccante nerazzurro è deviato in corner
27'Giallo per Icardi, che interviene in ritardo su Gonzalo Rodriguez
26'GOOOOOL!!!!! Kondogbia in profondità per Palacio, cross arretrato per Brozovic che di prima, col destro, infila sotto la traversa l'1-0
17'Azione sulla destra di Palacio, il cui cross è chiuso in corner. Sull'angolo Murillo svetta più alto di tutti ma non inquadra la porta
14'Uno-due tra Ilicic e Bernardeschi, lo sloveno calcia a botta sicura ma uno straordinario intervento di Telles salva i nerazzurri
11'In occasione del cartellino estratto nei confronti di Telles, giallo per proteste anche a Medel
11'Telles ferma Tello sulla fascia: Mazzoleni estrae il primo giallo del match
6'Errore in disimpegno di Miranda, ne approfitta Ilicic che prova la conclusione dal limite. Handanovic sventa con i piedi
4'Bernardeschi in progressione centrale, entra in area e prova il mancino: Handanovic respinge, poi Kalinic viene pescato in fuorigioco
1'Partiti. Il primo pallone è giocato dai padroni di casa con Kalinic
1'Squadre in campo allo stadio "Artemio Franchi" di Firenze per il posticipo della 25^ di Serie A. Pochi minuti al fischio d'inizio
MinutiCronaca
50'Triplice fischio di Mazzoleni dopo 5 minuti di recupero
50'Rosso anche per Kondogbia, che arriva dopo il fischio finale
48'Rosso per Zarate a tempo scaduto
46'Gol della Fiorentina, che ribalta il risultato. Tiro di Zarate, Handanovic respinge e sul rimpallo Babacar trova la rete del 2-1
45'Tre minuti di recupero
41'Tino Costa per Vecino e Babacar per Ilicic sono gli ultimi due cambi, in contemporanea, scelti da Paulo Sousa
38'Secondo cambio per Roberto Mancini: Palacio lascia il posto a D'Ambrosio
37'Secondo giallo a Telles, che per Mazzoleni interviene sul piede di Bernardeschi
30'Cartellino giallo per Kalinic per un intervento in ritardo su Handanovic, bravo ad anticipare in uscita l'attaccante croato
27'Spunto di Nagatomo che dalla destra prova a pescare Perisic sul secondo palo, anticipato di un soffio da Roncaglia
26'Primo cambio anche per l'Inter: fuori Eder, al suo posto entra Perisic
24'Ilicic si incarica del calcio di punizione: alto, nulla di fatto
22'Ammonizione anche per Brozovic: fallo su Kalinic al limite dell'area di rigore
15'Pareggio della Fiorentina: Ilicic si accentra dalla destra e trova Borja Valero sul secondo palo, che di testa trova il gol del pari
13'Prima sostituzione della partita: la Fiorentina inserisce Zarate per Tello
9'Torna avanti l'Inter: azione prolungata di Nagatomo e Palacio, poi il pallone arriva a Telles ma il cross è impreciso
5'Il primo tentativo della ripresa è di Ilicic, che chiude troppo il mancino e non trova lo specchio della porta
2'Giallo per Marcos Alonso che trattiene Palacio fermandone una ripartenza sulla destra
1'Squadre di nuovo in campo, si riparte dal vantaggio di 1-0 per i nerazzurri grazie alla rete di Brozovic
Nagatomo
3.48
3.48
Palacio
7.09
7.09
Handanovic
4.58
4.58
Icardi
3.41
3.41
D'Ambrosio
3.9
3.9
Medel
4.22
4.22
Brozovic
4.89
4.89
Kondogbia
4.74
4.74
Miranda
4.73
4.73
Murillo
4.32
4.32
Perisic
4.74
4.74
Telles
4.63
4.63
Eder
3.24
3.24
Media squadra4.46
8tiri porta1
3tiri fuori3
12falli fatti11
7angoli4
3fuorigioco5
55%possesso45%
Scontri Diretti

156ª sfida nella massima serie tra queste due squadre: 63 successi nerazzurri, 42 dei viola, 50 pareggi.

L'Inter è l'avversaria contro la quale la Fiorentina ha segnato più reti in Serie A (195).

I viola hanno vinto gli ultimi tre incontri di campionato con i nerazzurri: non si impongono in quattro match consecutivi di Serie A contro l'Inter dal periodo 1940-42.

I toscani hanno trovato la rete in tutte le ultime sette partite di Serie A contro l'Inter: una media di 2.1 gol a gara.

Precedenti a Firenze

Fiorentina avanti 27 a 18 nel bilancio delle vittorie nelle sfide casalinghe con l'Inter in Serie A.

L'Inter è la squadra che ha pareggiato più volte in casa della Fiorentina in Serie A, 32.

Arbitro e disciplina

148a direzione di gara in Serie A per Paolo Silvio Mazzoleni alla sua undicesima stagione nella massima competizione.

In questo campionato Mazzoleni ha già arbitrato 10 partite estraendo quattro cartellini rossi - uno di questi è arrivato per l'Inter contro Felipe Melo nella sfida con la Lazio (20 dicembre 2015).

L'Inter ha alternato una vittoria a una sconfitta nelle ultime quattro partite con Mazzoleni direttore di gara (nell'ultima c'è stata la sconfitta contro la Lazio a dicembre) - anche la Fiorentina ha avuto lo stesso alternarsi di risultati con questo arbitro ma con la vittoria nella gara più recente (2-0 al Torino alla seconda di ritorno di questa Serie A).

L'Inter è, dopo il Napoli, la formazione meno fallosa della Serie A (316).
I giocatori della Viola sono stati pescati in fuorigioco appena 44 volte, meno di qualunque altra squadra

SQUALIFICATI
Fiorentina: Mati Fernández (1).
Inter: Felipe Melo (1).

DIFFIDATI
Fiorentina: Alonso, Badelj, Borja Valero.
Inter: Kondogbia, Medel, Telles.

Stats generali

La Fiorentina ha siglato 12 gol più dell'Inter (42 vs 30), nonostante abbia provato il tiro appena sei volte più dei nerazzurri (347 vs 341); i viola hanno la terza miglior percentuale realizzativa della Serie A (16.5%). Solo la Juventus ha concesso meno conclusioni agli avversari della Fiorentina (212) in questa Serie A. I ragazzi di Sousa hanno registrato fin qui la miglior media di possesso palla in Serie A (62.6%).

Nel girone di ritorno, i viola viaggiano a una media di 541 passaggi a partita - all'andata la media era di 617. Solo il Napoli ha segnato più gol da fuori area su azione della Fiorentina (sei); tuttavia, nessuna squadra ha incassato meno reti dell'Inter da fuori area (uno). La Fiorentina ha il miglior attacco del campionato relativamente ai primi tempi di gioco: 23 reti.

Nove dei 20 gol subiti dall'Inter in campionato sono arrivati su palla inattiva (45%): in termini percentuali solo il Milan (46%) ha fatto peggio finora.

Segnando al Bologna, Bernardeschi è diventato il 14° marcatore stagionale dei viola: solo la Roma (17) ne conta di più.

I ragazzi di Sousa sono gli unici della Serie A a non aver perso punti in casa da situazione di vantaggio: nove vittorie su nove.

In generale, però, quella viola è la squadra che ha recuperato meno punti da situazioni di svantaggio (uno).

La Fiorentina è la formazione che ha conquistato il maggior numero di rigori in questo torneo (sette, tutti realizzati) e, al pari dell'Empoli, una delle due a non averne ancora concessi.

Focus sui protagonisti

La prossima sarà la 300ª partita in Serie A per Manuel Pasqual.

Adem Ljajic e Stevan Jovetic sono i due grandi ex della sfida: il serbo in viola ha collezionato 15 gol in 78 presenze di Serie A, il montenegrino 35 in 116. Ljajic ha già segnato da ex contro la Fiorentina, nel gennaio dell'anno scorso con la maglia della Roma. Il numero 22 nerazzurro non ha mai fatto gol nelle ultime nove presenze in campionato. Nelle ultime sette presenze, Jovetic ha effettuato appena sei conclusioni, centrando lo specchio due volte - lo stesso numero di tentativi con cui aveva concluso la prima gara di campionato, contro l'Atalanta.

La prima rete in Serie A di Josip Ilicic è stata in Palermo-Inter 1-2 del settembre 2010. Lo sloveno non segna da due giornate, non manca l'appuntamento con il gol per tre gare di fila in Serie A da ottobre.

Nella gara di andata, Nikola Kalinic ha messo a segno la sua prima e finora unica tripletta in Serie A - il bomber viola ha realizzato appena una rete nelle ultime 11 partite giocate; ne aveva siglate nove nelle prime 12.

L'astinenza al gol di Khouma Babacar perdura da sette gare di Serie A; è la striscia più lunga dal suo ritorno alla Fiorentina nel 2014.

Nenad Tomovic non segna in campionato dall'ottobre 2014, in Fiorentina-Inter 3-0.

Panagiotis Kone ha segnato all'Inter in entrambe le sfide della stagione 13/14, giocata con la maglia del Bologna.

Mauro Icardi ha raggiunto la doppia cifra di marcature per la terza volta in quattro stagioni trascorse nel massimo campionato italiano. Nella scorsa stagione aveva siglato un solo gol in più dopo lo stesso numero di presenze. Sei dei 10 gol di Icardi sono arrivati in trasferta: solo Higuaín ha segnato di più lontano da casa in questa Serie A. Icardi è, al pari di Toni, il giocatore ad aver tentato più colpi di testa senza riuscire a finalizzare (14).

Éder non ha segnato nelle sue prime tre uscite in nerazzurro; non manca l'appuntamento con la rete per quattro partite di fila in Serie A dallo scorso aprile. Éder ha segnato due reti in nove sfide contro i viola nella massima serie, con le maglie di Brescia e Samp. Tra i giocatori con almeno sette gol nel torneo in corso, dopo Bacca (33%), le migliori percentuali realizzative sono di Ilicic (28.6%), Éder (27.3%) e Icardi (27%).

Nell'ultima contro il Verona, Ivan Perisic è riuscito a firmare un gol e un assist nella stessa gara per la prima volta da quando è in Serie A.

Borja Valero (923) è il giocatore della massima serie ad aver completato più passaggi nella metà campo avversaria, dopo Jorginho e Hamsik. Lo spagnolo è anche, dopo Hamsik e Dybala, il giocatore ad aver creato più occasioni da rete per i compagni (53).

Parentesi nerazzurra per Mauro Zárate nella stagione 2011/12: due gol in 22 presenze nella massima serie.

vittorie(19)pareggi(32)sconfitte(29)

FIRENZE - È la stessa Inter scesa in campo con il Chievo, quella che inizia la sfida con la Fiorentina al "Franchi". In porta Handanovic, quartetto difensivo composto da Nagatomo, Miranda Murillo e Telles; Brozovic, Medel e Kondogbia in mediana e terzetto offensivo con Palacio ed Eder a supportare capitan Icardi.

Inizia bene l'Inter che mette pressione agli uomini dell'ex Sousa, acclamatissimo dai tifosi. La Fiorentina reagisce e nei due minuti tra il quinto e il sesto trova due occasioni dal limite sempre dal sinistro del numero dieci Bernardeschi. Al tredicesimo la sfida si accende, ancora Bernardeschi dalla sinistra calcia benissimo in diagonale. Quando Handanovic è battuto ci pensa super Telles con un grande intervento in scivolata a sventare la minaccia. Al diciassettesimo primo angolo per l'Inter con Murillo che, solo in area piccola, non riesce a girare in rete il pallone di testa. Poco dopo l'Inter sblocca il risultato. Kondogbia è bravissimo ad arpionare un pallone a centrocampo e a servire in profondità Palacio. Dal fondo Rodrigo mette in mezzo per Brozovic che di piatto trova l'incrocio dei pali. I viola accusano il colpo ed Eder sfiora il raddoppio al trentatreesimo dopo un'azione del "solito" Kondogbia. Il suo tiro è deviato in angolo. In chiusura di primo tempo occasionissima per i viola, dall'angolo Vecino devia di testa. Handanovic salva con un "tuffo plastico".

Il secondo tempo inizia con dagli stessi ventidue in campo sotto una fitta pioggia. Al cinquantanovesimo i viola conquistano il pareggio. La difesa dell'Inter sale male e Borja Valero si infila tra le linee e batte Handanovic. La Fiorentina trova coraggio e pressa i nerazzurri nella loro metà campo. Si sviluppa un batti e ribatti nella trequarti campo interista senza grandi colpi di scena. Al settantunesimo Perisic rileva Eder. Per il croato subito un'occasione di testa su cross di Palacio con palla messa in angolo dalla difesa viola. All'ottantaduesimo errore di Mazzoleni. Il direttore di gara, espelle Telles con doppio giallo dopo un intervento nettamente sul pallone del laterale brasiliano. Il finale è un assalto dei viola con Babacar in campo a sostituire uno spento Ilicic. Per i nerazzurri in campo D'Ambrosio al posto di Palacio. Al novantesimo i viola trovano il vantaggio proprio grazie ad una rete del senegalese che devia in gol un tiro di Zarate salvato da Handanovic. Rimane solo il tempo per assistere ad un minuto senza un pallone in gioco, con gli addetti al campo incapaci di far proseguire l'azione, e per vedere un cartellino rosso a Mauro Zarate e, dopo il triplice fischio, a Kondogbia.

L'Inter esce sconfitta da Firenze, dopo aver giocato un buon primo tempo e non aver demeritato neppure nella seconda frazione. La classifica, nonostante tutto, è ancora migliorabile. Serve coraggio, cuore e orgoglio nerazzurro. Quello da mettere in campo da sabato sera nella sfida casalinga con la Sampdoria.

FIORENTINA-INTER 2-1
Marcatori: Brozovic (26'), Borja Valero (15' st), Babacar (46' st)

FIORENTINA: 12 Tatarusanu; 32 Roncaglia, 2 Rodriguez, 13 Astori, 28 Alonso; 8 Vecino (42' st Costa 6), 20 Valero; 10 Bernardeschi, 72 Ilicic (42' st Babacar 30), 27 Tello (13' st Zarate 7); 9 Kalinic.
A disposizione: 24 Lezzerini, 33 Sepe, 4 Tomovic, 16 Blaszczykowski, 23 Pasqual, 26 Kone.
Allenatore: Paulo Sousa

INTER: 1 Handanovic; 55 Nagatomo, 25 Miranda, 24 Murillo, 12 Telles (39' st D'Ambrosio 33); 77 Brozovic, 17 Medel, 7 Kondogbia; 23 Eder (26' st Perisic 44), 9 Icardi, 8 Palacio.
A disposizione: 30 Carrizo, 46 Berni, 5 Jesus, 10 Jovetic, 11 Biabiany, 21 Santon, 22 Ljajic, 27 Gnoukouri, 31 Zonta, 97 Manaj.
Allenatore: Roberto Mancini

Ammoniti: Medel (11'), Telles (11', 38' st), Icardi (28'), Alonso (2' st), Brozovic (23' st), Kalinic (30' st)
Espulsi: Telles (38' st), Zarate (49' st), Kondogbia (51' st)

Recupero: 0' - 3'

Arbitro: Mazzoleni
Assistenti: Costanzo, Passeri
IV uomo: Dobosz
Assistenti addizionali: Celi, Mariani

in campo

Tatarusanu 121 Handanovic
Roncaglia 3255 Nagatomo
Rodriguez 225 Miranda
Astori 1324 Murillo
Alonso 2812 Telles
Vecino 877 Brozovic
Valero 2017 Medel
Bernardeschi 107 Kondogbia
Ilicic 7223 Eder
Tello 279 Icardi
Kalinic 98 Palacio

panchina

Lezzerini 2430 Carrizo
Sepe 3346 Berni
Tomovic 45 Jesus
Costa 610 Jovetic
Zarate 711 Biabiany
Blaszczykowski 1621 Santon
Pasqual 2322 Ljajic
Kone 2627 Gnoukouri
Babacar 3031 Zonta
33 D'Ambrosio
44 Perisic
97 Manaj